Note sintetiche sull'Unione Europea - Indice - polo euromediterraneo

poloeuromediterraneo.it

Note sintetiche sull'Unione Europea - Indice - polo euromediterraneo

L’Unione europea in breve

L’obiettivo delle presenti note sintetiche è offrire

ai non addetti ai lavori una panoramica generale

sull’integrazione europea e sul contributo del

Parlamento europeo a tal fine.

Di recente sono state inserite online nuove

note sintetiche su temi attuali e sugli sviluppi

registrati nel corso degli ultimi anni, quali le

riforme istituzionali introdotte per preparare

l’adesione della Bulgaria e della Romania, le

nuove prospettive finanziarie, la parità tra

donne e uomini, le politiche in materia di asilo e

immigrazione, la gestione delle frontiere esterne,

la cooperazione giudiziaria civile e penale, la

politica relativa allo sport, la strategia di Lisbona,

la politica europea di vicinato, il Caucaso

meridionale (Armenia, Azerbaigian, Georgia),

e l’Asia centrale.

Con circa 165 note a disposizione, il lettore

troverà una delle migliori fonti di informazione in

materia istituzionale e politica.

Il contenuto delle note è strutturato in sei grandi

temi, vale a dire: il sistema di funzionamento

dell’Unione europea; l’Europa dei cittadini; il

mercato interno; le politiche comuni; l’unione

economica e monetaria; le relazioni esterne

dell’Unione.

Le note sintetiche sono aggiornate

periodicamente sul sito Internet del Parlamento

europeo in francese, inglese e tedesco

(http://www.europarl.europa.eu).

�������������������

Prezzo in Lussemburgo (IVA esclusa): 40 EUR

BA-AA-08-001-IT-C

Note sintetiche sull’Unione europea – EDIZIONE 2009

EDIZIONE 2009

Note sintetiche

sull’Unione europea


Pubblicazioni gratuite:

Come procurarsi le pubblicazioni dell’Unione europea

• sul sito Internet EU Bookshop (http://bookshop.europa.eu);

• presso le rappresentanze o delegazioni della Commissione europea. È possibile ottenere le loro coordinate consultando

il sito http://ec.europa.eu o inviando un fax al numero +352 2929-42758.

Pubblicazioni destinate alla vendita:

• sul sito Internet EU Bookshop (http://bookshop.europa.eu);

• in libreria, indicando il titolo, l’editore e/o il numero ISBN;

• contattando direttamente uno dei nostri agenti di vendita. È possibile ottenere le loro coordinate consultando il sito

http://ec.europa.eu o inviando un fax al numero +352 2929-42758.


EDIZIONE 2009

Note sintetiche

sull’Unione europea


Provenienza delle immagini:

Immagine «Cartina»: © Digital Vision — Col. Antique maps

Immagine «La Giustizia»: «Vignettes typographiques» Deberny et cie

Immagine «Mercurio»: BNF/Gallica — «La métamorphose d'Ovide figuré», 1557

Immagine «Colonna»: BNF/Gallica — «L'arquitecture ou Art de bien bastir, de Marc Vitruve Pollion», 1547

Immagine «Monete»: BNF/Gallica — «Le billon d'aur et d'argent», 1552

Immagine «Navi»: BNF/Gallica — Illustrations de «Nova typis transact navigatio…», 1621

Manoscritto terminato nell’agosto del 2008

Pubblicazione disponibile in francese, inglese, italiano, polacco, spagnolo e tedesco

Il manoscritto non è vincolante per il Parlamento europeo in quanto istituzione

Autore della pubblicazione: Parlamento europeo

Funzionario responsabile: Ismael OLIVARES MARTÍNEZ, direttore

Redattori: ANDREANELLI Moira, ANDREICA Dana Maria, ANGELIDIS Angel, ANTOINE-GRÉGOIRE Jean-Louis,

APAP Johanna, ASIKAINEN Aila, BAHR Christine, BATTA Denis, BAUER Lothar, BAVIERA Saverino, BOEHNE

Thomas, BOSCHE Lars, BRAUN Judith Marion, BURSI Camilla, CALERS Hélène, CAMENEN François-Xavier,

CAPRILE Anna, CASALPRIM-CALVÉS Eva, CHAMBERS Graham, COMFORT Anthony, CRANFIELD Mairéad, CSÁSZI

Levente, DALSGAARD Jens, D’ANGELO Sandro, DANKLEFSEN Nils, DELAUNAY Dominique, DOUAUD Armelle,

