Zeitschrift für romanische Philologie

scans.library.utoronto.ca

Zeitschrift für romanische Philologie

II Codice De Cruyllis-Spatafora

in anlico siciliano, del sec. XIV, contenente

La Mascalcia di Giordano Ruffo.

Prefazione.

Questo Codice, che e posseduto dal Signor Pietro Lanza,

Principe di Trabia e Bulera, e stato gia da me illustrato * in qiianto

riguarda la sua fönte e la sua importanza. II punto principale,

che ho sicuramente messo in sodo, e questo, che il manoscritto

De Cruyllis-Spatafora contiene una pura e semplice traduzione,

in antico siciliano, di Jordani Ruffi De mediciiia equorum.

La data precisa del codice, quäle ci e offerta da esso medesimo,

h. il 1368. Ma si potrebbe supporre che il testo siciliano

risalga anche a epoca un po' piü antica. Infatti, sebbene nel nostro

manoscritto non si faccia in nessun luogo menzione di Giordano

Ruffo, e chi si da vanto di aver composto il trattato sia Bartolomeo

Spatafora, da Messina, pure esso c intitolato: Itbru di la Manis-

calchia di li caualli di In magnificu Johanni de Cruyllis. E presumibile

dunque che Bartolomeo Spatafora abbia trascritto una

traduzione di Giordano Ruffo, fatta da De Cruyllis; traduzione che

potrebbe essere stata siciliana, perche il gentilizio Crnillas, che ha

origine spagnuola, e pur comunissimo in Sicilia. Coraunque si

voglia, c certo che la doppia denominazione, De Cruyllis-Spaiafora

h. quella che meglio conviene al nostro codice.

Questo ha raolta importanza, perch6 ci offre un testo genuino

di antico siciliano, prezioso per le ricerche delle evoluzioni fone-

tiche e graramaticali di questo dialetto, e talvolta anche per

le ricerche di etimologia romanza. Ha pure importanza speciale

rispetto alle altre versioni di Giordano Ruff"o, per ein che riproduce,

nei 7 fogli che precedono il testo del trattato, 80 figure colorate

di varie forme di morsi, le quali figure doveano esistere nel primo

manoscritto di Ruffo. Mi rincresce non potere qui annettere la

riproduzione di tali figure, e rimando al luogo citato della Romania

chi voglia averne una idea; qui riproduco pero le diciture che

sono scritte sopra ogiii figura.

In Romania, Paris, E.Bouillon, 1904, 368 segg.

Weitere Magazine dieses Users
Ähnliche Magazine