Marzo - Ilmese.it

ilmese.it

Marzo - Ilmese.it

POINT

POINT

MESE

MESE

IL IL

B6220212

Sanità

Inaugurata

l’Osservazione

Breve Intensiva

Sport

Per il Parma FC

arriva l’ora

della verità

www.ilmese.it

Arte

La Divina Commedia

in mostra alla

Magnani Rocca

Poste Italiane

spedizione in abb.

postale DL 353/2003

(conv. in L il

27/02/2004 n. 46)

art. 1 comma 1. DCB

Parma

n. 155

marzo

2012

in edicola a € 0,50

IN RETROMARCIA

Piange il mercato dell’auto:

a Parma in un anno -10,7% di immatricolazioni.

Tra crisi economica e nuovi status symbol

storie e strategie di 6 grandi concessionarie ducali


Il sale inalato riequilibra le

principali funzioni fisiche e mentali

dell’organismo.

LA GROTTA DEL SALE è

indicata anche per combattere

i più comuni sintomi dell’uomo

moderno, tra i quali l’insonnia,

la fatica cronica, la depressione,

lo stress, l’affaticamento e

l’esaurimento, migliora la

concentrazione e induce al

rilassamento.

I benefici della permanenza della

GROTTA DEL SALE di 45 minuti,

equivalgono

a 3 giorni di mare.

SPAZIO PENSATO ANCHE

PER I BAMBINI

IL MESE MAGAZINE marzo 2012 [3]


IL MESE POINT

Cronaca - Cultura - Economia - Tempo Libero - Sociale - Sport - Fuori Porta

Poste Italiane spedizione in abb. postale DL 353/2003 (conv. in L il 27/02/2004 n. 46) art. 1 comma 1. DCB Parma

più pagine e contenuti

in una nuova grafica

Scoprilo da APRILE gratis nei Mese Point e in edicola a 50 centesimi

Info: Edicta Edizioni 0521 251848 – ilmese@edicta.net

in edicola a € 0,50 n.156 aprile 2012

aLLa SCOpERTa DELLE

SPERANZE, DEI SOGNI

INFRANTI E DELLE VESSAZIONI

SUBITE Da UNa gENERaZIONE

UTe

il mensile di Parma e provincia

Giovani: inchiesta sul lavoro

CULTURA

ettacoli nei teatri

B5771211

UNA RISORSA

PER PARmA

FUORI PORTA

Dall’Appennino alla

n mese di eventi

Il mensile che fa il quotidiano


6

16

22

40

56

59

Sommario

p.6

p.8

p.9

p.11

p.12

p.13

p.15

CittàcheCambia

p.16 L’Efsa festeggia i dieci

anni nella nuova sede

In viale Piacenza

p.20

p.22

p.27

p.32

p.33

p.34

p.35

p.36

Primo Piano

I parmigiani e le 4 ruote:

fine di un amore?

in un anno -10,7%

di immatricolazioni

LE IMPRESE

RACCONTANO

Baistrocchi, 64 anni di storia

Zatti, vince il multimarca

Lombatti, cuore italiano

Ferrari, for ever Ford

Chierici: il futuro è elettrico

Scai Motor: l’auto va in rete

Salute

Potenziata l’emergenzaurgenza

del Maggiore

Inaugurata la struttura per

l’Osservazione Breve Intensiva

La salute orale

si impara da piccoli

Con “I Denti Kit

Da ALICe un aiuto

contro l’ictus

L’impegno dell’associazione per

la prevenzione e la riabilitazione

Economia

Economia, lobby, sviluppo:

il ruolo della rappresentanza

Intervista a Enzo Malanca (Ascom)

Unicredit e coop di garanzia,

insieme per le PMI

Siglato l’accordo per facilitare

l’accesso al credito

In alta Val Taro un nuovo

modo di fare turismo

Il progetto di Ascom, Provincia

e Comuni del territorio

For.Te: in arrivo il nuovo

bando per il terziario

Il fondo paritetico per

la formazione dei dipendenti

ParmaCamp, le buone idee

scendono in campo

Il 24 marzo al Barilla Center

l’incontro promosso da Cna

p.40

p.56

p.58

p.59

p.61

p.62

p.65

p.66

p.67

p.69

p.70

p.72

p.74

Provincia

Sport

Marzo, è l’ora della verità

Parma FC: serve un balzo, e

ci vorranno almeno10 punti

Spettacoli

Al Teatro Due

caleidoscopio di umanità

“La voce umana”, “L’istruttoria”,

“L’uomo del destino”...

Giro d’Italialand

Maurizio Crozza al Palacassa

il 10 marzo con il nuovo tour

La Divina Commedia dipinta

da Dorè, Scaramuzza, Nattini

Dal 31/3 alla Magnani Rocca

Le facce dell’amore

Al Magnani di Fidenza

“Gl’innamorati di Goldoni”

Il Teatro del Tempo

chiude in musica

A marzo poesia e melodie

si intrecciano

Al Teatro Regio

Beethoven e Bach

secondo Mischa Maisky

L’amore e il tango

Continuano gli “Estri Armonici”

del Teatro al Parco

La natura come non

l’abbiamo mai vista

Nel Chiostro di San Giovanni

le opere di Paolo Pasini

I primi cent’anni

delle Biblioteche

Un mese di eventi per festeggiare

Piazza Ghiaia:

una primavera di eventi

A marzo 4 appuntamenti

per tutta la famiglia

L’agenda di marzo

Tutti gli appuntamenti del mese,

giorno dopo giorno

IL MESE POINT

Grazie alla collaborazione dei principali centri commerciali

e delle istituzioni di Parma, puoi ritirare gratuitamente

le riviste Edicta anche nei Mese Point.

Continuerai a trovare il Mese anche in edicola, in biblioteca

e nei punti informativi della cit

n° 155 marzo 2012

Aut. tribunale di Parma N.16

del 22.4.99

Editore

Edicta p.s.c.r.l.

via Torrente Termina, 3/b – PARMA

N° iscrizione al ROC: 9980

Registrazione ISSN: 1592-6230

Redazione

via Torrente Termina 3/b – PARMA

Tel. 0521251848

Fax 0521907857

e-mail: ilmese@edicta.net

Direttore responsabile

Simone Simonazzi

simonazzi@edicta.net

Art director

Pietro Spagnulo

spagnulo@edicta.net

Grafica

Davide Pescini, Jessica Zaia

Coordinamento editoriale

Ilaria Gandolfi

gandolfi@edicta.net

Redazione

Federica Bordone, Giorgia Chicarella,

Fabrizio Furlotti, Daniele Paterlini,

Matteo Sartini, Erika Varesi

Hanno collaborato

Martina Columbu, Emanuela Fippi,

Jessica Fuschillo, Cecilia Novembri,

Alessandra Pradelli, Sara Valente

Pubblicità e abbonamenti

Tel. 0521/921346-921755

Tiratura 12.000 copie

Chiuso in tipografia il 1/3/2012


Primo Piano

Fine di un

amore?

La crisi, il blocco degli

incentivi, i rincari sul

carburante: ritratto di un

mercato in sofferenza,

dall’Europa all’Emilia Romagna

I parmigiani e le 4 ruote: -10,7%

di immatricolazioni in un anno

di GIorGIA ChICArELLA

“Andavo a cento allora”...cantava

Gianni Morandi nel 1960. E aveva

ragione, all’epoca viaggiavamo con

l’acceleratore inserito.

Erano gli anni mitici, quelli della

svolta, la guerra era alle spalle e il

rinnovamento generazionale una

certezza. Proliferavano il commercio

ma anche le idee, tante e diverse,

molte audaci e trasgressive.

Dalle innovazioni tecnologie alle

pellicole più irriverenti, e poi arte,

teatro, letteratura, moda e scienza.

Era il boom economico, ci stava

tutto e il contrario di tutto. E andava

alla grande. Simbolo di questa

crescita a due cifre, sfrenata e

super eccitata, erano le auto che

nell’immaginario comune rappresentavano

il sogno, proibito e non,

che tutti, grandi e piccoli, poveri e

ricchi, avevano nel cuore. Certo, i

motori erano ancora poco potenti,

i modelli un po’ “caserecci”.

Ma le grandi case ci stavano lavorando,

sfornando, chi più chi

meno, veicoli a loro modo già

stilosi e innovativi. All’orizzonte si

profilava un futuro sgargiante per il

mondo del volante. Come dimenticare

le mitiche Fiat, dalla Topolino

le imPrese raccontano

BAISTroCChI

64 anni

di storia

pAG 8

[6] marzo 2012 IL MESE MAGAZINE

poi diventata ‘500 C alla 850, in

versione berlina, coupé e spider. E

ancora la pragmatica 124 fino alla

scattante Alfetta dell’Alfa Romeo.

Per poi salire su su, fino ai modelli

più “cool”, la coupé 2+2 con motore

posteriore a sbalzo, Porsche

911, o la sua evoluzione, la 911

S che raggiungeva una potenza

di 160 CV. Le supercar targate

Lamborghini, la 350 Gtv prima e la

400 poi, che scendevano in strada

contro l’intramontabile rossa fiammante,

la Ferrari 250 GTO. Il mercato

delle 4 ruote andava proprio a

cento allora e anche di più.

E ora? Si è fermato, meglio arenato.

Lo dicono tutti, anche le

storiche concessionarie di Parma

che dagli anni ‘40 a oggi ne

hanno viste di tutti i colori. I valori

odierni delle vendite sono così

bassi da far accapponare la pelle.

Basti pensare che dal 2010 al

2011, secondo i dati del Ministero

delle Infrastrutture e dei

Trasporti, a Parma il numero delle

immatricolazioni è sceso del

10,7% (da 15.878 a 14.247).

Quasi due punti percentuali in

più della media regionale passata

in valore assoluto da 157.542 a

143.051, con una diminuzione

ZATTI

Vince il

multimarca

pAG 9

cHi sale e cHi scenDe...

Nella tabella seguente - in versione integrale sul sito www.ilmese.it - un

estratto dei dati UNRAE su auto e fuoristrada venduti nella provincia di

Parma, nel 2010 e nel 2011, suddivisi per marca. In termini assoluti, i

veicoli venduti nel 2010 erano 16.128; nel 2011, invece, 14.415.

Marca 2010 2011

AUDI 558 574

BENTLEY 0 1

BMW 476 341

CITROEN 751 624

FERRARI 7 4

FIAT 3.587 2.651

FORD 1.209 1.149

HYUNDAI 305 495

JEEP 56 117

complessiva del 9,20%.

Sul territorio dell’Emilia Romagna

il tonfo maggiore è di Rimini

(-15,86%), seguita a ruota dal

-14,67 di Forlì e dal -11,73 di Bologna.

A tenere più di altri è Reggio

Emilia che ha perso solo un

-3,21%. Se poi scrutiamo dentro

le tipologie di auto, quasi nessuno

si salva. Dal 2010 al 2011, secondo

i dati UNRAE, Associazione delle

Case automobilistiche estere, a

Parma sono state acquistate quasi il

Focus su cinque storiche concessionarie del territorio

LoMBATTI

Cuore

italiano

pAG 11

FErrArI

For ever

Ford

pAG 12

Marca 2010 2011

LANCIA 637 642

MAZDA 144 70

MERCEDES 494 395

OPEL 1.117 1.063

PORSCHE 59 46

RENAULT 696 560

SKODA 147 106

TOYOTA 574 484

VOLKSWAGEN 1.401 1.403

20% in meno tra auto e fuoristrada.

Le marche che hanno tenuto si

contano sulle dita della mano: Alfa

Romeo, Jeep, Audi, Lancia e Mercedes.

Benino, le rampati coreane,

come Hyundai e Kia, ma anche

la mitica Mini, e le intramontabili

Volkswagen. I cali si sono registrati

invece sulle giapponesi, le

auto di grandi cilindrata e, soprattutto,

le nostre care vecchie Fiat

passate da 3.587 a 2.651 unità.

Che il sogno dell’auto sia andato in

Il passato, il presente, le strategie per sopravvivere in un settore in difficoltà

ChIErICI

Il futuro è

elettrico

pAG 13


frantumi? Forse, complice un mix

di fattori niente male che sta facendo

schizzare all’insù costi di base

e di gestione per chi si mette al

volante, di piccole e grandi vetture,

utilitarie o firme di lusso. L’elenco

è lungo: la fine degli incentivi, la

crisi, gli aumenti delle accise sui

carburanti, che faranno spendere

agli automobilisti nel 2012 quasi

4,8 miliardi in più. E ancora, i limiti

di velocità che inchiodano al muro

i desideri di guidare i velocissimi

modelli upper class. E poi, assicurazioni,

polizze, bolli, normative ambientali.

Se si aggiungono i ritocchi

tecnologici che negli ultimi anni

hanno reso più duratura l’anima

ma anche il corpo dei veicoli, scoraggiando,

senza colpa, i nuovi acquisti,

il risultato non fa una grinza.

Inutile fare orecchie da mercante:

l’ondata negativa c’è eccome.

E sommerge l’Eurozona, figuriamoci

l’Italia. Anche a livello nazionale

i dati non fanno dormire

sonni tranquilli: -10,88% il numero

delle immatricolazioni a fine 2011

sul 2010. A dicembre dello scor-

SCAI MoTor

L’auto

va in rete

pAG 15

so anno il numero di auto vendute

era infatti già molto basso, 111.212,

-15,3% rispetto alle 131,298 unità

dell’anno precedente.

Nella top 50 dei modelli di auto che

in Italia hanno subito si il tracollo,

ma meno di altre, troviamo le Fiat,

Punto, dalle 182.967 vetture vendute

nel 2009 alle 122.287 del

2011, le Panda (da 172.105 a

115.863), ma anche le Ford Fiesta

(da 106.283 a 65.139) e le Volkswagen

Golf (da 56.412 a 49.158.

Per il 2012 si ipotizzano in Italia 1,68

milioni di immatricolazioni, in calo del

4% sul 2011. In UE non va meglio: a

gennaio sono state registrate poco più

di 1 milione di vetture, -6,6% (fonte

ACEA). E a far innescare la retromarcia

sono in primis il -20,7% della Francia,

dove però gioca a sfavore la coda degli

incentivi, e il doloroso -16,9% dell’Italia,

dove le giustificazioni non sono altrettanto

evidenti.

L’impennata dei prezzi di benzina e

gasolio ha generato uno spostamento

della domanda verso le motorizzazioni

a basso impatto ambientale, il mese

scorso +7,7% rispetto al 5,7% del

2011. Ma la crisi si sa colpisce i consumi

e, tirate le somme, scoraggia anche

gli investimenti delle imprese. Detto

fatto, in casa nostra sono in contrazione

anche gli acquisti dei veicoli commerciali:

a gennaio -32,2%, 10.926

immatricolazioni rispetto alle 16.119

dello scorso anno, quando avevamo

già incassato un -6%. Mentre nell’area

dei 27 Paesi dell’Unione e dell’Efta lo

stesso comparto ha chiuso il 2011 con

+ 7,5% per 1.650.978 unità vendute

rispetto alle 1.536.164 dello stesso

periodo dello scorso anno.

I NUMERI Prof.ssa

11,4%

del Pil: è il

valore che il

mondo

dell’auto

rappresenta

in Italia.

Negli ultimi

10 anni il

comparto

ha garantito

allo Stato

entrate per

600 miliardi

di euro

-16,9%

il differeziale

tra le

immatricolazioni

2012 e

2011.

A gennaio

2012 erano

137.119,

il livello

più basso

registrato da

oltre 20 anni

-18%

calo degli

ordini

di vetture a

dicembre

2011, in Italia,

rispetto

all’anno

precedente

per un totale

di 135.000

contratti

Egeria Di Nallo

Osservatorio

Meeting Point *

«Va in scena il tramonto

di uno status symbol»

«Oltre alla crisi economica, e tutto ciò che ne consegue,

a decretare il crollo del mercato dell’auto entrano

ed entreranno in gioco anche altri sistemi fondamentali.

L’era dell’automobile ha iniziato la sua parabola

discendente. Dal traffico all’esigenza di abbassare il

tasso di inquinamento, fino alla virtualizzazione del

lavoro e dei servizi, ma anche degli acquisti e delle

stesse relazioni umane. Cambia anche il sistema dei

viaggi, l’auto stracarica con mamma, papà, figli e nonni

che parte per una lunga vacanza, non va più di moda.

Diventa così sempre meno simbolo dell’unione e del

progetto familiare tradizionale. Non più emblema di un

rito di passaggio verso le responsabilità della vita adulta,

ma valore relativo e non più assoluto, come per i nuovi

legami affettivi, individuali e meno «sacrali». Aumentano

e cambiano anche gli oggetti del desiderio, dalle costose

tv a schermo piatto agli oggetti di design, dall’home

theatre alla piscina, dalla vacanza esotica al maxi frigo

americano a due ante. Mutate e moltiplicate le coordinate

di consumo, si relativizza di pari passo anche il

valore dell’auto e si riduce il budget da destinare al suo

acquisto. L’evoluzione della cultura maschile ha poi influito

ridimensionando il potere delle 4 ruote, un tempo

«feticcio» tipicamente legato alla virilità. Da non sottovalutare

anche il lento ma inesorabile passaggio dalla

proprietà all’uso dell’auto, testimoniato dalla crescita del

car-sharing e soprattutto del leasing. Nel lungo periodo

andranno in fumo i tipici simbolismi legati all’ostentazione

della proprietà e dello status. La crisi ha inoltre

aumentato il mercato dell’usato, spostando l’acquisto

dell’auto su modelli già in circolazione da tempo. L’ecologia

e l’etica danno man forte riducendo il valore «mitico»

delle 4 ruote, mettendone anzi in dubbio la stessa

assoluta necessità».

* a cura del LISA (Laboratorio Indagini Socio-economiche

e Antropo-ambientali) di Bologna

I giovani scendono dall’auto:

in soli cinque anni -28,4%

Rapportando le immatricolazioni ai dati Istat sulla popolazione,

gli acquisti dei giovani tra i 18 e 29 anni

sono passati da 30 autovetture su 1.000 del 2005,

alle 23 del 2010. Così, mentre, la flessione complessiva

del mercato globale dei privati nei 5 anni è stata del

17%, quella delle fasce giovanili è addirittura del 28,4%.

In Italia gli acquisti dei privati e delle famiglie hanno comunque

chiuso il 2011 ai minimi storici: 66,3% del totale

rispetto a una media del 77,4% degli ultimi 20 anni (1999-

2010). E la depressione si potrae anche sul 2012. Già a

gennaio si evidenzia il differente andamento degli acquisti

per canali di vendita: le famiglie determinano l’intero calo

del mercato italiano, circa meno 30.000 immatricolazioni

(-24,7%) e quasi 7 punti di quota (dal 72,2% al 65,4%).

Le vendite a aziende e società di noleggio evidenzianoun

leggero incremento, rispettivamente del 3,8% e 3,1%.

IL MESE MAGAZINE marzo 2012 [7]


Primo Piano

Baistrocchi: 64

anni di storia

A fare la differenza sono qualità

e alta affidabilità del servizio,

assistenza pre e post vendita

Consulenza tout court sul mondo

delle 4 ruote, dagli aspetti finanziari

a quelli assicurativi, dalle

estensioni di garanzia ai pacchetti

di manutenzione. E ancora, offerte

mirate e prodotti su misura. Il

tutto studiato a tavolino punto per

punto con il cliente. È la strategia

delineata dalla storica concessionaria

Baistrocchi per contrastare

la crisi. «In tempi in cui il mercato

dell’auto è soggetto a cali a due

cifre, occorre investire più che mai

sulla qualità, offrendo a chi è interessato

all’acquisto un servizio

di assistenza pre e post vendita il

più completo e chiaro possibile».

Gianmaria Berziga, direttore generale

di Baistrocchi e Audi manager

non si fa illusioni. “Per il 2012 nulla

è certo ma i numeri del comparto

non promettono bene«.

Alle spalle un 2011 molto duro,

“Anche e soprattutto per il mercato

delle vetture di lusso- spiega

Berziga- in questo caso, a entrare

in gioco sono più fattori, le limitazioni

di velocità, i costi di gestione

e, da un certo punto di vista, anche

una mutata sensibilità da parte

del cliente nei confronti dell’auto

upper class, in un periodo di recessione

così profonda meglio

non apparire».

Nel frattempo, a fare la differenza,

è anche e soprattutto l’esperienza.

Di questa Baistrocchi ne ha da

vendere. La sua storia inizia infatti

nel lontano 1948, quando il

padre Egisto, con i suoi figli, apre

[8] marzo 2012 IL MESE MAGAZINE

a Parma la sua prima officina sportiva

specializzata in preparazione

di vetture da competizione. Una

passione che si concretizza fin da

subito con la partecipazione del

team di casa a gare mitiche come

la Mille Miglia e la Parma-Poggio

di Berceto Il 1950 segna l’unione

con Autogerma: è l’inizio di un sodalizio

che dura da oltre mezzo

secolo. Con la vendita della Volkswagen,

Baistrocchi diventa di fatto

la prima concessionaria ufficiale

presente in Italia del marchio tedesco.

Quattro anni dopo si aggiunge

anche la Porsche e nel 1960

la famiglia apre il suo secondo

punto vendita a Reggio Emilia. Per

il mercato dell’auto sono anni di

pura crescita e la concessionaria

parmigiana li cavalca mettendosi

in casa nel ’65 anche il marchio

Audi. Nasce la seconda sede a Parma

della concessionaria e a metà

anni ’70 l’azienda diventa società

per azioni «Autocentro Baistrocchi».

Nel 1986 con Roberto Baistrocchi,

nasce «Nordauto S.r.l.», concessionaria

indipendente Volkswagen per

la zona di Fidenza e Salsomaggiore

Terme. E nel ’93 fa capolino

anche la Skoda, che sei anni dopo

porterà all’apertura di una terza

sede parmigiana dedicata esclusivamente

al marchio ceco. La storia

è un successo, a tal punto che nel

2000 Roberto Baistrocchi, attuale

presidente, viene premiato da Autogerma

come più antico concessionario

del gruppo in Italia.

Le imprese raccontano

DA SINISTRA: FRANCESCO BAISTROCChI, ROBERTO

BAISTROCChI E GIANMARIA BERzIGA. IN BASSO LA SEDE

DELLA CONCESSIONARIA IN VIA SAN LEONARDO

I NUMERI

1948

l’anno di

fondazione

di Baitrocchi

2.600

le auto

vendute

nel 2006

1.000

le auto

usate

vendute nel

2006

5

le sedi

aziendali

delle quali 4

a Parma,1 a

Fidenza

4

i marchi

in dotazione

Audi,

Volkswagen

Porsche

Škoda

SCELTA PER VOI

Nuova Up:

qualità compatta

E

10.600

Perchè acquistarla: giovane

e elegante, ha la massima

abitabilità nella spaziosità della

sua categoria

Dati tecnici

Dimensioni: lungh. 3,54 m; alt. 1,48; largh.

1,42 m; 3 porte; 4 posti.

Motore: propulsore a tre cilindri a benzina,

999 cc, Multi-Point Injection (MPI), 740 km di

autonomia con un pieno, potenza 75CV (55

KW).

Consumi: versione più potente tra i 4,2 ed i

4,7 l/100 km, per la variante a metano 2,9

kg/100 km. Percorre 21 km con un litro;

emissioni di CO 2 da 79 g/km della up! a

metano ai 108 g/km

Stile

Una city car che punta ai giovani. Piccola,

funzionale e green, è disponibile in tre diversi

colori: red, black pearl, pure white. Il cambio di

25 Kg di peso è il più leggero della categoria.

La versione Take Up ha Esp e quattro airbag,

radio RCD210 con lettore Cd/Mp3, sistema

maps+more. La high Up, aggiunge alla Take

Up, cerchi in lega da 16 pollici, climatizzazione,

fari fendinebbia,volante in pelle, vetri oscurati e

chiusura centralizzata.


Zatti, vince il

multimarca

Vendite in crescita per nuovo e

seconda mano, grazie a una gamma

innovativa e differenziata

La crisi ha messo tutti con le

spalle al muro, compreso l’universo

delle 4 ruote. Ma c’è chi ,differenziando

il prodotto, puntando

sulla soddisfazione del cliente e

innovando ha tenuto più di altri,

andando perfino controcorrente. È

accaduto al Gruppo Auto zatti.

Nel 2011 ha aperto infatti 2 nuove

sedi, una a Parma, Officina Italiana, e

una a Reggio Emilia, zatti TopClass.

Inoltre, ha incrementato con altri 3

marchi, Maserati, Toyota e Ssangyong,

gli 8 che già rappresentava.

«Grazie a una gestione dinamica,

sempre pronta ad anticipare

i cambiamenti del mercato, siamo

riusciti a contrastare il periodo

recessivo» ammette Monica

zatti, responsabile marketing

della concessionaria parmigiana.

Alle spalle, un impegno familiare

senza sosta che affonda le sue radici

nel lontano 1940, quando Angiolino

zatti aprì la prima officina,

«Riparazioni Motocicli A. zatti».

Un amore per le 2 ruote cresciuto

di generazione in generazione

fino ad abbracciare, sotto la direzione

di Giuliano e Luciano zatti,

figli di Angiolino, anche il mercato

dell’auto.

Il 1982 segna l’apertura della prima

e storica sede del Gruppo Auto

zatti, a Brescello, con il marchio

Alfa Romeo.

La strada è tracciata e nel 1990

la concessionaria inizia la vendita

anche dei veicoli a marchio di Fiat.

Due anni dopo è la volta di Lancia,

mandato unico per Parma e provincia,

nel 2005 di Toyota Service e

nel 2006 di Great Wall, primo marchio

cinese ad essere distribuito in

Italia.

E non è finita, l’anno successivo il

gruppo zatti viene infatti scelto, fra

soli 30 concessionari in tutta Italia,

per rappresentare lo storico marchio

Abarth. Nel 2009 il marchio

sportivo del Gruppo “zatti SPORT”

diventa uno fra i 9 preparatori a livello

nazionale di Abarth Racing.

La strategia è vincente: attualmente

il Gruppo è composto da 5 aziende

per un totale di 39.000 mq distribuiti

nelle sedi di Parma, Brescello,

Guastalla e Reggio Emilia, con

un’organizzazione che ricopre tutti

i servizi legati all’acquisto di vetture

nuove e usate, al finanziamento,

ai pack protezione globale auto,

alla manutenzione ai ricambi e alla

personalizzazione delle vetture.

«La scelta di investire sul multimarca

e su un’offerta di servizi a

360° inerenti al mondo dell’auto

è stata premiante», spiega la zatti.

«Questo ci ha permesso di

soddisfare le esigenze di una

clientela che oggi ha interessi

profondamente diversi.

Nella scelta del modello sono determinati

le funzionalità del veicolo,

la valutazione dei costi di gestione

e la tipologia di carburante». Ecco

allora che metano, gpl e usato

garantito, anche sulle vetture di

grandi dimensioni, vanno per la

maggiore.

IN ALTO DA SINISTRA, SENSO ORARIO: MONICA, SONIA, GIULIANO,

LUCA, LUCIANO E ELISA zATTI; IN BASSO LA SEDE AUTO zATTI DI

PARMA IN VIA EMILIA OVEST

I NUMERI

1940

l’anno di

fondazione

della prima

officina Zatti

8.000

le auto

vendute

ogni anno,

di cui il 70%

nuove e il

30% usate

5

le sedi

aziendali

delle quali 2

a Parma,1 a

Brescello,1 a

Guastalla, 1 a

Reggio Emilia

11

i marchi in

dotazione

Fiat, Fiat

Professional,

Lancia,

Alfa Romeo,

Abarth, Maserati,

Abarth

Racing,

Toyota, Ssangyong,

Great

Wall, Usato

Prima Classe

by AutoZatti

SCELTA PER VOI

Lancia New Ypsilon:

lo chic ecologico

Perchè acquistarla: la più

ecologica del segmento,

con soli 110g/Km di CO 2

E

12.400

Dati tecnici

Dimensioni: lungh. 3.80 m; largh 1.60 m; alt.

1.60 m. 4 porte; 4/5 posti.

Motore: bi-fuel Bz/GPL Euro 5

di New Ypsilon, autonomia oltre

1200Km(GPL+Benzina),1242 cc.

Consumi: urbano: (l/100Km) 6,9 (GPL) /8,7

(GPL); extraurbano(l/100Km): 4,4 (Bz) /

5,7(GPL); combinato(l/100Km): 5,2 (Bz) /

6,8 (GPL)

Stile

Compatta, stile elegante e aggressivo, disponibile

in Silver, Gold e Platinum. L’alimentazione

benzina/GPL coniuga economia, rispetto

ambientale e massima libertà di movimento.

Abbatte a zero le emissioni di particolato riducendo

la dispersione di anidride carbonica

fino al 15% in meno (110 g/km), di monossido

di carbonio fino al 20% in meno e di

idrocarburi incombusti fino al 60% in meno.

IL MESE MAGAZINE marzo 2012 [9]


Primo Piano

[10] marzo 2012 IL MESE MAGAZINE


Lombatti,

cuore italiano

I modelli Fiat fanno parte del Dna

di famiglia. In ascesa gli acquisti

di metano e usato

Quattro generazioni e una vita

trascorsa a braccetto del Gruppo

Fiat, seguendone fedelmente

anno dopo anno successi, perdite,

conquiste di mercato cambi di

direzione e perfino di «borgata»,

compreso l’approdo negli Stati

Uniti. Una scelta che i fratelli Lombatti

hanno fatto nei primi anni

Sessanta e di cui non si sono mai

pentiti. Il cavallo tricolore era ed

è quello vincente. Mario Lombatti,

capostipite della famiglia, lo intuisce

già 1923 quando inizia a lavorare

come garzone meccanico

nella ditta Anzani di Fornovo di

Taro. Passati infatti sei anni, nasce,

in un garage in affitto, la prima officina

di riparazioni auto e servizi

targata Lombatti. Seguono l’apertura

di una nuova autorimessa e

di una pompa di benzina, a dimostrazione

che l’auto, dalla carrozzeria

al carburante, è tutt’uno con

il Dna di famiglia. Gli eventi bellici

degli anni Quaranta non sono certo

una passeggiata di salute, ma

le granate non fermano il sogno,

anzi, lo amplificano. Nel 1962 i

fratelli Lombatti si rimboccano le

maniche e fondano la sede attuale

dell’azienda a Fornovo Taro

per destinarla al commercio delle

auto usate e dopo due anni inaugurano

la prima Concessionaria

Fiat. Sono gli anni del boom per

il commercio delle 4 ruote, Lombatti

lo sa e nel ‘79 investe anche

sui veicoli industriali con l’apertura

della sede della Cisa Carri.