DUDRAP Thomas, EFTHYMIOU Maria, ENGSTFELD Paul, FULMINI Azelio, GADZHEVA Maya, GENTA Claire,

GHIATIS Georgios, GONZÁLEZ MONTES Ángela, GOOSEENS Yanne, GROTTI Marie-Claude, GYÖRFFI Miklós,

HEINZEL Huberta, HERNANDEZ-SANZ Ivan, HYLDELUND Karin, IBORRA MARTÍN Jesús, IPEKTSIDIS Charalampos,

ITZEL Constanze, JAVELLE François, KAMERLING Josina, KAMMERHOFER Christa, KARAPIPERIS Théodoros,

KATSAROVA Ivanna, KAUFFELD Karin, KOWALKOWSKA Beata, KRAUSS Stefan, KRISTOFFERSEN Niels, LEHMANN

Wilhem, LENSEN Anton, LÓPEZ ÁLVAREZ Olalla, LUCCHESE Anna, MACEDO Gonçalo, MAKIPAA Arttu, MASSOT

MARTÍ Albert, Mc AVOY Robert-Francis, MECKLENBURG Karsten, MENEGHINI Gianpaolo, MUSTAPHA-PACHA

Mourad, NEVES Pedro, NUTTIN Xavier, OFFERMANN Klaus, OIKARINEN Jarmo, OLIVEIRA-GOUMAS Béatriz,

OLIVERT-AMADO Ana, OSTA-GAMEZ Rafaël, PABST Rheinhart, PACHECO Jose-Luis, PALINKAS Peter, PANIZZA

Roberta, PATTERSON George, QUILLE Gérard, RICHARD Pierre, RICHTER Jochen, ROSE Bryan, SCHELLING

Margret , SCHULZ Stefan, SOAVE Piero, SOSA IUDICISSA Marcello, SOURANDER Dag, SPINEI Cristina, SUBBAN

Andréa, TALSMA Adrian, TRONQUART Jean-François, TROUVÉ-TEYCHENNÉ Odile, VALENTINI Maria Rosaria ,

VENTUJOL Philippe, VITREY Anne, WELIN Monika, WERNER Helmut, WINTHER Pernille, WITTENBERG John

Coordinatori: Jari ERHOLM, Isaac GONZÁLEZ GARCÍA

Assistenti: Jackie BISCAUT, Beatrice MACIAS LASO

Europe Direct è un servizio a vostra disposizione per aiutarvi

a trovare le risposte ai vostri interrogativi sull’Unione europea

Numero verde unico (*):

00 800 6 7 8 9 10 11

(*) Alcuni gestori di telefonia mobile non consentono l’accesso ai numeri 00 800 o non ne accettano la gratuità.

Numerose altre informazioni sull’Unione europea sono disponibili su Internet consultando il portale Europa

(http://europa.eu).

Una scheda bibliografica figura alla fine del volume.

Lussemburgo: Ufficio delle pubblicazioni ufficiali delle Comunità europee, 2009

ISBN 978-92-823-2472-1

© Comunità europee, 2009

Riproduzione autorizzata con citazione della fonte.

Printed in Spain

St a m p a t o su c a r t a s b i a n c a t a s e n z a c l o r o


Avvertenza ai lettori

La prima pubblicazione delle note sintetiche risale al 1979, in occasione delle prime

elezioni dirette del Parlamento europeo e la presente edizione 2009 è la dodicesima.

Analogamente alle edizioni precedenti, anche in questo caso si è cercato in ogni modo di

trasmettere ai non addetti ai lavori una panoramica esauriente dell’integrazione europea e

del contributo del Parlamento a tale processo. In tale ottica è stata privilegiata un’esposizione

semplice, chiara e concisa, in un formato quanto più possibile coerente e diretto.

Nel complesso la pubblicazione ha subito solo lievi modifiche in termini di struttura e

dimensioni (165 note sintetiche). Naturalmente sono stati inclusi gli sviluppi degli ultimi

anni, quali la riforma della politica agricola comune, il cambiamento climatico e la crescita

del mercato interno. Per i riferimenti agli articoli dei trattati (trattato istitutivo della Comunità

europea e trattato sull’Unione europea) è stato utilizzato il nuovo sistema di numerazione

introdotto con il trattato di Nizza, ma sono citati anche i cambiamenti introdotti dal trattato

di Lisbona.

