PIEMONTE e Val D'Aosta PIEMONTE e Val D'Aosta - Marketing ...

metmi.it

PIEMONTE e Val D'Aosta PIEMONTE e Val D'Aosta - Marketing ...

FERRAMENTA

2000

OSSERVATORIO PERMANENTE ■ Piemonte e Val D’Aosta

Osservatorio

PIEMONTE

e Val D’Aosta

Assessore al Commercio Regione Piemonte,

Luigi Sergio Ricca

I PROTAGONISTI

di questo numero

“E’ stato appena approvata l’attivazione

di un “Polo di innovazione per le piccole e medie

imprese della distribuzione commerciale da localizzare

nell’area del torinese”. Un provvedimento

che si inserisce del programma operativo 2007-2013


e finanziato con fondi europei

Pag56

Pag54

LA PRODUZIONE

Pag60

IL GROSSISTA

Pag58

IL DETTAGLIO

LA GDS


FERRAMENTA

2000

OSSERVATORIO PERMANENTE ■ Piemonte e Val D’Aosta

NUOVO OSSERVATORIO PERMANENTE

Regione Piemonte e Val D’Aosta

L’OSSERVATORIO PERMANENTE incentra la propria

analisi sull’osservazione del tessuto distributivo regionale,

con una particolare attenzione alle nuove tendenze merceologiche,

all’andamento dei fatturati, ai problemi e alle

possibili soluzioni, alle eccellenze, all’armonia della catena

distributiva. Fonte privilegiata rimane per noi la voce diretta

delle aziende commerciali che formano il settore, distinguendole

come ci è consueto tra dettaglianti, grossisti e Grande

Distribuzione Specializzata. Una attenzione particolare sarà dedicata

anche al sistema produttivo settoriale, così da avere

una fotografia complessiva di tutta la filiera.

■ Lo scenario di base

Nel 2008 la produzione industriale in Piemonte

è stata negativa. Dopo una sostanziale tenuta nel

primo semestre, nei mesi successivi dello scorso

anno la produzione industriale ha registrato un’inversione

di tendenza. Complessivamente, dunque,

la variazione tendenziale media annua si è perciò

attestata al -3,6%. Il segno negativo domina in tutti

i principali comparti produttivi. Tra le contrazioni

più marcate, nel corso del 2008, si segnalano

quelle del tessile-abbigliamento (-8,1%) e dei

mezzi di trasporto (-5,6%); più contenute, ma

comunque superiori alla media registrata per il

sistema produttivo locale nel suo complesso, le

flessioni dell’output per i comparti di chimica,

gomma e plastica (-4,6%), ed elettricità-elettronica

(-4,4%). Meno intense le riduzioni del volume

produttivo del settore dei metalli e prodotti in

metallo (-3,2%), dell’alimentare (-1,2%), e, soprattutto,

della meccanica (-0,5%). La contrazione produttiva

è fattore comune a tutte le realtà provinciali.

A registrare le performance peggiori sono Biella

(-8,0%), Vercelli (-6,6%) e Novara (-5,7%); è in

linea con la media regionale il trend manifestato

dalla provincia di Torino (-3,6%), mentre sono più

contenute le variazioni negative registrate ad Asti

(-3,4%), Alessandria (-1,9%), Verbano Cusio

Ossola (-2,1%) e Cuneo (-0,7%). Anche le valutazioni

degli operatori e dei rivenditori del settore

della ferramenta e del “fai da te”non appaiono ottimistiche.

