Mori - 1966 - Sardegna

geonerd

Mori - 1966 - Sardegna

La coltura degli agrumi è una tra le poche colture arboree irrigue della Sardegna

che, a prescindere dalla limitata presenza del cedro, segnalata fin dal secolo IV d. C.,

fu introdotta nel secolo XIV dagli Aragonesi prima lungo la Vega di Milis, nelrOristanese

e più tardi a San Sperate, alle spalle di Cagliari, in località particolarmente

adatte per natura del terreno, condizioni climatiche e disponibilità di acque torren-

Veduta aerea del Campidano di Milis

con le oasi di aranceti lungo i corsi d’acqua.

Fot. Com. aer. della Sardegna

402

More magazines by this user