Mori - 1966 - Sardegna

geonerd

Mori - 1966 - Sardegna

• ^ • * ' 1 ■ .ILÍL . ' І І :і£ІЖЬ* і’,''-іІ ' > ; ^ - ' ' ' ,

Resti della chiesa bizantina di Mesumundu presso Síligo.

Fot. Sef

dal governo centrale. Esso fu tirannico e oppressivo per le concussioni e vessazioni

sistematiche dei magistrati mandati da Bisanzio e per il progressivo abbandono in

cui furono lasciate le popolazioni. In questa triste situazione, che risulta chiaramente

dalle lettere di Gregorio Magno, spicca tanto più l’opera intensa e multiforme svolta

dal grande pontefice, che da un lato si fece interprete verso l’Imperatore dei disagi

della popolazione e dall’altro dispose una serie di provvedimenti per la diffusione

della religione cristiana e il rafforzamento e l’organizzazione della Chiesa cattolica

nell’isola: la conversione dei Barbaricini, la fondazione dei primi cenobi, la restaurazione

della disciplina ecclesiastica nel clero e l’affermazione dell’autorità del me-

40

More magazines by this user