Questa nuova pubblicazione riflette la situazione legislativa al mese di agosto 2008, data

limite per la stesura dei testi rivisti.

Oltre all’aggiornamento delle note sintetiche, la presente pubblicazione intende offrire un

ulteriore miglioramento della leggibilità e, di conseguenza, del valore di tali documenti

per il lettore ai fini di una panoramica veloce e al contempo sufficientemente esauriente

dei progressi compiuti negli ambiti principali dell’integrazione europea. Per eventuali

approfondimenti, si rimanda il lettore a documenti più specialistici, inclusi gli atti del

segretariato del Parlamento.

Come nelle edizioni precedenti, ogni nota sintetica è identificata da un codice numerico,

di solito a tre cifre, di cui le prime due indicano la sezione e il capitolo del documento.

Un analogo sistema di numerazione è stato adottato anche per i riferimenti incrociati ad

altre note sintetiche — citati al termine dei relativi periodi — e per l’indice all’inizio della

pubblicazione, che riporta un elenco delle note sintetiche ordinate per sezione e capitolo.

Da ultimo, si ricorda che presso l’Ufficio delle pubblicazioni ufficiali delle Comunità europee

è disponibile un CD-ROM contenente le note sintetiche in 21 lingue ufficiali dell’Unione

europea e che, sul sito web del Parlamento (http://www.europarl.europa.eu), le versioni in

lingua francese, inglese e tedesca sono sottoposte a un regolare aggiornamento.

Segretariato del Parlamento europeo

Marzo 2009

3


Note sintetiche sull’Unione europea

L’Unione europea in breve

obiettivo delle presenti note sintetiche è offrire ai non addetti ai lavori una panoramica generale

L’ sull’integrazione europea e sul contributo del Parlamento europeo a tal fine.

Di recente sono state inserite online nuove note sintetiche su temi attuali e sugli sviluppi registrati nel

corso degli ultimi anni, quali le riforme istituzionali introdotte per preparare l’adesione della Bulgaria e

della Romania, le nuove prospettive finanziarie, la parità tra donne e uomini, le politiche in materia di

asilo e immigrazione, la gestione delle frontiere esterne, la cooperazione giudiziaria civile e penale, la

politica relativa allo sport, la strategia di Lisbona, la politica europea di vicinato, il Caucaso meridionale

(Armenia, Azerbaigian, Georgia) e l’Asia centrale.

Con circa 165 note a disposizione, il lettore troverà una delle migliori fonti di informazione in materia

istituzionale e politica.

Il contenuto delle note è strutturato in sei grandi temi, vale a dire: il funzionamento dell’Unione europea;

l’Europa dei cittadini; il mercato interno; le politiche comuni; l’unione economica e monetaria; le

relazioni esterne dell’Unione.

1

2

3

Il funzionamento dell’Unione europea

L’Unione europea (UE) dispone di un potere

legislativo ed esecutivo e di un sistema

giudiziario indipendenti, sostenuti e

completati da altre istituzioni e organi. Le

regole e le procedure di decisione in seno

all’UE sono definite nei trattati. Al fine di

conseguire i propri obiettivi, l’Unione è

dotata di un proprio bilancio.

L’Europa dei cittadini

Per i cittadini dell’UE il diritto di circolare,

stabilirsi e lavorare liberamente sul territorio

dell’Unione può essere considerato

semplicemente garantito, ma per poter

esercitare in pieno tale diritto, è necessario

istituire e proteggere efficacemente i diritti

fondamentali all’interno dell’Unione.

Il mercato interno

Con la soppressione delle antiche barriere, le

persone, le merci, i servizi e i capitali

circolano in Europa altrettanto liberamente

che entro i confini di uno Stato membro.

Grazie all’eliminazione degli ostacoli e

all’apertura dei mercati nazionali, molte più

imprese possono entrare nel gioco della

concorrenza.

4

5

6

Le politiche comuni

Al fine di parlare con una sola voce, l’UE ha

elaborato varie politiche e azioni che tutti i

paesi membri si impegnano a seguire.

Queste «politiche comuni» riguardano

l’intera Unione e mirano a obiettivi comuni.

L’unione economica e monetaria

L’unione economica e monetaria è il risultato

di un lungo processo il cui obiettivo consiste

nell’armonizzazione delle politiche

economiche e monetarie degli Stati membri

dell’Unione e nell’introdurre una moneta

unica, l’euro. Sedici Stati membri hanno già

adottato l’euro, che è pertanto utilizzato

quotidianamente da oltre la metà dei

cittadini europei.

