Mori - 1966 - Sardegna

geonerd

Mori - 1966 - Sardegna

F o t. S c f

Thiesi. Panorama.

dell’altopiano della Gampeda stanno i più recenti basalti delle colate vulcaniche quaternarie.

Queste ultime dominano il paesaggio del territorio di Torralba e di Giave:

coni regolari, dai crateri perfettamente conservati, come il Monte Austidu, il Pelao,

il Figuini, si ergono isolati nell’altopiano, giustificando il nome di « Alvernia sarda»

dato a quest’area. In complesso essi tendono a disporsi a semicerchio, intorno a una

conca pianeggiante d’erosione, il « Campu Giavesu », in cui il deflusso difficoltoso e

la natura impermeabile delle alluvioni avevano determinato la formazione di vasti

acquitrini: oggi l’apertura di un emissario, lo scavo di una rete di canali di scolo

e la sistemazione dei vari corsi d’acqua hanno restituito quest’area all’agricoltura.

Un’altra zona di bonifica è quella di Santa Lucia, a nordest di Bonorva.

523

More magazines by this user