Bilancio di sostenibilità in sintesi - Comune di Calenzano

web.comune.calenzano.fi.it

Bilancio di sostenibilità in sintesi - Comune di Calenzano

BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2010 IN SINTESI

Questo documento rappresenta la sintesi

del primo Bilancio di Sostenibilità del

Comune di Calenzano, approvato dal

Consiglio comunale lo scorso aprile.

La nostra amministrazione punta, infatti,

a dare risposte alle esigenze sociali

dei cittadini con efficienza, trasparenza

e partecipazione, punta alla coesione sociale, punta

all’innovazione e a una politica ambientale forte.

Il lavoro della nostra amministrazione si svolge ogni giorno a

servizio del bene comune secondo i principi della solidarietà

sociale.

Ci impegniamo per realizzare una società basata sull’armonia

nei rapporti sociali ed economici e con l’ambiente che ci

circonda.

In coerenza con la missione del programma di mandato e

con il progetto “Calenzano città sostenibile”, con questo

documento vogliamo raccontare le azioni che il Comune

compie per “garantire al territorio uno sviluppo industriale,

infrastrutturale, economico e sociale che valorizzi potenzialità,

attitudini e risorse rispettando le peculiari caratteristiche

ambientali”.

Il Bilancio di Sostenibilità, anno dopo anno, ci aiuterà a

leggere l’azione di governo e a capirne risultati e successi,

ma anche le criticità e i limiti, per riflettere su come

intervenire meglio, prima e in modo più efficace.

Il Sindaco - Alessio Biagioli

PROGRAMMI DI LEGISLATURA 2009 – 2014

PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE DEL

COMUNE DI CALENZANO

1

2

3

4

5

6

Sviluppo Locale

Un territorio strategico

La rivoluzione ambientale

Una comunità coesa e solidale

Dentro la società della conoscenza

Amico pubblico

CHE COS’E’ IL BILANCIO DI SOSTENIBILITA’?

Il Bilancio di Sostenibilità è il documento con cui

il Comune comunica ai cittadini cosa ha fatto o

sta facendo per lo sviluppo sostenibile sociale,

economico ed ambientale del territorio, cioè per

migliorare la qualità della vita delle persone, e

per salvaguardare l’ ambiente e le risorse naturali,

con un’attenzione anche alle future generazioni.

Questo primo Bilancio di Sostenibilità di

Calenzano racconta in sintesi quanto è stato

realizzato nel 2010: offre quindi ai cittadini una

prima rendicontazione di come l’amministrazione

comunale sta procedendo nella realizzazione

del programma di mandato, a oltre un anno

dall’insediamento.

Il documento riporta gli elementi essenziali

relativi ai sei Programmi di mandato 2009–2014:

obiettivi, risorse economiche e finanziarie,

principali attività realizzate nel 2010 e previste per

il 2011.

IN BREVE

Popolazione residente

La popolazione nel Comune di Calenzano è aumentata negli ultimi

anni. Nel 2010 sono 16.462 gli abitanti residenti, quasi il 9% in più

dal 2000.

I cittadini residenti stranieri nel 2010 sono 1.037, poco più del 6%

dell’intera popolazione di Calenzano.

I dipendenti del Comune di Calenzano

Nel 2010 sono 125 i dipendenti del Comune, in rapporto alla

popolazione residente, quindi, un dipendente ogni 131 abitanti.

Su 10 dipendenti 6 sono donne e 4 uomini.

Nel 2010, rispetto al 2009, il numero dei dipendenti si è ridotto del

2% (corrispondente a 3 dipendenti in meno).

Le entrate del Comune di Calenzano

Le entrate correnti nel bilancio comunale derivano per l’85% da

fondi del Comune, e per il restante 15% da fondi statali o regionali.

Diminuiscono negli ultimi anni le entrate provenienti dallo Stato e

dalla Regione.

Gli investimenti ammontano nel 2010 a quasi 7.100.000 euro, di cui

oltre 5 milioni da fondi propri del Comune. Viene confermata anche

per il 2010 l’alta propensione alla spesa per gli investimenti del

Comune di Calenzano (oltre un terzo di tutta la spesa dell’Ente).