Sebbene essi vogliano essere ottimisti

sul quadro evolutivo di medio termine, al tempo

stesso prevale un segnale di pessimismo dovuto

non tanto allo scenario economico, quanto a quello

finanziario. In poche parole, la stretta creditizia e

la scarsa liquidità si ripercuote negativamente sull’attività

corrente. In Valle d’Aosta, il trend

della produzione industriale è apparso più sostenuto

grazie all’export ed all’effetto di trascinamento

della ripresa registrata tre anni fa. Tale andamento

fa stimare per questa regione una crescita

del valore aggiunto, relativamente più contenuta

rispetto però alla media nazionale. Sono anche

positivi gli scenari in materia di

occupazione, a conferma

di un quadro locale in

cui sono convissute

bassa crescita e piena

@SCRIVETECI

54

redazione@ferramenta2000.net



✿ ♥

▲ ✦◗✜

CUNEO



BIELLA

occupazione.Nell’ambito dei principali settori che

compongono l’attività economica della regione, si

può sottolineare in lenta e progressiva crescita del

settore delle costruzioni, una sostanziale stabilità

dell’industria in senso stretto ed un trend più brillante

nel terziario. Tutto sommato, le valutazioni dei

rivenditori del settore della ferramenta e del “fai da

te” sembrano più positive rispetto a quelle riscontrate

in Piemonte. In media, infatti, le considerazioni

sullo scenario futuro del comparto appaiono

più ottimistiche.

In Piemonte, secondo l’A.S.I.A. (Archivio statistico

imprese attive) dell’ISTAT, riguardo al settore

delle ferramenta si riscontra dal 1996 al 2005 un

leggero incremento delle micro imprese individuali,

anche se con un andamento altalenante e

comunque in sofferenza rispetto a quello dei primi

anni del 2000. Si registra, invece, una crescita

costante delle imprese di dimensione maggiore,

con più di cinque addetti. Di fatto le imprese che

hanno sofferto di più sono quelle di medie dimensioni

ovvero quelle con un numero di addetti compreso

tra 2 e 5. Nel settore del giardinaggio, l’incremento

ha riguardato tutte le categorie di imprese.

Ovviamente per quanto riguarda gli addetti si

registra un andamento analogo a quello delle

imprese. E’ da notare tuttavia che nel complesso si

registra, dal 1996 al 2005, un significativo aumento

del loro numero (da 4.335 a 5.009).

Per quanto riguarda specificatamente il numero

dei negozi di ferramenta, in Piemonte si contano

complessivamente circa 1.100 punti vendita, mentre

in Valle d’Aosta sono poco meno di una

cinquantina. La concorrenza della Gds è elevata

soprattutto nelle province di Torino e Cuneo, dove

si contano il maggior numero di insegne della

“ Per commenti, suggerimenti o richieste di partecipazione

all’Osservatorio scrivete a redazione@ferramenta2000.net


❖ ✜

❖ ✜

❖ ✜

G

G Barbero

G Safit

G Bertoglio

● TORINO

ASTI


VERCELLI


G

■❖♥✦✜

VERBANIA ●

Machieraldo Gustavo

NOVARA


Vuemme

● ALESSANDRIA


◆ ❖✱

G Viglietta Matteo

G Fissone Domenico

G Viglietta Giudo


❖✜◗

grande distribuzione specializzata, ovvero oltre

una decina di punti vendita. Seguono, nell’ordine,

la provincia di Alessandria e quella di Novara. In

Valle d’Aosta la Gds è presente con un solo punto

vendita, che fa capo a Self (Quart). I grossisti di ferramenta

sono 13, concentrati perlopiù nel torinese

e cuneese, ovvero dislocati – in una logica di prossimità

– nei pressi della cintura industriale piemontese.

Va detto, però, che le dimensioni operative

dei grossisti sono elevate e ciò consente loro

di superare alle volte il confine regionale per servire

punti vendita in altri territori di mercato, soprattutto

del nord ovest.




● ❖

✿ ★♥

▲ ✦✤◗✜✱

Bricocenter

Bricofer

Brico Io

Brico Italia

Brico Ok

Castorama

Granbrico

Grancasa

Leroy Meril

Obi

Punto Brico

Punto Legno

Self Grande Centrodel Fai da Te

Altri

G Grossisti

579 Dettaglianti


Parlando di rivendita di articoli di ferramenta

e giardinaggio, qual è stato il

loro sviluppo in Piemonte negli ultimi

anni?

In dettaglio per le imprese di commercio al

dettaglio di prodotti per il giardinaggio si rileva

un incremento del numero di imprese e

degli addetti, che aumentano in tutte le classi

dimensionali. Per quanto riguarda il commercio

al dettaglio di ferramenta, invece, si verifica

un notevole aumento nelle classi dimensionali

maggiori e un aumento più contenuto

per le imprese con un solo addetto.