Chiude il cerchio nel 2010 la

nascita dell’autosalone di Noceto.

La storia è lunga, i sali e scendi

continui, da ultimo la crisi di questi

anni. Ma la struttura c’è ed è

solida. «I veicoli Fiat, da sempre

leader nello sviluppo di modelli di

city car, sono funzionali e adatti

indistintamente alle esigenze di

giovani e famiglie. Pertanto, anche

in tempi bui, riescono a mantenere

alto il loro appeal. Tuttavia,

è indubbio-chiarisce Enrico Tarasconi,

responsabile marketing del

gruppo, oggi partner ufficiale del

Parma Fc-in questi anni gli acquisti

di auto nuove hanno subito un

tracollo impressionate. Il - 40%

che il nostro gruppo ha registrato

nel 2011 è un dato di fatto che fa

male». A mescolare le carte in tavola,

ritardando l’arrivo della crisi,

sono state le politiche di incentivo

sulle rottamazioni e sulle auto a

metano, in vigore fino al 2010.

«Queste misure hanno camuffato

la crisi-precisa Tarasconi-quando

hanno smesso di promuoverle, la

recessione è arrivata come un fulmine

a ciel sereno». Ma Lombatti

ha tenuto puntando su modelli

capaci di soddisfare le esigenze

di ogni clientela, con assistenza

prima e dopo la vendita e grazie

a un parco Fiat e dell’usato multimarca

niente male. In netta ascesa

le vendite di veicoli a metano.

«Lo vediamo- chiosa Tarasconi- la

gente oggi cerca e vuole questo

tipo di vetture, possibilmente piccole

e a basso impatto ambientale,

come quelle progettate Fiat».

LA FAMIGLIA LOMBATTI, CONCESSIONARI DA QUATTRO

GENERAzIONI. SOTTO, UNA FOTO STORICA DELL’AzIENDA

I NUMERI

1929

l’anno di

fondazione

della prima

officina Lombatti

650

le nuove

auto Fiat

vendute nel

2011

1.000

le auto

multimarca

usate vendute

nel 2011

4

le categorie

della gamma

Fiat a metano:

Punto

2012, Panda

Classic, Qubo

e Doblò.

La Gamma a

GPL comprende

invece

tutti i modelli

più 500 e

Bravo

SCELTA PER VOI

La nuova Panda:

stile mediterraneo

Perchè acquistarla:

moderna senza esagerare,

valorizza al meglio i suoi 31

anni di storia

E

10.200

Dati tecnici

Dimensioni: lungh. 3,65 m; largh.1,65 m; alt.

1,55 m. Più 11 centimetri rispetto al vecchio

modello. 4 porte; posti 4/5.

Motore: 0.9 TwinAirTurbo da 85 Cv; 1.2 Fire

da 69 CV; 1.3 Diesel Multijet II da 75 CV.

Consumi: il TwinAirTurbo urbano 5,0 l/100

km; extraurbano 3,8 l/100 km; misto 4,2

l/100 km. 23,8 Km con un litro di benzina e

presenta la funzione ECO attivabile tramite un

tasto.

Stile

Tre versioni, 4 motori, una city car universale,

una linea che ispira simpatia, ma anche robustezza.

La nuova Panda piace, tant’è che dal

suo ingresso sul mercato, il 21 dicembre 2011,

ad oggi ha superato i 14 mila ordini. Utile il

sedile anteriore lato passeggero che diventa un

tavolino. Una perla le sospensioni McPherson

sulle ruote anteriori e lo Start and stop di serie.

In attesa le varianti bi-fuel a Gpl e Metano, oltre

alla 4x4.

IL MESE MAGAZINE marzo 2012 [11]


Primo Piano

Ferrari,

for ever Ford

Passione familiare e veicoli

targati Henry Ford: così si

affronta il mercato delle 4 ruote

Dentro il mondo dell’auto, dalla

A alla z, facendo del marchio

Ford il proprio cavallo di battaglia.

Il Gruppo Ferrari nato negli

anni ’60 grazie alla passione di

fratelli, Franco, Gianni, Giuseppe

e Ermes Ferrari, nel giro di quasi

mezzo secolo ha attraversato

tutto l’universo delle 4 ruote

trasformandosi e arricchendosi

anno dopo anno. A dare il natale

a questa lunga storia è nel 1966

la società “Garage Italia”, aperta

dai quattro fratelli come primo

concessionario Ford di Parma.

Ma da allora ad oggi gli assetti

familiari hanno preso una piega

diversa. Il primo a uscire dall’organigramma

aziendale è infatti

Gianni che apre, sempre sul territorio,

una concessionaria Renault.

Poi, Ermes che, seguendo le orme

del fratello, fonda la concessionaria

prima Ford e poi Fiat. Infine,

Giuseppe che dischiude i battenti

di AutoParma, mentre Franco crea

il Gruppo Franco Ferrari e c. snc.

Tante esperienze tutte diverse

che si ricongiungono, almeno in

parte, nel 2002, quando Franco e

Giuseppe decidono di fondare la

società per azioni Gruppo Ferrari

spa. Una stretta di mano strategica

che rafforza l’azienda gestita

oggi dalla seconda generazione,

ovvero dai figli Maurizio e Maria

Ferrari, dal marito di Maria Piero

[12] marzo 2012 IL MESE MAGAZINE

Comelli insieme ad altri due soci.

«La Ford è da sempre il nostro core

business, ma nel 2004 abbiamo

deciso di investire anche sul marchio

Mazda, dedicandovi perfino

una sede e un’organizzazione specifica»

precisa Maurizio Ferrari che

nel 2006, visto il boom di vendite,

ha messo in piedi il MazdaStore.

Ma adesso il suo fatturato non è

dei migliori. «La crisi, che per noi

concessionari è esplosa dopo la

fine degli incentivi, ha reso e sta

rendendo molto fragile il mercato

dell’auto. Il 2011 è stato di recessione

e il 2012 si presenta a tinte

ancora più fosche. «A soffrirne di

più-chiarisce Ferrari-sono i marchi

giapponesi, come Mazda e la

stessa Toyota, mentre vanno meglio

i modelli coreani come hyundai

e Kia. Ford ha dalla sua il fatto

di essere un marchio di volume,

con una penetrazione del mercato

ancora oggi intorno al 9%».

A fare da balsamo, per lo meno lo

scorso anno, sono state le compravendite

di usato, auto aziendali

e a km zero. «Abbiamo venduto

800 vetture usate di cui un centinaio

a km zero, 300 a privati e

400 a commercianti. Per agevolare

i clienti abbiamo inoltre rispolverato

gli ecoincentivi sulle vetture

da rottamare. Ma la situazione

è critica e nessuno di noi ha la

bacchetta magica».

IN ALTO MAURIzIO FERRARI E LA SEDE DELLA CONCESSIONARIA

QUI SOPRA LA SEDE DI GARAGE ITALIA IN UNA FOTO ANNI ‘60

Le imprese raccontano

I NUMERI

1966

l’anno di

fondazione

di Garage

Italia

800

le auto

usate

vendute nel

2011, di cui

100 a Km

zero

3

le sedi del

Gruppo

3 a Parma, 1

a Fidenza

SCELTA PER VOI

Nuova Focus:

modello globale

Perchè aquistarla: agilità e

precisione di guida per una

vettura armonica che ti fa

sentire come a casa tua

E

17.750

Dati tecnici

Dimensioni: lungh. 4,35 m, alt. 1,40 m, largh.

1,80 m. 3/5 porte; 4/5 posti

Motore: tre modelli a benzina hanno cilindrata

1.6 e sono disponibili nelle versioni da 105

CV, 125 CV e 150 CV «Ecoboost«, inclusiva

di turbo e iniezione diretta. Due a diesel, 1.6

TDCi da 115 CV, ed il 2.0 TDCi da 163 CV.

Consumi: «Ecoboost«, con propulsore Duratec

Ti-VCT da 1,6 litri e 125 CV consuma mediamente

5,9 l/100 km ed emette 136 g/km di

CO 2 .

Stile

Una terza generazione intelligente con un

livello di sicurezza senza precedenti: Blis, sistema

di monitoraggio angolo cieco. E ancora,

riconoscimento segnali stradali, attivazione

automatica frenata in città, active park assist,

tergicristalli con sensore pioggia. In arrivo

anche la versione elettrica.


Chierici: il

futuro è elettrico

Dal modello puro Citroën Zero

all’ibrido di DS5. L’innovazione

mette il cappio alla crisi

Il domani dell’auto? Questione

cruciale che chiama in causa,

costruttori, concessionarie, ambientalisti,

ma anche industrie,

petrolieri e banche. Ad accelerare

i tempi è sempre lei, la crisi

che in questo settore stimola

la ricerca e la corsa all’innovazione.

Così, mentre i prezzi dei

carburanti schizzano all’insù, gli

ingegneri delle case automobilistiche

studiano e progettano

con sempre maggior velocità

soluzioni di mobilità alternativa.

Tra queste spiccano i tanto discussi

motori elettrici: emissioni

zero per un totale rispetto

dell’ambiente e costi di ricerca

molto bassi. Un’idea ancora in

divenire che, visti gli andazzi,

una volta eliminati gli ostacoli,

potrebbe finire su strada

in tempi non così lontani.

Il vantaggio di questa best practice,

tutta da coltivare, è molto

chiaro: attenzione sia alle esigenze

di mobilità dei cittadini che alle

loro tasche, in un’ottica green.

«Il modello C-zero, la vettura

Citroën al 100% elettrica, è

già sulle nostre strade e sta riscuotendo

un buon successo. Ci

sono ancora diverse limitazioni

nella fornitura di alimentazione

che devono essere superate, ma

il futuro è questo». Nicola Folloni

della concessionaria Chierici

Angelo di Parma, non ha dub-

bi. «Abbiamo modelli di auto a

motore elettrico già disponibili

come la C-zero e a giorni presenteremo

la nuova DS5 ibrida

(elettrico più diesel). Sono vetture

capaci di percorrere molti

chilometri a costi davvero bassi,

una tecnologia che si svilupperà

ancora, ma che già oggi permette

di spendere meno di 2 euro

per 150 km».

La concessionaria Chierici, che

ha alle spalle più di 60 anni di

storia e esperienza nel mondo

delle quattro ruote «é fiera di

presentare questa tecnologia

che probabilmente rappresenterà

il futuro dell’auto», ammette

Folloni.

L’officina di Angiolino Chierici,

fondatore e grande appassionato

di auto e moto, nasce infatti

nel lontano 1948. Alla sua

passione si aggiunge poi la sete

di conoscenza che lo porta alla

scoperta di nuove e moderne

tecnologie in campo automobilistico.

Sono gli anni ’60 e Chierici

inizia a frequentare i corsi

della scuola Citroën, al termine

dei quali gli viene riconosciuta

la nomina di commissionario Citroën

per l’officina autorizzata a

Parma.

Nel ‘65 arriva la nomina a Concessionaria

Citroën per Parma e

provincia. «Abbiamo deciso di

puntare su questo brand perché

crediamo e condividiamo

i suoi valori, ovvero attenzione

al cliente con soluzioni su misura,

tecnologie l’avanguardia e

rispetto per l’ambiente. Un mix

importante per offrire prodotti

competitivi e moderni» prosegue

Folloni

Certo, la recessione c’è e non

lascia immune niente e nessuno.

Per contrastarla serve affinare le

armi. «Anche dopo la fine degli

incentivi statali- chiosa Follonigrazie

a mirate campagne promozionali,

precise strategie di

marketing siamo riusciti a mantenere

ottimi risultati per quanto

riguarda la vendita del nuovo

che dell’usato multimarca selezionato».

QUI SOPRA NICOLA FOLLONI DEL GRUPPO ChIERICI; IN BASSO

LA SEDE DELLA CONCESSIONARIA ChIERICI IN VIA EMILIA EST

I NUMERI

1948

l’anno di

fondazione

della prima

officina

Chierici

16

modelli di

auto

disponibili

presenti

da

Chierici

17

modelli di

veicoli

commerciali

disponibili

presenti

da

Chierici

4

modelli di

vetture

a gpl disponibili

presenti

da

Chierici

SCELTA PER VOI

Citroën DS5: la

comodità Hybrid4

E

29.300

Perchè acquistarla: elegante,

raffinata e super energetica.

La nuova ibrida di casa

fa storia.

Dati tecnici

Dimensioni: lungh. 4,53 m; largh. 1,85 m; alt.

1,51 m. 5 porte; posti 4/5

Motore: euro 5; turbo diesel Common rail +

elettrico; potenza massima motore elettrico a

giri/min da 1290 a 7500 – kW (cv) CEE: 27

(37); potenza massima motore diesel a 3850

giri/min - kW (cv) CEE 120 (163); cilindrata

1997 cm 3

Consumi: urbano - l/100 km: 4,2; extra urbano

- l/100 km: 4,0; misto - l/100 km:41; carburante:

gasolio;

Emissioni CO 2 misto-g/km, 107

Stile

Rivoluzionaria con una postura da coupé che

sposa il Gran Turismo. Sistema stop&start integrato

con il motore elettrico, cambio manuale

pilotato. Trattamento immagini con telecamera

integrata nel retrovisore interno per la gestione

automatica degli abbaglianti, secondo illuminazione

e traffico, e l’avviso di superamento

involontario della linea di carreggiata.

IL MESE MAGAZINE marzo 2012 [13]


Primo Piano

[14] marzo 2012 IL MESE MAGAZINE


ScaiMotor:

l’auto va in rete

Tecnologia e innovazione:

il mercato delle 4 ruote

diventa a portata di un clic

40.000 mq dedicati tutti

alle 4 ruote, dove a fare la

differenza sono soprattutto

tecnologie e web, dal sito con

la presentazione di tutti modelli

di auto, nuove e usate,

alla pagina facebook, fino alle

«app» per i maniaci dell’iphone.

Scai Motor, concessionaria per

Parma del Gruppo GM, nata nel

1979 a San Lazzaro e passata

nell’85 nelle mani della famiglia

Gandini che ne trasferì la sede

a San Pancrazio, guarda al futuro

puntando sul valore ricettivo

della rete. «Per arrivare al pubblico

bisogna investire soprattutto

sul digitale, è un canale

fondamentale per far conoscere

in tempo reale e in modo

trasparente il proprio prodotto».

Ne è convinto Christian Pace

presidente della concessionaria:

«In questi anni le esigenze

delle persone sono profondamente

mutate, tant’è che

nella valutazione del modello

è determinate non più e solo

l’aspetto estetico, quanto i

consumi di carburante, le funzionalità

e l’utilizzo che si fa

dell’auto».

In definitiva, prima si sceglieva

con il cuore, oggi si sceglie

con la testa e con una mano

sempre sul portafogli. «Il mercato

dell’automobile sta attraversando

un periodo di profonda

recessione.

Le avvisaglie c’erano già nel

2007, ma gli incentivi hanno

per così dire tamponato l’arrivo

della crisi, ritardandola di almeno

due anni.

Eppure - ne è convinto Pace - a

monte del calo delle vendite ci

sono anche fattori di tipo strutturale

che spesso non vengono

considerati: ovvero, la tecnologia

si è evoluta, quindi oggi

i veicoli funzionano meglio,

sono maggiormente affidabili,

durano di più e pertanto si

cambiano meno».

Poi, c’è il fattore usato garantito

che adesso come adesso fa

gola un po’ a tutti. «Le vendite

di auto di seconda mano anche

di grandi dimensioni sono

in aumento date le sicurezze

che le concessionarie sono in

grado di offrire, così come di

quelle di nuovi modelli a metano

che permettono al cliente

di risparmiare e allo stesso di

rispettare l’ambiente» commenta

Pace passando in rassegna

i molti servizi offerti da Scai

Motor, quelli che anche in tempi

di secca del mercato danno

una mano: oltre alle auto nuove

targate Opel, molte ecologiche

con impianto gpl e a metano,

la concessionaria offre anche

l’usato di varie marche, auto

km zero e veicoli commerciali.

Infine, servizi di revisioni auto

e assistenza anche con Bosch

Car Service e Bosch Diesel

Service.

IN ALTO LO STAFF DELLA CONCESSIONARIA SCAIMOTOR;

IN BASSO LA SEDE DEL GRUPPO IN VIA EMILIA OVEST

I NUMERI

1979

l’anno di

fondazione

della prima

officina Scai-

Motor

1985

l’anno in

cui il

gruppo

passa alla

famiglia

Gandini

150

le vetture

d’occasione

disponibili

SCELTA PER VOI

E

23.700

Opel Zafira Tourer:

il metano in grande

Perchè aquistarla: tutta la

flessibilità di una lounge 4 ruote

su un motore a metano che

offre comfort e stabilità

Dati tecnici

Dimensioni: lungh. 4,60 m; alt. 1,60 m; largh.

1,88 m. 4 porte; 7 posti

Motore: 1.6 ecoM Turbo metano da 110

kW/150 CV con una autonomia 530 km, erogazione

110 kW/150 cv, 210 Nm di coppia e

raggiunge una velocità massima di 200 km/h.

Consumi: 4,7 chilogrammi (7,2 m 3 ) di metano

per 100 chilometri nel ciclo misto, ossia circa il

6% in meno rispetto alla precedente zafira metano.

Emissioni CO 2 ridotte a 129 g/km (modello

precedente: 139 g/km).

Stile

La nuova generazione sistema monovalentPlus

di Opel dispone di una riserva di benzina di

14 L, per un’ulteriore autonomia di 150 km.

Serbatoi leggeri che consentono di aumentare

la capacità di metano da 21 a 25 kg e ottimizzazione

del sistema di trazione.

IL MESE MAGAZINE marzo 2012 [15]


CittàCheCambia

L’Efsa festeggia il decimo

anno nella nuova sede

L’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare si è trasferita

nell’edificio di viale Piacenza, una costruzione all’avanguardia,

e prepara un rapporto con il bilancio delle attività e dei risultati

Era gennaio 2002 quando

apriva a Parma l’EFSA, l’Autorità

Europea per la Sicurezza Alimentare.

Esattamente 10 anni

dopo, la sede si è trasferita nel

nuovo palazzo in viale Piacenza,

uno deile strutture più moderne

e all’avanguardia della città, che

i parmigiani hanno visto crescere

di mese in mese, dall’ottobre

2009 fino ad oggi.

L’opera sorge su un terreno di

[16] marzo 2012 IL MESE MAGAZINE

22 mila metri quadrati, si innalza

per 11 piani in superficie a

cui si sommano due piani interrati

per un’altezza totale di

40 metri. La base triangolare fa

assumere all’edificio una forma

peculiare e molto “tipica”; sembra

infatti una grande “punta” di

Parmigiano Reggiano.

Non a caso, forse, richiama uno

dei prodotti principe delle tavole

italiane e non solo. L’ente che qui

il direttore Catherine geslain-lanéelle

«Stiamo cambiando, a favore

di una maggiore flessibilità»

«Il mondo è cambiato da

quando è stata creata l’Efsa

e anche l’Efsa sta cambiando»

dichiara Catherine

Geslain-Lanéelle, direttore

esecutivo dell’ente. «L’Efsa

ha attuato una riorganizzazione

interna sia per

sostenere la sua strategia

scientifica per il periodo

2012-2016 sia per evolvere

parallelamente al panorama della valutazione del rischio

che ha contribuito a configurare. Queste riforme consentiranno

all’Autorità di essere il più flessibile e reattiva alle esigenze

della gestione del rischio continuando al tempo stesso a proteggere

i consumatori europei».

ha sede, infatti, ha un compito

molto delicato e fondamentale:

preservare la sicurezza degli alimenti

e tutelare di conseguenza

la salute dei consumatori.

La sua consulenza scientifica,

ad esempio, ha contribuito, dal

2004 al 2009, a ridurre del

50% i casi di Salmonella umana

nell’Unione Europea; in 10

anni, ha valutato oltre 3000

indicazioni nutrizionali sulla salute,

proteggendo i consumatori

da etichettature e pubblicità

potenzialmente ingannevoli; ha

sottoposto a nuova valutazione

la maggior parte dei coloranti

alimentari approvati sul mercato

dell’UE; ha analizzato i dati

ricavati dalle ispezioni su casi di

zoonosi (malattie infettive e parassitarie

trasmissibili all’uomo)

e resistenza agli antimicrobici

negli animali e negli alimenti.

Tra le scoperte più recenti e importanti

a livello internazionale

si inserisce il lavoro presentato

e discusso, a inizio febbraio,

in seno al Comitato permanente

per la catena alimentare e la

salute animale. In questa circostanza

è stata presentata la relazione

sui potenziali scenari di

diffusione del “virus di Schmallenberg”

nei ruminanti, riscontrato

in ovini, bovini e caprini

e che finora ha infettato capi in

Belgio, Francia, Germania, Paesi

Bassi e Regno Unito.

Il 60% delle attività svolte

dall’Efsa riguarda gli alimenti,il

restante invece si concentra sul

controllo della contaminazione

sugli animali, biologica (in particolare

le carni) e chimica (come

diossine e residui di fitofarmaci).

Entro l’estate del 2012 verrà

pubblicato e successivamente

presentato al pubblico un rapporto

dettagliato contenente

il bilancio delle attività dell’ultimo

lustro, e da cui si evince

l’efficienza e il valore aggiunto

dell’Autorità.

A novembre è previsto un convegno

a Parma, in cui verranno

riuniti oltre 500 esperti scientifici

e altre parti interessate,

che verterà sui principali aspetti

della nuova strategia scientifica

dell’Efsa.

Sul fronte del personale, nell’arco

dei 10 anni, il dato è cresciuto

da 30 a 450 membri, tutti attualmente

collocati nella nuova

struttura. Il 60% sono donne,

e l’età media è tra i 40 e i 50

anni. I contratti di lavoro hanno

durata di 5 anni, rinnovabili per

altri 5, dopo i quali si può ottenre

il tempo indeterminato.

[Federica Bordone]


dal 9 al 13 maggio - festa dell’europa

L’Europa che cambia tra

opportunità e innovazione

Il sistema europeo e l’idea stessa di Europa stanno attraversando

un momento di profondo cambiamento.

E’ in questo contesto che il comitato promotore della Festa

dell’Europa - composto da Autorità europea per la sicurezza

alimentare (EFSA), Comune e Provincia di Parma,

Rappresentanza a Milano della Commissione europea, Europass

e Università degli Studi di Parma, darà vita, dal 9 al

13 maggio, alla Festa dell’Europa 2012. L’Europa che

cambia tra opportunità e innovazione è il tema dell’edizione

di quest’anno, che vedrà affiancarsi, alle iniziative proposte

dal comitato promotore, i progetti e le idee che cittadini

di Parma e Provincia vorranno presentare per contribuire

attivamente alla costruzione dell’iniziativa.

In un’Europa che promuove attivamente i diritti umani e di

cittadinanza, la democrazia e il welfare, elabora strategie

condivise per la tutela dell’ambiente e la salute dei propri

cittadini, siamo tutti coinvolti nel processo di ridefinizione e

innovazione del modello europeo di società.

I cittadini potranno partecipare presentando, entro il 9

marzo 2012, proposte di promozione educativa e culturale

(mostre, seminari, incontri musicali o sportivi, iniziative

didattiche e di educazione alla cultura europea…). I progetti

selezionati entreranno a far parte del programma della

Festa, e saranno pubblicati nella seconda metà del mese di

marzo sul sito della Festa dell’Europa www.festaeuropa.org

da cui è possibile scaricare il bando e la relativa scheda da

compilare e inviare a progetti@festaeuropa.org

LA TORRE

26.966

metri

quadrati

superficie

totale della

nuova sede

dell’EFSA

40,21

metri

altezza della

costruzione

per un

totale di 10

piani, oltre al

plateau di 3

piani, di cui 2

interrati

INTERNET E

TECNOLOGIA

175 km

di cavi

di rete

20 km

di fibra

ottica

3.000

punti

rete

bILANCIO

dEI 10 ANNI

3.000

indicazioni

nutrizionali

sulla salute

2.500 atti

scientifici

pubblicati

500

esperti

scientifici

indipendeti

coinvolti

450

dipendenti

da meno di

30 nel 2002

RISTORANTE SELF SERVICE

VIA CARRA, 4/A - 43122 PARMA

CUCINA CINESE GIAPPONESE

ANTIPASTI - PIATTI FREDDI - PRIMO - SECONDO

CONTORNO - CARNE E PESCE ALLA GRIGLIA

KAITEN SUSHI - DESSERT - FRUTTA - GELATO

PREZZO FISSO

(BEVANDE ESCLUSE)

PRANZO E 10,90

In regalo (escluso festivi)

una bottiglia d’acqua da 50 cl. e un caffè

CENA E 17,90

BAMBINI DA 5 a 9 ANNI METÀ PREZZO,

SOTTO 4 ANNI GRATIS

MANGIA QUANTO VUOI

TUTTO QUELLO CHE VUOI

KAITEN SUSHI L’UNICO LOCALE A PARMA

CON NASTRO SUSHI DA 20 METRI COPERTO E REFRIGERATO

TEPPANYAKY

scegli quello che vuoi

i nostri cuochi cucinano al momento

CIBI PRONTI ti servi da solo

WOK cucinato in pentola

PESCE FRESCO TUTTI I GIORNI

PESCE ILLIMITATO

PER PRENOTAZIONI:

TEL. 0521 273476

CELL. 392 5308588

arigatowoksushi@live.it

www.arigatowoksushi.it

ORARIO DI APERTURA:

IL MESE MAGAZINE marzo 2012

11.30-15.00 - 19-23.00

[17]


[18] marzo 2012 IL MESE MAGAZINE


Il futuro è Parma

Social House

Prezzo bloccato e risparmio

energetico: così cambia il modo

di fare edilizia residenziale

Parma Social House, il grande

intervento di edilizia residenziale

sociale in corso a Parma, si arricchisce

di importanti novità: per i

cantieri in corso di realizzazione

di via Chiavari, Sant’Eurosia A18

- A20 e Budellungo, la vendita

convenzionata, regolata cioè da

una Convenzione stipulata con il

Comune di Parma, è ora a prezzo

bloccato fino alla consegna; il

costo medio al metro quadro è

di 1.998,00 euro.

Sono stati inoltre resi disponibili

sul sito web (www.parmasocialhouse.it)

i dati relativi alla classificazione

energetica di ogni

singolo edificio.

Le soluzioni tecnologiche adottate

e la qualità dei materiali scelti

hanno prodotto ottimi risultati sia

per quanto riguarda il risparmio

energetico, con consumi e costi

molto ridotti, sia per quanto e il

confort, la vivibilità e il rispetto

per l’ambiente.

Tutti gi appartamenti dell’intervento

in avanzata fase di realizzazione

Budellungo, e La Spezia,

il cui cantiere non è ancora iniziato,

sono interamente in Classe

A, con un consumo di energia

primaria totale (Ep tot) medio di

circa 30 kWh/m² anno per Budellungo

e inferiore a 40 kWh/

m² anno per La Spezia.

Anche gli altri cantieri in corso di

realizzazione, Chiavari - Sant’Eu-

rosia A20 - Rossi & Catelli hanno

ottime prestazioni energetiche,

con un consumo di energia primaria

totale (Ep tot) compresa

tra i 40 kWh/m² e i 60 kWh/m²

anno risultano tutte in classe B,

con molti appartamenti in classe

A.

Il progetto Parma Social House

è rivolto a quella fascia intermedia

di famiglie che dispone di un

reddito superiore a quelli necessario

per accedere agli alloggi di

Edilizia Residenziale Pubblica,

ma non sufficiente per rivolgersi

al libero mercato immobiliare.

Giovani coppie, nuclei monogenitoriali,

famiglie numerose, o

con anziani o disabili, possono

accedere ad appartamenti di varie

tipologie e metrature, secondo

differenti modalità: acquisto a

prezzo convenzionato, locazione

per 25 anni a canone concordato,

affitto con patto di futura vendita

dal quinto all’ottavo anno.

PER INFORMAZIONI

La sede del consorzio PSH Servizi

è a Parma, in Piazza Garibaldi

23. è aperta dal lunedì al venerdì

dalle 09.00 alle 13.00 e dalle

14.30 alle 18.00: è gradito l’appuntamento.

Per tutte le informazioni è possibile

contattare il numero verde

800 548 955.

Cosa, dove e quando:

ecco come partecipare

Gli interessati devono rispondere ai requisiti indicati nella

domanda di assegnazione e presentare la propria candidatura

tramite una manifestazione d’interesse.

L’apposito modello è disponibile:

• presso la sede del Consorzio, Piazza Garibaldi, 23

• presso le cooperative facenti parte del Consorzio

• presso il “punto casa” del Comune di Parma (DUC - via

Torello de Strada)

• sul sito web www.parmasocialhouse.it

All’avvio di ogni intervento verrà diffuso sui quotidiani e sul

sito web un avviso pubblico di vendita ed i relativi tempi di

scadenza per la partecipazione.

L’elenco delle domande ammesse in ordine di priorità,

dopo le verifiche previste dalla convenzione, verrà pubblicato

sul sito.

Successivamente, i presentatori delle domande verranno

convocati per la scelta dell’appartamento.

Gli alloggi non assegnati saranno collocati, tramite la pubblicazione

di nuovi bandi, con le medesime procedure.

