Relazione generale – sull'attività dell'Unione europea - Europa

europa.eu

Relazione generale – sull'attività dell'Unione europea - Europa

pazienti non siano vittime di prezzi dei medicinali eccessivamente elevati o di

un’innovazione eccessivamente lenta, la Commissione ha proseguito la sua

iniziativa a favore dei medicinali innovativi e ha concluso l’indagine sulla concor-

renza nel settore farmaceutico, dichiarandosi pronta a intervenire contro le

società che impediscono in maniera illegale l’immissione sul mercato di

medicinali generici per i farmaci il cui brevetto è scaduto ( 24 ).

cOnTROLLI SAnITARI

L’UE ha anche il dovere di tutelare la salute dei suoi cittadini contro i rischi sanitari

posti dai prodotti, rischi che sono reali, come dimostra l’aumento del 12 % nel

2009 delle notifiche attraverso il sistema di allarme rapido per gli alimenti e i

mangimi. In luglio nuove norme hanno introdotto controlli più efficaci contro i

rischi conosciuti o emergenti dei prodotti alimentari e dei mangimi importati di

origine non animale, con controlli nazionali ancora più rigorosi su talune impor-

tazioni a partire dal gennaio 2010. Sebbene l’incidente di Černobyl si sia verificato

più di venti anni fa, molti prodotti agricoli provenienti dalle zone più colpite sono

ancora fortemente radioattivi e superano spesso i limiti stabiliti. In ottobre l’UE

ha prorogato di dieci anni l’attuale sistema finalizzato a verificare che i prodotti

provenienti da tali aree non oltrepassino i livelli di radioattività consentiti ( 25 ).

Le nuove norme sulla commercializzazione dei prodotti fitosanitari garanti-

ranno all’UE il livello di protezione più elevato contro i possibili rischi derivanti

dall’impiego a livello mondiale di tali prodotti, armonizzando nel contempo

le condizioni per la loro disponibilità in tutta l’Unione. La direttiva quadro sui

pesticidi adottata in settembre, diretta a garantire che i pesticidi siano utilizzati

in maniera sostenibile, prevede l’attuazione entro il 2014 dei principi della

difesa integrata che promuovono i meccanismi naturali di controllo e limitano

il ricorso ai prodotti chimici. Parallelamente è stato adottato in novembre un

regolamento sulle statistiche sui pesticidi, con l’obiettivo di definire norme

armonizzate in merito alla rilevazione e alla diffusione di statistiche sulle

vendite e sull’uso di pesticidi. Nel votare a favore delle nuove norme ( 26 ), il

Parlamento ha sostenuto la necessità che la vendita e l’utilizzo di pesticidi

siano monitorati più rigorosamente.

È stato avviato un riesame del regime fitosanitario allo scopo di elaborare una

nuova strategia finalizzata a rafforzare le azioni preventive contro gli organismi

nocivi e interventi più rapidi laddove necessario. Grandi sforzi sono stati prodigati

per evitare l’aggravamento dei danni causati sul territorio portoghese dal

nematode del pino e per rafforzare la protezione degli altri Stati membri contro

la possibile diffusione sul loro territorio di tale organismo molto nocivo per le

conifere. Il dibattito sulla resistenza antimicrobica ha portato all’attribuzione

all’Agenzia europea per i medicinali del mandato di monitorare l’utilizzo degli

antibiotici negli animali, mentre una relazione dei suoi esperti sullo stato dell’arte

ha messo a fuoco il tema delle infezioni zoonotiche.

Le attività dell’UE non sono state tutte dirette a bloccare il flusso di merci.

L’Europa è sia un importatore sia un esportatore di prodotti alimentari e si è

pertanto cercato di assicurare il giusto equilibrio tra controlli sulla sicurezza

efficaci e un’efficiente circolazione delle merci.

Successivamente all’approvazione da parte del Parlamento europeo di un com -

promesso raggiunto con il Consiglio, che contempera i diritti di informazione dei

consumatori con la tutela dei diritti di proprietà intellettuale dell’industria,

la legislazione sulla commercializzazione dei mangimi è stata aggiornata in

luglio ( 27 ), migliorando l’etichettatura e riducendo gli adempimenti ammini-

strativi inutili. La Commissione ha anche autorizzato alcuni additivi innovativi

108

More magazines by this user
Similar magazines