Mori - 1966 - Sardegna

geonerd

Mori - 1966 - Sardegna

La Basilica di Santa Giusta, del XII secolo,

Cattedrale dell’antica diocesi.

F o t. M o n

Nel Campidano centrale i centri più cospicui sono San Gavino, Gùspini e Villacidro.

San Gavino Monreale (8300 ab.) è situato proprio al centro della pianura,

in vicinanza del colle paleozoico coi resti del famoso Castello di Monreale, una delle

piazzeforti del Giudicato di Arborèa. Il territorio circostante ha un’economia prospera

e variata, perchè si trova in eccellente posizione sia rispetto alla circostante oasi arborata

(mandorli, fichi, olivi, vigneti), dove si pratica anche la caratteristica coltura

dello zafferano, sia rispetto alle vicine miniere di Montevecchio che inviano tutti i

propri minerali di piombo argentifero alla grande fonderia di San Gavino.

Ai piedi di un contrafforte del Monte Arcuentu, in un territorio ricco di resti

preistorici e romani, sorge Gùspini (ii.ooo ab.), che è un tipico centro ad economia

mista agricolo-mineraria essendo abitato da minatori, agricoltori della sottostante

bonifica di Gùspini-Pabillonis e pastori. Più a sud Gonnosfanàdiga (7800 ab.)

582

More magazines by this user