Via Chiavari e Sant’Eurosia

A 20, in arrivo i nuovi bandi

Domenica 26 febbraio sono stati pubblicati i nuovi bandi

per l’assegnazione in vendita di 78 appartamenti tra quelli

ancora disponibili nell’intervento di via Chiavari e 112

nell’intervento Sant’Eurosia A20.

Fino a giovedì 26 aprile 2012 sarà possibile presentare

la propria candidatura, attraverso una manifestazione d’interesse

e l’inserimento in una graduatoria per la scelta

dell’appartamento.

Per entrambi gli interventi la vendita convenzionata, regolata

cioè da una Convenzione stipulata con il Comune di

Parma, è ora a prezzo bloccato fino alla consegna; il prezzo

medio al metro quadro è di 1.998,00 euro.

Fino a domenica 18 marzo 2012, con le medesime modalità

di partecipazione, sarà possibile presentare la manifestazione

d’interesse per l’assegnazione in vendita o in

affitto con previsione di riscatto dal quinto all’ottavo anno

degli appartamenti ancora disponibili nell’intervento di Budellungo

e Sant’Eurosia A18.

Tutte le informazioni per la compilazione e i progetti degli

appartamenti sono disponibili presso la sede del Consorzio

PSH in Piazza Garibaldi, 23 a Parma.

IL MESE MAGAZINE marzo 2012 [19]


Salute

Potenziata l’eme

Inaugurata la struttura per

l’Osservazione Breve Intensiva,

a completamento del percorso

iniziato con l’apertura del

nuovo Pronto soccorso.

All’ambulatorio del

“Punto bianco” si aggiungono

quelli di oculistica e psichiatria

DI FEDERICO MOGLIA

Il sistema dell’emergenzaurgenza

completa l’offerta

assistenziale del Pronto soccorso

dell’Azienda Ospedaliero-

Universitaria di Parma con una

struttura all’avanguardia per

leonida grisendi

[20] marzo 2012 IL MESE MAGAZINE

l’Osservazione breve intensiva

(OBI), qui troveranno la massima

assistenza e osservazione

diretta, quei pazienti arrivati al

Pronto soccorso, che necessitano

di un inquadramento diagnostico

a breve tempo, tale

da consentire un appropriato

«Al Pronto Soccorso ogni

anno 86mila utenti»

«Con l’apertura di questa struttura - ha

affermato Leonida Grisendi, Direttore generale

dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria

di Parma - completiamo i servizi

dell’emergenza-urgenza a Parma, iniziata

due anni fa con l’inaugurazione del nuovo

Pronto Soccorso, con oltre 100 posti

letto complessivi. Questo potenziamento risponde al dato che

segnala come il ricorso al Pronto Soccorso in provincia sia il più

basso in regione, mentre quello all’ospedale del capoluogo sia

il più cospicuo (70%) rispetto a quello di Modena (35%) o di

Reggio Emilia (40%). Ogni anno sono infatti oltre 86mila gli

utenti che si rivolgono al nostro Pronto Soccorso su una popolazione

che per l’intera provincia raggiunge i 450mila abitanti».

percorso per terapie brevi. Operativa

dall’8 marzo, la nuova

struttura, con i suoi 14 posti letto,

dotati della più moderna tecnologia

a supporto del controllo

diretto e continuo da parte dei

sanitari, sarà dunque in grado

14 postazioni per

il trattamento dei

pazienti, su un’area

di 1200 metri

di fornire una risposta in condizioni

di sicurezza, per quei casi

in cui non si è in condizione di

decidere immediatamente l’evoluzione

diagnostica.

L’accesso dal Pronto soccorso

L’ammissione in Obi avviene su

disposizione del medico di Pronto

soccorso, e si conclude o con

la dimissione o con il ricovero

verso altre strutture ospedaliere.

I tempi di permanenza previsti

sono di norma tra le 6 e le 24

ore. Tra gli obiettivi, il miglioramento

dell’appropriatezza nella

diagnosi iniziale in situazioni

di urgenza, con conseguente

incremento delle dimissioni in

condizioni di sicurezza, il contenimento

dei ricoveri non appropriati,

con congrui tempi di

decisione, e velocità della fase

di inquadramento diagnostico.

L’organizzazione

Su di una superficie di 1.200

metri, all’interno del Pronto

soccorso stesso, si affacciano,

poste a raggiera, 14 postazioni

per il trattamento dei pazienti,

tra cui 12 aperte, separate solo

da arredi, e 2 postazioni chiuse.

Sei sono dotate di strumentazione

sanitaria di controllo dei

parametri vitali, otto di telemetrie

per il controllo a distanza.

Al centro insiste la struttura di

controllo dotata di monitor e

computer, dalla quale gli operatori

sanitari possono controllare

contemporaneamente tutte

le postazioni. La centralità del

paziente rispetto al servizio

caratterizza l’organizzazione, il

cittadino infatti non si sposta, in

quanto il percorso assistenziale

si completa nella postazione che


genza-urgenza

lo ospita. Ai familiari è dedicata

una zona di attesa, oltre a uno

spazio apposito per i colloqui.

Gli elementi architettonici e di

arredo presentano caratteristiche

di continuità con quelli del

Pronto soccorso: la scelta dei

materiali, i colori bianco e giallo

e il sistema di illuminazione tendono

a una crescente dimensione

di umanizzazione.

Quattro medici, undici infermieri,

tre operatori socio-sanitari

1.100.000 euro il

costo dell’OBI,

cofinanziato da

Regione e Ministero

e un coordinatore per un totale

di 19 professionisti saranno

dedicati alla struttura semplice,

sotto la responsabilità medica di

Francesco Mineo all’interno della

struttura complessa di Pronto

soccorso diretta da Gianfranco

Cervellin.

I costi

La osservazione breve intensiva

è costata complessivamente 1

gianfranco cervellin

milione 100mila euro, finanziato

per il 63% da risorse Regionali

e Ministeriali.

Il Punto bianco

Per dare continuità al percorso

di supporto all’emergenza è

stato portato a stretta contiguità

col Pronto soccorso, l’ambulatorio

per la gestione dei codici

di minore gravità (bianchi), già

operativo dal 2003 nei locali di

via Abbeveratoia.

Dal 14 marzo il servizio di “Punto

bianco” dell’AUSL, gestito dai

medici del territorio, sarà infatti

operativo nella nuova sede, con

ingresso diretto, ma in stretta

vicinanza al Pronto soccorso,

aperto 365 giorni dalle 8 alle

20. I servizi di “Punto Bianco”

prevedono anche un ambulatorio

dedicato alle urgenze oculistiche,

che rappresentano la

casistica maggiore degli accessi

a questo servizio (circa il 40%)

e un ambulatorio per le consulenze

psichiatriche.

Questo secondo ambulatorio

gestirà i casi inviati dal Pronto

soccorso, finora presi in carico

direttamente dal Servizio

Psichiatrico di Diagnosi e Cura

dell’Azienda Usl che sono stati

1.280 nel 2011.

«Con l’OBI niente dimissioni

rischiose e ricoveri inutili»

«L’attività di OBI è di recente applicazione

- conferma il direttore della

struttura complessa di Pronto soccorso

Gianfranco Cervellin - e consente di

non dimettere in modo inappropriato e

rischioso pazienti che non sono ancora

completamente definiti e nello stesso

tempo non ricoverare in ospedale, in modo inappropriato, pazienti

che avrebbero potuto giovarsi di un trattamento molto breve,

dalle 18 alle 24 ore. Abbiamo adottato un protocollo in base

al quale sono individuate patologie o quadri sintomatologici con

una probabilità di dimissione che si avvicina al 75% che sono

comunque gestiti in modo monitorato, assistito in modo continuativo,

con somministrazione di terapie».

Parametri vitali semPre sotto controllo

Un intervento all’insegna

dell’innovazione tecnologica

Un ambiente aperto, posto centralmente rispetto alle

14 postazioni collocate a raggiera, ospita i professionisti

in modo che siano a contatto visivo diretto con i pazienti.

Sei postazioni di assistenza sono dotate di pensile attrezzato

con monitor e strumentazione sanitaria d’emergenza

per il controllo dei parametri vitali (ECG, respiro,

SpO2, pressione non invasiva) che sono trasmessi alla

centrale di monitoraggio per la supervisione dei professionisti.

Altre otto postazioni sono dotate di telemetria

per la visualizzazione del battito cardiaco e centralina di

controllo nella zona centrale di lavoro.

IL MESE MAGAZINE marzo 2012 [21]


Salute

La salute orale si impa

piccoli con un “I Denti

Il programma di prevenzione

odontoiatrica entra a scuola

DI FEDERICO MOGLIA

lmparare fin da piccoli a prendersi

cura della propria salute è

l’obiettivo del Programma di prevenzione

primaria odontoiatrica

realizzato dalle due Aziende sanitarie

di Parma – AUSL e Azienda

Ospedaliero- Universitaria –

dedicato agli alunni delle classi II

e V delle scuole primarie, iniziato

nel 2010 con “Sorridi alla prevenzione”.

La scuola Racagni di Parma, con

tre classi, è la prima ad aver

aderito, per l’anno scolastico in

corso, a questa iniziativa. I professionisti

delle due Aziende

sanitarie hanno già incontrato gli

insegnanti della scuola per presentare

il progetto e i contenuti

[22] marzo 2012 IL MESE MAGAZINE

del libro “i Denti Kit”, strumento

per la didattica, perché saranno

proprio gli insegnanti ad accompagnare

gli scolari nel percorso.

La promozione della salute orale

a scuola entra, così, nei processi

di apprendimento nel corso della

consueta attività didattica di ciascuna

materia (italiano, scienze,

La Racagni è stata

la prima scuola di

Parma ad aderire al

progetto

inglese…), superando la tradizionale

modalità dell’incontro

spot tra alunni e un professioni-

Il progetto prevede Il coInvolgImento partecIpe del bambIno

Si apprende attraverso musica, teatro e giochi

Il titolo “i Denti Kit” comprende un più ampio

progetto, voluto dai Ministeri della Salute e

dell’Istruzione, fatto di diversi strumenti di comunicazione

e didattica destinati a genitori, bambini

e adolescenti, studiati e suggeriti da esperti,

tutti finalizzati alla conoscenza e all’educazione

per una corretta igiene

orale.

Esiste infatti una parte

specifica per i bimbi

della scuola primaria

con una serie di consigli

e buone pratiche

comunicati con un

determinato stile, che

differisce da quello

usato per i più grandicelli.

Si va dal metodo

giusto per pulirsi

i denti, a una serie di

nozioni per conosce-

re anatomia e funzioni specifiche di denti e

bocca, sempre usando un metodo didattico

appropriato, ma soprattutto, dove il bambino

è reso in ogni momento partecipe e protagonista

della fase di apprendimento. Ecco che

allora nel kit sono comprese vere e proprie

animazioni teatrali,

canzoni con tanto

di parole e spartito,

giochi di società,

naturalmente tutti

studiati col duplice

scopo di far apprendere

le nozioni necessarie

alla corretta

igiene orale, contemporaneamente

ad un

metodo di didattica

che prevede il coinvolgimento

attivo di

un’intera classe.

sta esperto.

“i Denti Kit” è il libro, a misura di

bambino, dove il protagonista è

un simpatico castoro di nome Vik

con i suoi dentoni in bella mostra

pronto ad accompagnare i piccoli

alunni in un divertente viaggio,

per scoprire insieme l’importanza

della corretta igiene orale,

con giochi e varie attività, anche

in inglese. Il progetto si sviluppa

secondo la formula “Sapere, saper

fare, saper essere”.

Aumentando consapevolezza ed

autonomia del bambino, si raggiungono

comportamenti adeguati

per poter effettuare manovre

semplici e corrette di igiene

orale che richiedono la sola saltuaria

supervisione dei genitori.

Agli scolari verranno somministrati

questionari all’inizio delle

attività e al termine, per valutare

le conoscenze acquisite grazie

all’intervento di prevenzione.

I questionari sono stati predisposti

in collaborazione con la Se-


a da

Kit

zione d’Igiene del Dipartimento

di Sanità Pubblica della Facoltà di

Medicina e Chirurgia dell’Ateneo

di Parma. L’iniziativa ha il patrocinio

della Provincia di Parma ed

è inserita nel più ampio progetto

ministeriale “Crescere in armonia,

educare al benessere”, per

dare continuità alle tematiche di

prevenzione nell’ambito dell’educazione

a corretti stili di vita.

(FOtO: StOCK.xChNg

www.SxC.hU)

I dentI sanI sono bellI e prezIosI: ecco come salvaguardarlI

Le buone abitudini nascono in famiglia

La salute e lo sviluppo armonico

della bocca del bambino sono

influenzati dall’allattamento al

seno che va promosso e sostenuto.

Fin dai primi mesi di

vita del tuo bambino

è importante curare

l’igiene della sua

bocca: detergi e

strofina delicatamente

dopo ogni

pasto, o almeno

due volte al giorno,

le sue gengive

con una garzina

umida.

Quando nasceranno

i

primi dentini

passa a

usare uno

spazzolinopiccolo

e

morbido

inumidito

con

l’acqua.

I primi

dentini a

spuntare saranno

quelli davanti (gli incisivi), seguiranno poi

quelli di lato (canini e molari), in tutto saranno

20: 10 sopra e 10 sotto.Verso i due anni

di età la dentatura da latte dovrebbe essere

completa.

Non bagnare il ciuccio o la tettarella del biberon

con la tua saliva, in questo modo potresti

trasmettergli batteri dannosi.

Evita di passare il ciuccio o la tettarella nel

miele o in altre sostanze dolci che potrebbero

causare carie gravissime e dolorose.

Verso i 18/24 mesi di vita dirada l’uso di ciuccio

e biberon per passare all’uso di tazza e

posate e a una alimentazione solida.

Scegli con cura gli alimenti e pensa che tutto

ciò che fa bene ai denti fa bene a tutto il

corpo.

Evita di somministrargli alimenti e bevande zuccherate

fuori dai pasti principali; non abituarlo a

essere premiato o consolato con i dolci.

Prima e durante il sonno notturno

dagli da bere solo acqua: la

regola è “si va a letto con i

dentini puliti”.

Scoraggia cattive

abitudini come

succhiarsi il dito

o mangiarsi

le unghie che

possono procurare

gravi

danni alla dentatura

e alla

bocca.

Rendi l’ambiente

dove vive sicuro

da possibili traumi

accidentali

che potrebbero

interessare denti

e mascelle.

Lascia che sia

presente quando

tu stesso ti

lavi i denti: ti

imiterà, ma

solo per

gioco; ecco

perché dovrai

essere

tu a guidarlo

insegnandogli i primi gesti. Spazzola i suoi

dentini con una dose di dentifricio per bambini,

pari alla dimensione di una lenticchia.

Pulisci tutte le superfici: quelle dove mastica,

quella verso l’interno, quella verso l’esterno sia

sopra che sotto e non dimenticarti di pulire

anche il dorso della lingua.

L’uso del fluoro aiuta a rinforzare la sua dentatura

e a ridurre il rischio di carie: chiedi al

dentista e al pediatra le dosi corrette di somministrazione.

Se sono presenti carie, queste devono essere

curate perché, oltre a provocare molto dolore,

possono rovinare i denti che nasceranno

dopo.

Scegli con cura gli alimenti e pensa che tutto

ciò che fa bene ai denti fa bene a tutto il

corpo.

Portalo con te quando ti rechi a una visita dal

dentista perché cominci a prendere confidenza

anche con questo medico.

Le scuole primarie interessate al progetto possono contattare la

referente dell’attività odontoiatrica dell’AUSL di Parma al numero

0525.300467 o alla e-mail nipiazza@ausl.pr.it

IL MESE MAGAZINE marzo 2012 [23]


Salute

Le Ali della Fenice,

il posto dove ti

puoi rifugiare

L’associazione è un’oasi dedicata ai

trattamenti distensivi e riequilibranti

svolti secondo metodi naturali

«Il posto dove ti puoi rifugiare»:

ecco come può essere

sintetizzata Le Ali della Fenice,

un’associazione fondata da Gabriella

Pini per eseguire trattamenti

distensivi e riequilibranti,

utilizzando metodi naturali: «Le

Ali della Fenice è stata creata

da persone interessate alle discipline

Olistiche, ossia tutte

quelle discipline che considerano

l’uomo un’unione di diversi

livelli: fisico, psichico e spirituale»

spiega Gabriella. «L’associazione

intende divulgare

e promuovere la conoscenza

di queste discipline, principal-

Secondo le discipline

olistiche l’uomo

si realizza nell’unione

di differenti

dimensioni: fisica,

psichica e spirituale

mente Fiori di Bach, Ayurveda,

energia di pietre e cristalli, riflessologia

podalica. Ad esempio,

l’Ayurveda abbina ad ogni

persona un determinato trattamento:

Abyangam (trattamen-

[24] marzo 2012 IL MESE MAGAZINE

to dei Dosha), Othadam (trattamento

con l’utilizzo di erbe

e spezie), Sirodhara (colata di

olio su testa e fronte), Hot Stone

(trattamento con l’utilizzo di

pietre laviche calde), ognuno

dei quali produce benefici per

disagi specifici».

Inoltre, Le Ali della Fenice organizza

corsi di trattamento

distensivo Ayurveda di I e II

livello, Lomi Candle massage,

Trattamento emozionale, Pratiche

di Naturopatia, il quale si

basa sull’applicazione dei rimedi

naturali, comprese le varie

tecniche illustrate sopra, per il

riequilibrio psicofisico della persona.

Durante il percorso completo,

verranno insegnate pratiche per

eseguire diversi trattamenti e

verranno utilizzati prodotti naturali

come argille, fanghi, sale,

oli, spezie, semi, al termine del

quale viene rilasciato un attestato

di partecipazione.

Non è tutto: l’associazione Le

Ali della Fenice ha allestito una

Grotta del Sale e una Stanza

Calda Del Sale, una soluzione

completamente naturale

che basa il suo funzionamento

sull’halotrattamento, una tecnica

dalle origini antiche che

consiste nell’inalazione di microparticelle

di sale cristallino

nebulizzante nell’ambiente.

Le microparticelle di sale inalate

possiedono proprietà battericide:

i benefici della permanenza

della Grotta del Sale di circa

un’ora, equivalgono a 3 giorni

di mare. Grazie all’ampio spazio

è possibile sdraiarsi e ricoprirsi

del prezioso minerale, ed è ideale

anche per i bambini, poichè

all’interno è stato riservato uno

speciale spazio giochi.

[Alessandra Pradelli]

Le Ali della Fenice è a Parma

in via Federico II al n° 11, zona

Crocetta. Per informazioni: www.

lealidellafenice.it Gabriella 335

1680129.

tutti i benefici dell’halotrattamento

Il mare in una stanza?

Con la grotta del sale si può

Aria di mare sotto

casa. La grotta del sale

è stata costruita con

l’utilizzo di puro sale

dell’Himalaya, le pareti

interamente ricoperte di

cristalli rosa, il gioco di

luci e l’atmosfera meticolosamente

riprodotta

fanno si che la permanenza

al suo interno sia molto rilassante: le preoccupazioni

e le tensioni muscolari si allentano. Le speciali ed uniche

caratteristiche del sale apportano un sostanziale aiuto per alleviare

i più comuni disturbi dell’apparato respiratorio, come

raffreddori, bronchiti, laringiti, riniti sinusiti, tonsilliti, allergie,

problemi causati da smog e tabacco. è indicata anche per

disturbi e fastidi cutanei, e per combattere i più comuni sintomi

di stress, tra i quali l’insonnia e la fatica cronica.


al mercato coperto alimentare - Dalle 14 alle 19

11 Domenica

marzo 2012

Piazza Ghiaia

Ti facciamo bella!

Piega gratuita per tutte le donne

nei 20 angoli della bellezza ricreati dai parrucchieri del Consorzio...

E mentre le mamme si fanno belle, per i bimbi c’è GiocoGhiaia,

lo spazio ludico-creativo a ingresso libero (dai 3 ai 9 anni)

in Piazza - Dalle 10 alle 19

Beauty Shopping

Mostra-mercato di prodotti legati al mondo femminile:

accessori moda, bijoux, stand centri estetici,

prodotti per la bellezza

e il benessere della donna

Dalle 15 alle 19

music is woman

Dj set di voci femminili di Mbare dj

neGozi aPerTi

Evento promosso da Organizzato da

50 .

anniVerSario

in omaGGio

Per TuTTe

le SiGnore una lacca

offerTa Dal conSorzio

BarBieri e

Parrucchieri

Di Parma

s.c.r.l.


Ti piace essere abbronzato?!

Non correre rischi per la tua salute.

Affidati alle nostre apparecchiature

in regola con le normative

del Ministero della Sanità

Novità

il solarium più sicuro del sole

Il segreto del metodo

Mangia Informa.to e del successo,

è la riscoperta del cibo

come aspetto fondamentale

dell’attività biologica

e quindi della qualità

e della durata della vita.

Avvalorato dalla ricerca

scientifica il metodo

Mangia InForma.to consente,

con facilità, di riprendere

in mano il destino della propria

vita, riscoprendo

e assecondando la propria

naturale potenzialità

SNELLING LINE

Strada Manara 6 - Parma

Tel.: 0521.992830

Cell.: 339.8555279

E-mail: snellingline@gmail.com nelling

Line

>> Presenta questa Pagina e avrai diritto ad uno sconto del 50% su uno dei nostri servizi


Da ALICe un aiuto

contro l’ictus

L’Associazione è attiva a Parma con

iniziative tese all’informazione per

la prevenzione e la riabilitazione

L’ictus rappresenta la seconda

causa di morte a livello mondiale.

In Italia è responsabile del

10/12% di tutti i decessi per

anno, rappresenta la prima causa

di invalidità e la seconda di demenza

con perdita di autosufficienza.

Una problematica che, al

di là degli aspetti medico-scientifici,

coinvolge profondamente

quelli sociali, per cui va affrontata

con maggior attenzione, dal

momento che l’ictus può essere

prevenuto e curato. Purtroppo

in Italia non si fa prevenzione

e una volta dimessi dall’ospedale,

i pazienti si trovano in una

condizione di estremo disagio,

dato che non esiste un percorso

pianificato di riabilitazione e

di rieducazione continuativo che

tenga conto del loro reinserimento

occupazionale, sociale e fami-

liare. In questo contesto si inserisce

ALICe Onlus(Associazione

per la lotta all’ictus cerebrale),

una federazione di associazioni

regionali e provinciali di volontariato

, formate da persone affette

da ictus e loro familiari, neurologi,

medici esperti nella diagnosi,

medici di famiglia, fisiatri, infermieri,

terapisti della riabilitazione,

personale socio-sanitario,

volontari. Lo scopo comune è

di migliorare la qualità della vita

delle persone colpite da ictus,

delle loro famiglie e delle persone

a rischio, attraverso campagne

informative sulle concrete

possibilità di prevenzione e cura,

oltre sensibilizzare gli addetti

alla programmazione sanitaria

ad istituire centri specializzati

per la prevenzione, diagnosi

e riabilitazione. A Parma ALICe

Onlus, con le stesse finalità, è

operante dal 2008 con al proprio

attivo, oltre un’opera di incontri e

conferenze, una serie di iniziative

sul territorio. Il 29 ottobre scorso

ha attivato l’iniziativa “Ospedale

Aperto”: uno screening “aperto”

a tutti, per verificare la presenza

di fattori di rischio, che ha avuto

un notevole gradimento dalla popolazione.

In novembre è partito

il progetto “Ritorno alla vita”: una

serie di 50 lezioni tenute da laureati

in Scienze Motorie destinati

al recupero, non solo fisico, ma

psicologico e sociale, di persone

che hanno avuto un ictus ormai

stabilizzato. Il riscontro dei partecipanti

è stato entusiasta. Sempre

a novembre è stato presentato il

progetto, di cui ALICe è l’associazione

di riferimento, del “Giardino

riabilitativo” da realizzarsi all’interno

del Maggiore per fornire ai

pazienti con recenti traumi o con

esiti invalidanti di un recente ictus

cerebrale: uno spazio in cui poter

effettuare addestramenti mirati al

superamento di ostacoli o barriere

architettoniche.

Grazie alla collaborazione di Forum

Solidarietà ed alla generosità

del Gruppo AVIS San Leonardo,

ALICe Onlus Parma ha una nuova

sede a Parma, attiva dal lunedì

al giovedì dalle 15 alle 17

nei locali di via Milano 34/ Tel.

0521.270101 - 346.9892871.

E-mail: alice.parma@virgilio.it

SNELLING LINE è IN str. MaNara 6 - sNellINglINe@gMaIl.coM - 0521 992830

Per una pausa di benessere

Il centro estetico Snelling Line è

una realtà di valore nell’ambito dei

trattamenti snellenti e di bellezza

per Lei e Lui.

La titolare, Marina, con la sua professionalità

in continuo aggiornamento

e dedizione, accompagna

i propri clienti in un percorso di

benessere a 360 gradi attraverso

trattamenti specifici e mirati.

Partendo da un’alimentazione sana

e corretta, avvalendosi di metodi

scientificamente provati e testati

come Mangia Informa..to e Tisanoreica

di Gianluca Mech, si possono

abbinare trattamenti estetici professionali

viso/corpo Dermophisiologique.

Il programma alimentare Mangia

Informa…to si basa sull’assunzione

di carboidrati a basso Indice

Glicemico inseriti in un contesto di

alimenti bilanciati, quali, proteine,

verdura e frutta distribuiti in cinque

pasti nell’arco della giornata. Integrando

questo programma con gli

estratti di erbe Tisanoreica, diluiti

con acqua nel corso della giornata,

aiutano l’idratazione e la depurazione

corporea moltiplicando i risultati

di benessere richiesti.

Il centro Snelling Line offre inoltre

un servizio solarium di altà qualità

che tutela la salute della Vostra pelle,

mettendo a disposizione apparecchi

di ultimissima generazione

in ottemperanza con le ferree norme

sanitarie imposte dal Ministero

della Salute. L’offerta di servizi si

completa con i classici trattamenti

tradizionali come epilazione a cera,

manicure, pedicure e smalto semipermanente

OPI direttamente dagli

Stati Uniti.

Snelling Line è lieta di accoglierVi

nei propri locali a Parma in Strada

Manara 6, dove potrete prenotare

ai numeri 0521 992830 e 339

8555279, la Vostra pausa di benessere.

IL MESE MAGAZINE marzo 2012 [27]


Dott. FABRIZIO TORELLI

SPECIALISTA FISIOTERAPIA - NEUROFISIOLOGIA CLINICA

POSTUROLOGIA - OMOTOSSICOLOGIA

Il benessere psico-fisico è un bene prezioso: va preservato.

Vari agenti esterni ed interni possono alterare l’equilibrio funzionale di organi ed apparati

determinando dolori e limitazioni.

Il posturologo deve identificare le afferenze alterate

(oculare / podalica / stomatognatica / neurovegetativa)

e collaborare con le figure tecniche specifiche in grado di riequilibrare il corpo

Compito del fisiatra è quello di alleviare i disturbi rispettando in primis

l’enunciato di Ippocrate “primum non nocere”

ll dott. Torellil utilizza omeopatia, omotossicologia, medicina complementare

associata eventualmente alla farmacologia classica.

Via Lago Scuro, 7 - 43124 Parma tel. 0521 258571 - Cell. 338 3821256

Visita c/o:

Centro Medico IPPOCRATE del Dott. Paolo Casoni - Via Po,134 - Parma - 0521.986049

Società di kinesiologia KINE’ - via Anedda, 23 - c/o piscina coperta di Moletolo - 349.0050425


FISIOTERAPISTA

Studio professionale “Il filo di Nary”

RIeducazIoNe poStuRale

teRapIa maNuale: tecNIche fuNzIoNalI

lINfodReNaggIo maNuale SecoNdo voddeR

lINfotapINg

RIeducazIoNe tempoRo - maNdIbolaRe

teRapIa maNuale dolce peR StaRe meglIo coN poche Sedute: alcuNI eSempI

Gian Piera Sabucco

Via Lagoscuro, 7 - 43124 Parma

Tel. 0521 258571 - Cell. 347 9602189

gianpierasabucco@tiscali.it

Sbilanciamento

posteriore con

rotazione

miglioramento del

carico e della

torsione: si

prosegue con

sedute

periodiche

Sbilanciamento

anteriore con

difficoltà a

mantenere

i talloni al suolo.

migliorato il carico.

Ora necessita

di correzione

ortodontica con

controlli periodici

del fisioterapista

visuale orizzontale

linfotaping

prima e dopo il

trattamento

c/o Centro Ippocrate

Dr. Paolo Casoni

Via Po, 134

tel. 0521 986049


Tenda

Conchiglia

Alessandrini

Tende

by Arkitend

Tenda Elba

Strada Tomba Enzano, 8 - 43058 Sorbolo Parma

tel. 0521 782382 - Cell. 347 4701380


Dolore:

quale strada

percorrere?

Malesseri articolari e posturali si possono

combattere con lo studio integrato

Gian Piera Sabucco e Fabrizio

Torelli lavorano da anni nel campo

della riabilitazione posturale:

«Il nostro corpo è una macchina

perfetta - esordisce Gian Piera, fisioterapista

con oltre 25 anni di

esperienza - quando tutti gli ingranaggi

funzionano in armonia non ci

sono tensioni, né dolore. Il nostro

equilibrio può però alterarsi per le

più svariate cause, siano esse costituzionali,

traumatiche, posturali,

da sovraccarico. Da qui la possibile

insorgenza di sintomi: dolori

al collo, alla schiena, alle gambe,

cefalea. Altri frequenti disturbi correlati

sono stanchezza, nervosismo,

insonnia, difficoltà digestive. Oppure

non c’è sintomatologia, ma compaiono

squilibri quali torsione del

tronco e del capo, un’alterazione

del baricentro corporeo anteriore

o posteriore, un appoggio dei piedi

scorretto».