PROGRAMMA 1: SVILUPPO LOCALE

Il Comune di Calenzano si impegna a promuovere lo sviluppo delle imprese e delle filiere, nell’ottica della

civiltà del lavoro, del rispetto delle regole e della qualità

OBIETTIVI

>1 Sostenere le imprese presenti sul territorio e facilitare l’insediamento di quelle ad alto

valore tecnologico

>2 Riqualificare le filiere agricole valorizzando le produzioni locali sostenibili e l’agricoltura

amatoriale

>3 Valorizzare le caratteristiche turistico naturalistiche del territorio

>4 Sostenere lo sviluppo locale basato sulla civiltà del lavoro e sul rispetto delle regole

ALCUNE ATTIVITÀ SVOLTE NEL 2010

• Promodesign come Centro di Competenza: presentata la candidatura per costituire presso la sede di

Promodesign un Centro di Competenza per attività di ricerca e sviluppo di prodotti e processi industriali a sostegno

del tessuto produttivo di Calenzano e dell’area metropolitana. La Provincia ha sostenuto la candidatura presso la

Regione che dovrà decidere in merito alla istituzione del Centro di Competenza e alla assegnazione delle relative

risorse. Nel 2010 sono stati realizzati da Promodesign 80 progetti di prototipazione, rispetto ai 61 del 2009.

“I Clienti di Promodesign passano da 35 nel 2009 a 69 nel 2010, grazie anche alla piena operatività

della Società di Promodesign”.

• Imprese :“Imprese in un giorno” è un nuovo programma che permette a tutte le imprese di gestire i loro dati

autonomamente on line. Il Comune nel 2011 ha ricevuto per questo programma l’accreditamento dal Ministero

per lo Sviluppo Economico. Nel 2010 sono nate 42 imprese, 16 in meno rispetto al 2009, quale segno della crisi

economica e della mancanza di investimenti. A conferma del ciclo economico non positivo, si riporta il dato delle

imprese chiuse: 12 nel 2009 e 13 nel 2010. Aumenta invece il numero delle imprese aventi sede al di fuori di

Calenzano ma che investono con unità locali sul territorio da 3145 nel 2009 a 3464 unità locali nel 2010.

“I Lavoratori coinvolti in incidenti sul lavoro diminuiscono passando da 412 nel 2009 a 306 nel 2010”.

•“Centro commerciale naturale”: partendo da un piano integrato di rivitalizzazione, approvato in Consiglio

Comunale, si prosegue con la creazione del Centro Commerciale Naturale che sarà realizzato tra il 2010 e il

2011 nel centro cittadino di Calenzano enfatizzando e rivalorizzando il ruolo delle strutture esistenti (negozi, uffici,

botteghe, parchi, piazze, eccetera).

• Turismo sostenibile: previsti 4 posti riservati ed attrezzati per i camper nel parcheggio vicino al Casello

dell’autostrada (Via Salvanti).

• Promozione dell’offerta e dell’ informazione turistica: realizzazione del Calendario 2010 e della guida al

territorio per la diffusione e informazione sugli eventi realizzati a Calenzano.

• Commercio locale: partecipazione ad eventi finalizzati alla promozione dell’artigianato e del commercio locale.

PROGRAMMA 2: UN TERRITORIO STRATEGICO

>RISORSE

ECONOMICO-FINANZIARIE

PROGRAMMA 1 EURO

Spese correnti nel 2010

Investimenti nel 2010

Il Comune di Calenzano opera al fine di migliorare la qualità di vita dei cittadini e valorizzare le potenzialità

turistiche ed infrastrutturali del territorio

OBIETTIVI

>1 Adeguare la città alle esigenze di vivibilità e qualità della vita dei cittadini

>2 Sfruttare le opportunità per migliorare e riorganizzare il territorio attraverso grandi

interventi ed opere infrastrutturali

>3 Controllare e contenere l’impatto sul territorio dei cantieri delle grandi opere

>4 Migliorare la capacità di risposta e gestione delle emergenze e calamità meteo climatiche

