Mori - 1966 - Sardegna

geonerd

Mori - 1966 - Sardegna

ed esistente anche in Corsica tra i 1300 e i 1800 metri. Ma esistono ancora al

limite superiore delle leccete preziosi resti del bosco di Tasso (Taxus taccata)

ultimi testimoni della foresta medio-europea che nell’èra terziaria copriva insieme

ad altre conifere e con Agrifogli giganti i monti della penisola e del massiccio sardocorso.

Questi resti dell’antico bosco di tassi, veri monumenti vegetali, sono stati

segnalati in qualche valle del Gennargentu, ove sono misti ai castagni, in alcuni

punti del Monte Ferru e soprattutto sul versante settentrionale dei Monti del Màrghine,

a Badde Sàlighes.

Per le particolari condizioni di suolo e di clima i boschi si arrestano ad un

livello molto più basso di quanto comporterebbe la latitudine e inferiore a quello

della Corsica.

Un aspetto del mantello vegetale sui monti del Sàrrabus.

Si noti la maggiore densità della vegetazione nel fondovalle.

Fot. Sef

158

More magazines by this user