Secondo il Suo punto di vista, in

Piemonte viene rispettata la divisione

classica dei ruoli tra dettaglianti, grossisti

e grandi punti vendita di ferramenta

e bricolage?

Il sistema distributivo è diventato sempre più

complesso ed articolato con l’emergere di

nuovi format distributivi secondo l’approccio

di filiera corta. Tuttavia i dati Istat e i dati sull’assetto

territoriale del sistema distributivo

piemontese evidenziano che il mercato è

aperto a tutte le tipologie distributive che

Denominazione azienda: SAVIO S.p.A.

Anno di fondazione: 1889

Persone occupate: 320

LA PAROLA ALL’ASSESSORE

Intervista all’Assessore al Commercio Luigi Sergio Ricca

Nata nel 1889, SAVIO ha conquistato nel corso degli anni una posizione da

primato nel campo dei prodotti per serramenti in alluinio, in Europa così come nel

resto del mondo, grazie a un'attenta politica di sviluppo fondata sulla qualità e

sull'innovazione continua. In catalogo possiede circa 6 mila prodotti a catalogo.

Alla forza della tradizione SAVIO, si aggiunge l'esperienza e la professionalità di

tre aziende italiane (ALUTEC, VALF e TPA) e di FINESTRA (Barcellona), che fanno

del GRUPPO SAVIO un leader nel settore, in Italia e nel mondo.

Denominazione azienda: SUNEBO SpA

Anno di fondazione: 1964

Persone occupate: 39

soddisfano le diverse esigenze dei consumatori.

I grandi punti di vendita necessitano di

bacini di utenza molto ampi e di conseguenza

i negozi di ferramenta tradizionali avranno

sempre un ruolo nevralgico di servizio nei

numerosi piccoli comuni del Piemonte

A livello di infrastrutture, il Piemonte è

all'altezza delle esigenze distributive

delle imprese?

Le infrastrutture a sostegno della produttività

e dell’innovazione del sistema distributivo

sono un fattore nevralgico per la crescita di

una realtà territoriale come quella piemontese

costituita da una miriade di comuni di piccole

dimensioni, da una grande area metropolitana

e da sistemi commerciali di area

vasta più autonomi come l’Eporediese o il

Pinerolese, nella stessa provincia di Torino,

ma non solo. Questi sistemi territoriali, per

poter sviluppare quelle sinergie che facilitino

il loro processo di crescita e il rafforzamento

della loro economia, hanno bisogno del

supporto delle infrastrutture, in particolare di

infrastrutture innovative che sostengano le

nuove sfide del mercato in termini di efficien-

■ Presentazione delle AZIENDE PRODUTTRICI

Il gruppo SUNEBO SpA è stato fondato nel 1964, con una Joint Venture

paritetica della società AMBRA S.p.A. (società fondata dall’ Ing. Quintino Boggio

Sella nel 1921), e la Magic Chef Inc. (società del gruppo multinazionale americano

MAYTAG oggi WHIRLPOOL ). All’inizio, l’attività era concentrata nella produzione

di frigoriferi e cucine a gas presso lo stabilimento di Ciriè (To), e nella

commercializzazione con il marchio MAGIC CHEF. Nel corso degli anni, l’attività

si è diversificata grazie all’acquisizione dei contratti di distribuzione di

impianti di condizionamento e refrigerazione di provenienza cinese.

Denominazione azienda: Unione Colori Industrie Chimiche Srl

Anno di fondazione: 1925

Persone occupate: 32

Da un’idea di Aldo Pronzato, nel 1925 nasce ad Asti la UCIC. Nel corso dei

decenni diviene leader nella produzione di colori e vernici per edilizia, decorazione

murale ed hobbistica. Grazie alla costante ricerca delle materie prime più pregiate

e alla massima attenzione nella formulazione di prodotti innovativi, questa

azienda ha esteso i propri interessi di mercato in Italia ed all’estero, soprattutto nei