>5 Migliorare la qualità di vita dei cittadini e le potenzialità turistiche del territorio

aumentando e valorizzando i parchi

>6 Migliorare la qualità e l’ampiezza delle dotazioni infrastrutturali a servizio della cittadinanza

ALCUNE ATTIVITÀ SVOLTE NEL 2010

Spese correnti nel 2010

Investimenti nel 2010

• Project nord e sud: sono regolarmente proseguiti i lavori inerenti gli interventi ricompresi nel project financing

settore nord (nuovo palazzo da adibire ad uffici comunali, locali per il nuovo presidio A.S.L. e per altre funzioni

direzionali o commerciali). In corso di realizzazione gli interventi nell’ambito del project financing settore sud (nuova

biblioteca comunale, alloggi per gli studenti e alloggi a canone agevolato) secondo i tempi programmati.

• Progetto quattro piazze: Predisposta progettazione definitiva di due delle quattro piazze oggetto di

riqualificazione (Piazza Vittorio Veneto e Piazza Gramsci) e avviata la progettazione esecutiva delle medesime al

fine di una più rapida realizzazione degli interventi nell’area già riqualificata con la realizzazione del nuovo palazzo

comunale.

• Ricerca di modalità innovative di finanziamento per la realizzazione della città di domani: il Comune

e la sua società partecipata (Calenzano Comune Srl) hanno presentato 9 nuovi progetti di finanziamento,

di cui 8 finanziati per un totale assegnato di circa 855.000 euro. I principali progetti riguardano: per il Comune il

risanamento e la riqualificazione dell’ex-discarica in località Torri (195.000 euro), per la Calenzano Comune srl il

progetto denominato “Centro servizi alle imprese” per 504.210 euro.

• Località Carraia: coinvolti i cittadini in un percorso di progettazione partecipata per esprimersi sulle modalità di

realizzazione del nuovo parco pubblico.

• Interventi nell’area di Dietro Poggio: l’Amministrazione comunale ha avviato un percorso di riurbanizzazione

e riqualificazione dell’area ed è stata realizzata l’analisi dello stato di attuazione e la predisposizione di un atto di

indirizzo per la successiva pianificazione.

• Progettazione e realizzazione delle opere connesse alla terza corsia dell’autostrada: è iniziata l’attività

di analisi di fattibilità e di prima progettazione delle seguenti opere che saranno direttamente realizzate dal Comune

di Calenzano con finanziamento di Società Autostrade (importo complessivamente stimato in circa 15 milioni di

euro): Pista ciclabile dal capoluogo alla frazione Carraia, Pista ciclabile lungo il torrente Chiosina, Realizzazione

della nuova strada comunale tra via Ciolli e via Salvanti.

• Parco di Travalle: in fase di completamento i lavori di realizzazione di una pista ciclabile di 3 km nel

verde pubblico che favorisce il collegamento fra diverse zone all’interno del Parco; nel tragitto sono stati collocati

arredi urbani e data sistemazione ad aree di sosta.

€ 301.667,71

€ 79.470,00

>RISORSE

ECONOMICO-FINANZIARIE

PROGRAMMA 2 EURO

ALCUNE ATTIVITÀ IN PREVISIONE

DAL 2011

• “Calenzano centro di competenza per i

servizi alle imprese”: finanziato dalla Regione

Toscana a Calenzano verrà sviluppato uno dei tre

centri della provincia di Firenze per aggregare

intorno a Promodesign un polo qualificato di

servizi per le imprese.

• “Carta dei sentieri e percorsi

escursionistici”: prende avvio la realizzazione

di una carta dei sentieri georeferenziata

attraverso la mappatura GIS di tutti i percorsi

naturalistici.

• Campeggio: identificazione di un’area da

dedicare a campeggio. In tutto il circondario

di Firenze non c’è un campeggio e l’area

di Calenzano può rivelarsi strategica per la

diversificazione del turismo data la vicinanza a

Firenze e alle uscite autostradali.

• “Osservatorio per il turismo”: da realizzare

attraverso finanziamenti acquisiti dalla Regione

Toscana entro il 2012.