Per aiutare la persona, adulto o

bambino, a stare meglio si cerca

di capire dove possono essere le

cause del suo malessere, spesso

silenti e nascoste, utilizzando osservazione

e manualità: occhi per

vedere e mani per sentire rimangono

gli strumenti più importanti. Inoltre,

è fondamentale valutare i recettori

di base: occhi, piedi e bocca e

le correzioni spesso già utilizzate

FISIOTERAPISTA

RIEDUCAZIONE MOTORIA E POSTURALE

TERAPIA MANUALE - LINFODRENAGGIO

Via Lagoscuro, 7 - 43124 Parma

Tel. 0521 258571 - Cell. 347 9602189

P. IVA 02260060344

GIAN PIERA

SABUCCO

0521 258571

347 9602189

FABRIZIO

TORELLI

0521 258571

338 3821256

Via Lago Scuro

7- Parma

(occhiali, plantari e apparecchi

ortodontici): esperienza, aggiornamento

costante ed una tecnica di

manualità dolce ma profonda sono

i punti di forza della professionalità

di Gian Piera Sabucco e Fabrizio

Torelli.

La corretta integrazione tra differenti

figure professionali è indispensabile

per ottenere il benessere del

paziente.

«Compito del medico riabilitatore -

interviene il Dott. Fabrizio Torelli, fisiatra

e neurofisiologo, già Primario

del presidio ospedaliero di Viadana

e già Responsabile della Fisioterapia

delle Piccole Figlie - è valutare il

quadro nella sua globalità, utilizzando

metodologie certificate e riproducibili,

richiedendo accertamenti

solo nei casi a rischio. L’intervento

sintomatologico che utilizza rimedi

naturali privi di effetti collaterali

(omotossicologia, omeomesoterapia)

è la base di partenza e permette

di ottenere i primi risultati

importanti per il paziente. Lo studio

integrato consente l’individuazione

delle cause e quindi la proposta di

un intervento correttivo-rieducativo

che, caso per caso, può coinvolgere

l’oculista, optometrista, l’ortodonzista,

il fisioterapista. Il mantenimento

dell’equilibrio corpo-psiche è un

traguardo raggiungibile». [A.P.]

Parma - Via P. Ireneo Affò, 2/A

Tel. 0521 236905

www.iltrovatoreristorante.com

e-mail: info@iltrovatoreristorante.com

IL MESE MAGAZINE marzo 2009 [31]


Economia

l’analisi lo abbiamo chiesto a enzo malanca, direttore generale ascom

Economia, lobby e sviluppo:

il ruolo della rappresentanza

In una società di

interessi, qual

è oggi il peso

dell’associazionismo

di categoria?

Enzo

Malanca:

«Ogni categoria,

ogni

movimento,

ogni gruppo

di interesse,

per conseguire

le proprie

istanze,

forma delle

aggregazioni,

perché la forza

dell’unità

consente di

tutelare interessi

generali

o di raggiungere

grandi

obiettivi

comuni»

[32] marzo 2012 IL MESE MAGAZINE

DI ELEoNorA vItI

Più una categoria riesce a

essere numerosa e potente,

più può avere la possibilità di

influenzare e arrivare a favorevoli

mediazioni che soddisfano

gli interessi comuni: per capire

quanto l’economia e lo sviluppo

di una società abbiano a che

fare con la rappresentanza è

sufficiente volgere l’attenzione

ai recenti risultati delle liberalizzazioni.

Dalle coorporazioni delle arti e

mestieri fino alle più moderne

confederazioni, le motivazioni

dell’associazionismo restano le

medesime da secoli: tutelare

nella rappresentanza alcuni legittimi

interessi e raggiungere

grandi obiettivi comuni.

«Le associazioni hanno il ruolo

di far pervenire a chi governa

le esigenze di una specifica

categoria» dice Enzo Malanca,

direttore generale Ascom Parma,

oggi la più importante organizzazione

del settore terziario

(commercio, turismo e servizi)

sul territorio.

Associazioni e rapporto con

gli associati: come sono evo-

luti negli anni?

«A chi mi chiede qual è ancora

oggi il valore dell’associazione

dico che è la risposta concreta

ad un’esigenza dei singoli

operatori, unico strumento per

realizzare l’obiettivo di veder

rappresentati i propri interessi

economici nel confronto con le

altre parti sociali. Il nostro ruolo

non è cambiato, forse è diventato

più complesso e contemporaneamanete

più determinante

perché oggi sono tanti i portatori

di interesse. Si è sicuramente

ampliato: un tempo si ragionava

per territori locali, oggi si interviene

anche a livello europeo».

Intende Bruxelles?

«A Bruxelles la rappresentanza è

molto più sentita perché l’attività

delle lobby è istituzionalizzata.

Fin dal 1981, la Confcommercio

ha aperto una sede a Bruxelles

ponendosi l’esigenza di

vedere rappresentati e tutelati in

modo adeguato i suoi interessi,

e quindi quelli dei suoi associati,

presso le Istituzioni comunitarie.

La funzione è informare, rappresentare,

difendere la categoria

nel Parlamento europeo: sono

sempre più le leggi comunitarie

che devono essere recepite

dai singoli governi nazionali. Un

ruolo importante, al quale partecipa

anche lo stesso presidente

di Ascom Parma, Ugo Margini,

in qualità di amministratore delegato

di Confcommercio International».

Anche la vostra è un’azione

di lobby?

«Certo, nel suo significato originale

e positivo, non come a volte

viene trasfiguarata in Italia. Fare

lobby vuol dire proprio questo:

essere portatori di interesse. E

non c’è nulla di sbagliato nel farlo

in modo chiaro e trasparente.

Nel tempo possiamo aggiungere

che al ruolo sindacale si sono

affiancati anche una serie di servizi

a sostegno dell’imprenditore,

una sorta di braccio operativo

dell’associazione».

In che senso?

«L’associazione da oltre trent’anni

fornisce una serie di servizi

che hanno lo scopo di calmierare

il mercato e fornire assistenza

nello svolgimento dell’attività

d’impresa degli associati. Sono

nati per dare risposte alle esigenze

degli imprenditori».

Nella società in generale si è

avuta una significativa perdita

di fiducia nei confronti

della rappresentanza. è così

anche per le associazioni di

categoria?

«Il nostro è un ruolo che viene

svolto dietro le quinte e non

sempre i risultati ottenuti sono

chiari a tutti. Anche perché, in

una realtà dove i sistemi di rappresentanza

sono tanti. i risultati

sono sempre una mediazione di

interessi. Per far capire l’importanza

dell’associazionismo, invito

sempre a porsi la domanda al

contrario: e se la rappresentanza

non ci fosse? Oggi ancor più

di ieri l’individualità non paga,

nessuno è abbastanza grande

per rappresentare se stesso».


crEdito un’iniziativa che vuole avvicinare le banche all’economia locale

Unicredit e cooperativa di Garanzia

fra commercianti insieme per le PMi

DI ENrIcA vALENtE

è stato siglato lo scorso febbraio

dalla Cooperativa di Garanzia

fra Commercianti e Uni-

Credit un nuovo accordo volto

a facilitare l’accesso al credito

e ai servizi bancari messi a

disposizione dalla banca per

le imprese aderenti alla Cooperativa.

L’iniziativa, che rientra

in una politica di costante

avvicinamento al territorio a

supporto delle piccole e medie

imprese parmensi, permetterà

ai commercianti un migliore

accesso al credito.

La Cooperativa di Garanzia fra

Commercianti di Parma fornirà

una garanzia del 50% alla

banca e nel contempo potrà

ridurre il costo degli interessi

grazie ai contributi messi

a disposizione dalla Camera

di Commercio e da gran parte

dei Comuni della provincia.

UniCredit metterà a sua volta a

disposizione della Cooperativa

di Garanzia le strutture operative

su tutto il territorio (più

di 26 consulenti specializzati

sulle piccole imprese per la

provincia di Parma, oltre alle

Siglato un nuovo

accordo per

facilitare l’accesso

al credito e ai

servizi bancari

per le imprese

del territorio

aderenti alla

consorzio Fidi

39 Agenzie operanti sul territorio).

Per il presidente della Cooperativa

Marco Zilioli «la presenza

della Cooperativa è un sostegno

indispensabile per le piccole

e medie imprese, soprattutto

in piena crisi finanziaria,

uno strumento indispensabile

per le pmi anche per risolvere

problemi di liquidità aziendale.

Nel 2011 sono stati erogati

oltre 32 milioni di euro alle imprese

socie e l’impegno per il

2012 sarà quello di sviluppare

ulteriormente il sostegno gra-

le imprese

che oggi

aderiscono

alla Cooperativa

di

Garanzia fra

commercianti

sono 6.850

imprese in difficoltà: c’è anche il Fondo antiusura

Nell’ultima indagine realizzata da Ascom nel

2010 sul tema della sicurezza, gli intervistati che

dichiaravano di aver ricevuto minacce erano il

4,71%. Di queste intimidazioni il 4% faceva riferimento

ad un’azione di usura. In tempi di crisi

economica, cadere vittime di usurai può risultare

più facile. Per questo associazioni di categoria e

confidi agiscono in sinergia per contrastare il fenomeno

e sostenere le imprese in difficoltà. Qualche

dato: dall’avvio dell’operatività del Fondo anti

usura, istituito dallo Stato nel 1998, alla data del

31.12.2010 sono state 80 le imprese del territorio

che hanno chiesto l’intervento della Cooperativa

di Garanzia fra Commercianti, per un volume

pari a 1.663.515 euro (la cooperativa può garantire

all’85%). Nel solo anno 2010 (gen-set)

le operazioni sono state 7 (per 163.000 euro),

MArZO ZILIOLI E FABrIZIO SIMONINI ALLA FIrMA DELL’ACCOrDO

zie alla collaborazione con le

associazioni di categoria».

Anche il Direttore dell’Area

Commerciale Parma di Uni-

Credit, Fabrizio Simonini,

ha sottolineato l’importanza

dell’accordo che «avviene in

un momento economico non

facile per le imprese del settore.

Per questo, assume ancora

maggior valore l’impegno di

UniCredit a favore del mondo

del commercio, una risposta

concreta alle esigenze di un

settore importante per l’economia

locale».

mentre nel 2011 le richieste avanzate sono scese

a 2 (per un importo pari a 33.000 euro).

Oltre all’intervento della Cooperativa di Garanzia

fra commercianti esiste anche un altro fondo di

solidarietà messo a disposizione dallo Stato, un

prestito a tasso zero fino all’80% della somma

richiesta, disponibile in seguito alla denuncia di

usura. Dai dati della Prefettura di Parma dal 2008

ad oggi sono state 47 le istanze di accesso al fondo

anti usura-fondo di solidarietà, di cui però solo

4 riconducibili a usura classica; le restanti sono

per presunta usura bancaria, fattispecie di reato

non ancora riconosciuto dalla giurisprudenza.

Per informazioni sul fondo antiusura messo a disposizione

dalla Cooperativa di Garanzia fra commercianti

contattare il Centro Assistenza Tecnica

di Ascom al tel. 0521 298874.

IL MESE MAGAZINE marzo 2012 [33]


Economia

in alta Val taro

un nuovo modo

di fare turismo

Dall’accoglienza

agli eventi, dalla

gastronomia

all’ambiente.

Il progetto di

Ascom, Provincia

e Comuni

l’obiettivo

dell’iniziativa

è costruire

un’offerta

strutturata, di

forte appeal

verso l’esterno.

Primo step

la promozione

della proposta

estiva

[34] marzo 2012 IL MESE MAGAZINE

DI ELEoNorA vItI

Mettere in rete un territorio

e promuovere le sue peculiarità

attraverso un’azione strutturata

e organica: dagli eventi all’accoglienza,

dalle opportunità

ambientali alla gastronomia. è

questo il progetto studiato da

Ascom Parma in collaborazione

con la Provincia e alcuni Comuni

del nostro Appennino - Albareto,

Bedonia, Berceto, Borgotaro,

Compiano, Tornolo - per

il rilancio del turismo nell’Alta

Val Taro. «Negozi al dettaglio,

pubblici esercizi, alberghi, attività

di servizio non possono

più cercare di sopravvivere su

fasce marginali di consumo. Si

tratta di porre in rete gli enti

locali, le associazioni territoriali,

gli operatori turistici e tutto

ciò che già esiste nella valle

come prodotti, eventi, percorsi

- spiega Enzo Malanca, direttore

generale Ascom Parma - Vogliamo

costruire pacchetti turistici

integrati dotati di un forte

appeal verso l’esterno e attrarre

quei potenziali bacini di utenti

IL SECONDO DEGLI INCONTrI CON I COMUNI DELL’ALTA VAL

TArO PEr LA PrOMOZIONE DEL TErrITOrIO

localizzati soprattutto nel nord

Italia».

Il progetto prevede ciascun attore

impegnato su uno specifico

fronte: la Provincia metterà

a disposizione il proprio sito

internet di eventi per la segnalazione

dell’iniziativa; i Comuni

si occuperanno di ampliare i

servizi turistici del territorio e

insieme di riunire in un unico

calendario le manifestazioni

dell’Alta Val Taro; gli operatori

collaboreranno sostendo e

migliorando il proprio sistema

d’accoglienza; Ascom gestirà

la campagna promozionale e

turistica. «Possiamo considerare

l’iniziativa come una sorta

di progetto pilota, da esportare

anche in altre aree e valli del

territorio» aggiunge Malanca.

Nel 2010 gli arrivi turistici

nell’Alta Val Taro sono stati

14.112, per un totale di

35.343 presenze (di cui 5.394

straniere); gli arrivi italiani sono

principalmente dalla Lombardia

(il 35,2%), dall’Emilia romagna

(il 27,6%), dal Veneto (6,2%),

Toscana (5,1%), Piemonte

(5,2%), Liguria (6%).

assessore provinciale al turismo

Maggiali: «Una collaborazione

strategica tra pubblico e privato»

«Abbiamo aderito con molto interesse

al progetto proposto da

Ascom, un’iniziativa opportuna

e provvidenziale che porterà ad

una strategica sinergia tra pubblico

e privato - dice Agostino

Maggiali, assessore al Turismo

della Provincia di Parma - Il

progetto sarà su base triennale

perché per attrarre flussi turistici,

l’esperienza insegna, serve un

po’ di tempo. Oltre a sostenere e a promuovere il territorio,

il progetto porterà ad organizzare al meglio l’offerta turistica:

sarà infatti l’occasione per migliorare l’accoglienza, la segnaletica

e per far maturare nuove alleanze di rilievo come per

esempio con il Cai di Parma. L’obiettivo sarà far crescere

quella che è la vocazione turistica del territorio».


For.te: in arrivo

il nuovo bando

per il terziario

DI ENrIcA vALENtE

Uscirà a marzo il nuovo bando

di Fort.Te il Fondo paritetico per

la formazione dei dipendenti delle

imprese del terziario che permette

alle aziende di intraprendere

percorsi formativi gratuiti. For.Te

- che finanzia corsi di specializzazione

- ha infatti l’obiettivo di

promuovere nelle imprese competenza

e professionalità al fine

di sostenerne la competitività.

«Il Fondo For.Te. - spiega Cristina

Mazza direttore Iscom Parma,

l’ente di formazione di Ascom -

permette alle aziende di accedere

a formazione gratuita, studiata in

piani aziendali, settoriali e territoriali.

è importante che le imprese,

proprio in un momento di maggiore

difficoltà, colgano anche

questa opportunità: l’aggiornamento

continuo infatti incide sulla

produttività e aumenta la competitività.

Per questo invitiamo le

aziende interessate a sviluppare

piani formativi di contattare il nostro

ente di formazione».

Per avere accesso ai finanziamenti

di FOr.TE. è necessario

Il fondo paritetico

sostiene la

formazione dei

dipenendenti. Con il

sostegno di Iscom,

per le imprese

possibilità di nuovi

piani formativi

aziendali o settoriali

aver aderito al Fondo. L’adesione

è gratuita e non comporta

alcun costo né per l’azienda né

per i lavoratori (perché utilizza

la quota dello 0,30 che l’azienda

versa per i propri dipendenti

per legge all’Inps) e vale sino a

revoca. Anche la progettazione è

gratuita e dal momento dell’approvazione

l’azienda ha di norma

24 mesi per concludere i corsi.

L’adesione può essere effettuata

ogni mese e rimane valida fino

a revoca.

«Attraverso Iscom siamo riusciti

ad aggiudicarci i fondi per intra-

prendere un corso di specializzazione

di 18 lezioni per tutti i

nostri 28 dipendenti di Milano -

racconta Stefano Secchi titolare

della Salsamenteria di Parma e

iscritto al fondo For.Te - Avevamo

bisogno di spiegare ai nostri

nuovi collaboratori i nostri

prodotti tipici e anche insegnare

loro come servirli. Grazie a For.

Te. stiamo fornendo la giusta conoscenza

ai nostri ragazzi, una

conoscenza sia culturale che

tecnico-operativa». Per informazioni

contattare Iscom tel. 0521

298584.

For.te è il

fondo

promosso da

Confcommercio,

Confetra e

Cgil, Cisl, Uil, e

opera a favore

delle imprese

aderenti e dei

loro dipendenti.

L’obiettivo

principale è favorire

l’utilizzo

della formazione

continua

da parte delle

aziende e dei

lavoratori

iscom propone i nuovi corsi per caffetteria e ristorazione;

informatica per le piccolissime imprese dell’appennino Est

Corsi per gli operatori della ristorazione e della

caffetteria, ma anche corsi per sviluppare nuove

conoscenze trasversali negli operatori del terziario.

Per il mese di marzo Iscom Parma oltre ai

tradizionali corsi di aggiornamento (consultabili

sul sito www.iscomparma.it), propone un nuovo

percorso formativo a mercato orientato all’approfondimento

dei piaceri del gusto. Un pacchetto

composto da tre differenti moduli rivolti agli operatori

per scoprire i segreti, rispettivamente del

caffé, del vino, della birra e insieme sviluppare le

relative competenze di presentazione e di servizio

nei confronti del cliente. Contemporaneamente partirà anche

un quarto corso di avvicinamento al vino rivolto in questo caso

agli appassionati.

Spostandoci invece in Appennino, dopo il primo corso dedicato

all’incremento della conoscenza della lingua inglese, a marzo a

Langhirano partiranno i corsi gratuiti di “Informatica livello inter-

medio” e “Informatica livello avanzato” rivolti agli

imprenditori, lavoratori e dipendenti del terziario

dell’Appennino Est. Il corso, inserito all’interno del

progetto “Appennino in Vetta” realizzato da Iscom

Parma, in collaborazione con Parco dei Cento Laghi

e Comunità Montana Est, sarà composto da

24 ore, di cui 4 di project work, 4 di Fad e 16

di formazione d’aula ed esercitazioni in laboratorio

d’informatica. Il corso ha l’obiettivo di formare

gli operatori delle piccole e piccolissime imprese

della zona est dell’Appennino di Parma in termini

di competenze tecniche e di strategie innovative

per migliorare la professionalità e valorizzare i servizi offerti

nella promozione del territorio e dell’accoglienza turistica. Il

progetto proseguirà infatti a aprile-maggio con il tema della ricettività

turistica, a giugno con il web marketing e l’e-booking,

a settembre con la valorizzazione dei prodotti tipici. Per informazioni

e iscrizioni tel. 0521 298584 www.iscom.pr.it

IL MESE MAGAZINE marzo 2012 [35]


Economia

appuntamenti sabato 24 marzo ore 10 all’interno del barilla center

parmaCamp, ovvero quando le

buone idee scendono in campo

L’evento,

organizzato da

Cna Parma e

ParmaIN Business

Club, proporrà

un confronto

pubblico aperto a

tutti per parlare

di cambiamenti e

innovazione

BarCamp:

ll valore

principale è

la relazione,

cioè la

conoscenza

fisica delle

persone con

cui si possono

anche

condividere

progetti di

lungo raggio.

www.parmacamp.it

[36] marzo 2012 IL MESE MAGAZINE

Il ParmaCamp torna nel cuore

della nostra città sabato 24 marzo,

a partire dalle ore 10, presso

la sala eventi del Grand Hotel De

La Ville nel contesto del Barilla

Center. L’evento, organizzato da

CNA Parma insieme a ParmaIN

Business Club si svolgerà in modalità

“barcamp”. Si tratta infatti di

una non conferenza, l’esatto contrario

per come abitualmente viene

intesa, che nasce dal desidero

delle persone di condividere ed

apprendere in un ambiente aperto

e libero. Lo spirito sarà collaborativo,

chiunque potrà proporsi come

relatore e presentare un argomento

davanti agli altri con lo scopo di

favorire il libero pensiero, la curiosità,

la divulgazione e la diffusione

dei temi legati all’innovazione e al

cambiamento. Ogni relatore avrà a

disposizione 15 minuti da gestire

nella massima libertà.

Dopo il successo dell’edizione

inaugurale del 9 aprile dello scorso

anno (a cui parteciparono ben

25 relatori, raccolti in una sala

gremita con oltre cento persone

ed altrettanti uditori collegati via

web a seguire l’evento in diretta

streaming), CNA Parma e ParmaIN

Business Club hanno voluto ripetere

l’esperienza e collaborare nel

progetto mettendo a disposizione

dei partecipanti un’organizzazione

ideale per garantire ai relatori

le migliori condizioni ambientali di

presentazione.

Il tema individuato per la seconda

edizione del ParmaCamp è

“Changes!”.

Cambiamenti. In qualsiasi senso:

cambiamenti organizzativi, cambiamenti

innovativi, cambiamenti

creativi, cambiamenti nei processi,

cambiamenti culturali, cambiamenti

mentali, e così via.

Al ParmaCamp si parlerà dei mutamenti

che - anche in funzione

del difficile periodo economico -

sono stati messi in atto per dar

vita a nuove possibilità, nuovi

virtuosismi e buone prassi da

seguire e condividere, mettendo

a disposizione di tutti le proprie

esperienze personali.

Con l’obiettivo di immettere buone

idee in uno spazio collettivo,

creando un flusso comunicativo

attraverso il quale seminare e far

germogliare nuove collaborazioni,

opportunità o intuizioni.

E formare un’unica narrazione collettiva

da cui trarre ispirazione.

E tu, sei pronto a raccontarci la

tua evoluzione?

Per informazioni aggiornate e per

l’iscrizione: www.parmacamp.it

AndAloro di ecipAr: «un’opportunità che le Aziende non possono trAscurAre»

Competenza e competitività. Con Fondartigianato formazione

gratuita e su misura per i dipendenti delle pmi artigiane

Il mondo dell’artigianato e delle piccole e medie

imprese ha caratteristiche e esigenze specifiche

che necessitano di interventi formativi dedicati,

progettati con gli stessi imprenditori e da chi conosce

bene la loro realtà. Non tutte le aziende sanno

che proprio per venire incontro a queste esigenze

da qualche anno esiste Fondartigianato il fondo interprofessionale

che permette alle imprese, anche

a quelle piccolissime, le cosidette “microimprese”

di aggiornare gratuitamente i propri dipendenti.

«Da una decina d’anni ogni azienda è obbligata a

versare dal monte salari lo 0,30% destinato alla

formazione e all’aggiornamento continuo dei propri

dipendenti - spiega Roberto Andaloro, consigliere delegato

di Ecipar, l’ente di formazione di CNA - Il fondo per le Pmi e

l’artigianato è, appunto, Fondartigianato (FART).

La formazione continua - prosegue Andaloro - è

oggi più che mai un aspetto determinante per il

miglioramento delle performance dell’azienda, sia

in termini di gestione che di competitività e consolidamento

sul mercato. Periodicamente vengono

pubblicati bandi nazionali che definiscono criteri e

modalità per la raccolta, la valutazione e il finanziamento

delle proposte formative. Tutti i progetti formativi

presentati vengono valutati e se approvati,

realizzati concordando con l’azienda date e orari.

Ecipar di Parma - conclude Andaloro - può seguire

l’azienda passo dopo passo, dalla consulenza necessaria

per preparare il progetto formativo alla sua realizzazione

nell’attività formativa». Per informazioni www.eciparpr.com


SERIETà E cOMPETENzA

AL TUO SERVIzIO

MANUTENZIONI E RISTRUTTURAZIONI “CHIAVI IN MANO” DI OPERE CIVILI,

INDUSTRIALI, COMMERCIALI, STRADALI, IDRICHE,

FOGNANTI, ELETTRICHE, SPORTIVE

CARPENTERIA EDILE

IMPERMEABILIZZAZIONI, ASFALTATURE, PAVIMENTAZIONI,

RIVESTIMENTI E INTONACATURE

COSTRUZIONE DI EDIFICI RESIDENZIALI E NON

Ditta specializzata in rifacimento di tetti in centro storico poiché dotata di camion con autogru

che raggiungono i trenta metri d’altezza: tutto ciò, quindi, comporta non solo

una ridotta tempistica ma anche un ottimo risparmio sui prezzi

SOPRALLUOGHI E PREVENTIVI GRATUITI - MATERIALI ALL’AVANGUARDIA

Via Spagna 5/B - 42022 Boretto (RE)

Tel. 0522 965316 fax 0522 405015 - stillitanogiuseppe@alice.it

IL MESE MAGAZINE marzo 2009 [37]


Economia

Impresa

Battaglioli Luca Luca

Battaalioli

verde sportivo, verde residenziale,

recinzioni, sgombero neve,

movimento terra, agricoltura

[38] marzo 2009 IL MESE MAGAZINE

Impresa Battaglioli Luca

Strada Nuova, 27

43121 Coloreto (PR)

Tel. 0521463287 - Fax. 0521461066 - Cell. 3471261033

E-Mail. info@impresabattaglioli.it


IL MESE MAGAZINE marzo 2009 [39]


Primo Provincia Piano

LANGHIRANO: CHE AR

Il Comune

della Valparma

è stato scelto

come punto

di osservazione

strategico per la

Pedemontana

nella campagna

straordinaria

di Arpa Parma

sulla qualità

dell’aria

[40] marzo 2012 IL MESE MAGAZINE

Il Comune di Langhirano si conferma

sentinella dell’aria buona

delle nostre colline. Nell’inverno

2011 la sezione locale di Arpa

(Agenzia Regionale Protezione

Ambiente) ha effettuato una campagna

straordinaria di monitoraggio

della qualità dell’aria sull’intero

territorio della provincia di Parma.

Ai cinque laboratori fissi attivi dal

2005 a Parma (in via Montebello

e in Cittadella), a Fidenza, a Colorno

e a Torrechiara (in strada Badia)

si sono aggiunti infatti alcuni

laboratori mobili con il compito di

misurare la presenza nell’aria del

principali inquinanti: oltre alle famigerate

PM10 questa categoria

comprende il biossido d’azoto, il

benzene, il monossido di carbonio,

il biossido di zolfo e l’ozono:

tutte sostanze liberate nell’atmosfera

dall’attività umana, la cui

presenza nella naturale composizione

dell’aria è nulla o presente

in modeste concentrazioni.

Langhirano è stato scelto come

punto di osservazione strategico

nella zona della Pedemontana, sia

per il ruolo del capoluogo come

Comune Capofila del Distretto

Sud-Est sia per la sua collocazione

geografica ai piedi della collina

che ha favorito la diffusione sul

territorio di stabilimenti per la produzione

tipica del prosciutto crudo.

Il laboratorio mobile di Arpa

è stato posizionato nel centro del

paese, in via Tanara, nel periodo

dal 28 novembre al 19 dicembre

2011: un periodo di 21 giorni,

tale da garantire la presenza di un

numero di dati sufficiente per la

valutazione dell’andamento degli

inquinanti.

I risultati dell’indagine confermano

una situazione complessivamente

sotto controllo. In particolare,

le misurazioni relative al PM

10 hanno mostrato come questo

inquinante abbia registrato nel

laboratorio mobile un andamento

simile alle stazioni della rete fissa

della Provincia (Torrechiara,

Fidenza, Colorno); resta il fatto

che la concentrazione di PM 10

ha superato la soglia di attenzione

per sei giornate, indicando

condizioni di inquinamento con

dinamiche strettamente correlate

a quelle che si riscontrano sull’intero

territorio provinciale. Anche

per quel che riguarda il biossido

di azoto, le analisi effettuate hanno

evidenziato un andamento con

valori di concentrazione paragonabili

a quelli rilevati dalle stazioni

della rete fissa, con assenza di

Bovis: «I dati

raccolti ci confortano

nell’azione di

contenimento degli

inquinanti intrapresa»


IA TIRA?

episodi acuti di superamento dei

limiti. Rispetto al benzene, invece,

l’andamento delle concentrazioni

è sempre al di sotto di quanto misurato

presso la stazione fissa di

Parma – Montebello e non desta

attualmente preoccupazione. Allo

stesso modo le analisi sul monossido

di carbonio e sul biossido di

zolfo indicano chiaramente come

questi inquinanti non rappresentino

un problema: le concentrazioni

riscontrate sono ampiamente al di

sotto dei limiti di legge e spesso

al limite della rilevabilità strumentale.

Una menzione particolare

la merita l’ozono, un inquinante

tipico della stagione estiva: se nel

periodo in esame non ha denunciato

una situazione di criticità, nei

mesi più caldi registra concentrazioni

critiche in tutto il bacino padano,

talvolta anche in quota.

«I dati riscontrati - afferma Stefano

Bovis, Sindaco di Langhirano - ci

confortano e rafforzano l’azione

di contenimento degli inquinanti

che stiamo portando avanti anche

tramite l’adesione all’Accordo

di Programma sulla qualità

dell’aria, che Langhirano mantiene

da anni. I risultati confermano

che la nostra struttura urbana ha

alla base un sistema di produzione

dell’energia a medio-bassa

emissione. Abbiamo infatti una

diffusione del metano al 90% nel

residenziale anche nelle frazioni,

e una realtà produttiva che, oltre

a fare uso dello stesso combustibile,

ha ormai istallato pressoché

in tutti i salumifici il recupero di

calore dal sistema refrigerario. Ciò

non toglie che le azioni di contenimento

delle emissioni inquinanti

in atmosfera, unite con una politica

di sempre maggiore sfruttamento

delle energie alternative,

vadano proseguite. E questo è

uno dei motivi per il quale abbiamo

firmato il protocollo d’intesa

tra Comuni».