Paesi dell’Est Europa, Medio Oriente ed Africa. Lo stabilimento produttivo è ubicato

ad Asti e si estende per 26.000 mq, di cui 7.000 mq coperti. All’interno di esso

vi sono un laboratorio di ricerca tecnologicamente avanzato, formulazioni scrupolosamente

collaudate e processi di produzione costantemente controllati. I dipen-

Località: Chiusa di San Michele (TO)

Settore: Metalmeccanico

Fatturato (Mn Euro): 58

La produzione avviene negli stabilimenti di Chiusa San Michele (TO), di

Sant’Antonino di Susa (TO), Trieste e Barcellona. Il gruppo è anche presente

con una sede di rappresentanza a Shanghai, Cina. In Italia, la distribuzione

avviene attraverso una rete diretta di venditori ed un’organizzazione

capillare di funzionari commerciali ed agenti monomandatari.

All’estero sono presenti con una rete di distributori ufficiali in oltre 60 Paesi

nel mondo ed oltre 600 centri di di distribuzione.

Località: Moncalieri (TO)

Settore: Meccanica

Fatturato (Mn Euro): 10

Attualmente, le attività del Gruppo Sunebo sono diversificate in sei

settori: engineering e consulenza (SUNEBO S.p.A), produzione macchine

utensili (BOCCA & MALANDRONE–SUNEBO S.p.A.), condizionamento

domestico e refrigerazione (CHINA CHIGO A/C Co., Ltd.), condizionamento

commerciale ed industriale, CHINA BRIGHT A/C Co., Ltd., consorzio all’esportazione

(SUNEXPORT scrl), refrigerazione (CHINA XIAN KELON REFRI-

GERATION Co., Ltd.), pneumatici ( CHINA TRIANGLE GROUP Co., Ltd.).

In Italia, la distribuzione avviene tramite grossisti.

Località: Asti

Settore: Colorificio, produzione

Fatturato (Mn Euro): n.d.

za e di economicità dell’intero sistema distributivo.

Proprio per questo motivo la Giunta

regionale, su proposta dell’Assessore Bairati e

mia, ha approvato l’attivazione di un “Polo di

innovazione per le piccole e medie imprese

della distribuzione commerciale da localizzare

nell’area del torinese”. Ciò è stato fatto per

cercare di dare una risposta alle esigenze di

innovazione manifestate dalle piccole e

medie imprese piemontesi che operano nel

settore della distribuzione commerciale. Si

tratta di un provvedimento che si inserisce

del programma operativo 2007-2013 finanziato

con fondi europei, inserito nell’obbiettivo

“competitività ed occupazione”. È un

grande passo per il settore distributivo a cui

viene riconosciuta una dignità di vero comparto

produttivo che contribuisce in misura

significativa alla formazione del PIL del

Piemonte. Infatti, al di là della risorse che

saranno rese disponibili (cinque o sei milioni

di euro) è importante sottolineare che è la

prima volta che in Piemonte il commercio

attinge a fondi comunitari del FESR (Fondi

Europei per lo Sviluppo Regionale).

denti sono in totale 32 ed addetti alle varie funzioni aziendali. Inoltre, l’azienda

astigiana si avvale di consulenti esterni per sicurezza, qualità e contabilità

industriale.Per quanto riguarda l’organizzazione commerciale, i 30 agenti

coprono tutto il territorio nazionale e sono sempre attenti alle esigenze dei

consumatori, affinché l’azienda possa garantire la massima soddisfazione alla

clientela. La rete di agenti fanno capo all’ufficio vendite Italia, mentre per l’estero

l’Ucic si avvale di una business unit dedicata. In Italia, i canali di vendita

utilizzati per la commercializzazione dei loro prodotti sono colorifici, negozi

di ferramenta e magazzini edili.

55


FERRAMENTA

2000

56

OSSERVATORIO PERMANENTE ■ Piemonte e Val D’Aosta

I GROSSISTI DI FERRAMENTA sono 13, concentrati perlopiù nel torinese e cuneese, ovvero dislocati – in una logica di

prossimità – nei pressi della cintura industriale piemontese. Va detto, però, che le dimensioni operative dei grossisti

sono elevate e ciò consente loro di superare alle volte il confine regionale per servire punti vendita in altri territori di

mercato, soprattutto del nord ovest.