€ 2.134.365,56

€ 5.311.419,60

“L’estensione complessiva del verde pubblico

resta stabile con più di 238.000 mq, con una

disponibilità di verde pubblico pro-capite che si

attesta nel 2010 intorno a 201,5 mq per abitante,

rispetto a 203,5 mq nel 2009. La lieve flessione è

legata all’aumento degli abitanti”.

ALCUNE ATTIVITÀ IN PREVISIONE

DAL 2011

• Prevista l’informatizzazione della

procedura degli illeciti edilizi. Si tratta di

un processo trasversale che impegna edilizia

privata, ambiente, polizia municipale, e altri

settori del Comune. Allo stato attuale è stato

costituito un gruppo di lavoro e informatizzata la

modulistica.

• Sportello informativo sui lavori

autostradali: in concomitanza con l’avvio

del primo lotto di lavori di realizzazione

della terza corsia autostradale nel 2011, si

prevede l’apertura dello Sportello informativo

sull’andamento dei lavori.


PROGRAMMA 3: LA RIVOLUZIONE AMBIENTALE

Il Comune di Calenzano intende migliorare l’ambiente in cui viviamo, promuovendo nuove forme di

gestione sostenibile delle risorse e abitudini e stili di vita adeguati

OBIETTIVI

>1 Favorire l’utilizzo dei mezzi pubblici e disincentivare l’uso della macchina, in particolare

negli spostamenti casa-lavoro

>2 Promuovere l’autosufficienza energetica con l’utilizzo di tutte le tecnologie disponibili

>3 Raggiungere almeno il 60% di raccolta differenziata dei rifiuti

>4 Promuovere abitudini di consumo e stili di vita adeguati alla sfida ambientale globale

>5 Contenere l’espansione urbanistica e promuovere l’edilizia sostenibile

ALCUNE ATTIVITÀ SVOLTE NEL 2010

• Piedibus: proseguito e potenziato il servizio a cura della polizia municipale che favorisce gli spostamenti “a

piedi” per il raggiungimento delle scuole da parte degli alunni con il supporto nell’accompagnamento da parte di

volontari (anziani, cooperative, genitori).

“Sono 73 i bambini aderenti al Piedibus nel 2010, rispetto ai 70 del 2009 e l’iniziativa trova sempre

maggiore sostegno”.

• Il finanziamento comunale per il trasporto pubblico locale passa a 234.000 euro nel 2010 rispetto ai

190.000 euro dell’anno precedente.

• Impianto fotovoltaico nell’area adiacente allo stadio: attivata la verifica di fattibilità per la realizzazione

dell’impianto a pannelli fotovoltaici a servizio di alcune strutture comunali del Polo sportivo. Dal 2011 sarà

possibile verificare l’effettivo risparmio economico che si otterrà grazie al conto Energia rivendendo sulla rete

l’energia prodotta dai pannelli fotovoltaici. In questo modo, oltre a garantire l’energia nelle strutture comunali,

verrà alleggerita anche la spesa per i consumi elettrici.

• Impianto di cogenerazione a biomasse: si sono completate le attività di verifica e controllo che hanno

permesso di rendere pienamente operativi sia l’impianto che la relativa rete di distribuzione. Nel 2011 sarà

realizzato l’ampliamento del bacino di utenza a servizio dei privati e delle strutture pubbliche compresi la sede

del Comune, le scuole, il polo sportivo. L’energia elettrica prodotta dal cogeneratore entrato in funzione nel 2010

ammonta a quasi 260 kWh e consente di evitare l’emissione di circa 1.200 tonnellate di CO2.

• Comunicazione ed educazione ambientale. Nelle scuole sono stati effettuati corsi sulle tematiche legate

agli orti, all’acqua, ai rifiuti e all’energia. in collaborazione con la provincia di Firenze con il cofinanziamento

della Regione Toscana. Le iniziative rivolte alla cittadinanza comprendono la manifestazione “Città sostenibile” ,

il mercato biologico, l’iniziativa “Puliamo il mondo”, visite guidate e campagne di sensibilizzazione tematiche.

“La percentuale di raccolta differenziata arriva al 55% nel 2010 contro il 51% del 2009”.

