Mori - 1966 - Sardegna

geonerd

Mori - 1966 - Sardegna

di alti versanti scoscesi in disgregazione, come quella del Campidano occidentale

risalente al Würmiano.

La presenza di questi terrazzamenti ha attenuato alquanto le sfavorevoli condizioni

delle pianure, rese acquitrinose nelle parti più depresse о nelle fronti litoranee

dalle inondazioni dei fiumi о da stagni costieri e perciò disertate fino a pochi anni or

sono dalle popolazioni malgrado la fertilità dei loro terreni. In tali condizioni l’insediamento

umano e la viabilità hanno spesso tenuto conto delle migliori possibilità

che i terrazzi alluvionali offrivano.

I gruppi orografici e i loro aspetti geomorfologici.

Data la frammentazione del rilievo in gruppi con fisionomia tanto diversa, occorre

procedere a una loro breve descrizione anche perchè, avendo la ripartizione regionale

della Sardegna base essenzialmente geomorfologica, l’analisi anche sommaria dei lineamenti

verticali, varrà a constatare e precisare l’individualità delle regioni.

Considerando la differenza esistente tra la configurazione verticale delle due metà

longitudinali dell’isola e formando i rilievi orientali un unico complesso, è opportuno

descriverli per primi nella loro interezza per poi esaminare quelli della parte

occidentale.

Fot. Mori

Terrazzi del Campidano di Cagliari tra Sinnai e Selàrgius.

I2I

More magazines by this user