GROSSISTI

Nome azienda: Bertoglio S.p.A.

Località: Alpignno (TO)

Nome compilatore: Raffaella Bertoglio - amministratore

Superficie negozio: mq. 1.250

Persone occupate: 22

Anni di attività: 64

Può indicare qual è

il trend del suo negozio

a livello di fatturato?

Stabile

Può indicare qual è

il trend del suo negozio

a livello di fatturato?

+6%

Rialzo

Stabile

Ribasso

Nome azienda: Fissore Domenico S.r.l.

Località: Reg. Pietra Fornaci – Novello (CN)

Nome compilatore: Carlo Suetta - direttore

Superficie negozio: mq. 7.000

Persone occupate: 45

Anni di attività: 48

Può indicare qual è

il trend del suo negozio

a livello di fatturato?

+10%

Rialzo +6%

Stabile

Ribasso

Nome azienda: Machieraldo Gustavo S.p.A.

Località: Cavaglià (BI)

Nome compilatore: Michele Raselli - amministratore delegato

Superficie negozio: mq. 20.000

Persone occupate: 60

Anni di attività: 99

Rialzo +10%

Stabile

Ribasso


PRODOTTO TOP

Mi può indicare qual è attualmente

il PRODOTTO PIU’ venduto

dalla sua azienda, in termini di fatturato?

Serrature

Perché?

Siamo specialisti in serrature, lucchetti,

cilindri, chiavi e casseforti

PRODOTTO FLOP

Al contrario, mi può indicare qual è

attualmente il PRODOTTO MENO venduto

dalla sua azienda, in termini di fatturato?

Nessuno


Può indicare qual è il marchio più apprezzato?

Sono i marchi di serrature: Cisa, Viro, Welka, Monti,

Prefer, Silca

PRODOTTO TOP

Mi può indicare qual è attualmente

il PRODOTTO PIU’ venduto

dalla sua azienda,

in termini di fatturato?

Attrezzature per il giardinaggio

Perché?

Abbiamo un vasto e profondo assortimento

di questi articoli e caratterizzati da un adeguato

rapporto prezzo/qualità

PRODOTTO FLOP

Al contrario, mi può indicare qual è

attualmente il PRODOTTO MENO

venduto dalla sua azienda?

Vernici


➠ ➠

PRODOTTO TOP

Mi può indicare qual è attualmente

il PRODOTTO PIU’ venduto

dalla sua azienda,

in termini di fatturato?

Prodotti per il riscaldamento (stufe, tubi etc.),

giardinaggio (attrezzi da giardino,

arredo giardino,vasi, piscine etc.), enologia.

Perché?

Abbiamo una linea completa di prodotti, visto che trattiamo

oltre 100 modelli di stufe ed una vasta gamma di tubi.


PRODOTTO FLOP

Al contrario, mi può indicare qual è

attualmente il PRODOTTO MENO

venduto dalla sua azienda?

Articoli regalo e monouso plastica

Perché?

Sono molto presenti nel settore FOOD altri concorrenti.


Linkati a MAPPA GROSSISTA

e troverai i principali GROSSISTI ITALIANI

provincia per provincia

http://www.ferramentaportale.com/mappe/mappa_grossisti.asp

Tra i Vostri fornitori, qual è l’azienda

che Vi fornisce più agevolazioni e Vi fornisce

la miglior assistenza alla vendita)?

Sono sempre le aziende specializzate nelle serrature

Qual è la peculiarità principale della Vostra

attività, ciò che vi distingue dagli altri?

Abbiamo consolidato nel corso degli anni la specializzazione

di prodotto.

Quali sono i problemi maggiori della Sua attività

in questo momento?

In questo momento è la minore puntualità da parte dei clienti

nell’effettuare i pagamenti

Per il futuro della Sua attività è ottimista o pessimista?

Nonostante le condizioni del mercato, sono ottimista

Perché?

Abbiamo provato ad inserire una linea di vernici, ma con

scarsi risultati

Può indicare qual è il marchio più apprezzato?

Il nostro, ovvero Papillon

Tra i Vostri fornitori, qual è l’azienda che

Vi fornisce più agevolazioni e Vi fornisce

la miglior assistenza alla vendita)?