>RISORSE

ECONOMICO-FINANZIARIE

Spese correnti nel 2010

Investimenti nel 2010

PROGRAMMA 4: UNA COMUNITÀ COESA E SOLIDALE

PROGRAMMA 3 EURO

Il Comune di Calenzano opera al fine di creare una società giusta, garantendo il rispetto dei principi di

eticità, reciprocità e integrazione e responsabilizzando tutti i cittadini

OBIETTIVI

>1 Rafforzare la coesione sociale, il senso etico e il civismo della comunità locale

>2 Promuovere la solidarietà con i popoli in difficoltà e l’accoglienza ed integrazione degli

immigrati

>3 Ricercare la sicurezza dei cittadini attraverso la prevenzione attiva delle situazioni di

disagio

>4 Garantire l’universalità ed equità nell’accesso ai servizi sociosanitari

>5 Tutelare il diritto alla casa di tutti cittadini correggendo gli squilibri del mercato

immobiliare

>6 Sostenere lo sport per prevenire le situazioni di disagio e favorire il benessere dei cittadini

>7 Responsabilizzare i giovani di oggi che saranno i cittadini di domani

>8 Garantire pari opportunità e uguali condizioni di vita a tutti i cittadini

ALCUNE ATTIVITÀ SVOLTE NEL 2010

€ 653.495,24

€ 61.701,73

>RISORSE

ECONOMICO-FINANZIARIE

PROGRAMMA 4 EURO

Spese correnti nel 2010

Investimenti nel 2010

• “5 per mille”: campagna per il 5 per mille dell’irpef al Comune per attività sociali e di sostegno economico, integrative al

Servizio Sociale. Il ricavato viene gestito dal nuovo Fondo Unitario ONLUS, sinergia di associazioni e fondazioni con il contributo

del Comune.

“La somma dei contributi 2010 per le estreme povertà, per il 5x1000 e per le associazioni iscritte alla Consulta

Sociale passa da 31.000 euro nel 2009 a 40.000 euro nel 2010”.

• Progetto “abitare il mondo”: presentato dalla regione Toscana - con diversi Comuni e Province della Regione - al Ministero

del Lavoro e delle Politiche Sociali e rivolto agli extracomunitari con problematiche relative alla casa. Il progetto comprende sia

un finanziamento di 200.000 euro per la realizzazione della nuova residenza per cittadini non comunitari di Dietro Poggio (12

appartamenti) , sia un fondo di garanzia di 30.000 euro per piccoli prestiti. Il comune ha inoltre finanziato con risorse proprie

(20.000 euro) interventi di microcredito destinati a tutti i cittadini per diversi tipi di problematiche. La convenzione col Ministero

è stata rinnovata per l’esercizio 2011.

• “Dietro Poggio”: quartiere in fase di riqualificazione sociale e urbana. Il Comune ha realizzato, con il concorso della

Regione Toscana, 24 appartamenti per affitti agevolati in gestione a Casa spa a cui si aggiungono altri 10 appartamenti per

affitto agevolato. Nell’ambito del predetto intervento è stata realizzata anche la nuova sede dell’Associazione Anziani.

• “Carraia”: sono stati realizzati da Casa Spa ed assegnati 30 nuovi appartamenti ERP. Questi vanno ad incrementare il

patrimonio comunale destinato a case popolari che passano da 107 nel 2009 a 137 nel 2010.

“L’assegnazione di alloggi ERP (edilizia residenziale pubblica) è incrementata del 26,6% nel 2010 per la

realizzazione di nuovi alloggi”.

• Accoglienza immigrati: “Rete di accoglienza” (supporto alle famiglie mediante attività di mediazione linguistica,

ricerca del lavoro, scelta del medico, supporto primario, inserimento a scuola); Sportello Immigrati e servizio di rinnovo

del permesso di soggiorno ulteriormente potenziato con l’ampliamento dell’orario di apertura di ulteriori 2,5 ore settimanali

grazie alla formazione di 2 nuovi addetti attraverso il progetto “Resisto” con fondi della Regione Toscana.

• Creazione di una “Casa della Salute”: localizzato il nuovo presidio ASL nell’ambito della nuova sede degli uffici comunali.