I dAtI SoNo

oN LINE

La relazione

completa della

campagna

di rilevamento

Arpa è

consultabile

sul sito www.

comune.langhirano.pr.it

I risultati delle

analisi dei

laboratori

fissi Arpa

sono invece

pubblicati

mensilmente

nel sito

www.arpa.

emr.it/parma

CONSULENZA IMMOBILIARE

PER L’IMPRESA

CAPANNONI, UFFICI

E LOCALI COMMERCIALI

Vendita o valorizzazione

del patrimonio immobiliare

• Definizione di una strategia di massimizzazione

del valore dell’immobile in relazione alla

localizzazione e alla situazione urbanistica.

• Assistenza fiscale, societaria e finanziaria.

• Elaborazione del Business Plan per progetti di

sviluppo immobiliare.

Ricerca o acquisizione di immobili

• Assistenza nell’acquisizione di immobili industriali,

commerciali, direzionali e ricettivi

• Analisi di geo-referenziamento, tecnico-urbanistiche,

bacini di utenza, caratteristiche logistiche,

• viabilità

• Assistenza tecnica, legale e finanziaria nelle

fasi contrattuali, preliminari e definitive

Valutazioni

• Perizia tecnico-urbanistica

• Valutazione immobiliare

• Stima dei costi di trasformazione

Via Emilia Est, 123/1

43123 PARMA

Tel./Fax +39 0521 975027

IL MESE MAGAZINE marzo 2012 [41]

b.strategies@touchpointsrl.it


Primo Piano

CAVA DI ARENARIA

E S T R A Z I O N E E

LAVORAZIONE PIETRE

DA COSTRUZIONE

LA PIETRA DI CASSIO

di Giulia Magnani

lacalità Scanzo - 43040 Cassio di Terenzo (PR)

tel. 335 5286097 - e-mail: giulia.magnani@cheapnet.it

www.lapietradicassio.it

[42] marzo 2012 IL MESE MAGAZINE

I NUMERI

-3,5o%

la riduzione

media

dei costi relativi

alla Tariffa di

Igiene Ambientale

sostenuta

dai residenti

3000

euro

ogni anno

il risparmio

complessivo

garantito dal

provvedimento

74%

la parte

di raccolta

differenziata

(rispetto ai

rifiuti totali)

nel Comune di

Collecchio

Rifiuti,

Collecchio

riduce la TIA

COLLECCHIO

A Collecchio diminuisce la TIA:

nell’ambito delle scelte di bilancio,

che si stanno indirizzando il più

possibile verso la tutela delle famiglie

e dei cittadini, l’Amministrazione

comunale ha

infatti approvato un

piano finanziario relativo

al servizio di

gestione dei rifiuti

urbani che diminuisce

in media del

3,50% circa i costi

relativi alla tariffa di

igiene ambientale

sostenuta dai residenti, riflesso di

un risparmio complessivo di oltre

30.000 euro annui. «I collecchiesi

si sono impegnati molto - spiega

il vice sindaco con delega all’Ambiente

Maristella Galli - e la raccolta

differenziata ha raggiunto il 74%.

Pur nella consapevolezza di dover

continuare a migliorare e con la

volontà di operare in un’ottica di

Ottimizzati i

costi di raccolta:

così la tariffa

pesa meno

sulle spalle

dei cittadini

ottimizzazione del servizio nel suo

insieme, ci siamo dedicati alla sua

riorganizzazione in accordo con

Iren Emilia, intervenendo con attenzione

sulla gestione dello spazzamento,

che abbiamo ribilanciato

tra manuale ed automatizzato, in

modo da coprire

nella modalità più

adeguata tutto il territorio

comunale».

La tariffa per lo smaltimento

dei rifiuti

solidi urbani è infatti

composta da due

variabili: quella relativa

ai costi di smaltimento

dei rifiuti e quella relativa ai

costi di raccolta. «Il risparmio assicurato

dal nuovo piano di spazzamento

- sottolinea il vice sindaco

Galli - che non implica in nessun

modo una diminuzione nella cura

del suo svolgimento, includendo

ad esempio il rafforzamento nella

frequenza dei passaggi in alcune

zone ed una disinfezione mensile


nei luoghi maggiormente colpiti da

deiezioni di cani e piccioni, associato

ad un importante intervento

di rinegoziazione al ribasso attuato

dall’ATO provinciale nei confronti

di IREN EMILIA rispetto ai costi

della raccolta rifiuti, ci consente di

attuare una politica di attenzione

alle famiglie non semplicemente

evitando aumenti in bolletta, ma

incidendo con il massimo possibile

di diminuzione della spesa per i

cittadini».

Tra le misure inserite nel pacchetto

ambiente, l’avvio di una campagna

di verifica contro l’evasione della

TIA sia ad uso domestico che per le

attività produttive, il potenziamento

dei cassonetti per il verde tra capoluogo

e frazioni maggiori e la

programmata informatizzazione

del Centro di Raccolta di via Milano

entro la fine dell’anno 2012.

«In sintesi, si tratta di un sistema comodo

ed efficace già ampiamente

testato: verrà installata una sbarra

di accesso con dispositivo di apertura

elettronica tramite tessera di

riconoscimento, una piccola pesa

e una colonnina che rappresenterà

l’interfaccia per il conferimento

informatizzato. Il badge elettronico

nominativo garantirà l’accesso alla

stazione ecologica ai soli residenti

e permetterà ai cittadini di registrare

la quantità di rifiuti differenziati

conferiti, alla quale saranno associati

dei punti che si tradurranno in

uno sconto sulla bolletta dell’anno

successivo».

In parallelo, nasceranno anche

alcuni progetti sulla raccolta differenziata

rivolti ai bambini delle elementari

e alle comunità di stranieri,

grazie anche all’impiego di alcuni

mediatori culturali.

domenica 18 marzo la commemorazione degli alpini

Sala ricorda i caduti del “Galilea”

HA DETTO

MARISTELLA

GALLI

Vicesindaco

con delega

all’Ambiente:

«L’impegno de

collecchiesi ha

portato la parte

di raccolta

differenziata

al 74%: un

dato che ci

ha spinto ad

attuare una

una politica di

attenzione alle

famiglie, non

accontentandoci

di evitare

aumenti in

bolletta, ma

attuando

il massimo

possibile di

diminuzione

della spesa

per i cittadini».

Anche quest’anno il Gruppo Alpini di Sala Baganza organizza una manifestazione per

commemorare i caduti del piroscafo “Galilea”, silurato da un sommergibile inglese nella

notte tra il 28 e 29 marzo 1942, mentre riportava in Italia 642 Alpini del Battaglione

“Gemona” e 643 militari dei Reparti Reggimentali, Carabinieri e Marinai. Dei 93 Alpini

di Parma imbarcati, solo cinque si salvarono, tra cui Lino Manara, di Sala Baganza. «Alla

morte del nostro paesano, avvenuta nel 1987 - spiega il presidente della Protezione

Civile e volontario Alpini, Marco Pizzacchera - il Gruppo Alpini di Sala, insieme alla Sezione

Combattenti e Reduci, ha voluto commemorare i naufraghi ricordandoli ogni anno

nella Chiesetta Alpina di Maiatico, dove è stato eretto un cippo a ricordo. Dal 2005,

dopo l’intitolazione della strada dedicata ai naufraghi nel centro del paese e a causa

dell’incremento dei partecipanti, dovuto all’impegno del capogruppo Franco Ceresini e ai

due “gemellaggi” con i gruppi di Garbagna-Val Grue e di Solteri, l’evento si svolge a Sala

Baganza». Il programma di domenica 18 marzo inizia alle 9.30 al cippo commemorativo,

con l’alzabandiera e l’onore ai Caduti, alla presenza del Sindaco Cristina Merusi; dalle

9.45 il corteo procederà, accompagnato dalla Banda di Felino, fino alla strada intitolata

ai Naufraghi, dove verrà posto un mazzo di fiori. La manifestazione si concluderà alla

11 con la Messa celebrata dal Rev. Don Paganuzzi - accompagnata dalla Corale “SS.

Stefano e Lorenzo” - e poi alle 12.30 con il “rancio alpino” al campo sportivo.

www.fapsparma.it

Dal 1947 a Parma

SI È TRASFERITA

NELLA

NUOVA

SEDE

in via Trieste, 84 - Parma

Tel. 0521 236534

Articoli Religiosi e

Paramenti Sacri

Laboratorio di ricamo e

confezione

Bandiere nazionali e

personalizzate

Stendardi/Gagliardetti/Diplomi

Articoli regalo

Battesimo/Comunione

Cresima/Matrimonio

Quadri e icone

Presepi artistici ed elettronica

IL MESE MAGAZINE marzo 2012 [43]

Grafica pubblicitaria e stampa


Noleggio con autista

di auto, minivan,

minibus e pullman

Proponiamo tour:

Rocche e castelli

(Torrechiara, bardi, Compiano,

Fontanellato, soragna, etc...)

Terre Verdiane

(busseto, roncole Verdi,

sant’agata)

Gastronomici - culturali

(museo del prosciutto, museo

del salame, visite a caseifici

e salumifici con degustazione)

E tanto altro ancora...

LaNdibus Parma servizio 24h

Tel +39 0521 887197 - Fax +39 0521 922354

info@landibus.it - www.landibus.it

mobile +39 335 8381682

A Felino la

differenziata aiuta

il portafoglio

Per il secondo anno consecutivo

il Comune diminuisce la tariffa rifiuti

FELINO

Raccolta differenziata e smaltimento

dei rifiuti rappresentano questioni molto

dibattute. Proprio per gli alti costi di

gestione del servizio, diventa sempre

più importante per i cittadini e per gli

amministratori riuscire a “differenziare” il

più possibile i rifiuti ma anche creare le

condizioni per una più equa ripartizione

della spesa. Come racconta il Sindaco di

Felino, Barbara Lori, «Grazie a progetti

mirati, gli enti possono guidare i cittadini

verso una progressiva riduzione del

rifiuto residuo con conseguenti risparmi

sul fronte degli smaltimenti e dei costi

totali per il servizio». Il caso di Felino è

esplicativo. Tra il 2008 e il 2010 si è

assistito infatti ad una drastica riduzione

della quantità totale di rifiuti urbani indifferenziati

prodotti sul territorio comunale,

calati da 3.405.106 Kg a 1.317.380

kg, e ad un salto positivo della raccolta

differenziata, passata in un solo anno

dal 56,67% al 77,45%. Anche i dati del

2011, benché provvisori e passibili di

integrazioni, rivelano ulteriori miglioramenti.

Secondo stime non ancora definitive,

infatti, il residuo urbano prodotto

a Felino nel 2011 sarebbe intorno ai

1.145.120 kg mentre il differenziato

toccherebbe la soglia dell’80% del totale.

«Grazie ai minori costi sostenuti per lo

smaltimento dell’indifferenziato, è stato

possibile attivare nuovi servizi e anche

abbassare le tariffe: nel 2012, come già

nell’anno precedente, sarà possibile infatti

ridurre la tariffa dei rifiuti», aggiunge

il primo cittadino.

La raccolta differenziata non costituisce

tuttavia l’unico strumento a disposizione

dell’Amministrazione per la riduzione

delle tariffe. Come chiarisce l’Assessore

all’Ambiente Elisa Leoni , «oltre all’indiscussa

bravura dei felinesi nel differenziare,

anche il nuovo tariffario provinciale

approvato da Ato, che prevede un

abbassamento dei costi di raccolta della

frazione secca residua, ha contribuito ad

IL SInDACo BARBARA LoRI

un risparmio generale sul fronte rifiuti.

Inoltre, è dal 2008 che il Comune di

Felino in collaborazione con Iren porta

avanti un importante progetto di lotta

all’elusione e all’evasione che ha consentito

di ottenere maggiori entrate riferite

al 2008 e agli anni precedenti pari

a 265.226,97 euro. Di questa ingente

somma, un importo pari a 144.447,53

euro è stato utilizzato per la riduzione

della tariffa nell’anno 2011 mentre i rimanenti

77.779,44 euro concorreranno

alla riduzione per l’anno in corso».

La riduzione della tariffa dei rifiuti per il

2011 e anche per il 2012 costituisce

quindi una dimostrazione concreta dei

risultati ottenuti dall’impegno di cittadini,

Amministrazione e Gestore. «Per l’Amministrazione,

poter alleggerire anche

di poco i cittadini è un ottimo risultato

in termini di equità e rigore; quella dei

rifiuti sarà infatti l’unica tariffa che potrà

godere di riduzioni nel 2012, a fronte

di un generale aumento della pressione

fiscale e contributiva» spiega Barbara

Lori.

L’obiettivo del Comune per il 2012 e

per gli anni futuri è quindi potenziare

sempre di più la raccolta differenziata

ma anche di intensificare le operazioni

di verifica e di controllo contro l’evasione

della Tia ad uso domestico e per le

attività produttive. «Se tutti paghiamo,

tutti possiamo pagare di meno: questo il

concetto che desideriamo promuovere»

conclude l’Assessore Leoni.


www.ferrarimauro.com

Verde Sportivo - Pubblico e Residenziale

Movimento Terra - Sgombero Neve

Impianti di irrigazione e Recinzioni

Via Dante Borelli, 15 - 43122 Parma

(Località Casalbaroncolo)

Cell. 335.7853786 / 335.467507 - Fax 0521 604115

ferrarigeommauro@libero.it

IL MESE MAGAZINE marzo 2012 [45]


CARNI DEL TRENTINO

SELEZIONATE

SALUMI NOSTRANI

PRODUZIONE PROPRIA

PARMIGIANO REGGIANO

BIOLOGICO

Piazza Minozzi, 1

43010 ROCCABIANCA (PR)

Tel. 380.7013978 - 0521.876512

Professionisti

del verde

Realizzazione e manutenzione di spazi

pubblici, residenziali e sportivi: la ditta

Ferrari Mauro vanta un’esperienza a 360°

Tradizione, specializzazione, impegno,

serietà e attenta cura del particolare:

questi i caratteri distintivi che

accompagnano da sempre la ditta Ferrari

Mauro & C. snc, un’azienda che si

distingue nella realizzazione e manutenzione

a 360 gradi del verde pubblico,

residenziale e, soprattutto, degli

impianti sportivi - sia naturali che artificiali

- con un rapporto qualità-prezzo

veramente concorrenziale. «A partire dal

movimento terra - spiega Marco Ferrari,

figlio del fondatore Mauro - fino alla semina

e cura del manto erboso, realizziamo

impianti d’irrigazione, recinzioni e,

inoltre, forniamo un servizio di sgombero

neve dai terreni di gioco sia in erba

naturale che artificiale e, se presenti, dai

teli di copertura: la ditta vanta un parco

macchine completo ed aggiornato, corredato

da attrezzature all’avanguardia e

specifiche, frutto di sforzi e sacrifici sostenuti

da chi crede nel proprio lavoro.

La dedizione al lavoro e verso il cliente

è totale, cerchiamo sempre di instaurare

un rapporto di fiducia con l’impegno

concreto e continuo di dare sempre il

meglio in ogni impianto su cui lavoriamo,

sia questo il più piccolo degli impianti

“parrocchiali” o il terreno di gioco

della società più titolata, perché chiunque

chieda un servizio merita di ottenere

il massimo dallo sforzo economico

che può sostenere». L’azienda, fondata

nel 1974, ha sede a Parma ma opera

su tutto il territorio nazionale, affidandosi

a collaboratori parmigiani qualificati

e competenti e fornitori scelti: un altro

importante punto di forza è la ricerca

mirata sui prodotti, sempre certificati e

qualitativamente elevati.

«La nostra è un’équipe di operatori specializzati

ed affiatati tra loro, continuamente

aggiornati e formati in merito sia

gli aspetti tecnici, sia gli aspetti relativi

alla sicurezza sul lavoro come prescritto

dalle norme vigenti. La specializzazione

della nostra ditta è comprovata dalla

certificazione SOA per la categoria OS

24, nonché dalla completezza del servizio

offerto: siamo disponibili per preventivi

gratuiti e sopralluoghi con rilievi

topografici, oltre a consulenze mirate

per ogni tipologia di intervento».

Ferrari Mauro & C. snc è in

via Dante Borelli, 15 - Parma

www.ferrarimauro.com

ferrarigeommauro@libero.it

Fax 0521 604115

3357853786 / 335467507

Stillitano, costruzioni chiavi in mano

L’impresa Stillitano F.lli costruzioni s.n.c. - in via Spagna 5/b a Boretto -

opera da anni nel settore edile e, grazie a professionalità e serietà, ha saputo

conquistare la fiducia di tanti clienti: merito anche dell’utilizzo di materiali

all’avanguardia, unito alle competenze specifiche dei cinque soci, ognuno dei

quali segue personalmente pavimentazioni, pareti, finiture particolari e tinteggiature:

«Io mi occupo degli aspetti tecnici – spiega Giuseppe Stillitano, titolare

dell’impresa – mentre gli altri quattro soci si dedicano ai dettagli in fase di

evoluzione dei progetti. Abbiamo, inoltre, due tecnici di cantiere che seguono

personalmente l’evoluzione dei lavori in corso e si occupano anche della parte

più fastidiosa per il cliente, ovvero tutto ciò che riguarda le presentazioni di

varianti in comune, la DIA, occupazione suolo pubblico, visure catastali, sicurezza

in cantiere di cui il committente diventa responsabile al momento di ogni

contratto d’appalto». La ditta esegue ed interviene in prevalenza su costruzioni

civili e industriali, manutenzioni edili ed è specializzata nella ristrutturazione

sia privata sia di negozi, uffici e attività commerciali. «Chi si rivolge a noi, che

sia un privato o una ditta, ha la certezza di affidare il lavoro a un’impresa che

mette a disposizione tutte le competenze necessarie e ha quindi l’opportunità

di non avere preoccupazioni: nelle ristrutturazioni “chiavi in mano”, così come

nella costruzione di edifici, il cliente deve solo scegliere i prodotti e i materiali

che vuole utilizzare, noi pensiamo a tutto il resto». Esperienza e preparazione,

attenzione alle esigenze del cliente, prezzi vantaggiosi e preventivi gratuiti:

tutte qualità determinanti per la buona riuscita di delicate attività edili, tra cui

anche impermeabilizzazione, asfaltature, pavimentazioni, rivestimenti e intonacature.

Contatti: Tel 0522.965316 Fax 0522.405015


Un mese per “lei”

a Montechiarugolo

Cinema, teatro e narrativa nel programma

organizzato dal Comune per l’8 marzo

MONTECHIARUGOLO

Cinema, teatro e narrativa

a Montechiarugolo per celebrare

la giornata simbolo

dell’emancipazione femminile.

Il calendario di eventi organizzati

dall’assessorato alle

Pari Opportunità del Comune

- tutti a ingresso libero - inizia

giovedì 8 marzo, alle ore

21: presso la Sala Amoretti della

Casa Comune di Basilicanova (Via

Falcone 2) il Circolo Rugantino, Il

Circolo ARCI Verdi, lo SPI Sindacato

Pensionati di Montechiarugolo,

il Comune di Montechiarugolo e la

Provincia di Parma presentano “La

famja alegra”, una commedia dialettale

in due atti della Compagnia

dal Tremlon; durante la serata - ad

ingresso libero - interverranno il

Sindaco Luigi Buriola, l’assessore

alle pari Opportunità del Comune,

Elena Chierici e l’assessore provinciale

alle Politiche Sociali, Marcella

Saccani.

Venerdì 9 marzo invece, alle ore

21, il Centro Polivalente Pasolini di

Monticelli Terme ospita l’incontro

con la giornalista e scrittrice Bianca

Stancanelli: l’evento, inserito nella

rassegna “Incontri con l’Autore”, è

organizzato dal Comune insieme

alla Biblioteca Comunale di Monte-

MA COME

FA A FAR

TUTTO?

Giovedì 15

alle 20.30

alla sala

“Amoretti” di

Basilicanova

la commedia

con Sarah

Jessica Parker

(nella foto),

a ingresso

libero

chiarugolo e al Circolo

di Lettura di Monticelli

Terme. Bianca

Stancanelli è inviato

speciale di Panorama;

ha pubblicato due

volumi di racconti

(Cruderie nel 1996

e Morte di un servo

nel 2000) e “A testa

alta” (2003), storia

del parroco siciliano

don Pino Puglisi ucciso dalla mafia,

premiato con l’Aquila d’oro al

Premio Estense; nel 2011, infine,

è uscito “La vergogna e la fortuna”.

Ospite del terzo ed ultimo appuntamento

con la rassegna “Incontri

con l’Autore”, previsto per venerdì

23 marzo, sarà lo scrittore romagnolo

Eraldo Baldini.

Giovedì 15 alle 20.30, alla sala

“Amoretti” di Basilicanova con ingresso

libero, verrà infine proiettato

il film “Ma come fa a far tutto?”:

la protagonista di questa commedia

è Kate Reddy (interpretata da

Sarah Jessica Parker), una moglie,

una madre, una donna in carriera

che evidentemente è dotata di

abilità paranormali per come riesce

a tenere tutto in equilibrio...

IN ALTO LA GIORNALISTA

BIANCA STANCANELLI; SOTTO

LORENZO GUADAGNUCCI

Guadagnucci e le sue “Parole sporche”

Dopo i Modena City Ramblers il Progetto

FRATT (Fighting Racism Through Theatre ovvero

“Combattere il razzismo attraverso il teatro”)

della Cooperativa Sociale Giolli, patrocinato tra

gli altri dal Comune di Montechiarugolo, porta a

Monticelli Terme il giornalista e scrittore Lorenzo

Guadagnucci . Mercoledì 7 marzo alle ore

21 presso il Polivalente Pasolini di Monticelli

Terme il giornalista presenterà il suo libro “Parole

Sporche. Clandestini, nomadi vù cumprà:

il razzismo nei media e dentro di noi” (ed. Altraeconomia,

2010). I prossimi appuntamenti

con il Progetto FRATT al “Pasolini” di Monticelli

saranno venerdì 16 alle ore 21, con la presentazione

interattiva del “Il Teatro degli Oppressi”

di Augusto Boal, e sabato 31 marzo 2012 con “Come correre sull’acqua” il

teatro-forum sul tema delle paure con Massimiliano Filoni e Vanja Buzzini.

Trasporti

Traslochi

SALVARANI

Traslochi civili

e industriali

Smontaggio e

rimontaggio

mobili

Materiali da

imballo gratuiti

Sgombero

cantine e solai

Servizio

con autoscala

Preventivi

gratuiti

Custodia

mobili

Noceto (PR)

via Giovanni XXIII n.12

Tel./Fax 0521.620024

Cell. 338.8110417

Roberto.Salvarani@teletu.it

IL MESE MAGAZINE febbraio 2012 [47]


Provincia Terre Verdiane

INTERVISTA AL COMANDANTE SORANNO

«2011: un anno

all’insegna

della sicurezza»

Per la Polizia Municipale UTV. Il

miglior risultato? La riduzione degli

incidenti stradali mortali e con feriti

«Il 2011 è stato un anno di grandi

cambiamenti e di intenso lavoro»:

così esordisce il Comandante

Luciano Soranno nell’illustrare

l’attività svolta dal Corpo Unico della

Polizia Municipale dell’Unione

Terre Verdiane l’anno scorso.

«Si è dato corso ad un nuovo modo

di concepire il nostro lavoro, orientandolo

alla soddisfazione dei bisogni

emergenti, basato su progetti e

obiettivi misurabili nel tempo. Abbiamo

puntato sul miglioramento

continuo, sulla qualità dei servizi da

rendere alla collettività, sulla formazione

del personale, sull’omogeneità

dei controlli nell’intero territorio

dell’Unione Terre Verdiane, per

affermare, al di là delle peculiarità

dei singoli Comuni, che non esistono

differenze e che tutti i cittadini

hanno diritto di usufruire, in uguale

misura, dei servizi resi dalla Polizia

Municipale».

[48] marzo 2012 IL MESE MAGAZINE

Comandante, quali sono le

novità e quali le conferme?

«Sono stati confermati, come attività

di mantenimento, i servizi, gli

interventi e gli accertamenti che

appartengono alla cosiddette funzioni

tradizionali della polizia locale.

Hanno preso avvio invece con

l’anno 2011 due innovativi progetti,

inerenti la sicurezza urbana e la

sicurezza stradale, le cui attività si

sono aggiunte alle altre in una sorta

di completamento ed accrescimento

quantitativo e qualitativo».

A cosa hanno portato i nuovi

progetti? «Ad un potenziamento

delle attività di prevenzione su

strada e ad un incremento del presidio

e delle pattuglie sul territorio.

Sono state confermate, nell’ambito

dei controlli della velocità, le modalità

di comunicazione, sia sui

LUCIANO SORANNO, COMANDANTE DELLA POLIZIA MUNICIPALE

DELL’UNIONE TERRE VERDIANE

quotidiani locali che sul portale

web dell’Unione Terre Verdiane,

particolarmente apprezzate dagli

utenti della strada, a dimostrazione

della trasparenza del nostro operato,

indirizzato al miglioramento

delle condizioni di sicurezza e non

certamente a far cassa».

La rubrica di www.terreverdiane.com

“Polizia Municipale

Informa” è cliccata e suscita interesse,

dunque. «Sì, in tal modo

anche i servizi di accertamento

della velocità con strumentazione

mobile hanno assunto carattere

preventivo, aggiungendosi alle altre

attività normalmente svolte senza

l’impiego di apparati elettronici».

Autotrasporto: quali azioni avete

messo in campo? «In questo

ambito l’impegno del personale è

stato indirizzato alla verifica delle

condizioni di sicurezza del carico,

allo stato di efficienza del veicolo,

al rispetto dei tempi di guida e di riposo,

nonché alle condizioni psicofisiche

del conducente, dal momento

che porsi alla guida in uno stato

di salute ottimale significa essere

in grado di gestire al meglio, cioè

con maggior attenzione e padronanza,

le situazioni che si possono

rappresentare e che costituiscono

l’elemento essenziale per condurre

qualsiasi veicolo, a maggior ragione

un mezzo pesante».

Lei si è spesso dichiarato a favore

di protocolli operativi unitari:

«I momenti di confronto con il

personale della Polizia Stradale di

Parma sono stati l’occasione per affinare

e condividere conoscenze e

modalità di accertamento, affinché

nei territori dell’Unione i controlli

seguissero un protocollo operativo

comune, ovviamente a beneficio

dell’utenza».

Alcol-test e stop alla guida sotto

l’effetto dell’alcool: quali azioni

preventive avviate? «Sono stati

effettuati servizi specifici, sia in ore

diurne che notturne, in quest’ultimo

caso mediante l’impiego di due

equipaggi, per monitorare situazioni

relative all’uso-abuso di sostanze

alcooliche durante la guida,

causa tra le prime degli incidenti

stradali mortali. L’attività messa in

campo dal nostro personale vuole

comprendere come gli automobilisti,

compresi i neopatentati ed i

conducenti professionali, stiano

rispondendo alle nuove incisive

disposizioni normative».

Lei tiene molto al fatto che i cittadini

comprendano la distinzione

tra “sicurezza urbana” e

“ordine e sicurezza pubblica”.

«Certo, l’ho detto in più di una

occasione: la sicurezza urbana è

cosa diversa da ordine e sicurezza

pubblica, cioè da quelle attività

deputate alla prevenzione dei reati

e dei fenomeni criminosi in genere,

di competenza esclusiva dello Stato

e dei suoi organi di polizia (Carabinieri,

Polizia di Stato, Guardia

di Finanza). Nell’ambito della sicurezza

urbana, dicevo, ho inteso rivolgere

una particolare attenzione

a conoscenza e presenza, atteso

che una migliore capacità di lettura

del territorio e di chi lo frequenta

può certamente contribuire ad accrescere

la qualità degli interventi

e le possibilità di trovare soluzioni

appropriate, non necessariamente


iconducibili alle attività di polizia».

Cosa significa, oggi, sicurezza

partecipata? «Investire sulla sicurezza

partecipata, in cui ognuno,

non solo gli organi istituzionali, è

chiamato ad esprimere un ruolo

attivo per favorire la pacifica convivenza

della sua città, significa

pensare ad una società in cui sia

possibile lavorare per ottenere migliori

condizioni di vita».

Cosa hanno apprezzato, a suo

avviso, i cittadini, oltre alla rubrica

on line Polizia Municipale

Informa? «Molto apprezzate sono

risultate, a livello di intera Unione,

le attività di visibilità nei quartieri e

nelle frazioni, compreso quelle ottenute

mediante il prolungamento

dell’orario di servizio pomeridiano

fino alle ore 20, per monitorare

coloro che accedono alle zone

abitative».

Cosa avete fatto in tema di formazione

del personale? «Abbiamo

costruito le basi per un’attività

non solo dedicata ad accrescere

le conoscenze e la professionalità

nelle materie di competenza, ma

tesa anche alla formazione alla

sicurezza sui luoghi di lavoro, per

ridurre al minimo i rischi derivanti

dall’esercizio della professione,

attraverso il corretto utilizzo degli

indumenti di protezione individuale

e degli strumenti di difesa. Abbiamo

proseguito il percorso su etica

e deontologia professionale, confermando

i principi di trasparenza

e legalità quali elementi fondamentali

di un Corpo di Polizia».

Qual è stato il miglior risultato

che ha conseguito nel 2011

la Polizia Municipale UTV? «Mi

piace pensare che la flessione del

fenomeno degli incidenti stradali

sul nostro territorio possa essere

stata influenzata dall’incremento

delle attività di vigilanza. E che il

potenziamento delle pattuglie su

strada abbia potuto in alcuni casi

scoraggiare la commissione delle

violazioni od i comportamenti

scorretti durante la guida. Gli incidenti

mortali, ancora troppi in verità,

sono scesi a tre rispetto ai sette

dell’anno 2010; con una riduzione

del 57%; gli incidenti con feriti

sono passati dai 213 del 2010

ai 192 del 2011, 21% in meno

rispetto l’anno precedente, in parte

tradotti in sinistri con soli danni.

Quindi il miglior risultato è, a mio

avviso, la riduzione degli incidenti

stradali mortali e con feriti».

