Mori - 1966 - Sardegna

geonerd

Mori - 1966 - Sardegna

Per effetto di un intenso vulcanismo in rapporto con le fratture verificatesi in

questo stesso periodo, la parte settentrionale della grande fossa longitudinale dal

bacino del Temo al Coghinas fu ricolmata nell’Oligocene da vasti e potenti espandimenti

tabulari di materiali vulcanici svariati (andesiti, trachiti, lipariti e tufi relativi

chiamati in complesso dal La Marmora col termine di trachiti antiche) che

in minor misura si effusero anche nella parte centrale, con nuclei nel Monte Ferru

e nel Monte Arci e sull’angolo sud-occidentale cioè nel Sulcis e nelle isole di

San Pietro e di Sant’Antioco.

Fot. Sef

Il vallone del Rio San Girolamo presso Ussassài

dominato da zolle della copertura calcarea mesozoica.

73

More magazines by this user