ALCUNE ATTIVITÀ IN PREVISIONE

DAL 2011

• Riorganizzazione del trasporto pubblico urbano

e interventi infrastrutturali sulla mobilità. Saranno

definiti i parametri per indire gare relative al trasporto

pubblico locale su gomma, anche al fine di ottimizzare

il servizio e saranno effettuati investimenti per l’acquisto

di mezzi di trasporto ibridi, congiuntamente agli altri

comuni della piana.

• Utilizzo di biomasse prodotte in agricoltura

per ottenere energia: verrà valutata la fattibilità di

riutilizzo dei residui delle attività agricole conferendoli

all’impianto a biomasse. Il progetto inserito nell’ambito

del Piano di Azione Comunale (PAC) per la qualità

dell’aria avrà il compito di valutarne le potenzialità e le

modalità di raccolta .

• Rafforzamento delle attività di educazione

ambientale allargate anche ai temi dell’energia,del

clima e dei cambiamenti climatici.

• Estensione della rete del teleriscaldamento:

prevista l’estensione della rete con aumento delle utenze

private e pubbliche allacciate. Verrà inoltre verificata

la possibilità di stimare le emissioni risparmiate grazie

all’utilizzo del teleriscaldamento, come possibile

indicatore per la valutazione della qualità dell’aria.

• Linee guida comunali della bioarchitettura:

completamento della redazione delle linee guida.

€ 2.880.284,63

€ 154.627,17

ALCUNE ATTIVITÀ IN PREVISIONE

DAL 2011

• Residenza per cittadini non comunitari di Dietro

Poggio. Oltre all’apertura e all’assegnazione degli

alloggi, viene presentato all’Unione Europea il progetto

“Xenia” che prevede varie attività di mediazione sociale:

interventi di integrazione, accoglienza e empowerment di

comunità.

• “Scuola S.Maria di Ingarassu” in Brasile: attivato

un ulteriore modulo del progetto finalizzato a ampliare e

sostenere la scuola, formando gli insegnanti e aiutando la

comunità.

• “Contrasto per la sicurezza urbana”: progetto

contro la prostituzione diffusa soprattutto nella zona

industriale per contrastare il degrado urbano e

garantire una maggiore sicurezza, circoscrivendo l’area,

perseguendo i frequentatori e svolgendo un’azione di

mediazione culturale.

• “Apri gli occhi, se guidi non bere”: attività

di repressione e invito alla crescita di una cultura

responsabile. Prosecuzione della campagna itinerante

(pub, bar, luoghi pubblici) di sensibilizzazione per l’uso

consapevole dell’alcool (rischi e abuso).

• “Gran Galà dello sport”: per valorizzare i giovani

che appartengono alle associazioni del territorio (circa 30

per 16.000 abitanti) e le persone che praticano e vivono

lo sport.


PROGRAMMA 5: DENTRO LA SOCIETÀ DELLA CONOSCENZA

Il Comune di Calenzano intende investire in termini di innovazione, sicurezza e sviluppo, al fine di garantire

efficacia e efficienza delle strutture e dei servizi presenti o da realizzare

OBIETTIVI

>1 Garantire servizi di qualità per l’infanzia a supporto delle famiglie

>2 Garantire il buon livello qualitativo dei servizi scolastici del Comune

>3 Mettere a disposizione degli studenti luoghi adeguati alle esigenze di una moderna

didattica garantendo qualità, sicurezza e manutenzione delle strutture

>4 Creare un centro di sviluppo del territorio attorno alla nuova università del design

>5 Investire in conoscenza e cultura per fornire opportunità di crescita all’intera comunità

ALCUNE ATTIVITÀ SVOLTE NEL 2010

• Servizi per la scuola: nonostante i “tagli”, il Comune mantiene un forte impegno nel settore della scuola. Finanzia

direttamente l’attività di orientamento scolastico e lo sportello di consulenza per genitori e ragazzi in caso di disagio

scolastico. Istituito un tavolo interistituzionale per prevenire il disagio minorile.

“L’ammontare delle esenzioni e riduzioni passa da 77.421 € nel 2009 a 101.081 € nel 2010”.

