Mori - 1966 - Sardegna

geonerd

Mori - 1966 - Sardegna

Lo stagno di Calich presso Alghero.

Fot. Sef

hanno una certa importanza per i loro riflessi sulla pescosità delle acque e sulle

migrazioni dei tonni.

I mari sardi sono noti da tempo per l’esistenza di numerosi banchi di corallo,

che si trovano a profondità comprese tra loo e 200 m. distribuiti in modo discontinuo

al margine della piattaforma continentale, specialmente lungo il litorale settentrionale

tra il Capo Caccia e il Capo Testa e dinanzi a quello sud-occidentale. La presenza

di questi banchi corallini insieme alla pescosità delle acque, ha richiamato da tempo

e Ano ad epoca recente pescatori liguri, catalani, livornesi e napoletani con conseguenze

importanti per il popolamento delle coste sarde.

98

More magazines by this user