Mori - 1966 - Sardegna

geonerd

Mori - 1966 - Sardegna

C apitolo S econdo

LA SARDEGNA NEL PASSATO

La preistoria.

L ’origine degli abitatori della Sardegna non è stata sinora definitivamente

chiarita, perchè ricerche e scavi archeologici e paietnologici sistematici non sono

stati ancora effettuati in tutte le parti dell’isola, per quanto studi importanti siano

stati condotti sulla preistoria e sulla protostoria sarda anzitutto dal generale A. de

La Marmora e poi da G. Spano, dal Nissardi, dal Patroni, dal Pais, dal Taramelli

e, recentemente, dal Lilliu, da C. Maxia e dal Pesce. Allo stato attuale delle conoscenze

e pur essendoci molti elementi a favore della possibilità di stanziamenti umani

paleolitici, è accertato che i primi abitatori di cui si sono ritrovate tracce sono genti

neolitiche, appartenenti in massima parte alla stirpe mediterranea, che debbono

aver avuto provenienze diverse.

Infatti nella Gallura sono certo arrivati assai per tempo dalla Corsica elementi

etnici liguri, come provano gli antichissimi reperti neolitici dell’isola di Santo Stefano

nell’arcipelago della Maddalena e all’estremità opposta, sulla più accessibile

costa meridionale, hanno messo piede gruppi umani provenienti dal Mediterraneo

orientale, con i quali potrebbero essere messi in rapporto certi caratteri somatici

ed etnici dei Protosardi, come pure molti toponimi preromani.

Del resto nella famosa necropoli di Anghelu Ruju, nei pressi di Alghero, si

trovano resti umani di diverso tipo in quanto su una massa di elementi dolico-mesaticefali

euroafricani, costituenti il fondo morfologico della gente sarda, si trova

un i6% di elementi brachicefali ritenuti euroasiatici dagli antropologi.

13

More magazines by this user