• Interventi di adeguamento degli edifici scolastici: interventi finalizzati alla manutenzione straordinaria e

all’adeguamento alle nuove normative in materia di sicurezza di tutti i principali complessi scolastici (Arrighetto da

Settimello, Anna Frank, Concetto Marchesi, Collodi, Il Trenino).

• Potenziamento delle attività teatrali: spettacoli teatrali sia in luoghi decentrati (Settimello, Spazio 180, ecc) che

presso il teatro oltre la stagione teatrale. Le presenze a teatro passano da una media di 98 spettatori per spettacolo del 2009

a 110 spettatori nel 2010.

• Biblioteca e promozione della lettura: visite e attività per le scuole presso la biblioteca comunale con letture animate

e iscrizione alla biblioteca degli alunni, coinvolgendo tutte le classi di ogni ordine e grado. Organizzate la “Festa del lettore”

e attività di promozione della lettura: “Scaffale del giralibro” con punti di scambio dei libri presso ambulatori medici,

Bibliobus e letture animate ad utenza libera. Proiezioni di film presso la biblioteca con l’iniziativa “Cinema in Biblioteca” .

“La dotazione libraria e multimediale della biblioteca passa da 22.607 volumi nel 2009 a 23.000 volumi nel

2010”.

• Eventi, mostre e manifestazioni culturali: oltre a eventi consolidati come il “Carnevale medievale”; “Calenzano

estate”; “Mediterranea”; prima edizione di “Luci di inverno” con spettacoli in tutte le frazioni, in collaborazione con le

associazioni e nuove iniziative quali: i “100 anni Alfa Romeo” con esposizione di auto storiche in collaborazione con ATC

e Facoltà del Design; la Mostra delle opere dell’artista sudafricana Esther Mahlangu e workshop con giovani artisti

con realizzazione di un’opera installata presso un edificio pubblico.

• Prima edizione del Simposio di Scultura a Travalle: realizzate quattro opere artistiche contemporanee con cantiere

aperto al pubblico e posizionate nel parco.

• Ricostruzione storica: legata al Castello: giornata di ricostruzione degli usi e costumi ai tempi della seconda guerra

mondiale con mezzi e ambientazioni. Realizzata anche la rievocazione dell’assedio del Castello. Iniziative a cura del Museo

del Figurino storico.

PROGRAMMA 6: AMICO PUBBLICO

>RISORSE

ECONOMICO-FINANZIARIE

PROGRAMMA 5 EURO

Spese correnti nel 2010

Investimenti nel 2010

Il Comune di Calenzano si impegna ad attivare procedure di ottimizzazione, controllo e semplificazione

dei processi al fine di garantire fruibilità, trasparenza e partecipazione ai cittadini

OBIETTIVI

>1 Rendere efficace e puntuale il flusso comunicativo con i cittadini

>2 Ampliare l’offerta dei servizi di interfaccia con i cittadini

>3 Rafforzare il ruolo di governance del Comune incrementando le funzioni di indirizzo e

controllo e cercando di garantire la qualità e l’economicità dei servizi

>4 Fornire a tutto il territorio comunale la possibilità di una connessione web veloce

>5 Mantenere elevati livelli di efficienza nella gestione del Comune per garantire nel tempo

capacità di intervento e stabilità

>6 Rafforzare le politiche di area e la collaborazione con i Comuni della Piana

ALCUNE ATTIVITÀ SVOLTE NEL 2010

• Gestione e sviluppo della comunicazione: Attivato l’invio di sms su alcuni servizi come il trasporto scolastico.

Attività promozionale sulla Newsletter del Comune con aumento degli iscritti da 1.723 nel 2009 a 1.915 nel 2010.

• Sistema Informativo Territoriale (SIT): Maggiore diffusione dei dati territoriali del comune di Calenzano

attraverso la nuova versione del portale SIT con nuove funzionalità e informazioni provenienti da Comune e Enti esterni.