Le relazioni esterne dell’Unione

Il peso economico, commerciale e finanziario

dell’UE ha conferito all’Unione stessa un

posto di primo piano sulla scena

internazionale. L’UE ha tessuto una rete di

accordi bilaterali e multilaterali con la

maggior parte dei paesi e delle regioni del

mondo. La politica estera e di sicurezza

comune è uno degli strumenti delle relazioni

esterne dell’Unione europea.

5


Indice

1

1.1. Evoluzione storica

dell’integrazione europea, 13

1.1.1. I trattati istitutivi, 13

1.1.2. Sviluppi intervenuti sino all’Atto

unico europeo, 14

1.1.3. I trattati di Maastricht e di

Amsterdam, 18

1.1.4. Il trattato di Nizza e la convenzione

sul futuro dell’Europa, 21

1.1.5. Il trattato che adotta una

Costituzione per l’Europa, 25

1.1.6. Il trattato di Lisbona, 29

1.2. Principali caratteristiche

dell’ordinamento giuridico

comunitario, 33

1.2.1. Fonti e portata del diritto

dell’Unione europea, 33

1.2.2. Il principio di sussidiarietà, 36

2

Il funzionamento dell’Unione europea

2.1. Il rispetto dei diritti fondamentali

nell’Unione europea, 93

2.2. I cittadini dell’Unione e i loro

diritti, 96

3

L’Europa dei cittadini

Il mercato interno

3.1. Principi e attuazione generale

del mercato interno, 109

3.2. Le libertà centrali del mercato

interno, 112

3.2.1. La libera circolazione

delle merci, 112

3.2.2. La libera circolazione

dei lavoratori, 115

3.2.3. La libertà di stabilimento, la

libera prestazione dei servizi e il

riconoscimento reciproco delle

qualifiche, 119

1.3. Le istituzioni e gli organi

dell’Unione europea, 39

1.3.1. Il Parlamento europeo: evoluzione

storica, 39

1.3.2. Il Parlamento europeo: poteri, 41

1.3.3. Il Parlamento europeo:

organizzazione e

funzionamento, 43

1.3.4. Il Parlamento europeo: modalità di

elezione, 45

1.3.5. Il Parlamento europeo: relazioni con

i parlamenti nazionali, 48

1.3.6. Il Consiglio, 50

1.3.7. Il Consiglio europeo, 52

1.3.8. La Commissione, 55

1.3.9. La Corte di giustizia e il Tribunale di

primo grado, 58

1.3.10. La Corte dei conti, 62

2.3. La libera circolazione delle

persone, 97

2.4. Il diritto di voto e di

eleggibilità, 102

3.2.4. La libera circolazione

dei capitali, 123

3.3. Le norme di concorrenza, 125

3.3.1. La politica generale in materia

di concorrenza e le pratiche

concordate, 125

3.3.2. Abusi di posizione dominante e

controllo di associazioni

di imprese, 129

3.3.3. Aiuti di Stato, 132

3.3.4. Imprese pubbliche e servizi di

interesse generale, 135

1.3.11. Il Comitato economico e sociale

europeo, 64

1.3.12. Il Comitato delle regioni, 65

1.3.13. La Banca europea per gli

investimenti, 66

1.3.14. Il Mediatore europeo, 69

1.4. Procedure decisionali, 72

1.4.1. Procedure decisionali

sovranazionali, 72

1.4.2. Procedure decisionali

intergovernative, 75

1.4.3. La procedura di bilancio, 77

1.5. Finanziamento, 80

1.5.1. Le entrate e le spese dell’Unione, 80

1.5.2. Il quadro finanziario pluriennale, 83

1.5.3. L’esecuzione del bilancio, 86

1.5.4. Il controllo del bilancio, 88

2.5. Il diritto di petizione, 103

3.4. Ravvicinamento delle

legislazioni, 139

3.4.1. Appalti pubblici, 139

3.4.2. Diritto societario, 142

3.4.3. Servizi finanziari: la procedura

Lamfalussy. Origine e applicazione

pratica, 146

3.4.4. Servizi finanziari: legislazione

importante, 148

3.4.5. Proprietà intellettuale, industriale

e commerciale, 151

7


4.1. La strategia di Lisbona, 157

4.2. La politica agricola comune, 160

4.2.1. Il trattato di Roma e i fondamenti

della politica agricola comune, 160

4.2.2. Riforma della politica agricola