POLIZIA MUNICIPALE UTV: l’attività nell’ultimo triennio

Polizia Stradale 2011 2010 2009

Violazioni accertate 22.642 20.224 21.128

Ricorsi a sanzioni amministrative 477 524 2.497

Provvedimenti di fermo/sequestro 188 164 96

Veicoli controllati 25.281 20.414 13.500

Persone controllate 26.028 21.337 15.324

incidenti stradali rilevati 431 446 413

Vigilanza ediliza ed ambientale 2011 2010 2009

controlli edilizi ed ambientali 575 765 541

Rimozione auto abbandonate 21 44 15

Sicurezza urbana 2011 2010 2009

Attività polizia di prossimità 7.979 6.992 6.180

Servizi di visibilità nelle frazioni 3.587 2.240 1.795

Servizi di vigilanza ai plessi scolastici 3.136 3.668 1.035

Servizi di vigilanza agli incroci per viabilità 2.518 1.704 1.030

Servizi di vigilanza in parchi e giardini 5.514 4.628 4.420

Pattuglie a presidio del territorio 3.691

Attività di Polizia Giudiziaria 2011 2010 2009

informative di reato 209 207 47

Attività delegata dall’Autorità Giudiziaria 172

Persone sottoposte a controlli specifici 375 351 274

Tutela del consumatore 2011 2010 2009

controlli in esercizi ed attività commerciali 1008 973 894

Presidio di fiere e mercati 978

in tutti i comuni dell’unione

Banda larga: UTV attiva

il contratto Lepida fino al 2014

In tutti i comuni dell’Unione Terre Verdiane è attiva la

connessione alla banda larga fornita dalla società partecipata

Lepida Spa che viene utilizzata stabilmente dagli enti

locali. La Giunta dell’Unione Terre Verdiane, presieduta dal

presidente Giorgio Quarantelli, ha deliberato nei giorni scorsi

«l’utilizzo dei servizi di connessione alla rete privata a banda

larga delle pubbliche amministrazioni “Lepida”».

Per la convenienza economica e per la conseguente semplificazione

amministrativa sarà Unione Terre Verdiane a

sottoscrivere, a nome e per conto dei Comuni aderenti, un

contratto collettivo che avrà durata triennale con validità dal

1 gennaio 2012 fino al 31 dicembre 2014.

«I singoli comuni provvederanno per ciascuna annualità

a rimborsare tale somma nei rispettivi capitoli di bilancio

dell’Unione secondo la ripartizione indicata da Lepida» ha

evidenziato il presidente. «Precedentemente con rispettive

deliberazioni di Giunta i singoli comuni dell’Unione avevano

aderito nel 2008 al contratto di servizio con Lepida Spa

per l’accesso alla rete privata a banda larga delle pubbliche

amministrazioni, Lepida, ed ai servizi accessori. I contratti

triennali sono scaduti in data 31 dicembre 2011. Ora lo

stipula Utv per tutti anche sulla base della variazione della

popolazione residente in ciascun comune».

Lepida S.p.A. è una società a capitale interamente pubblico

che, nell’ambito dello sviluppo regionale della società dell’informazione,

«ha la funzione di assicurare unitariamente le

funzioni di servizio pubblico quale loro strumento esecutivo

e di servizio tecnico. Tutti i comuni e la stessa Unione Terre

Verdiane con rispettive deliberazioni di Consiglio Comunale

sono soci di Lepida S.p.A. avendo sottoscritto una quota

azionaria – ha spiegato Quarantelli – le motivazioni sono: Lepida

permette utilizzare appieno la rete in fibra ottica, sfruttando

tutte le possibili funzionalità ed applicazioni attuali e

future dei collegamenti realizzati, con l’obiettivo di migliorare

la qualità e l’affidabilità dei servizi, riducendone i costi».

Lepida s.p.a. – come si evince leggendo la delibera di Giunta

- coerentemente a quanto sta facendo per l’attivazione di

altri propri servizi rivolti ai comuni (Payer piattaforma automatica

dei pagamenti e ICAR - Infrastruttura per la Cooperazione

Applicativa) sta promuovendo la sottoscrizione del

contratto per la connettività alle forme associate in nome per

conto degli enti aderenti, applicando in tal caso uno sconto

del 10% sul prezzo applicato a ciascun comune, sconto giustificato

dalla consegnate semplificazione amministrativa.

IL MESE MAGAZINE marzo 2012 [49]


Primo Piano

[50] febbraio 2012 IL MESE MAGAZINE

lA leGGe

3

sono le

modalità

per ottenere

l’autorizzazione

alla

cremazione:

1) disposizione

testamentaria

del defunto

2) iscrizione

ad associazioni

riconosciute

che abbiano

tra i propri fini

statutari quello

della cremazione

dei cadaveri

dei propri associati

3) volontà del

coniuge o, in

difetto, del

parente più

prossimo

4) volontà

manifestata dai

legali rappresentanti

per i

minori e per

le persone

interdette

A Fontanellato

apre il Giardino

dei ricordi

foNtANELLAto

Al cimitero di Fontanellato aprirà

il Giardino dei ricordi. L’opera sarà

realizzata entro novembre dalla

società Ghiretti srl che ha ottenuto

in concessione il servizio di gestione

e manutenzione

delle lampade votive

per i prossimi

cinque anni.

Il Giardino dei ricordi

sarà realizzato

nell’area a sinistra

della cappella cimiteriale:

elemento

centrale sarà una

fontana con fondo composto da

sassi di fiume e con scorrimento

di acqua. Attorno sarà valorizzata

l’area verde schermata da alberature.

Il luogo è deputato allo spargimento

delle ceneri dei defunti

che optano per la cremazione.

“Con il Giardino dei ricordi - spiega

il sindaco Domenico Altieri -

Il Sindaco

Altieri: «Un

servizio per

andare incontro

alla richiesta dei

cittadini»

veniamo incontro a un’esigenza

crescente della popolazione. Sono

sempre di più le persone che lasciano

scritto, nelle proprie volontà,

di farsi cremare. Questo aspetto

è stato recentemente normato,

a livello nazionale e regionale,

con l’indicazione di

realizzare all’interno

di ogni cimitero un

luogo apposito per

lo spargimento delle

ceneri. Il Giardino

dei ricordi sarà un

posto adatto anche

al raccoglimento e

alla preghiera”.

Il progetto definitivo è stato redatto

dallo studio associato Tedeschi

per conto della ditta Ghiretti,

mentre la versione esecutiva sarà

predisposta dall’ufficio tecnico comunale.

Come detto il giardino dei ricordi è

una delle misure previste nell’ambito

della concessione del servizio


Un’area del cimitero sarà destinata

allo spargimento delle ceneri in una

zona verde adatta al raccoglimento

lampade votive. La nuova gestione

decorre dal 1° marzo e in questi

giorni stanno giungendo a casa

dei cittadini le lettere descrittive

del servizio e del canone da corrispondere.

Le novità sono le seguenti: il servizio

di riscossione passa integralmente

al gestore; la stagionalità del

pagamento rimane annua ma cambia

il periodo: anziché da novembre

a ottobre passa all’anno solare:

da gennaio a dicembre. Terzo

cambiamento è l’adeguamento dei

costi con un lieve ritocco, da 15 a

18,15 euro annui, iva compresa,

per ogni lampada votiva. La prima

bollettazione avrà un importo più

alto, ricomprendendo anche gli ultimi

due mesi del 2011.

Il servizio delle lampade votive

riguarda 3.320 lampade e 20

cappelle gentilizie nei cimiteri di

Fontanellato e Casalbarbato. Il gestore

si è impegnato a corrispondere

al Comune un canone annuo

complessivo di 21mila euro, iva

esclusa, aggiudicandosi la gara

con un rialzo del 27% rispetto alla

base d’asta.

torrile: a pranzo con le “tate Dinner”

I bambini sviluppano molto presto un rapporto selettivo con il cibo: spesso

hanno una gamma di sapori a loro graditi piuttosto ristretta, e ci sono alimenti

che vengono consumati con maggiore difficoltà semplicemente perché meno

conosciuti. La scuola dell’infanzia si colloca in un periodo dello sviluppo delicato

ma allo stesso tempo ricco di opportunità per aiutare i bambini a formare gusti

progressivamente più diversificati e a conoscere ed acquisire, di conseguenza,

buone abitudini alimentari. A partire da queste premesse l’assessorato ai Servizi

Educativi del Comune di Torrile, in collaborazione con Proges e con l’associazione

Nontiscordardimè, ha ritenuto di poter supportare e accompagnare il prezioso

lavoro che le insegnanti della scuola dell’infanzia “A. Frank” fanno al momento

del pasto, con altre figure, debitamente formate, che possano affiancare insegnanti

e bambini in questo delicato e prezioso momento: le “Tate Dinner”, appunto,

che avranno il compito di sostenere - anche attraverso la comunicazione

verbale - la scoperta dei cibi. «Il pasto nella scuola è un momento importante per

lo sviluppo di nuove autonomie, ma anche dal punto di vista relazionale, cognitivo

ed emotivo» spiega l’assessore alla Scuola del Comune, Barbara Barattieri.

«L’obiettivo finale del progetto è il raggiungimento del servizio self service dei

piccoli utenti, con il quale i bambini diventeranno protagonisti dei cambiamenti

delle proprie abitudini alimentari, sviluppando atteggiamenti di maggiore autonomia

e attenzione, educandoli ad una scelta consapevole nel campo dell’alimentazione».

[Irene Bertoli]

In breve

trAvel 2.0

L’Associazione

Castelli del

Ducato di Parma

e Piacenza

ha scelto l’edizione

2012

della B.I.T.

(Borsa italiana

del Turismo)

alle Fiere di

Milano per

presentare il

nuovo Tour

Code, la

nuova applicazione

per

smart phone.

Attraverso

le diverse

sezioni del

Tour Code

sarà possibile

ricercare le

informazioni

sui castelli in

tre modalità:

lettura, audio

e video.

STUDIO COCCONI

Business & Law Consulence

Il diritto a sostegno

dell’Azienda

- recupero crediti

- consulenza societaria

- contrattualistica

- tutela fallimentare

B.go Bosazza n. 15

43125 Parma

Tel. 0521/287006

Fax. 0521/ 228655

businesslawconsulence@gmail.com

IL MESE MAGAZINE febbraio 2012 [51]


Primo Piano

[52] marzo 2012 IL MESE MAGAZINE

I NUMERI

5 kwp

la potenza

dell’impianto

sul tetto della

palestra di via

F.lli Bandiera

90

mila Kwh

ogni anno

la sua produzione,

su una

superficie di

circa 530 metri

quadrati

90 kwp

la potenza

dell’impianto

di via Gruppini,

su una superficie

di 640

metri quadrati

107

mila Kwh

ogni anno

la produzione

prevista

4

gli impianti

già attivi

a Sorbolo. Si

trovano: sulla

Casa degli

Anziani, su

Centro Servizi

di via Gruppini,

sull’ala nuova

della Scuola

primaria e

sul terreno

di proprietà

del Comune

in fondo a via

Gruppini

Energia pulita

sui tetti di

Sorbolo

SORBOLO

Entro la primavera del 2012

gli edifici pubblici di Sorbolo

avranno due nuovi impianti fotovoltaici,

che saranno installati

sulle palestre comunali, quella

di Via Fratelli Ban-

diera (nella foto) e

quella di via Gruppini.

Strutture che

produrranno energia,

risparmiando

risorse importanti,

e soprattutto tutelando

l’ambiente.

«Questi impianti -

precisa il sindaco Angela Zanichelli

- vanno ad aggiungersi ai

quattro già esistenti: quello sulla

Casa degli anziani, sul Centro

servizi di via Gruppini, sull’ala

nuova della Scuola primaria, oltre

a quello collocato a terra, su

terreno di proprietà comunale, in

fondo a via Gruppini».

Due nuovi

impianti

fotovoltaici sulle

palestre di via

F.lli Bandiera e

via Gruppini

L’assessore all’ambiente Massimo

Petrelli pone invece l’accento

sui benefici per l’ambiente: «Con

questi due nuovi impianti avremo

una riduzione degli inquinanti

davvero considerevole per anidride

solforosa, ossidi di azoto,

polveri e anidride

carbonica».

Quanto ai dati tecnici,

l’impianto di

via F.lli Bandiera

avrà una potenza

di circa 75kwp per

una produzione di

90.000 Kwh annui,

su una superficie di

530 metri quadrati circa. Nella

palestra di via Gruppini l’impianto

sarà di 90 kwp, per una produzione

di 107.000 kwh annui,

su una superficie di 640 metri

quadrati circa.

In entrambi i casi la costruzione

e la manutenzione saranno

affidate a terzi, attraverso gare


LA PALEStRA dI VIA F.LLI BANdIERA

di project financing, impostate

e coordinate dall’ufficio tecnico

comunale, alla luce delle indicazioni

normative più recenti in

materia di energie rinnovabili e,

in particolare, di quelle relative

all’ottenimento degli incentivi del

Costo Energia ed alla possibilità

di usufruire dello scambio sul

posto, senza la coincidenza tra

punto di immissione e punto di

prelievo.

via ai lavori per il nuovo tratto di pista ciclabile

Tutto Mezzani, un pedale dopo l’altro

IN AGENDA

A MARZO A

SORBOLO

Dom 4/3

ore 15.30

Cinema Virtus

“La bussola

perduta”

spettacolo

teatrale organizzato

dal

gruppo Scout

AGESCI di

SORBOLO

Mer 14/3

ore 20.45

Biblioteca

comunale,

“Odissea

d’autrice in

autrice”

ciclo di incontri

tematici

Info e

calendario

completo su

www.comune.

sorbolo.pr.it

è stato affidato a gennaio l’appalto per la realizzazione del primo stralcio della

pista ciclabile tra Casale di Mezzani e Mezzano Inferiore: un’opera da 221mila euro,

una volta completata, prolungherà il percorso già esistente tra Mezzano Superiore

e Casale, collegando di fatto le tre frazioni. Nel dettaglio i lavori del Comune - che

inizieranno questa primavera - interessano il tratto di strada compreso tra via XXV

Aprile, a Casale di Mezzani, e via Chico Mendez, a Mezzano Inferiore: «Il percorso

- spiega il Sindaco, Romeo Azzali, sarà diviso dalla carreggiata della provinciale da

un’aiuola verde, così da garantire ai ciclisti la massima sicurezza. L’intervento comprende

anche il potenziamento, nel tratto interessato, dell’illuminazione: un modo

per rendere la pista fruibile anche in notturna». Infine, alcune panchine di marmo

renderanno il percorso più confortevole e adatto anche ai pedoni.

Novità in vista anche per il Cimitero di Casale, di cui partiranno presto i lavori di

ampliamento: «Si tratta - afferma a questo proposito il Sindaco - del camposanto

più piccolo del Comune, mentre la frazione è quella che registra una maggiore

espansione. Per questo, dopo l’adeguamento e il riammodernamento della parte

vecchia, sarà costruita una nuova ala che riprenderà lo stesso stile architettonico e

aumenterà la capienza del cimitero di 55 avelli».

• VIAGGI TURISTICI

EUROPEI E ITALIANI

• TRANSFERT AEROPORTUALI

• SERVIZI SCOLASTICI

E/O VISITE D’ISTRUZIONE

• SERVIZI DI NAVETTA

PER FIERE E CONGRESSI

• SERVIZI PER MATRIMONI

O ALTRE CELEBRAZIONI

• SERVIZI PER DISCOTECHE

O CENE DI RAPPRESENTANZA

• EVENTI CULTURALI,

SPORTIVI, LUDICHE

Via Cav. Sante Bertoluzzi, 1

43058 SORBOLO (PR)

tel. 0521 698998

cell. 347 5926583

Fax 0521 346485

matteomoraviaggi@gmail.com

IL MESE MAGAZINE marzo 2012 [53]


ORKIDEA

IMPRESA DI PULIZIE

Via de Gasperi 19 - TRAVERSETOLO (PR)

Tel. 0521.844389 - Fax 0521.343910

orkidea.servizi@gmail.com

Cell. 348.3057504


L’efficienza del nostro lavoro è caratterizzata

da un buon equilibrio

tra qualità del servizio offerto e costi.

Puntiamo a migliorare sempre di piú i nostri

servizi e le prerogative aziendali,

per soddisfare al meglio il committente

in tutte le sue esigenze

I nostri servizi includono:

pulizia di pavimenti in linoleum

pulizia supermercati

pulizia moquette

trattamenti per gres porcellanato

pulizia di terrazzi

pulizie di pareti

sanificazione servizi igenici

trattamenti per pavimenti di cotto


In Sport breve

Il Parma ha

pareggiato a

Genova una partita

1

rocambolesca:

in vantaggio di

due gol, si fa

sorprendere e

riacchiappare per

il 2 a 2 finale

2

3

Non tutto può

essere addebitato

alle sviste arbitrali:

lo sbandamento

difensivo finale è

evidente, come i

blackout mentali

Marzo si presenta

come mese

decisivo. Napoli,

Fiorentina, Milan

e Lazio in casa,

Atalanta e Cesena

in trasferta:

serve un balzo,

e ci vorranno

almeno 10 punti...

Marzo, è l’ora della verità

DI MATTEO SARTINI

Il calcio segue sempre le sue

logiche e, come le stagioni, propone

e ripropone, ciclicamente, temi

vecchi e nuovi su cui gli appassionati

da bar, e non solo, discutono

per ore e ore, fino allo sfinimento.

Se il big match della Serie A, Milan

– Juventus, è stato sviscerato

e analizzato fino alla noia, alla ricerca

dei perché e dei percome riguardanti

le scelte arbitrali che ne

hanno condizionato l’esito, in chiave

più piccola si discute ancora in

città sulle scelte del signor Romeo

da Verona, arbitro di Genoa – Parma,

“colpevole”, nell’ordine, di:

aver annullato un gol regolare a

Giovinco, avere assegnato un rigore

a fasullo al Genoa per un mani

[56] marzo 2012 IL MESE MAGAZINE

involontario di Modesto, concesso

sette minuti di recupero allo scoccare

del novantesimo minuto. Il

Genoa, per l’appunto, pareggerà al

96’. L’espulsione di Lucarelli è una

conseguenza inevitabile a suggellare

una partita folle.

Detto per onestà che il Genoa un

rigore se lo è anche visto negare

(lo stesso Modesto è franato rovinosamente

in area su Zè Eduardo),

sarebbe stucchevole soffermarsi

solo sugli errori arbitrali. Bisogna

chiedersi piuttosto: come si può

essere rimontati di due gol, a 12

minuti dal termine (più recupero,

concediamolo pure) e non sentirsi

un po’ ingenui? Come si fa a essere

distratti, al novantaseiesimo

minuto, per di più in vantaggio di

un solo gol contro una compagi-


Il Basket Parma torna in alto: 6° posto in Serie A

e playoff vicini per le ragazze del Lavezzini

Lavezzini, la rinascita: potrebbe intitolarsi

così la stagione 2011/2012

delle ragazze del Basket Parma, letteralmente

rinate dopo alcune stagioni sottotono,

con una lotta per rimanere in Serie A

sempre più dura. Infatti, sia nella stagione

2009/2010 che in quella 2010/2011, la

salvezza era arrivata solo ai playout, battendo

rispettivamente Napoli e Pozzuoli. Anni

di vacche magre, per una società abituata

a lottare sempre nelle posizioni di vertice,

che può vantare nel palmares uno scudetto

(stagione 2000/2001), 3 coppe Italia,

2 supercoppe italiane, 3 coppe Ronchetti

(la Coppa UEFA del basket femminile, per

intenderci), e che ha visto militare nelle sue

fila stelle di prima grandezza del basket

femminile internazionale, dalla Cooper degli

anni ‘90 alla Griffith e alla Grubin degli anni

2000.

Le ragazze di coach Procaccini sono arrivate

a metà del girone di ritorno, quest’anno,

conservando un’ottima sesta posizione che,

complice la lontananza delle più immediate

inseguitrici, staccate di 6 punti (i punti a

vittoria sono solo due), dovrebbe garantire,

con buona sicurezza, l’approdo ai playoff

scudetto a fine stagione. Certo, l’accoppiata per i quarti di finale dovrebbe poi risultare proibitiva (potrebbe essere la classicissima

sfida con Como, Lucca è l’altra candidata) peraltro con la prospettiva di poter giocare una sola partita in casa e

doverne vincere due; ma viste le ultime due stagioni, già entrare fra le prime otto rappresenterebbe un bel trionfo.

La buona prestazione di quest’anno è dovuta soprattutto all’arrivo di Adriana: il colpo di mercato della stagione 2011/2012

è infatti il play della nazionale brasiliana, arrivata dalla vicina Faenza. I suoi primi passi cestistici li ha mossi in patria nel

Ponte Preta per passare poi al Microcamp Campinas, nel Quaker Jundiai e nell’Americana, poi il salto nel 2001 in Romagna.

Con la casacca faentina ha giocato 8 campionati: dal 2001 al 2006 e dal 2008 all’anno scorso con esperienze

a Montpellier (Francia), a Kazan (Russia) e Gospic (Croazia). L’Imperatrice, questo il suo soprannome, ha disputato 3

Olimpiadi e 3 Mondiali. A Sidney 2000 il suo migliore risultato: ha vinto il bronzo Olimpico.

ne disperatamente all’attacco, e

lasciare un pericolo vagante come

Palacio solo in area con una difesa

in linea che lo guarda tentando

un maldestro fuorigioco che non

riesce? Se poi consideriamo che

non è la prima volta che accade

(ricordiamo il Catania? O ancora

peggio, la sconfitta di Novara?), ci

sarebbe piuttosto da cercare una

soluzione a questi blackout che, di

tanto in tanto, colpiscono la squadra

(tutta, dal portiere agli attaccanti)

e gli impediscono di ritrovare

il bandolo di una matassa che,

fino a quel momento, aveva filato

a meraviglia. Si può affermare, con

una buona sicurezza, che con un

salto mentale che permettesse di

colmare questa lacuna psicologica,

la squadra potrebbe tranquillante

lottare per l’Europa, in una Serie A,

per di più, che non tocca livelli di

qualità assoluti.

Una vittoria a Genoa, per altro,

avrebbe permesso un approccio

più tranquillo ad un mese, quello

di marzo, che si prospetta incandescente:

il Parma, infatti, si troverà

di fronte Napoli, Milan e Lazio,

tutte squadre in lotta per Scudetto

o zona Champions League, senza

contare il recupero con una disperata

Fiorentina e le trasferte di

Bergamo e Cesena, sempre molto

insidiose. È il destino del girone di

ritorno, che offrirà al Parma tutti i

match con squadre di alta classifica

al Tardini, e le partite con avversarie

dirette o “abbordabili” in

trasferta. Una situazione quanto

mai delicata, che potrebbe riser-

M. CHIARA

FRANCHINI

Parmigiana

D.O.C., è

capitano della

squadra e

della nazionale

italiana.

È tornata a

Parma nel

2009.

NICOLE

ANTIBE

“Capocannoniere”

del

campionato

scorso e

migliore

straniera

2010/2011

della Serie A.

VALERIA

BATTISODO

Cresciuta

nelle giovanili

gialloblu,

dopo due

anni in prestito

è tornata a

casa.

vare brutte sorprese se non verrà

affrontata con quel giusto piglio

mentale che impedisce i passi falsi:

speriamo almeno che Genova

sia stata la lezione definitiva per

non incappare più in certi desolanti

errori. Le note positive, comunque,

ci sono, e riguardano soprattutto

la gestione Donadoni, che in sette

partite ha ottenuto una sola sconfitta

(peraltro preventivabile, all’Olimpico

contro la forte Roma di Luis

Enrique), rinsaldando la classifica

di una squadra che sembrava demotivata

e un po’ sottotono: sistemati

i particolari, sanate le carenze

mentali, può essere inaugurato un

ciclo efficace, che permetta ai tifosi

crociati di godere, finalmente, di

un po’ di gioie che merita.

IL MESE MAGAZINE marzo 2012 [57]


Spettacoli

Al Teatro Due

caleidoscopio

di umanità

Le Moli dirige “La voce umana”, poi

il calendario prosegue con “L’uomo

del destino”, “18mila giorni - Il

pitone”, “Tale madre tale figlia”...

A partire da “La voce umana”

di Jean Cocteau, fino a “L’istruttoria”

di Peter Weiss, anche questo

mese il Teatro Due offre una

programmazione davvero ricca, a

ulteriore testimonianza del valore

culturale di questo palco per la

città. Gli spettacoli evidenziano

una proposta di titoli dall’alto contenuto

drammaturgico.

«Ho legato la

tragedia e il dramma

con la commedia»

(Jean Cocteau)

Dal 6 al 10 marzo 2012, ore 21,

la regia di Walter Le Moli dirige

Mascia Musi in “La voce umana”

di Jean Cocteau: questo monologo,

uno dei più toccanti mai scritti

per un’interprete femminile, dipana

lo strazio di un sentimento affidandolo

ad una lunga telefonata.

La parola, vera protagonista in

scena, rotola tra frasi mozze, silenzi

interlocutori, riuscendo a restituire

al pubblico anche la voce

dall’altro capo dell’apparecchio.

Si prosegue con “L’uomo del destino”

di George Bernard Shaw,

sotto la direzione di Gigi Dall’Aglio:

vari appuntamenti tra il 9 e il 18

marzo in cui sul palcoscenico del

Teatro Due prenderà vita una

delle commedie più divertenti di

Shaw, congegnata come una partita

a scacchi per l’intelligenza e

l’astuzia dei due protagonisti.

Il 23 e il 24 marzo andrà in scena

“18mila giorni – Il pitone”, con

la regia di Alfonso Santagata. La

pièce di Andrea Bajani vede protagonista

un uomo di cinquant’anni

che perde il lavoro e, con il la-

[58] marzo 2012 IL MESE MAGAZINE

voro, tutta la sua vita. Riflessioni

personali ed epocali si intrecciano

in scena, a sottolineare come in

soli 18 mila giorni, siano radicalmente

mutate le prospettive sociali

degli italiani.

Dal 27 marzo al 5 aprile saranno

invece il testo e la regia di Laura

Forti ad animare il palcoscenico

con “Tale madre tale figlia”,

un’opera che parla di un rapporto

di amore tra donne mai facile e

che implica uno scontro tra due

generazioni: la comunicazione è

difficile, non c’è tempo, manca

la parola, manca la comprensione.

Entrambe hanno un’età in cui

sono chiamate ad agire da protagoniste

nei loro rispettivi ambienti

sociali ed entrambe hanno a che

fare con una società fortemente

competitiva e sessista, in cui le

donne faticano il doppio per affermarsi.

Si prosegue con “Blackbird”, di

David Harrower, messo in scena

il 31 marzo e il 1° aprile sotto la

regia di Lluís Pasqual: l’opera è

ispirata al caso giudiziario di un

ex-marine americano che intrecciò

una relazione online con una

dodicenne inglese e porta il pubblico

al centro di questa vicenda,

dopo che l’uomo ha scontato la

sua pena e la ragazza superato

la pubertà, i due si ritrovano faccia

a faccia dopo anni dalla loro

relazione.

Infine, Gigi Dall’Aglio torna con

“L’Istruttoria”, atto di denuncia

contro i criminali nazisti, scritta da

Peter Weiss dopo aver assistito

allo storico processo che si svolse

a Francoforte dal 1963 al 1965

contro un gruppo di SS e di funzionari

del lager di Auschwitz.

[Alessandra Pradelli]

Info tel. 0521 230242

GIUSEPPE BATTISTON IN “18MILA GIORNI - IL PITONE”

Le potenzialità interrotte

La programmazione di marzo del Teatro al Parco riserva tre

spettacoli coinvolgenti, punti di partenza per riflessioni sulla

condizione attuale degli uomini.

Il 16 marzo, alle ore 21, è in scena “InFactory”, doppio spettacolo

seguito dalla degustazione di vini e incontro con le

compagnie per la serata dedicata all’Osservazione dei nuovi

talenti. Matteo Latino e Fortunato Leccese calcano il palcoscenico

con lo spettacolo vincitore del Premio Scenario

2011: due vitelli chiusi in stalla e prossimi al macello per

evocare la metafora della condizione di stallo dei trentenni di

oggi, rappresentata grazie a una nuova lingua teatrale fatta di

ritmi sincopati e di techno, di innovazioni metriche e lessicali.

A seguire, Giuseppe Carullo e Cristiana Minasi portano in

scena “Due passi sono”, Premio Scenario per Ustica 2011.

Due piccoli esseri umani, un uomo e una donna dalle fattezze

ridotte, si ritrovano sul grande palco dell’esistenza, nascosti

nel loro mistero di vita che li riduce dentro uno spazio sempre

più stretto. «Due piccoli giganti combattono una dolce e

buffa battaglia per imparare a non fuggire dalla vita, usando

le armi della poesia e dell’autoironia», si legge nella motivazione

del Premio.

Il 30 marzo la compagnia Punta Corsara (nata nel quartiere

degradato di Scampia a Napoli) propone una travolgente

farsa di Molière tra le meno rappresentate in Italia, “Il signor

di Pourceaugnac”. Le disavventure del provinciale con ambizioni

da aristocratico, beffato da alcuni truffatori, vengono

tradotte dal gruppo di giovani attori in una scalmanata

commedia partenopea degna di Totò, carica di un’energia

straripante e di una fisicità incontenibile. [A.P.]

Info tel. 0521 992044

“INFACTORy”


Giro d’Italialand

Il matador Maurizio Crozza è al Palacassa il 10

marzo con il suo tour sui vizi del Bel Paese

“Giro d’Italialand”, il nuovo spettacolo

teatrale di Maurizio Crozza approda al Palacassa

delle Fiere di Parma il 10 marzo.