• “Progetto Fades”: predisposizione del Progetto Fades” (FAscicolo DEmaterializzato dei contributi Socio-educativi)

che ha l’obiettivo di integrare le informazioni che fanno capo a Comune e a SdS su contributi, sussidi e ogni altra

prestazione economica erogata dalla pubblica amministrazione ai cittadini con la semplificazione del rapporto con

l’utenza e la riduzione della documentazione cartacea mediante la creazione di un fascicolo sociale digitale.

• Acquisti Verdi: Gli importi liquidati per gli acquisti verdi ammontano a 33.035 € nel 2010 (23.395 € nel 2009).

“La percentuale di carta riciclata usata per la stampa di pubblicazioni e riviste del Comune passa dal

20% del 2009 al 70% del 2010”.

• Tributi: verifiche ed accertamenti in materia di ICI sugli anni pregressi al 2008 e sugli immobili ancora soggetti a

imposta (opifici, negozi, seconde case,ecc.). Nel 2010 l’attività del servizio ha accertato un’evasione maggiore di

16.8704 rispetto alla previsione di bilancio .

• Gare telematiche col progetto “START”: procedure per affidamento lavori, servizi e forniture del Comune

in via telematica con accesso da parte di tutti i fornitori iscritti in un apposito elenco informatico. A fine 2010 erano

circa 400 le imprese fornitrici cui poteva fare riferimento l’intera piana fiorentina. Da settembre 2010 sono state

realizzate 8 gare. Il sistema è in costante evoluzione e garantisce una maggiore celerità e un sensibile risparmio di

costi, una maggiore trasparenza nei confronti dei concorrenti e procedure standardizzate e semplificate.

• Sportello del cittadino e servizi telematici: servizi di sportello rivolti ad una pluralità di cittadini; gestito il

sistema di raccolta di segnalazioni e reclami. Semplificati l’accesso agli atti, la consultazione e l’estrazione di copie.

Gestione pratiche bonus energetico e bonus gas. Gli accessi allo Sportello del cittadino sono passati da 14.898

del 2009 a 16.021 del 2010. Sono 13 i servizi on line attivi per i cittadini.

“Le pratiche di richieste di agevolazioni e bonus energia elettrica e gas passano da 140 del 2009 a 300 del

2010”.

€ 2.755.502,43

€ 682.439,01

>RISORSE

ECONOMICO-FINANZIARIE

PROGRAMMA 6 EURO

Spese correnti nel 2010

Investimenti nel 2010

ALCUNE ATTIVITÀ IN PREVISIONE

DAL 2011

• Inaugurazione delle sede universitaria del

Design e realizzazione del “Festival del design” in

collaborazione con l’Università e l’Accademia del

design italiano.

• Realizzazione del fondo documentale del

materiale fotografico di Calenzano come memoria

storica del territorio attraverso la creazione di un

database per la classificazione della raccolta.

• Promozione dell’archivio storico attraverso la

creazione nuova pagina web sul sito del Comune

per aumentare la conoscenza e la consultazione

dell’archivio stesso.

• Scuola materna di Carraia: è prevista la

sistemazione esterna dell’edificio. Il Comune ha

partecipato a un bando regionale ed è in attesa

di risposta; se il progetto non sarà approvato, il

Comune interverrà limitatamente con risorse

proprie.

€ 3.242.949,69

€ 60.300,00

ALCUNE ATTIVITÀ IN PREVISIONE

DAL 2011

• Nuova sede del Comune. Il nuovo Polo

Istituzionale garantirà maggiore comodità e

facilità di accesso dei cittadini, con un notevole

miglioramento dell’accoglienza.

• Sviluppo della gestione telematica delle

gare al fine di una maggiore celerità e un

sensibile risparmio di costi nell’espletamento

delle procedure di gara, maggiore trasparenza

nei confronti dei concorrenti, e procedure

standardizzate e semplificate.

• Realizzazione del bilancio consolidato del

Comune con la Calenzano srl.

• Sviluppo della posta certificata interna e

della rubrica della posta elettronica certificata

dei privati

• Installazione di 15 punti video informativi

sul territorio (centri civici, farmacie e centri

commerciali).

• Sviluppo della diffusione di internet tramite

wi-fi attraverso la creazione di hot spot in

alcune zone della cittadina (zona universitaria,

parchi,ecc.).

More magazines by this user
Similar magazines