comune, 162

4.2.3. Il primo pilastro della politica

agricola comune: I. L’organizzazione

comune del mercato unico, 165

4.2.4. Il primo pilastro della politica

agricola comune: II. Sostegno

diretto alle aziende, 169

4.2.5. Il secondo pilastro della politica

agricola comune: politica di

sviluppo rurale, 172

4.2.6. Il finanziamento della politica

agricola comune, 175

4.2.7. Gli aspetti esterni della politica

agricola comune: l’accordo

sull’agricoltura dell’Organizzazione

mondiale del commercio, 178

4.2.8. Il Doha Round e l’agricoltura, 180

4.2.9. La politica agricola comune

e il trattato di Lisbona, 184

4.2.10. La politica agricola comune

in cifre, 187

4.3. La politica forestale, 192

4.3.1. La strategia forestale europea:

quadro generale, 192

4.3.2. La strategia forestale europea:

principi e azioni, 195

4.4. La politica comune della

pesca, 196

4.4.1. La politica comune della pesca:

origini e sviluppo, 196

4.4.2. La conservazione delle risorse

alieutiche, 199

4.4.3. La politica strutturale della pesca, 201

4.4.4. Relazioni internazionali nell’ambito

della pesca, 204

4.4.5. Controllo e attuazione della politica

della pesca, 206

4.4.6. La politica comune della pesca

in cifre, 209

4.5. La politica regionale

e di coesione, 210

4.5.1. La coesione economica

e sociale, 210

4.5.2. Il Fondo europeo di sviluppo

regionale, 214

4.5.3. Il Fondo di coesione, 217

4.5.4. Il Fondo di solidarietà, 219

8

4

Le politiche comuni

4.6. La politica dei trasporti, 222

4.6.1. La politica dei trasporti: principi

generali, 222

4.6.2. Trasporti terrestri: accesso al

mercato, 225

4.6.3. Trasporti terrestri: armonizzazione

della legislazione, 228

4.6.4. Trasporti su strada: norme sul

traffico e sicurezza, 231

4.6.5. Trasporto aereo: accesso

al mercato, 234

4.6.6. Trasporto aereo: concorrenza

e diritti dei passeggeri, 236

4.6.7. Trasporto aereo: regole di traffico

e sicurezza, 239

4.6.8. Trasporto marittimo: accesso

al mercato e concorrenza, 241

4.6.9. Trasporto marittimo: regole

di traffico e sicurezza, 244

4.6.10. Trasporto sulle vie navigabili

interne, intermodalità

e logistica, 247

4.7. Le reti transeuropee, 250

4.7.1. Le reti transeuropee:

orientamenti, 250

4.7.2. Il finanziamento delle reti

transeuropee, 253

4.8. La politica industriale, 256

4.8.1. Principi generali della politica

industriale dell’Unione europea,

256

4.8.2. Industria siderurgica, 258

4.8.3. Industria cantieristica navale, 261

4.8.4. Industria automobilistica, 264

4.8.5. Industria chimica

e farmaceutica, 267

4.8.6. Industria aerospaziale, 270

4.8.7. Industria degli audiovisivi, 274

4.8.8. Tecnologie dell’informazione, 278

4.8.9. Industria delle biotecnologie, 283

4.8.10. Industria militare, 286

4.9. La politica sociale e

dell’occupazione, 289

4.9.1. La politica sociale e

dell’occupazione: principi

generali, 289

4.9.2. Il Fondo sociale europeo, 294

4.9.3. La politica per l’occupazione, 297

4.9.4. Copertura della sicurezza sociale in

altri Stati membri dell’Unione, 300

4.9.5. Salute e sicurezza sul luogo

di lavoro, 304

4.9.6. Il dialogo sociale: informazione,

consultazione e partecipazione

dei lavoratori, 307

4.9.7. Parità tra uomini e donne, 311

4.9.8. Antidiscriminazione e inclusione

sociale di gruppi vulnerabili, 313

4.10. La politica ambientale, 318

4.10.1. La politica ambientale: principi

generali, 318

4.10.2. Attuazione del diritto comunitario

in materia di ambiente, 321

4.10.3. Sviluppo sostenibile e questioni

ambientali, 324

4.10.4. Risorse naturali e rifiuti, 327

4.10.5. Protezione e gestione delle risorse

