Mori - 1966 - Sardegna

geonerd

Mori - 1966 - Sardegna

Sardegna nord-orientale, le sierre strutturali sono le più frequenti poiché sono in

rapporto con la presenza dei graniti più duri (granuliti) che l’erosione differenziale

ha messo in sporgenza. Ma importanti sono anche quelle tettoniche dovute a faglie

che hanno isolato zolle allungate, come la cresta di Aggius che domina la conca tettonica

di Tempio e come è forse anche la cresta sommitale del Limbara. Infine le

sierre di erosione si sono formate in corrispondenza dei margini di gradinate divenuti

via via più acuti ed elevati, a pùlpito, per sovrescavazione alla base delle scarpate

marginali. Vi sono poi delle forme intermedie. In alcuni casi l’origine delle

sierre è dovuta a fattori combinati che danno alle creste aspetti quanto mai suggestivi

e vari, come avviene per la cresta che corona il massiccio dei Sette Fratelli, in

parte tettonica con evidenti scarpate di faglia e in parte strutturale perchè tagliata

in filoni di rocce cristalline più dure.

I rilievi granitici sono resi irregolari e scabri da forme di dettaglio dovute alla

frammentazione della loro superficie in blocchi ricoprenti i pendii e accumulati qua

e là in fantastici ammassi. Gli agenti atmosferici li attaccano scolpendovi, soprattutto

per la lenta decomposizione dovuta all’umidità capillare risaliente, nicchie e

Fot. Sef

Paesaggio granitico gallurese presso Arzachena.

III

More magazines by this user