Aspetti ambientali - Terme di Salsomaggiore

termesalsomaggioretabiano.com

Aspetti ambientali - Terme di Salsomaggiore

Aggiornamento 2010 della Dichiarazione Ambientale 2009

Inciidentii ed emergenze ambiientallii

Il 2009, per quanto riguarda la gestione degli eventi incidentali e delle eventuali emergenze ambientali, è

stato caratterizzato dall’assenza di incidenti, come anche gli anni precedenti.

La situazione delle pratiche di prevenzione incendi è riportata nella tabella seguente.

Unità

produttiva

Stabilimento

Termale

Magazzino

Industriale

Riferimento

documentale

Certificato di Prevenzione

Incendi (CPI) n. 12439 del

12.06.2005

Parere favorevole VVFF del

08.04.2008

Nulla Osta Provvisorio

(NOP) n° 1338 del

5.11.1991

Parere favorevole VVFF del

29.04.2008

Attività soggetta a CPI 10 Note

91 Impianti di produzione

calore con potenzialità

superiore a 350 kWh

88 Depositi merci con superficie

superiore a 1.000 m 2 .

91 Impianti di produzione

calore con potenzialità

superiore a 350 kWh

Il CPI è attualmente in corso di modifica,

approvata dai VVFF, per il ridimensionamento

della potenzialità complessiva degli impianti di

produzione del vapore.

Tutti i dispositivi di prevenzione e sicurezza

previsti a progetto sono stati installati.

50

Si prevedeva la conclusione della pratica entro

il 2009, tuttavia alcune marginali modifiche

impiantistiche hanno fatto slittare ulteriormente

la pratica che dovrebbe giungere a conclusione

entro giugno 2011.

Il programma interno per il completamento

della pratica di conversione del NOP in CPI

prevedeva di giungere a conclusione al termine

del 2007, con il progetto approvato nel 2003.

In realtà nel corso del 2007 si è stabilito di

prevedere una diversa compartimentazione dei

locali e pertanto è stato presentata una

variante al progetto che ha ottenuto un nuovo

parere favorevole nei primi mesi del 2008.

Il programma dei lavori per l’adeguamento del

magazzino al progetto è stato completato,

salvo il controsoffitto della Centrale Termica, in

quanto si sono incontrate delle difficoltà a

reperire la tipologia di controsoffitto adeguato

alle richieste dei Vigili del Fuoco.

Nell’attesa di ultimare i lavori, a titolo di misura

preventiva, si è stabilito di non utilizzare la

Centrale Termica.

10 D.M. 16 febbraio 1982 – Determinazione delle attività soggette alle visite di prevenzione incendi, D.P.R. 12 gennaio 1998, n. 37 –

Regolamento recante disciplina dei procedimenti relativi alla prevenzione incendi (CPI) e L. 7 dicembre 1984, n. 818 (NOP).

More magazines by this user
Similar magazines