idriche, 332

4.10.6. Inquinamento atmosferico e

acustico, 336

4.10.7. Cambiamento climatico e

ambiente, 340

4.10.8. Biodiversità, natura e suolo, 346

4.10.9. Sostanze chimiche, 350

4.10.10. Politica integrata dei prodotti

e tecnologie industriali, 353

4.11. La protezione dei consumatori

e della salute pubblica, 356

4.11.1. La politica dei consumatori: principi

e strumenti, 356

4.11.2. Misure di protezione dei

consumatori, 359

4.11.3. Sanità pubblica, 362

4.12. Uno spazio di libertà, sicurezza

e giustizia, 365

4.12.1. Uno spazio di libertà, sicurezza

e giustizia: aspetti generali, 365

4.12.2. Politiche in materia di asilo

e di immigrazione, 368

4.12.3. Gestione delle frontiere

esterne, 374

4.12.4. La cooperazione giudiziaria

in ambito civile e penale, 378

4.12.5. La cooperazione di polizia e

doganale, 381

4.13. La politica energetica, 384

4.14. La politica di ricerca

e di sviluppo tecnologico, 390

4.15. Piccole e medie imprese, 394

4.16. Turismo, 398


4.17. Cultura e istruzione, 401

4.17.1. La politica in materia di istruzione e

formazione professionale, 401

4.17.2. La politica per la gioventù, 405

4.17.3. La politica linguistica, 407

4.17.4. La politica culturale, 411

5

4.17.5. La politica audiovisiva

e dei media, 415

4.17.6. La politica dello sport, 418

4.17.7. La politica di comunicazione, 421

4.18. La politica fiscale, 425

4.18.1. La politica fiscale generale, 425

L’unione economica e monetaria

5.1. Sviluppo dell’unione economica

e monetaria, 445

5.2. Istituzioni dell’unione economica

e monetaria, 449

6

Le relazioni esterne dell’Unione

6.1. La politica estera e di sicurezza

comune, 467

6.1.1. La politica estera: obiettivi,

strumenti e realizzazioni, 467

6.1.2. La difesa dei diritti umani e della

democrazia, 470

6.1.3. La politica europea di sicurezza

e di difesa, 474

6.2. La politica economica e il

commercio estero, 478

6.2.1. L’Unione europea potenza

commerciale, 478

6.2.2. Unione europea e Organizzazione

mondiale del commercio, 483

6.3. Un quadro per le relazioni con

alcuni gruppi di paesi, 487

6.3.1. L’allargamento dell’Unione, 487

5.3. Politica monetaria europea, 453

5.4. Coordinamento delle politiche

economiche, 456

6.3.2. Lo Spazio economico europeo, 493

6.3.3. La politica europea di vicinato, 496

6.4. Le relazioni con alcuni paesi e

regioni, 499

6.4.1. I paesi dei Balcani occidentali, 499

6.4.2. Federazione russa, 504

6.4.3. Caucaso meridionale (Armenia,

Azerbaigian, Georgia), 507

6.4.4. Asia centrale, 510

6.4.5. Paesi del Mediterraneo meridionale

e orientale, 513

6.4.6. Penisola araba, Iraq e Iran, 516

6.4.7. Relazioni transatlantiche: Stati Uniti

d’America e Canada, 520

6.4.8. America latina, 522

6.4.9. Giappone, 525

6.4.10. Repubblica popolare cinese e

Taiwan, 528

4.18.2. Imposta sul valore

aggiunto (IVA), 428

4.18.3. Accise sulle bevande alcoliche

e sul tabacco, 432

4.18.4. Tassazione dell’energia, 435

4.18.5. Imposte dirette e sulle società, 439

5.5. Inquadramento delle politiche

finanziarie, 460

6.4.11. Paesi dell’Asia del Sud e del

subcontinente indiano, 531

6.4.12. L’ASEAN e la penisola coreana, 537

6.4.13. Australia e Nuova Zelanda, 541

6.5. La politica generale

di sviluppo, 544

6.5.1. La politica di sviluppo: cenni

generali, 544

6.5.2. Regimi commerciali applicabili a

paesi in via di sviluppo, 546

6.5.3. Aiuto umanitario, 548

6.5.4. Relazioni con i paesi dell’Africa,

dei Caraibi e del Pacifico: dalle

convenzioni di Yaoundé e Lomé

all’accordo di Cotonou, 552

9

More magazines by this user
Similar magazines