BST SpA di Cimadolmo (TV)

Qual è la peculiarità principale della Vostra

attività, ciò che vi distingue dagli altri?

Ciò che ci differenzia rispetto alla concorrenza è la distribuzione

di prodotti con marchio nostro

Quali sono i problemi maggiori della Sua attività

Può indicare qual è il marchio più apprezzato?

Ala, Betafence, Bosch, Gimi, La Nordica, Maurer,

Stefanplast.

Tra i Vostri fornitori, qual è l’azienda

che Vi fornisce più agevolazioni e Vi fornisce

la miglior assistenza alla vendita)?

Ala, Betafence, Stefanplast.

Qual è la peculiarità principale della Vostra

attività, ciò che vi distingue dagli altri?

Il servizio, inteso come: vasto assortimento (circa 30.000

referenze) composto da prodotti di ferramenta e casalinghi,

consegne rapide (giornaliere), inevaso molto basso (non

superiore al 2 %, servizio di merchandising, consulenza ai

punti vendita, sostegno del sell-out presso i nostri rivenditori

(volantini, promozioni etc.), officina interna per riparazioni e

assistenza.

Barbero

Safit

Bertoglio


BIELLA

● TORINO

ASTI


VERCELLI


CUNEO


Viglietta Guido

Viglietta Matteo

Fissore Domenico

VERBANIA ●

Machieraldo Gustavo

NOVARA


Vuemme

● ALESSANDRIA

in questo momento?

I problemi maggiori riguardano i pagamenti. I clienti hanno poca

liquidità e quindi hanno problemi a rispettare le scadenze.

Dica una cosa che apprezza e una che proprio

non ama del settore in cui opera.

Apprezzo quasi tutto del settore. Quello che mi piace di più è la

varietà e l’assortimento in diversi settori che rende questo lavoro

affascinante e curioso. Faccio un lavoro appagante, per cui non

riesco a trovare aspetti spiacevoli dall’attività che svolgo.

Per il futuro della Sua attività è ottimista

o pessimista?

Sono sempre stato ottimista, perché chi si dà da fare nel lungo

termine ottiene sempre buoni risultati. ottiene alla lunga sempre

buoni risultati. Faccio un lavoro appagante.

Quali sono i problemi maggiori della Sua attività in

questo momento?

La continua oscillazione dei prezzi delle materie prime ed un

dollaro instabile rendono difficile la determinazione del prezzo

di vendita. Inoltre, bisogna tener conto anche della sempre

maggiore concorrenza delle aziende produttrici che effettuano

le vendite dirette.

Dica una cosa che apprezza e una che proprio non

ama del settore in cui opera.

E’ stimolante seguire l’andamento del mercato e scoprire

prodotti nuovi ed operare in svariati settori. D’altro canto, non

gradisco la concorrenza scorretta di alcune aziende dirette.

Per il futuro della Sua attività è ottimista

o pessimista?

Bisogna essere sempre ottimisti, altrimenti chi ce lo fa fare?

57


FERRAMENTA

2000

58

OSSERVATORIO PERMANENTE ■ Piemonte e Val D’Aosta

In Piemonte anche le valutazioni degli operatori e dei rivenditori del settore della ferramenta e del “fai da te”non appaiono ottimistiche.

Sebbene essi vogliano essere ottimisti sul quadro evolutivo di medio termine, al tempo stesso prevale un segnale di

pessimismo dovuto non tanto allo scenario economico, quanto a quello finanziario. In poche parole, la stretta creditizia e la scarsa

liquidità si ripercuote negativamente sull’attività corrente. In Val dAosta, tutto sommato, le valutazioni dei rivenditori del settore

della ferramenta e del “fai da te” sembrano più positive rispetto a quelle riscontrate in Piemonte. In media, infatti, le considerazioni

sullo scenario futuro del comparto appaiono più ottimistiche.