Un tour divertentissimo che con l’ironia del

comico genovese porterà il pubblico in un

viaggio immaginario nell’Italia dei nostri

tempi, dove «persone incapaci senza alcun

merito risiedono ai posti di comando». Lo

spettacolo - scritto da Crozza con Francesco

Freyrie, Vittorio Grattarola, Alessandro

Robecchi, Andrea Zalone e Alessandro Giugliano

- non mancherà di presentare i personaggi

che hanno reso famoso il comico,

sopratutto nelle performance nella striscia

di copertina alle puntate di Ballarò. Ecco dunque Marchionne, Montezemolo, il leader

del Partito Democratico Bersani, il Presidente della Repubblica Napolitano, Vasco Rossi,

Zichichi, per finire con l’attuale Premier Monti - con l’interpretazione geniale di Crozza lo

ha “robotizzato” - e Ghedinello. Tutti personaggi della cosidetta “Penisola che non c’è”.

La carriera del comico, formatosi alla Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova,

connota molte partecipazioni a programmi televisivi di successo: “Rock Politik” di Adriano

Celentano e il 54° Festival di Sanremo, “Quelli che il Calcio” e “Mai dire Gol” e i personali

“Crozza Italia”, “Crozza Alive” e “Italialand”.

I biglietti per “Giro d’Italialand”, tutti di posto numerato, sono disponibili nel circuito internet

di Ticket One (www.ticketone.it) e nei seguenti punti vendita: Arci Parma, Puzzle

Srl, Music Mille, IAT, DJ ‘70, Serendipità, Casa del Disco, Disco più, DJ ‘70 Piacenza,

Discoland, Caffarri-Mariposa. [Chiara Corradi]

Info tel. 0521 706214/ 993628

A rAGAzzoLA AnToneLLA quesTA,

A roccAbIAncA AscAnIo ceLesTInI

I prossimi tre spettacoli

previsti nell’ecclettico

cartellone di Ragazzola e

Roccabianca rappresentano

tre momenti in cui

farsi condurre dall’abilità

degli interpreti e dalla

lucidità dei testi verso

una sempre maggior

conoscenza dell’uomo e

quindi di se stessi.

Dopo il monologo firmato

da Laura Curino

(ancje unica attrice in scena) e Gabriele

Vacis, “Camillo Olivetti, alle radici di un

sogno”, in programma il 3 marzo a Ragazzola,

sabato 17 lo stesso sipario si apre

su una spossosissima Antonella Questa.

Con “Stasera ovulo” aveva già conquistato

il favore del pubblico e della critica. Con

“Vecchia sarai tu” torna a calcare la scena

della Bassa proponendo un monologo

ancora una volta molto avviccente, ironico

e illuminante. Come reagiscono oggi

le donne di fronte alla tirannia dell’invecchiare

bene? Antonella Questa affronta un

tabù femminile attraverso

il racconto di tre storie di

donne di difefrenti generazioni.

Ciò che le accomuna

è la condizione di

solitudine in cui trovano,

collegata allo scorrere

inesorabile del tempo.

I riflettori si accenderanno,

poi, il 3 aprile all’Arena

del Sole di Roccabianca

su uno dei protagonisti

nazionali del teatro-narrazione:

Ascanio Celestini. “Pro Patria. Senza

prigioni, senza processi” è un racconto di

100 minuti. Due musiche accompagnano

la narrazione, un brano surf e una variazione

di Chopin su un’aria di Bellini. Cinque

personaggi. Un narratore-personaggio che

parla in prima persona. Con lui ci sono due

padri, uno di sangue e uno ideale. Accanto

si muovono due abitanti della prigione che

è il luogo dell’azione: un secondino detto

l’intoccabile e un immigrato africano che

dorme cinque minuti ogni ora.

Info tel. 339 5612798

Professionalità, efficienza, fantasia e

discrezione ecco quello che i ragazzi

della Antica Tenuta Santa Teresa

sono in grado di fornire per valorizzare

i Vostri “eventi”, siano essi di piccole

o grandi dimensioni.

Con l’efficienza di una struttura

manageriale consolidata nel tempo

studia e consiglia con lo scopo

di valorizzare al più alto livello

l’immagine del nostro Cliente.

Why not join us?

Strada per Beneceto, 26

43100 Parma - tel: 0521/462578

IL MESE MAGAZINE marzo 2012 [59]

cell: 348.2491140


Spettacoli

[60] febbraio 2012 IL MESE MAGAZINE


magnanI-roCCa Dal 31 marzo al 1° luglio una mostra sull’opera Di Dante

La Divina Commedia dipinta

da Doré, Scaramuzza, nattini

DI StEfANo roffI*

Incubi, angosce, estasi di

grandi illustratori della Divina

Commedia in un percorso che

offre un forte coinvolgimento

visivo quanto emotivo conducendo

il visitatore dalle tenebre

infernali alla luce paradisiaca

nelle sale espositive della

Fondazione Magnani Rocca;

è infatti Dante - attraverso le

opere d’arte di Gustave Doré,

Francesco Scaramuzza e Amos

Nattini dedicate alla Commedia

- il protagonista della nuova

mostra, dal titolo ”DIVINA

COMMEDIA. Le visioni di Doré,

Scaramuzza, Nattini”, allestita

dal 31 marzo al 1° luglio 2012

nella Villa dei Capolavori, sede

della Fondazione.

L’opera più importante di

Francesco Scaramuzza (Sissa

1803 - Parma 1886), autore

anche delle pitture della Sala

Dante della Biblioteca Palatina

di Parma, è proprio l’illustrazione

della Divina Commedia,

una delle più aderenti al testo

dantesco per la naturalezza

delle immagini e l’abilità eccezionale

dell’artista, con intonazioni

romantiche e riflessi del

Correggio. Gli atteggiamenti e

gli attributi iconografici dei personaggi,

nonché gli ambienti,

sono tesi a sviluppare la pietas

del lettore-osservatore e quindi

a valorizzare il messaggio dantesco.

Il corredo illustrativo della Divina

Commedia, disegnato dal

francese Gustave Doré (Strasburgo

1832-1883) attorno al

1861-68, è certamente il più

popolare in assoluto, ancora

oggi: la sua fama è dovuta alla

prevalente attività d’illustratore

d’opere letterarie espletata

come pittore e incisore che,

con tratti robusti, marcati e decisi,

coglie con virtuosismo romantico

gli aspetti più realistici

dell’opera dantesca, nonostante

il predominio dei toni cupi

FRANCESCO SCARAMUzzA, INFERNO CANtO XXXIV, LUCIFERO

IN BASSO A DEStRA, AMOS NAttINI, INFERNO CANtO XVII, GERIONE

anche al di fuori dell’Inferno.

Nel 1876, quindici anni dopo

la prima pubblicazione di Doré,

Scaramuzza termina le proprie

tavole sulla Divina Commedia;

da allora numerosi sono i critici

che hanno tentato un confronto

tra i due artisti, con l’obiettivo di

decretare quale dei due fosse il

migliore, con esiti non sempre

a favore del grande Doré.

Uno dei più significativi illustratori

danteschi del Novecento

è Amos Nattini (Genova

1892 - Parma 1985); a partire

dal 1919, incoraggiato da

Gabriele D’Annunzio, egli realizza

una grandiosa serie di

cento tavole per una speciale

edizione della Divina Commedia,

esposte a Parigi, Nizza e

L’Aja, riscuotendo ovunque un

notevole successo. Nattini usa

un linguaggio figurativo lonta-

no da qualsiasi imitazione, rinunciando

al bianco e nero a

favore del colore, per immergere

il proprio segno grafico

e potente in una dimensione

quasi fantasy di sospensione e

di incanto. Le sue figure dantesche,

d’intonazione liberty

ed “eroica”, risentono del clima

dannunziano dell’epoca e

i suoi personaggi tendono ad

apparire quasi superuomini. Il

suo Inferno ha un’impostazione

cupa e “scottante”, ma il suo

viaggio artistico, diversamente

da Doré, sa ben differenziarsi

nell’approdare agli esiti luminosi

e spirituali del Paradiso.

Fondazione Cariparma e Cariparma

Crédit Agricole sono i

mecenati dell’iniziativa, che si

avvale anche del sostegno di

Campus S.p.A.

[*curatore della mostra]

Un viaggio non

solo artistico, ma

anche emotivo,

dalle tenebre

infernali alla luce

paradisiaca

Info

DIVINA COMMEDIA

Le visioni di Doré,

Scaramuzza, Nattini

Mostra e Catalogo

a cura di Stefano Roffi

Catalogo Silvana Editoriale con saggi

di Emanuele Bardazzi e Francesco

Parisi, Mauro Carrera, Cinzia

Cassinari, Anna Mavilla,

Stefano Roffi

Fondazione Magnani Rocca

via Fondazione Magnani Rocca 4

Mamiano di Traversetolo

Dal 31 marzo al 1° luglio 2012

Aperto anche tutti i festivi

Orario: dal martedì al venerdì

continuato 10-18 (la biglietteria

chiude alle 17) - sabato, domenica

e festivi continuato 10-19

(la biglietteria chiude alle 18)

Lunedì chiuso

aperto il lunedì di Pasqua.

Informazioni e prenotazioni

gruppi: tel. 0521 848327 /

848148

info@magnanirocca.it

www.magnanirocca.it

IL MESE MAGAZINE marzo 2012 [61]


Spettacoli

PIANTE

FIORI

E OGGETTISTICA

Via Abbeveratoia, 13/B

Cell. 333.1722825

[62] febbraio 2012 IL MESE MAGAZINE

Le facce dell’amore

Al Magnani di Fidenza “Gl’innamorati” di

Goldoni e “Honour” con Paola Pitagora

L’amore è al centro dei due spettacoli in

programma a marzo al Magnani di Fidenza.

Mercoledì 14 alle 21 va in scena una delle

commedie più fortunate di Carlo Goldoni:

“Gl’innamorati“ con Isa Barzizza, Selvaggia

Quattrini, Stefano Artissunch che ne cura anche

la regia. La commedia, divertente e romantica,

racconta dell’amore tormentato di due giovani

fra corteggiamento e seduzione: Eugenia,

appartenente alla nobiltà milanese decaduta,

e Fulgenzio, rappresentante della ricca classe

borghese. Ostacolo alla loro felicità, non i soliti

impedimenti esterni, ma l’orgoglio e la gelosia

che l’uno prova nei confronti dell’altra.

Il Mercoledì successivo, il 21, si cambia registro

con la piéce “Honour“ firmata da Joanna

Murray-Smith e diretta in questo caso da Franco Però, con protagonista una coppia di

grande eccezione formata da Paola Pitagora e Roberto Alpi. Ancora l’amore è il motore

della vicenda, ma non è quello travolgente della giovinezza, bensì quello della maturità

messo in discussione dall’ipotesi di rinnovarsi a nuova vita. Il testo, costruito in forma di

frammenti, si snoda lungo questo sentiero emotivo con un’inevitabilità che avvince, fino

ad arrivare a un finale per nulla scontato. George, giornalista e critico letterario, famoso e

molto influente; Honour, sua moglie, già brava scrittrice; Claudia, giovane intervistatrice,

molto determinata, con mire letterarie; Sophie, fragile figlia della coppia. Queste sono le

pedine sulla scena, elementi di un ingranaggio che, in apparenza perfettamente oliato,

comincia a incepparsi.

Il 4 aprile il testiomne passa alle mitiche Sorelle Marinetti con “Non ce ne importa niente”

di Giorgio Bozzo per la regia di Max Croci. Non si tratta di un semplice concerto, ma

di una vera e propria pièce di teatro musicale, che propone allo spettatore un viaggio

temporale a ritroso, verso gli anni ’30. Info tel. 0524 522044

Al teAtro verdi di busseto mArtedì 13 mArzo Alle 21

Gaspare e Zuzzurro, “La cena dei cretini”

Il teatro Verdi di Busseto martedì 13

marzo, ore 21, ospita la famosa opera

di Francis Veber “La cena dei cretini”,

con la traduzione di Filippo Ottonico e

con Gaspare & Zuzzurro nei panni dei

due protagonisti. Andrea Brambilla ne

cura anche la regia e rende ancora più

dinamica la trama già di grande impatto

comico. La forza di questa commedia

sta nella semplicità e genuinità della

risata che provoca, nella mancanza assoluta

di volgarità e in quella punta di

moralismo che non guasta: ogni mercoledì

sera un gruppo di amici, ricchi e

annoiati, organizza per tradizione la cosiddetta “cena dei cretini”, alla quale i

partecipanti devono portare un personaggio creduto stupido e riderne sadicamente

per tutta la serata. Ma non sempre le cose vanno come ci si aspetta.

Una sera il “cretino” di turno riesce, infatti, a ribaltare la situazione passando,

per così dire, da vittima a carnefice. Crea una serie di problemi al suo

potenziale anfitrione, arrivando quasi a mettergli in crisi il matrimonio, in un

crescendo di errori, gag e malintesi. È un’esilarante commedia che coinvolge

il pubblico in un turbinio di risate, di fronte alle paradossali situazioni che i

protagonisti sono costretti a vivere, loro malgrado. Si ride e si riflette senza

accorgersene. [A.P.] Info tel. 340 3802940


Pasta Venusti

più che buona

Qualità e tradizione sono gli elementi

distintivi del Pastificio specializzato in

prodotti freschi di alta qualità

Qualità e tradizione: ecco gli

elementi distintivi del Pastificio

Venusti che dal 1984 produce

pasta fresca di tutti i tipi, dai

classici cappelletti emiliani ai

tortelli ripieni. Seducenti per gusto

e qualità, i prodotti Venusti

spaziano anche dalle tagliatelle

all’uovo alle chicche della nonna,

passando per gnocchi di patate

e pisarei piacentini.

I fratelli Venusti, Giuseppe, Caterina

e Antonella, hanno scelto di

produrre gusto e tradizione parmigiana

attenendosi alle ricette

segrete ereditate dalla mamma,

senza vendita diretta, favorendo

la distribuzione a negozi, ristorazione

e alcuni punti vendita di

prodotti tipici di Parma e provincia,

sempre prediligendo la qualità

delle materie prime.

«Siamo nati come laboratorio -

spiega Caterina - e nel tempo

abbiamo preferito mantenere

l’attività in piccolo. Da sempre,

la filosofia del nostro pastificio è

stata quella di fare un prodotto

di alta qualità: partendo dalle materie

prime, dai fornitori scelti e

mantenendo il gusto della tradi-

info

contatti

Il Pastificio

Venusti si

trova in

via Monte

Molinatico

10/A a

Parma. Per

informazioni:

tel. 0521

967094,

www.

pastavenusti.it

zione parmigiana». Ed è proprio

grazie a questa eccellenza che

i prodotti Venusti hanno avuto

un ampio successo sul mercato:

un esempio di perfetta sinergia

tra la migliore cultura culinaria di

Parma e le più moderne e sicure

tecnologie. La pasta Venusti, infatti,

è prodotta nel rispetto della

normativa italiana e delle più rigorose

norme igieniche del settore:

la grande esperienza accumulata

nel tempo, inoltre, spinge il pastificio

a migliorarsi continuamente

nel ciclo di produzione e nella

lavorazione per ottenere prodotti

buoni come quelli fatti in casa.

«Il fiore all’occhiello della nostra

produzione - proseguono le sorelle

Caterina e Antonella - sono

i “tortelli alla parmigiana”, quelli

tipici con il ripieno di ricotta e

erbette, mentre il prodotto a cui

siamo più legate sono i tortelli

con il ripieno di patate: è quello

che ci cucinava più spesso nostra

madre, cuoca eccellente. A breve,

inoltre, introdurremo nell’assortimento

anche i passatelli, altro

piatto rinomato della tradizione

parmigiana». [Alessandra Pradelli]

Tutto il gusto

della pasta fresca

sulla tua tavola

Il Pastificio Venusti produce

pasta fresca dal 1984.

Alla base del nostro lavoro

c’è una perfetta simbiosi fra gusto

e tradizione che riflette vecchie ricette

e nuovi sapori. Tortelli, cappelletti,

gnocchi, chicche… non sono semplici

prodotti di pasta fresca,

ma veri e propri biglietti da visita

della cultura alimentare Parmense

e racchiudono in sé il meglio

della produzione agroalimentare

del nostro territorio: dalla farina

del nostro grano, alle migliori

carni selezionate, fino

al Parmigiano Reggiano stagionato.

Via Monte Molinatico, 10/A

Parma - Tel. e Fax 0521.967094

info@pastavenusti.it

www.pastavenusti.it

IL MESE MAGAZINE febbraio 2012 [63]


Spettacoli

lacicogna

[64] febbraio 2012 IL MESE MAGAZINE

13 dicembre 2011 - 8 gennaio 2012

I NUMERI DI UN SUCCESSO!

RINgRazIa

I promotori

Con la collaborazione di

I sostenitori

Gli sponsor di giornata

6000 presenze registrate

15 giornate tutto esaurito

50 associazioni

per un totale di 200 proposte

di intrattenimento e laboratori

Associazione Provinciale di Parma

IKEA ®


DUe spettacoli a marzo

Storie di donne sul

palco di Fontanellato

In “A servizio”,

in scena domenica

11 marzo alle 17,

Franca Tragni insieme

a Armanda

Borghetti, Francesca

Cantoni, Beatrice

Carra, Licia

Gambarelli, Barbara

Mazzieri, Roberta Miodini, Michela Ollari,

Alessandra Pizzoni, Maura Zappacosta e

Valeria Stoian, conducono un viaggio nella

storia delle donne che partirono nel secolo

scorso e andarono “a servizio” nelle case

dei ricchi. Un viaggio nella memoria e uno

sguardo al presente, perché oggi come ieri

milioni di donne si muovono alla ricerca di

un “nuovo mondo”.

C’è chi va e chi, invece, aspetta, come le

due donne protagoniste di “Aspettando

Nil” del collettivo femminile romano Lafabbrica,

in scena sabato 17 marzo alle

21.15 storia di due creature che ci raccontano

la realtà di una madre che prepara

la figlia all’incontro con il futuro marito,

o ancora, di una figlia che prepara sua

madre all’incontro con il futuro sposo. Misterioso

deus ex machina che cambierà

l’esistenza di queste due donne, Nil merita

i preparativi più accurati.

Info tel. 327 4089399

Il Teatro del Tempo

chiude in musica

Echi dal Sud America, “Il monello” suonato dal

vivo, un intreccio originale di poesia e melodie

Nell’eclettico ed accogliente spazio teatrale

di borgo Cocconi, la stagione si chiude

in musica a marzo con cinque spettacoli.

Dopo la perfomance di Marco Sforza e

l’Orchetsrina Separè di sabato 3, è la volta

di Alessandro Nidi e Marco Caronna che

il 10 marzo portano in scena “Trasmettiamo

da una casa d’Argentina - Una radio

accesa verso sud”. Un fascinoso viaggio

tra le vene aperte dell’America Latina, per

dirla come Eduardo Galeano: due poveri

disgraziati pensano che con una musica

anche fuori posto si possa sempre raccontare

qualcosa. Il sabato successivo (il 17),

il Teatro del Tempo si trasforma in sala da

cinema, con la proiezione del mitico “Monello”

in uno spettacolo originale dal titolo

“Charlot al pianoforte”, progetto di Rocco

De Rosa, musicista attivo da anni nel panorama

cinematografico, come compositore

di colonne sonore per Olmi, per Nanni Moretti

e per giovani registi come Miniero.

Dalla poesia di Charlie Chaplin ai pensieri

musicati di Hemingway, Neruda, Ramirez,

a roccabianca un omaggio “in rosa” a verdi

Eri tu che macchiavi quell’anima

Il 10 marzo, in occasione della Festa

della donna, l’associazione Verdissime.

com invita ad un appuntamento che ricorre

dal 2010: lo spettacolo dedicato alle opere

verdiane, presso l’Arena del Sole di Roccabianca

dal titolo “Eri tu che macchiavi

quell’anima”.

Quattro le opere verdiane da cui prende

spunto lo spettacolo: Un ballo in maschera,

Stiffelio, Luisa Miller e La traviata, opere

che raccontano amori, scandali, tradimenti

e pentimenti, temi sempre attuali e capaci

di trasmettere grandi emozioni.

«Il ricavato della serata – spiega Luciana

Dallari, presidente de Le Verdissime – andrà come sempre in beneficenza: l’ingresso

a offerta sarà destinanto a A.N.D.O.S., l’Associazione Nazionale Donne Operate al

Seno. È giusto ricordare la figura di Giuseppe Verdi non solo come geniale musicista

ma anche come uomo di grande umanità e generosità che ha beneficiato i meno fortunati

ed è altrettanto giusto ringraziare il Comune di Roccabianca che si è sempre

reso disponibile e sta facendo molto».

L’Arena del Sole, teatro restaurato nella primavera del 2009, conserva alcune delle

statue raffiguranti le opere di Giuseppe Verdi, un tempo parte del monumento che lo

scultore Ximenes aveva innalzato a Parma all’ inizio del secolo, quasi completamente

distrutto da un bombardamento aereo nel 1944. Sarà quindi in questa suggestiva

e rinnovata cornice che le Verdissime renderanno un tributo anche a Giuseppina

Strepponi, compagna di gran parte della vita del maestro Giuseppe Verdi, donna

estremamente colta ed emancipata, penalizzata per la sua relazione estranea ai

canoni dell’epoca. [A.P.] Info tel. 0523 795337 - www.verdissime.com

Guccini, Piazzolla, Fossati, Bertoli, nell’appassionante

show “Il vecchio e il mare“,

testi e brani scelti da Vincenzo Raffaele

Segreto, musiche originali e arrangiamenti

di Alessandro Nidi, con Mascia Foschi.

Infine il 31 marzo, il gruppo composto da

dieci musicisti, TerraNatia si esibisce in

”Classica d’autore”, un percorso musicale

in cui gli strumenti classici creano atmosfere

particolari e coinvolgenti. [Cecilia Novembri]

Info tel. 340 3802940

Upi - 21 marzo alle 17,30

Cosa intendiamo

per Food Valley?

Mercoledì 21

marzo ore 17.30

si svolgerà a

Parma presso la

sala conferenze

dell’Unione

Parmense degli

Industriali la presentazione

del

volume dal titolo

“Cosa intendiamo per Food Valley?” a cura di

Carlo Quintelli, con interventi di 56 docenti e ricercatori

appartenenti a 20 dipartimenti universitari,

con il patrocinio dell’Università degli Studi

di parma e il contributo dell’Unione Parmense

dgli Industriali. L’editore del volume è Festivalarchitettura

Edizioni. Trentacinque contributi

scientifici sul tema di un’identità contestuale,

quella di Parma e dell’Emilia, fortemente collegata

al cibo, alle sue tradizioni ma anche alla

sua evoluzione. Parole chiave: cibo, ambiente,

identità storico artistica, scienze agro-alimentari,

architettura del territorio, stili di vita, alimentazione,

marketing territoriale, paesaggio, gastronomia.

(foto: Paolo Simonazzi)

Info tel. 0521 905929

IL MESE MAGAZINE marzo 2012 [65]


Spettacoli

L’associazione opera con una base sociale

volontaria costituita da personale

sanitario, volontari del soccorso, privati

cittadini che hanno scelto di svolgere attività

di aiuto e di assistenza a favore del

prossimo.

I servizi che oggi l’associazione esprime sono:

•Servizio

di soccorso Sanitario e Trasporto Infermi

•Servizi

Preventivi di soccorso per manifestazioni sportive,

musicali e culturali

•Servizi

di trasporto pazienti critici in Italia e all’Estero

•Servizio

di Protezione Civile

•Centro

di Formazione al Soccorso

•Aiuti

Internazionali

•Servizio

Sociale

•Servizio

Emergenza Interventi Ricerche Soccorso

Tutte le persone possono partecipare alla vita dell’associazione,

dopo avere partecipato ai corsi di formazione

e di preparazione, possono far parte degli equipaggi di

soccorso e di assistenza. La formazione, è importante,

viene eseguita dal nostro Centro di Formazione I.R.C.

(Italian Resuscitation Council) che organizza i corsi a seconda

della specificità dell’impiego e della disponibilità

operativa dei volontari.

Tra i nostri progetti,

desideriamo ricercare

un donatore,

sia privato o azienda,

per l’acquisto di

una ambulanza destinata

al trasporto

di pazienti critici con

particolare attenzione

alle persone con problematiche cardiache

e respiratorie. Molte persone possono essere salvate,

se il soccorso avviene tempestivamente

sia da parte dei presenti, sia da parte dei mezzi

di soccorso.

Chiunque, ha la disponibilità ad aiutarci in

questo progetto, può prendere contatto con

la nostra segreteria al 347.7132390

43100 Parma - Via del Taglio 6

Tel. emergenza 329 0586 771 - 347 7132390

Sede: Tel./fax 0521 957348

website: www.seirs.org - seirs@libero.it

[66] febbraio 2012 IL MESE MAGAZINE

www.seirs.org

al Teatro Regio

Un concerto per il ciclo Beethoven e

Mischa Maisky con musiche di Bach

Per la stagione concertistica del Teatro

Regio domenica 11 marzo alle 20.30 si

potrà assistere alle esecuzioni del violista

e violinista lituano Julian Rachlin. Talento

precocissimo, si è esibito per la prima volta

nel 1984 all’età di dieci anni. Nel 2000

ha ricevuto il prestigioso Premio Internazionale

della Accademia Musicale Chigiana di

Siena. Al suo fianco sul palco interverrà il

pianista di origini israeliane Itamar Golan.

Ha insegnato presso la Manhattan School

of Music, attualmente è docente di musica

da camera al Conservatorio di Parigi. Sarà

eseguita la Sonata per violino e pianoforte

n.6, op.30 n.1 di Ludwig van Beethoven.

Il pianista e compositore tedesco scrisse

le sonate nel 1802, la n.6 op.30 è una

composizione raramente eseguita, la cui

raffinatezza rievoca atmosfere bucoliche.

Seguirà la Sonata per viola e pianoforte in

mi bemolle maggiore, op.120 n.2 di Johannes

Brahms. L’opera, composta nel 1894,

lascia spazio ad una musica malinconica.

Infine verrà eseguita la Sonata per violino

e pianoforte n.2 composta nel 2000 da

Krzysztof Penderecki, compositore e direttore

d’orchestra polacco, considerato il

musicista di riferimento dell’avanguardia

polacca, è uno dei pochi compositori di

musica contemporanea noto anche al grande

pubblico grazie all’utilizzo di alcune sue

opere in celebri film. Per giovedì 29 marzo

IN bReve

INCONTRI

musICalI

Si rinnova

l’appunamento

con

la rassegna

“A tu per tu”

presso la Rocca

Sanvitale di

Sala Baganza:

sabato 10 alle

17,30 è la

volta del concerto

“Mozart

e il fortepiano”,

mentre il

24 alla stessa

ora verranno

eseguite arie

da “Il Rigoletto”

di Verdi.

alle 20.30 è prevista l’esibizione del violoncellista

lettone Mischa Maisky (in foto).

Ha iniziato la sua attività concertistica in

Unione Sovietica e da oltre trent’anni tiene

un’intensa attività musicale in tutto il mondo.

La sua esibizione prevederà l’esecuzione

di tre opere di Johann Sebastian Bach,

il compositore tedesco, universalmente

riconosciuto come uno dei geni della musica,

è stato un compositore, e non solo,

del periodo barocco. Le opere presentate

saranno: la Suite n.3 in do maggiore, BWV

1009, la Suite n.2 in re minore, BWV 1008

e la Suite n.6 in re maggiore, BWV 1012.

Le sei “Suites per violoncello solo” di Bach,

composte fra il 1717 ed il 1723 costituiscono

uno dei pilastri del grande edificio

della musica. [Cecilia Novembri]

Info tel. 0521 039399

dal 15 aprile andrà in scena l’opera di verdi

aspettando stiffelio...

La stagione lirica del Teatro Regio

presenta l’opera Stiffelio di Giuseppe

Verdi, dal prossimo 15 aprile. Era il

1968 quando fu allestita al Teatro Regio

la prima edizione dell’opera in tre

atti composta da Giuseppe Verdi su

libretto di Francesco Maria Piave che

affronta il tema dell’adulterio ai danni

di un pastore protestante. L’ambientazione

è in Germania all’inizio del XIX

secolo nel castello del conte Stankar

sulle rive del fiume Salzch. Lo scarso

successo e le censure spinsero Verdi

ad apportare modifiche radicali. La ricostruzione

storica fu spostata nel Medioevo, il pastore protestante

fu trasformato in un crociato inglese. La direzione dell’opera sarà

affidata al maestro veronese Andrea Battistoni che viene considerato

uno dei giovani emergenti del panorama musicale internazionale e

dal 2011 è Primo Direttore Ospite del Teatro Regio. Rivestirà il ruolo

di Stiffelio Roberto Aronica- Ji Myung Hoon, la moglie Lina sarà

Yu Guanqun-Alisa Zinovjeva e Stankar, il padre di Lina, sarà Roberto

Frontali-Hayato Kamie. [Cecilia Novembri] Info tel. 0521 039399


l’amore e il tango

Veronica Pivetti in “Tête à Tête” e le note

travolgenti del tango per “Estri Armonici”

Non solo prosa al Teatro al Parco: nell’ambito della

rassegna musicale “Estri Armonici”, lunedì 26, alle 21,

Veronica Pivetti alla voce e Alessandro Nidi al pianoforte

daranno vita a “Tête à Tête”: memoria, sentimento,

emozione per una rassegna che entra in vario modo

nel concerto-spettacolo e fa dialogare artisticamente

Veronica Pivetti, attrice di spicco di teatro, cinema e televisione,

con Alessandro Nidi, compositore e pianista

molto noto al pubblico parmigiano. Il loro è un tête à

tête che ripercorre momenti indimenticabili della storia

della canzone, del cinema americano, del teatro italiano,

dal sapore ‘amarcord’. Il comune denominatore è

l’amore e il suo altalenante divagare tra entusiasmi e

sconforto. Sabato 31, sempre alle ore 21, è la volta di “Tango a las nubes“ con Giampaolo

Bandini alla chitarra, Cesare Chiacchiaretta al bandoneon e Erich Oskar Huetter al

violoncello. Tutta la suggestione del popolo argentino che attraverso il tango esprime la

propria identità nazionale, ma anche una certa malinconica disillusione e una struggente

amarezza. Un percorso all’interno dell’anima più profonda dello spirito e del carattere

dell’Argentina. [Alessandra Pradelli] Info tel. 0521 992044

il 14 è atteso villalobos con loderbauer e petrella

Il meglio del sound contemporaneo

“Sound Canvas” è un’esperienza musicale trasversale

ed eclettica, organizzata da LiveAlive.

