Mori - 1966 - Sardegna

geonerd

Mori - 1966 - Sardegna

L a questione ippica m ilitare e la produzione del cavallo in Sardegna (Milano, 1910); A. C a m p u s,

Problem i zootecnici s a rd i: l'allevam ento della pecora (Piacenza, 1929); F. P a ssin o , L e vicende dell’

allevam ento della pecora sarda («Nuovi Ann. Agrie. », XLV, 1936); G. D e l l a M a r ia , Antichissim e

vicende della razza bovina sarda (« Riv. Zootecn. », XIII, 1936).

La vastità, la rapidità e la complessità che hanno caratterizzato le bonifiche della Sardegna hanno

ostacolato la preparazione di uno studio di insieme sull’argomento; prevalgono pertanto gli studi

di carattere particolare. Un buon quadro delle bonifiche fino al 19 3 7 è quello di G. V o l p e , L e

bonifiche in Sardegna (« Bonif. e Colonizzaz. », I, 19 3 7 ); ad essi sono da aggiungere i lavori di

A. S e r p ie r i, L e leggi sulla bonifica integrale nel quinto anno di applicazione (Roma, 19 35), di F. P a s­

sin o , L a bonifica integrale in Sardegna (« Atti XII Congr. Geogr. Ital. », Cagliari, 19 35) e di A. V il l a ,

L a bonifica sarda (« Riv. Bonif. Integr. e Acque Pubbl. », XVIII, 19 34). Fra gli studi di dettaglio

ricordiamo: V. B e r t a r e l l i, L o stabilimento Vittorio Em anuele di S an lu ri (nel voi. «Terra Promessa»,

Milano, 19 2 2 ); In., Il consorzio di bonifica del territorio a destra del fium e Tirso (Cagliari, 19 3 2 ); F. P a s­

sin o , L a bonifica e Г utilizzazione industriale dello stagno di S an ta G illa presso C aglia ri (e altre

bonifiche sarde) (« Op. Pubbl.», V, 19 3 5 ); S. S c ip io n i, L a bonifica della Trexenta (Spoleto, 19 4 1);

P. C a s in i, L a bonifica di M ussolinia in Sardegna (« Quad. Ital. », XI, 1942).

Ancora scarsissimi i contributi sulle bonifiche e le trasformazioni fondiarie e agrarie recenti,

tra cui ricordiamo lo scritto di E. P a m p a l o n i, L a riform a in Sardegna (Sassari, 1953) e la descrizione

delle opere nei principali centri di colonizzazione contenuta nei volumi della C assa p e r il M e z ­

zo g io r n o , D odici a n n i: 1950-62 (Bari, 1962). Sugli interventi in singole parti si vedano, oltre

all’articolo già citato di A l b . M o ri sui laghi serbatoio del medio Flumendosa: F. C l e m e n t e , Note

sulle recenti trasform azioni del paesaggio umano nella Sardegna settentrionale («Atti XVII Congr.

Geogr. Ital.», Bari, 1957); E. Di Cocco, Il C am pidano di C aglia ri (Bologna, 1957); V. M o r a n i,

L a bonifica di A rborea in Sardegna (Sassari, 1957).

L ’irrigazione in particolare è stata trattata nei suoi diversi aspetti in Problem i d ell’irrigazione in

Sardegna (Sassari, 19 56) e in L e irrigazioni in Ita lia (Roma, 1 9 3 1 ; cap. sulla Sardegna di R. S ir c h ia ).

Si vedano anche i lavori di G. S e g h e t t i, Irrigazione in provincia di Sassari (Sassari, 19 25) e

G. SiROTTi, L a piccola irrigazione nella provincia di C agliari (Cagliari, 19 35).

Per la pesca marittima v. P. M o la, I nostri paesaggi e i nostri centri pescherecci (« Boll. Pesca

Piscicolt. Idrobiol. », V ili, 1932); e A l b . M o r i, L a pesca marittim a in Sardegna («Studi Sardi», IX,

1940). Per la pesca nelle acque interne v. ancora P. M o la, G eografia sarda peschereccia (« Boll.

Pesca Piscicolt. Idrobiol. », XII, 1936); e, più di recente, i due articoli di B. S pa n o , L a pesca di

stagno in Sardegna (« Boll. Soc. Geogr. Ital. », XCI, 1954) e L a pesca flu vio -lacu a le in Sardegna

(Ibidem, XCIII, 1956); si veda anche il volumetto della Sv im e z, I laghi salsi della Sardegna (Roma,

1957). Le pesche speciali sono state trattate da C. P aro n a, Il corallo in Sardegna («Ann. Minist.

Agricolt. Ind. Comm.», 1882) per il corallo; da P. A m a t, L a pesca del tonno in Sardegna («Riv.

Econ. Sard. », I, 1877) e da F. A n g o t z i, L ’industria delle tonnare in Sardegna (Bologna, 1901) per il

tonno; da R. Sa n t u c c i, L a pesca dell’aragosta in Sardegna («Riv. Comit. Talassogr. Ital.», 1928)

per l’aragosta; infine B. S pa n o , L ’industria m itilicola a O lbia («Universo», XXXIV, 1954) si è

occupato deU’allevamento dei mitili.

C a p it o lo XII. L ’attività industriale e commerciale. — Non esiste un lavoro d’insieme che

consideri, sotto tutti gli aspetti economici ed antropici, l’industria isolana, avendo quelli eseguiti

fino ad ora interesse sempre parziale. Per un esame della situazione industriale sarda nei secoli

passati bisogna rifarsi ai lavori generali già ricordati di A m at e B r a n c a, nonché, per il periodo

sabaudo, a quello di R. Di Tucci, L ’industria e il commercio in Sardegna durante il ministero del

conte Bogino («Studi Econ. Giur. Univ. Cagliari», XVIII, 1929).

La situazione precedente la seconda guerra mondiale è stata delineata nelle sue linee fondamentali da

R. B in a g h i, L a distribuzione delle industrie in Sardegna (« Atti XII Congr. Geogr. Ital. », Cagliari, 19 35).

6 5 6

More magazines by this user