Gleason - Eichenberger Gewinde AG

gewinde

Gleason - Eichenberger Gewinde AG

LA PAROLA ALL'AZIENDA

Viti a ricircolo di sfere

dalla miniaturizzazione ai grandi formati

Su particolare richiesta di un

diente, Eichenberger Gewinde

ha rivisitato e cambiato il proprio

processo produttivo, per poter

fornire viti a ricircircolo di sfere

dei diametro di 40 mm.

III Cinzia Piannell

ella sua accezione piu ampia,

il cancelte di miniaturizzazione

ha assunta da

tempo una connotazione

chiave. E non solo nel

mondo industriale. In esso,

tuttavia. rivestono un ruolo fondamentale le

tendenze ehe il mercato invita a seguire e le esigenre

da soddisfare. E eiD aecade. per esempio.

tra i produttori di componenti, in particolare

in campo meccanico, realti sempre piu orientata

alla miniaturizzazione. Approccio seguito

anehe da Eiehenberger Gewinde eon le sue viti

a ricircolo di sfere. eio ehe e piccolo "sembra

essere di modi: dunque, ma cosa accade se

un diente si pone "allestremitä. opposta"? Puntando

eioe ad ingrandire? ehe cosa avviene se

cio contrasta con la propria filosofia aziendale?

Bisogna earnbiare filosofia 0 laseiare il eliente?

Vediamo phi da vicino questo aspetto con un

easo pratieo ehe ha vista un cliente dell'azienda

svizzera ampliare Ia propria serie d.i unitalineari

(venendo incontro a sua volta allesigenza d.i un

cliente). Stiarno parlando di unitä in cui i eariehi

da traslare si aggirano nellordine di qualehe

tonnellata. e ehe. quindi. giocoforza necessitano

di adeguate dimensioru. I componenti in se non

rappresentano un probierna. I'unieo dettaglio.

ehe tutto deve essere realizzato in una scala un

po' piu grande. E fuori luogo ehe per le viti a ricircolo

di sfere con diametro 40 mm esista gia

una vasta schiera d.i produttori. La realizzazione

BI Organi di trasmissione -Iuglio 2012

di un tale tipo di vite •• infatti. 10 stato dell'arte;

a1trettanto vale per il materiale da lavarare. Dove

sta allara il probIerna?

Un'opportunita di crescita

Qualsiasi produttore di viti, siano esse rullate, filettate

0 rettificate, deve in primo luogo, esaminare

attentamente le specifiche ricrueste. Si tratta

di viti speciali? Tl materiale e facile da lavorare?

Ci sono problemi di geometria? Con la "maxi

vite" non emergeva nulla di tutto cia. Pertino i

progettisti di Eichenberger non avevano intravisto

problemi di natura tecnica in tale progetto

ma, ci6 nonostante, alcuni dubbi persistevano.

Quale allora il motivo? Come gia menzionato,

da anni I'azienda segue la filosofia della miniaturizzazione.

Tutto il processo produttivo e stato

pensato e organizzato per produrre tutto piu in

piccolo, con ingombri piu eontenuti, e in strutture

a filigrana. propria come riehiesto da tempo

da! mercato. In questo senso, l'assortimento non

ha pertanto mai previsto un articolo cos1 grosso

come la vite a rieircolo di sfere da 40; inoltre ••

utile ribadire la presenza di numerosi fomitori

in questo campo. Come comportarsi, tuttavia,

quando un diente pretende una cosa a tutti i

costi? Tornando all'esempio in esame, il diente

non aveva dubbi: accanto a tutte le altre viti gia

utilizzate. voleva anehe questo "gigante Goli." e.

soprattutto, 10 pretendeva dallo stesso fornitore.

Eichenberger ha accolto questa ric4iesta come

una sfida. Innanzitutto.l'amminist'tdione dell'azienda

svizzera ha dovuto fare una riflessione

interna: in sintesi, giunti a questo punto e con

oltre mezzo secolo di esperienza alle spalle, valeva

verarnente la pensa riformulare la filosofia

di successo della miniaturizzazione perseguita

per anni? Sarebbe stata una scelta vineente quella

di pereorrere una strada ehe gia a1tri praticano?

Allo stesso tempo, i vertici de1l'azienda si

sono posti il problema delle attrezzature e del

know-how dei dipendenti. In altre parole. bisognava

seguire una filosofia e un modus operandi

eonsolidato 0 accogliere la richiesta deI diente

Weitere Magazine dieses Users
Ähnliche Magazine