Spettro fiabesco su Il viaggio nel Masso Verde ... - Fabrizio Valenza

fabriziovalenza.com

Spettro fiabesco su Il viaggio nel Masso Verde ... - Fabrizio Valenza

Spettro fiabesco su Il viaggio nel Masso Verde

secondo le funzioni di Propp

(i) Presentazione quattro protagonisti principali, ma che torneranno solo successivamente:

Asshar e tre maghi della Lucertola Dorata (Prologo)

(ii) Situazione iniziale: viene introdotto l'eroe, Geshwa, e anche altri personaggi principali:

Nargolìan e poi i genitori di Geshwa. (la nonna racconta la fiaba a Geshwa – Cap. I)

FUNZIONI PREPARATORIE (Cap. I-II)

I. Uno dei membri della famiglia si allontana da casa → Geshwa va verso la casa della zia

II. All'eroe viene fatta una proibizione → non deve più scorrazzare di notte

III.La proibizione viene violata → questo, in realtà, viene fatto ogni sera precedente e poi

con il padre, attraverso il Masso Verde, ma è violata soprattutto quando Ges e Nargo

vanno a vedere Sobis Lob.

IV. Il cattivo tenta di eseguire un'investigazione → questo è antefatto non detto

V. Al cattivo vengono date notizie sulla vittima → questo è antefatto non detto

VI. Il cattivo tenta di ingannare la sua vittima → questo è antefatto non detto

VII. La vittima cade nel tranello e aiuta involontariamente il nemico →

oppure VIIa. La vittima soggiace al patto fraudolento → questo accade per mano del padre,

che è convinto che Geshwa sia il soggetto della Profezia, e ne determina il destino.

ESORDIO (Cap. II-III)

Qui inizia l'azione vera e propria (il viaggio nel Masso Verde):

VIII. Danneggiamento: Il cattivo arreca un danno o una lesione a uno dei membri

della famiglia → che si traduce nel rischio rappresentato dall'incantesimo (evocato da

ciò che subì il nonno di Geshwa) e nell'uccisione di madre e nonna, che verrà a sapere

solo dopo

IX. Momento di connessione: Si verifica la sciagura o la mancanza; l'eroe riceve un ordine

o un invito, viene inviato o lasciato andare → è la decisione di partire per Alsi Fårsy

con Geshwa

X. Reazione incipiente: Il ricercatore acconsente o decide di reagire, funzione che vale

solo per gli eroi “ricercatori” e non che subiscono → ma qui Geshwa è in realtà anche

un eroe ricercatore, della salvezza, e infatti acconsente a mettersi al riparo (pur se non

dice che sa tutto)

XI. Partenza: l'eroe abbandona la casa → Geshwa parte per il viaggio.

OTTENIMENTO DEL MEZZO MAGICO (Cap. IV-VIII)

Interviene ora nel racconto un nuovo personaggio: il donatore, da cui l'eroe otterrà un oggetto

magico o un aiutante.

XII. Prima funzione del Donatore: L'eroe viene messo alla prova, esaminato,

aggredito, ecc., in preparazione al conseguimento dell'oggetto o dell'aiutante magico →

Geshwa supera diversi ostacoli: il ponte di Makut e i muli che non vanno avanti, la

Valle degli Strangolati, il castello, il vecchio di Preres, Aissa Maissa, ecc.

XIII. Reazione dell'eroe: l'eroe reagisce positivamente o negativamente alle azioni del

futuro donatore → Geshwa si sente colpito in vari modi ma cerca di trovare un senso

XIV. Ottenimento del mezzo magico: L'eroe riesce o non riesce ad entrare in possesso

del mezzo magico → Harang lo morde e gli dà il potere di visione (potenziando

qualcosa che Ges già aveva). Gli Gnomi gli obnubilano i ricordi dandogli un potere di

rievocarli con lo svolgersi della sua vita.


ACME DELLA FIABA (Cap. IX-XVII)

Col trasferimento dell'eroe nel luogo delle sue ricerche la fiaba raggiunge il suo acme: qui avverrà il

combattimento con il cattivo o antagonista e sarà posto rimedio al danno o alla mancanza iniziale.

XV. Trasferimento sul luogo di destinazione: L'eroe si dirige, raggiunge o viene

portato sul luogo in cui si trova l'oggetto della sua ricerca → arriva ad Alsi Fårsy

XVI. Lotta col Cattivo: L'eroe e il cattivo si battono in uno scontro diretto → Geshwa

e Lomorf si battono alla fucina dei Gelehor

XVII. Marchiatura dell'Eroe: imprimono un marchio all'eroe → che in questo caso

consiste nel confermare di Lomorf a Geshwa la convinzione di essere al centro di una

congiura

XVIII. Vittoria sul Cattivo: Il cattivo è vinto → infatti Geshwa vince grazie all'aiuto

dell'anguana, liberata da Tar Hån

XIX. Liquidazione del danno o della mancanza: Viene posto riparo alla sciagura

iniziale o viene eliminata la mancanza iniziale → che in questo caso consiste in Geshwa

che prende una decisione per la vita come reazione alla perdita.

PRIMA CONCLUSIONE (Epilogo - Cap. I del II volume)

L'eroe ritorna a casa e, nel viaggio di ritorno, sfugge alla persecuzione del cattivo oppure dei suoi

familiari o aiutanti.

XX. Ritorno dell'Eroe: l'eroe ritorna → Geshwa parte, ma si dirige in un contesto

che vuole sia quello di vita, cioè l'Esercito (epilogo I volume)

XXI. Persecuzione dell'Eroe: l'eroe viene perseguitato → qui si entra all'inizio del II

volume, che apparterrebbe alla fiaba del primo, e che consiste nell'attacco dei briganti

a Geshwa e Gordo (Prologo II volume)

XXII. Salvataggio dell'Eroe: l'eroe scampa alla persecuzione → Geshwa si salva e

corre alla Divisione GroneGor Meridionale, dove si congiunge con la sua nuova

famiglia. (Cap. I del II volume)

Similar magazines