Dettaglianti

In collaborazione con Marketing & Telematica è una società specializzata in interventi di trade intelligence, realizzati da professionisti

provenienti da diversi settori della consulenza aziendale, e in servizi di marketing e customer satisfaction basati sui più

avanzati strumenti informatici e su una puntuale conoscenza degli operatori di oltre venti canali distributivi, raggiunta attraverso

censimenti puntuali di ciascun canale - interviste telefoniche one-to-one a tutti gli operatori - e l’impiego dei database georeferenziati

MMAS-Micro Marketing Analysis System. L’analisi del canale Ferramenta è stata realizzata dal team coordinato da Stefano

Galdabino, Partner di M&T e responsabile del settore. info@metmi.it

Fonte: Censimento Ferramenta – Marketing&Telematica, 2009

Fonte: Censimento Ferramenta – Marketing&Telematica, 2009


Nome azienda: Armando Riccardo & C. S.a.s.

Località: Caraglio (Cn)

Nome compilatore: Marco Armando – socio

Superficie negozio: mq. 150

Persone occupate: 3

Anni di attività: circa 200

Può indicare qual è il trend del suo negozio

a livello di fatturato?

+5%

PRODOTTO TOP

Può indicare qual è attualmente

il prodotto più venduto?

Stufe a legno e pellet

Perché?

Convenienza rispetto al riscaldamento

a metano o gasolio



PRODOTTO FLOP

Può indicare qual è attualmente

il prodotto meno venduto?

Materiale per edilizia

Perché?

Viene anche distribuito tramite

magazzini edili

Può indicare qual è il marchio più apprezzato?

Bosch

Tra i Vostri fornitori, qual è l’azienda

che Vi fornisce più agevolazioni e Vi fornisce

la miglior assistenza alla vendita)?

Viglietta Matteo

Qual è la peculiarità principale della Vostra

attività, ciò che vi distingue dagli altri?

Innanzitutto il servizio postvendita. Segue, nell’ordine

la varietà degli articoli. Non meno importanti sono

anche la cortesia e la disponibilità.

Quali sono i problemi maggiori della Sua attività

in questo momento?

Principalmente la richiesta acquisti a credito o dilazioni

pagamento da parte dei clienti e, talvolta, mancato

pagamento. Ciò riguarda soprattutto il cliente privato

e meno le ditte.

Dica una cosa che apprezza e una che

proprio non ama del settore in cui opera.

Mi gratifica molto la riconoscenza del cliente nel momento i

n cui mi rendo disponibile a risolvere i suoi problemi.

Mi infastidisce il fatto che talvolta è richiesto il mio intervento

su merce difettosa acquistata nei grandi magazzini.

Per il futuro della Sua attività è ottimista

o pessimista?

Sono, assolutamente voglio essere ottimista!

Fonte: Censimento Ferramenta – Marketing&Telematica, 2009

59


FERRAMENTA

2000

60

OSSERVATORIO PERMANENTE ■ Piemonte e Val D’Aosta

GDS

7 Brico Ok

4 Bricocenter

1 Castorama

1 Grancasa

1 Leroy Merlin

1 Obi

3 Self

2 Brico Io

2 Brico Ok

1 Bricocenter

1 Grancasa

1 Obi

3 Self

AOSTA

1 Self


TORINO


CUNEO


2 Brico Io

2 Brico Ok

1 Bricocenter

BIELLA


NOVARA ●

ASTI


VERCELLI


VERBANIA ●

1 Brico Io

1 Self

ALESSANDRIA


3 Brico Ok

1 Centro Edile

1 Self

1 Brico Io

2 Brico Ok

1 Bricocenter

3 Centro Edile

1 Punto Legno

3 Self

1 Brico Io

1 Grancasa

1 Punto Legno

1 Brico Ok

1 Bricocenter

1 Self

In Piemonte sono attivi 57

centri vendita della GDS.

La distribuzione territoriale di tali punti

vendita non è uniforme, ma risulta

concentrata in alcune province e,

soprattutto, Torino, Alessandria e

Cuneo. È inferiore a cinque, invece, il

numero dei punti vendita nelle altre

località. È il caso di Biella e Verbania,

dove si contano rispettivamente due e

tre punti vendita.

L’analisi per insegna evidenzia un

aspetto importante della strategia di

insediamento dei punti vendita per

provincia. In generale, si può osservare

che le principali insegne della GDS

sono presenti nel territorio piemontese,

ma con chiare distinzioni per singola

provincia.

Si può infatti osservare che Brico Ok

e Self sono le insegne con il maggior

numero di punti vendita attivi (rispettivamente

18 e 12). Per quanto riguarda

Brico Ok, essa è presente quasi

Distribuzione dei punti vendita della Gds in PIEMONTE, per insegna e provincia

Insegne/Province Aosta Alessandria Asti Biella Cuneo Novara Torino Verbania Vercelli Totale Piemonte

Brico Io - 1 - - 2 2 - 1 - 6

Brico Ok - 2 1 1 2 2 7 - 3 18

Bricocenter - 1 1 - 1 1 4 - - 8

Castorama - - - - - - 1 - - 1

Centro Edile - 3 - - - - - - 1 4

Grancasa - - - - 1 - 1 1 - 3

Leroy Merlin - - - - - - 1 - - 1

Obi - - - - 1 - 1 - - 2

Punto Legno - 1 - - - - - 1 - 2

Self 1 3 1 1 3 - 3 - 1 12

Totale 1 11 3 2 10 5 18 3 5 57


ovunque, ad eccezione della provincia

di Verbania. Il maggior numero dei

punti vendita di questa insegna è concentrato

nella provincia di Torino (7).

Segue Vercelli, con tre punti vendita,

Alessandria, Cuneo e Novara (2), ed

infine Asti e Biella (1).

Per converso, la presenza di Self

appare più uniforme, visto che è presente

con 3 punti vendita ad

Alessandria, Cuneo e Torino, mentre

ne fanno capo un punto vendita ad

Asti, Biella e Vercelli. Questa catena

della GDS è l’unica ad avere un punto

vendita in Valle d’Aosta (precisamente

a Quart).

Fra le altre insegne di una certa rilevanza

vanno indicate Bricocenter,

Brico Io e Centro Edile. Per quanto

riguarda Bricocenter, è presente in

Piemonte con 8 punti vendita, di cui la

metà è concentrata nel torinese, mentre

gli altri quattro sono ubicati rispettivamente

nelle province di Alessandria,

Asti, Cuneo e Novara.

A Brico Io fanno capo sei punti vendita:

2 rispettivamente a Cuneo e

Novara, ed i rimanenti ad Alessandria

e Verbania. Questa insegna della

GDS, insieme a Centro Edile e Punto

Legno, sono assenti nella provincia di

Torino.

Centro Edile è una realtà commerciale

nata e sviluppata nella provincia di

Alessandria, che ha nel tempo esteso

la propria attività fino ad aprire tre

punti vendita nell’alessandrino ed uno

nel vercellese.

Le insegne di una certa rilevanza a

livello nazionale ed internazionale presenti

in Piemonte sono Castorama,

Grancasa, Leroy Merlin ed Obi. In

particolare, Castorama è attiva con un

punto vendita in provincia di Torino,

Grancasa ne ha tre, rispettivamente

nelle province di Cuneo, Torino e

Verbania, Leroy Merlin una nella provincia

di Torino. Ad Obi, infine, fanno

capo due punti vendita, rispettivamente

nelle province di Cuneo e Torino.

Z140

40W a scarica elettrica

Z130

30W a scarica elettrica

Z20

16W a scarica elettrica

° 35

Bimar

1974-2009

Z

alt

Z5 ad ultrasuoni

ZKiller

Z6 4W a scarica elettrica

TWISTER

Z14 7W a scarica elettrica

ed aspirazione

Z Flash

Z15

9W a scarica

elettrica

e doppia

aspirazione

GAMMA COMPLETA

DI ZANZARIERE

PER INTERNI ED ESTERNI

STOP ALLE ZANZARE!

Z116

16W a scarica elettrica

Certificati:

RoHS IP24

qualita' e design, una storia italiana

25010 Colombare di Sirmione - (Bs) - ITALY - Via Amendola, 61 16/18

Tel. +39 030 9904555 r.a. - Fax +39 030 9904733

www.bimar-spa.it - info@bimar-spa.it

More magazines by this user
Similar magazines