Arte, musica ed elettronica si mescolano in un

susseguirsi di eventi unici in grado di esprimere

il meglio della scena contemporanea. Il 14 marzo

è atteso al Regio il dj e produttore cileno Ricardo

Villalobos, sul palco con il guru dell’elettronica Max

Loderbauer e il trombettista Gianluca Petrella; il 24

il testimone passa a gli Earth. mitica band di Seattle,

che ispirò Kurt Cobain; infine il primo aprile è

la volta del pupillo dei Sigur Rós, l’islandese Ólafur

Arnalds. è inoltre previsto un evento speciale,

il 25 settembre: il concerto di Ryuichi Sakamoto,

accompagnato dall’artista tedesco Alva Noto (elettroniche

e visuals). it-it.facebook.com/livealive.it

Il Novecento alla Casa della musica

«La rassegna “I concerti della Casa della Msuica”

- dichiara il direttore artistico Giampaolo Bandini -

dopo le ultime edizioni tutte dedicate ai protagonisti

del romanticismo, inizia a esplorare il Novecento

musicale, e lo fa cogliendo l’occasione del centocinquantesimo

anniversario della nascita di Claude

Debussy. Un viaggio affascinante e completo all’interno

delle opere cameristiche di maggior spessore

del compositore francese, per aiutarci a capire ancora

più a fondo uno dei grandi padri della musica dei nostri giorni».

Organizzato con questo proposito, il ciclo iniziato il 28 gennaio, prosegue a marzo con

due appuntamenti. Mercoledì 14 presso la bella sala dei concerti il Trio di Parma (composto

da Alberto Miodini, pianoforte, Ivan Rabaglia, violino, Enrico Bronzi, violoncello)

leggerà pagine da Debussy, Martin, Ravel.

Lunedì 26, invece si esibiranno: Elena Bucci, voce recitante; Massimo Mercelli, flauto;

Fulvio Fiorio, flauto; Massimo Piva, viola; Nicoletta Sanzin, arpa; Tiziana Tornari, arpa.

Info tel. 0521 031170

Poliambulatorio Medico

e Punto Prelievi

per ogni tipo di Analisi

Via Mazzini, 3 – Parma

Tel.: 0521.282635

www.centrospallanzani.it

Resp. San. dr.ssa Lorenza Cagnolati, Spec. Dermatologia e Venereol

Aut. San. 167659-27/12/04 Comune di Parma

ESTETICA

Acido Ialuronico e Botulino

Depilazione a Luce pulsata

Ringiovanimento cutaneo

Riduzione pannicoli adiposi

Iniezioni sclerosanti - Mesoterapia

Rivitalizzazione cellulare

Radiofrequenza Thermotone Plus

PSICOLOGIA

Psicoterapia - Consueling - Sessuologia

Dr.ssa S. Azzali, Dr. L. Bertinelli, Dr. G.Bruschi,

Dr.ssa E.Campanini, Dr.ssa E.Pongolini

Dr.ssa C.Ferrari, Dr.ssa A.Fochi, Dr. A.Pezzatini,

Dr.ssa S. Ruotolo, Dr.ssa B. Trifirò

PRELIEVI

per ogni tipo di analisi

Chimico-Clinica

Punto Prelievi: 7.30-10.00 da Lunedì a Sabato

(non serve prenotazione, né richiesta Medica)

Ritiro esiti: Dalle 16.30 del giorno del prelievo

Invio esiti per posta elettronica (a richiesta)

POLIAMBULATORIO

Allergologia Dr.ssa P.Barcella

Anestesiologia e Terapia del Dolore Dr.M.Veronesi

Cardiologia Dr. G.Bianconcini

Chirurgia Plastica Dr. G.Ventriglia

Dermatologia Dr.ssa L.Cagnolati

Dr. G.Manfredi

Dr.ssa V.Vescovi

Diabetologia Dr.ssa D.Ugolotti

Dietista Dr.ssa C.J.Della Bona

Ecografia - Eco-color doppler Dr. C.Moschini

Endocrinologia Dr.ssa D.Ugolotti

Dr. G.Bianconcini

Fisiatria Dr. M.Olivieri

Ginecologia e Ostetricia Dr.ssa B.Gualerzi

Prof. F.Coppola

Ostetrica C.Tognocchi

Medicina del Lavoro (626) Dr.ssa MC.Bocchi

Dr.ssa C.Canali

Dr.ssa M.De Santis

Dr.ssa C.Dimaggio

Dr. F.Perazzoli

Dr.ssa S.Vanni

Medicina Interna Dr. G.Bianconcini

Neurologia Dr.ssa F.Olivieri

Nutrizionista Dr.ssa C.Cavazzini (Biologa)

Oculistica Dr.ssa P.Sottotetti

Oncologia Dr.ssa R.Lottici

Ortopedia Prof. P.Charret

Otorinolaringoiatria Dr.ssa D.Baldo

Dr.ssa MC.Niccoli

Psichiatria Dr. B.Fontanesi

Disessuefazione al Fumo Dott. M.Moroni

Urologia Dr. B.Monica

Orari di apertura

Da Lunedì a Venerdì 7.30-12.00/14.30-19.00

Sabato 7.30-12.30

IL MESE

Tel.: 0521.287178

MAGAZINE marzo

/ 282635

2012 [67]

o mail a info@centrospallanzani.it


Spettacoli

[68] febbraio 2012 IL MESE MAGAZINE


les enfants du paradis

Girolamo Cairati: Golgotha

(1897) (160 x 225 cm)

L’opera in alto, su tela, di grandi dimensioni

di Gerolamo Cairati (Trieste

1860 – Monaco di Baviera 1948)

“Golgotha”, è esposta a Parma alla

galleria Les Enfants du Paradis di

Borgo del Correggio 3/A proveniente

da Monaco. è stata ultimata dal

pittore mentre iniziava nel 1897 la sua nuova vita artistica

nella città bavarese, dopo gli anni milanesi. Il taglio della scena richiama

quello di un altro celebre dipinto coevo (1896) dell’amico

pittore Gaetano Previati (Ferrara1852-Lavagna 1920), “Le

tre Marie ai piedi della Croce” presentato da Sotheby’s a Milano

nel 1992. Entrambi i pittori, avevano studiato tecnicamente la lezione

del divisionismo e s’ispiravano ad un idealismo puro. I volti

delle Marie (Maria, Maria di Magdala e Maria di Cleofa) sono colti

in una trasposizione mistica, più eterea in Cairati, che sembra

richiamarsi alla lezione dei preraffaelliti, più fisica e compressa

dal dolore in Previati. Del noto pittore ferrarese la pinacoteca di

Brera conserva poi il ritratto di Erminia Cairati-Vogt, donato dallo

stesso Cairati al museo milanese nel 1930.

all’HUB cafè Una collettiva di giovani artisti

Gli orizzonti di Parma in mostra

“Parma Orizzonti. Giovani che guardano,

che si guardano” è la prima

collettiva della rassegna, articolata in

esposizioni e performance per tutto

il 2012. Attualmente presso l’HUB

Cafè in piazzale Bertozzi espongono

Ugo Baldassarre, Giulia Ferrari, Milla

Mariani, Andrea Pompele, Erika Sereni.

La mostra riprende, con opportuni

ampliamenti, l’esposizione inaugurale

tenutasi nella primavera dello scorso

anno in occasione del restyling degli

spazi dell’Informagiovani. La libertà

espressiva, lasciata volutamente

aperta alle tecniche fotografiche e al soggetto, uniformando solo supporti e tipo di

stampa, ha dato la possibilità ad ogni autore di confrontarsi con la propria sensibilità, il

proprio angolo visuale; ogni fotografo ha potuto indagare “la sua realtà” in modo molto

soggettivo, prediligendo talvolta il colore, in alcuni casi il movimento, in altri l’aspetto

documentaristico, in altri ancora la sintesi e il segno.

La rassegna, curata dall’Archivio Giovani Artisti, Comune di Parma - Servizio Giovani e

Hub Cafè in collaborazione con Informagiovani, prevede, a seguito della prima esposizione,

altri appuntamenti culturali con allestimenti di mostre monografiche e collettive

che si terranno in contemporanea nei due spazi cittadini, di Hub Cafè e Informagiovani,

alternando diverse discipline artistiche. Info tel. 0523 218434/ 459 / 475

La natura come non

l’abbiamo mai vista

Nel Chiostro del Convento di San

Giovanni Evangelista le opere di Pasini

Dal 3 marzo, nella storica cornice

del Chiostro del Convento di

San Giovanni Evangelista a Parma

è in corso la mostra fotografica

“Naturalia” del parmigiano Paolo

Pasini, autore eclettico, che si

occupa di natura morta, paesaggio,

fotografia subacquea e industriale,

ritratto e riproduzioni di

stampe originali antiche su carta

al cotone. L’allestimento, aperto

al pubblico sino al 18 marzo dal

lunedì al sabato dalle 9 alle 12

e dalle 15 alle 18 e la domenica

solo al pomeriggio, può essere

definito un moderno erbario,

trenta immagini di vegetali, del

naturale, in cui, come afferma Paolo Barbaro “è stata cancellata ogni

distrazione dalla forma e dalla fascinazione”.

La luce isola il soggetto dello scatto senza che lo sfondo interferisca

nella visione globale e dal buio emergono i fiori, capolavori estetici ed

architettonici della natura. Corolla e pistilli, lievemente accarezzati dalla

luce, mettono in evidenza la loro struttura più superficiale, come se i

petali fossero pelle sotto cui pulsano le arterie, nello sforzo continuo

di mantenersi vivi. Le opere saranno in vendita presso l’Art Gallery Les

Enfants Du Paradis di borgo del Correggio 3/A a Parma.

Info tel. 0521 1892684

cartaria parmense ferramola

I profondi abissi negli

acquerelli di Corradini

Fino al 17 marzo

la “Cartaria

Parmense Ferramola”

presenta

“L’orrore di H.

P. Lovecraft”,

nuovo lavoro

dell’illustratore

Dimitri Corradini.

Dall’acquerello e le chine dell’artista parmigiano

prendono forma le spaventose creature di oscuri

e profondi abissi che popolano i più celebri

racconti dello scrittore di Providence, come La

cosa sulla soglia, La maschera di Innsmouth, Il richiamo

di Cthulhu, Il colore che cadde dal cielo.

L’esposizione, raccoglie inoltre, circa 60 tavole

originali e installazioni video dei lavori precedenti

di Dimitri, legati al suo modo di concepire

l’arte come strumento sociale di analisi e azione

sulla realtà che lo circonda: Mulo e l’istruzione

negata, La Caverna, Der Rattenfänger, Nel mare

del dubbio. Info www.dimitricoradini.com

IL MESE MAGAZINE marzo 2012 [69]


Spettacoli

Volpi Costruzioni s.n.c.

di Volpi Andrea e Roberto

Via Carnerini, 4 - 43100 Pilastrello Parma

Tel. 0521.642146 - Cell. 335.6342478 - Fax 0521.394308

info@volpicostruzioni.it

P.I. e C.F. 02363890340 - Reg. Impr. n° 231871

esperienza

pluridecennale

realizzazione

nuove costruzioni

ristrutturazione

riparazioni

tetti

rifacimenti

bagni

[70] marzo 2012 IL MESE MAGAZINE

I primi cent’anni

delle Biblioteche

Una mostra, incontri, letture e la cena

sociale... le Biblioteche Comunali festeggiano

Nel giugno 1912 il Comune di Parma

acquisiva la Biblioteca Popolare Circolante

fondata poco dopo l’Unità da una Associazione

Filantropica, così avviando il suo interessamento

ai temi della pubblica lettura.

Per ricordare questo evento, l’Istituzione Biblioteche,

in collaborazione con il Sistema

Bibliotecario Parmense - Polo SBN e con

l’Associazione culturale “Voglia di Leggere

- Ines Martorano”, organizza una due giorni

di confronto e discussione.

Venerdì 23 marzo, presso la Biblioteca Civica è in programma l’inaugurazione della mostra

“Il Comune, che ha dato al popolo”. Si tratta di un allestimento documentario sulla storia

delle biblioteche comunali. Sono presenti il Presidente Luciano Mazzoni, il Vice Commissario

del Comune Sergio Pomponio delegato alla Cultura e l’Assessore Provinciale alla

Cultura Giuseppe Romanini. Antonella Agnoli e Alberto Salarelli presiedono ed animano un

confronto sulla realtà attuale e sulle prospettive delle biblioteche di Parma, col contributo

dei responsabili dell’Istituzione Biblioteche, della Biblioteca Palatina, dell’ Università, della

Provincia, del Polo Bibliotecario Parmense SBN, di numerosi bibliotecari e di Vincenzo Santoro

(Commissione Nazionale Cultura Anci) e di Rosaria Campioni (Soprintendente ai Beni

Librari e Documentari della Regione Emilia Romagna).

Sabato 24 marzo, al mattino, presso l’Oratorio Novo della biblioteca Civica si tiene l’incontro

“L’Istituzione come forma di gestione dei servizi culturali”, confronto fra le esperienze

di Vicenza, Roma, Bologna, La Spezia, Parma (Biblioteche e Casa Musica), Fondazione

Museo Guatelli. Sabato 24 marzo, al pomeriggio, è la volta invece dell’iniziativa “Ascoltare,

leggere, scrivere: la lettura come conoscenza e conversazione. Lettori e volontariato culturale

nella filiera del libro. Oltre la teoria, il nostro racconto: l’esperienza di Associazioni e

Gruppi di lettura”, alle 19.30 “Lettura in viaggio verso la Corale Verdi; alle 20 si chiude con

la cena sociale alla Corale Verdi, e l’evento pubblico “Leggo con te” (lettura dei tre migliori

racconti della selezione “Il Doppio” e scelta collettiva del vincitore), con accompagnamento

al piano e letture attoriali. Info tel. 0521 031013/ 031020/ 031026

@lIce, la BIBlIo delle meravIglIe al parco

Dopo il trasloco imposto dalla situazione

di inagibilità del Plesso Racagni che ne

aveva comportato la temporanea chiusura,

la biblioteca di @lice ha trovato una nuova

casa, provvisoria, molto piacevole. Nelle

serre del Parco Ducale mercoledì 29 febbraio

si è tenuta la festa di inaugurazione.

Questa è solo la prima tappa di un nuovo

cammino; è in programma infatti una lunga

serie di laboratori che saranno condotti da

Artebambini che accompagneranno i piccoli

lettori fino all’estate e ripartirono anche

i pomeriggi di lettura presso la clinica

di Oncoematologia pediatrica dell’Ospedale

con le letture del venerdì.

Orari: Lunedì 9-14; Martedì 9-18; Mercoledì

9-18; Giovedì 9-18; Venerdì 9-14;

Sabato 9-13.


passione country!

L’associazione Country Roads propone un

ciclo di corsi per tutti gli amanti del genere

Country Roads è un gruppo di appassionati di musica e balli Western Country nato

nell’estate 2009, con sede a Trecasali in provincia di Parma con tanta voglia di ballare.

L’associazione organizza presso la sede di Trecasali dei corsi settimanali di balli

country di primo livello e di livello intermedio: «Ho conosciuto il ballo country qualche

anno fa e me ne sono subito appassionato - spiega Guido, presidente e promotore

dell’associazione Country Road - merito del clima tranquillo e della musica coinvolgente

da cui si ispirano i nostri balli. Siamo partiti con la scuola di Trecasali, grazie alla

collaborazione di pochi ragazzi che con impegno, hanno portato alla continua crescita

del nostro gruppo».

Gli appuntamenti di marzo per conoscere l’affascinante mondo dei balli country cominciano

sabato 3 marzo a Castel San Giovanni (PC) presso il “Guinnes Planet”, in località

Pievetta Dogana, Po con una serata all’insegna di dj set e concerti a tema. Venerdì

9 Marzo gli appuntamenti proseguono a Fidenza presso il Circolo Bocciofila di via F.

Baracca 21 con una serta tutta country, aperta “a tutti i cowboy e cowgirl che vogiono

ballare e divertirsi in compagnia”.

Sabato 10 a Sorbolo Levante, presso il Circolo Green Park il programma è una serata

country con i gruppi “Country Road” di Trecasali e “Westernpetnà” di Mantova, mentre

sabato 17 l’appuntamento è a Trecasali, presso il circolo Arci Stella: grande serata

country con Dj Loris (Italian Country Family), Dj Steve (Valceno Country Dance), Dj

Nero (Country Road) e la partecipazione straordinaria di “Fish”. L’ultimo sabato di

marzo, tutti gli appassionati e interessati sono invitati a Luzzara (RE) presso il Bocciodromo:

grande serata organizzata dal gruppo “Crazy Country Lovers”. [A.P.]

Per informazioni countryroads-pr.jimdo.com oppure Guido 339 5056055

In Breve

Bra e Il rock ‘n‘

roll al tosco

Sabato 31 marzo alle

22,30, lo storico pub

nell’area Ex Salamini, il

Tosco, apre le porte alla

band BRA, conosciuta e

seguita per il suo lungo

repertorio di cover con cui

allieta il pubblico. Rock ‘n‘

roll a 360°: Elvis Presley,

Brian Adams, Bon Jovi,

Patti Smith, fino ai nostrani

Gianna Nannini, Battisti,

Vecchioni, Ligabue, Vasco...

prevendite per la mannoia

Un gradito e atteso ritorno

a Parma di una delle

voci femminili nazionali più

amate dal pubblico e dalla

critica. Fiorella Mannoia sarà

a Parma venerdì 18 maggio

alle 21, di nuovo sul palco

del prestigioso Teatro Regio.

Dopo il successo dell’album

“Ho imparato a sognare”,

del cd dvd live “Il tempo e

l’armonia” e del tour acustico che l’ha vista protagonista

per tutto il 2010, a gennaio è uscito “Sud”, il nuovo

disco di inediti di Fiorella Mannoia (pubblicato da Sony

Music). L’album arriva a quasi 4 anni da “Il movimento

del dare” (cui seguì nel 2009 “Il tempo e l’armonia”,

disco di cover). Il lavoro vede collaboratori nuovi (Frankie

Hi NRG, che firma “Non è un film”, in cui la Mannoia

accenna un rap) e storici come Ivano Fossati, autore

delle musiche di “Se solo mi guardassi”.

Info tel. 0521 706214

COUNTRY ROAD

i nostri corsi

Lunedi '

Fiorenzuola in Via Trieste 9

presso la palestra “Arte Danza” alle ore 21,00

Martedi '

Busseto in Via 1° Maggio

presso il Pub “Delta House” alle ore 21,15

Madregolo di Collecchio - Strada della Chiesa 8

presso il circolo “Primavera” alle ore 21,00

Mercoledi '

Colorno in Via Roma 28

presso il circolo “Cral Farnese” alle ore 21,00

Fidenza in Via Baracca 21

presso il circolo “Bocciofila” alle ore 21,00

Giovedi '

Trecasali in piazza E. Fontana

presso il circolo Sala Civica alle ore 21,00

Castelvetro (PC) in via Martiri Duchi 18

presso la palestra “Movida” alle ore 21,00

Ghiare Di Berceto - Via Mulino 6

presso salone parrocchiale dalle 21,00 alle 23,00

CORSI BALLO LISCIO

MARTEDÌ e VENERDÌ

Trecasali - Sala Civica dalle 21,00 alle 22,00

SI ORGANIZZANO FESTE

CON ANIMAZIONE

per info: Guido 339.5056055

www.countryroads-pr.jimdo.com

IL MESE MAGAZINE febbraio 2012 [71]


RistRuttuRazioni

iMPiantistiCa

Appartamenti

Cucine e bagni

Tetti

Rustici e casali

Realizzazione su progetto

di arredamenti speciali in muratura

Tinteggiature e decorazioni

di alto design

Opere idrico sanitarie

Riscaldamenti a pavimento

Impianti a pannelli solari e a pannelli

fotovoltaici

Opere elettriche

Sistemi d’antifurto

e di videosorveglianza

Installazioni antenne e citofoni

Impianti di condizionamento

Garantiamo un servizio di

Pronto intervento

su muratura, imPianti

idraulici ed elettrici: un Punto

di riferimento Per risolvere

temPestivamente danni imPrevisti.

VIOLI COSTRUZIONI

di Violi Geom. Alessandro

Via Brigate Matteotti, 2/B • 43100 PARMA

Tel. e Fax +39 0521 642273

Cell. 328 7075966 • info@violicostruzioni.it

[72] marzo 2012 IL MESE MAGAZINE

www.violicostruzioni.it

Piazza Ghiaia: una

primavera di eventi

“Una bella piega”, la Festa del Papà, la

Piazza delle Favole, il “Pesce d’Aprile”:

quattro appuntamenti per tutta la famiglia

Piazza Ghiaia celebra la Festa

della Donna con “Una bella piega”,

una giornata tutta dedicata a

“lei”: nel pomeriggio di domenica

11 marzo (dalle 14 alle 19) in occasione

del 50° compleanno del

Consorzio Barbieri e Parrucchieri

di Parma, al Mercato Coperto Alimentare

ben 20 parrucchieri del

Consorzio offriranno a tutte le ragazze

e le signore una messa in

piega gratuita. Mentre le mamme

si fanno belle per i piccoli c’è GiocoGhiaia,

lo spazio ludico-ricreativo

(ad ingresso libero) dedicato ai

bambini dai 3 ai 9 anni. Sulla Piazza,

invece, dalle 10 alle 19 spazio

a Beauty Shopping, la mostra-mercato

di prodotti “in rosa” e al DJ

set al femminile di Mbare dj (Info:

Edicta Eventi 0521 251848).

La primavera di Piazza Ghiaia è

però solo all’inizio: nel weekend

della Festa del Papà, arrivano

due giorni tutti dedicati all’accoppiata

padre/figlio. Sabato 17 arriva

il mercatino tematico, in cui

SHOPPING,

CULTURA &

SOCIALITà

Gli eventi

in Piazza

Ghiaia sono

promossi da

PromoGhiaia,

in collaborazione

con

Ascom Confcommercio,

Confesercenti

Parma e Progetto

Ghiaia

Dal Pablo all’Oltretorrente,

sbocciano le feste ParmaViva

scegliere il regalo migliore per il

proprio papà; domenica 18 spazio

invece a tante attività da fare insieme,

dalla gara di dama gigante alla

sfida dei rigori...(Info: Edicta Eventi

0521 251848).

Domenica 25, poi, in Ghiaia arriva

per la prima volta “La Piazza delle

Favole”: un percorso ispirato

alle favole più famose e più amate,

dove grandi e piccini potranno

interagire e giocare con i loro

personaggi preferiti (da Pinocchio

a Crudelia Demon, da Mago Merlino

a Cappuccetto Rosso) e fare

acquisti al “Mercatino dei Balocchi”

(Info: Eventi di UnionMark

0522 494148).

Chiusura in bellezza nel weekend

del 31 marzo-1° aprile, con il “Pesce

d’Aprile”: sabato le bancarelle

del Mercatino del Solito, anticiperanno

le “robe da pazzi” che animeranno

la piazza domenica, dal

gioco dell’oca gigante allo spettacolo

“Due matti e un baule”. (Info:

Edicta Eventi 0521 251848).

i primi due appuntamenti del calendario 2012

Sarà la Festa di Primavera di Quartiere

Pablo, domenica 11 marzo, ad inaugurare

il calendario 2012 delle feste di quartiere

promosse da Ascom Parma Confcommercio

attraverso il proprio marchio ParmaViva e

organizzate da Edicta Eventi. Negozi aperti,

bancarelle, giochi per i bambini, ma anche

piccoli concerti ed esibizioni sportive o artistiche

lungo viale Osacca e in piazzale Pablo:

il programma della giornata riflette la volontà

di incoraggiare i parmigiani di riappropriarsi

del gusto di passeggiare e incontrarsi per

le strade della propria città, valorizzando

nel contempo la rete commerciale che ogni

giorno le mantiene “vive”. Il secondo appuntamento

con le feste ParmaViva riguarderà

invece il cuore più verace di Parma: domenica 18 marzo, come ormai è tradizione,

l’Oltretorrente festeggia San Giuseppe in Via D’Azeglio, via Imbriani e

piazzale dell’Annunziata. Info: www.ascom.pr.it


O

via E. JENNER

Palazzetto

dello sport

centro

commerciale

PANORAMA

via LA SPEZIA

VIGILI

DEL FUOCO

str. BUFFOLARA

viale PIACENZA viale PIACENZA

POLIZIA

IL MESE POINT

str. BUFFOLARA

Coop

Via Gramsci, 41/a

str. ABBEVERATOIA

via A. GRAMSCI

Ospedali

RIUNITI

Ospedale

RASORI

via F. LEPORATI

via P. RUBINI

viale DEI MILLE

viale VITTORIA

via G. RASORI

via VOLTURNO

cimitero

VILLETTA

Centro Commerciale

Campus Via Schreiber, 15/E

A

Conad viale Piacenza

Viale Piacenza, 25

p.le

S. CROCE

via DIGIONE

viale A. PASINI

viale DEI MILLE

via LA SPEZIA

viale VITTORIA

via MILAZZO via MILAZZO ponte ITALIA

v.le della VILLETTA

via J.F. KENNEDY

p.za

G. MATTEOTTI

POLIZIA

MUNICIPALE

Parco

F.LLI FANO

DELLA PERGOLA

str. M. D’AZEGLIO

p.le T.

BARBIERI

str. MONTANARA

via E. SARTORI

viale PIACENZA

Parco Ducale

Torrente BAGANZA

casa di cura

PICCOLE

FIGLIE

Parco

MONTETERMINI

Palazzo

Ducale Torrente PARMA

via dei FARNESE

ponte

DI MEZZO

Torrente PARMA

ponte

VERDI

ponte

CAPRAZUCCA

str. LANGHIRANO

v.le A. TOSCANINI

str. DELLE FONDERIE

b.go ROMAGNOSI

Torrente PARMA

ponte

BOTTEGO

v.le F.BASETTI

v.le G. MARIOTTI

p.za GHIAIA

v.le G. RUSTICI

viale QUATTRO NOVEMBRE

viale TOSCHI

p.za DELLA

PILOTTA

s.da G. MAZZINI

s.daCONSERVATORIO

stazione

FF. SS.

p.le C.A.

DALLA CHIESA

v.le BOTTEGO

via VERDI

p.za DELLA

PACE

s.da L.C. FARINI

v.le A. BERENINI

Torrente PARMA

v.le SOLFERINO

s.daC. B. CAVOUR

via TRENTO

via PALERMO

b.go DEL PARMIGIANINO

p.za

DUOMO

via VENEZIA

Temporary Station

Piazzale Carlo Alberto

Dalla Chiesa

v.le FRATTI

v.le MENTANA

p.le

S. GIOVANNI

centro commerciale

EUROTORRI

s.da DELLA REPUBBLICA s.da DELLA REPUBBLICA

b.go G.TOMMASINI

str.XXII LUGLIO

str.XXII LUGLIO

b.go FELINOb.go REGALE

parco

CITTADELLA

p.le S.

D’ACQUISTO

b.go del CORREGGIO

b.go PADRE ONORIO

v.le FRATTI

v.le MENTANA

centro

commerciale

TORRI

s.da A. SAFFI

parco

ERNESTO

“CHE” GUEVARA

stadio

TARDINI

via EMILIA EST

TANGENZIALE NORD

s.ne MARTIRI DELLA LIBERTÀ via EMILIA EST

via P. RACAGNI

parcheggio

scambiatore

NORD

Euro Torri

Presso libreria Mondadori

via San Leonardo, 66

Ospedale

Nelle sale d’attesa Cinema d’Azeglio

Via M. D’Azeglio, 33

DUC Comune di Parma

L.go Torello de Strada

Istituzione Biblioteche

Biblioteca Civica

Vicolo s. Maria, 5

Poliambulatorio Ausl

Via Pintor, 1

In collaborazione con

Ade S.p.A.

Viale della Villetta

Comune

di Parma

GRATIS NELLA TUA CITTÀ

Il Mese Parma

Cerca gli espositori distribuiti nei punti strategici della città.

Guarda la mappa e trova quello più vicino a te

Università di Parma

Segreteria studenti

Piazzale Barezzi, 1

Coop Montanara

Via Zanguidi, 2

Distributore metano

viale Milazzo, 42/a

Cinema Astra

Piazzale Volta, 3

Comune di Parma

Piazza Garibaldi

IAT e Infopoint

Via Melloni - via Garibaldi

v.le B. PELACANI

str. P. TORELLI

Il Mese Parma

GUARDIA DI

FINANZA

canale NAVIGLIO

v.le R. BARILLA

via TRIESTE

v.le PARTIGIANI D’ITALIA

str. G. PUCCINI

parco

GIACOMO FERRARI

piscina

FERRARI

Centro Torri

presso Ipercoop

via San Leonardo, 69/A

via TOSCANA

str. A. ZAROTTO

canale NAVIGLIO

Centro

Sportivo

Barilla Center

Unes Food Store

via Emilia Est, 39/B

Ikea – spazio clienti -

Largo Benito Jacovitti 11/A

Strada Burla Loc. Ugozzolo

43100 Parma

via MANTOVA

LO TROVI ANCHE NELLE EDICOLE

A SOLI 50 centesimi.

IL MESE MAGAZINE marzo 2012 [73]

v.le COCCONI

p.le

LUBIANA

TANGENZIALE NORD

via MANTOVA

p.le

LUBIANA

str. CASABIANCA

via G. SIDOLI


L’agenda di marzo

sab

3

dom

4

lun

5

mar

6

mer

7

gio

8

ven

9

sab

10

[74] marzo 2012 IL MESE MAGAZINE

cinema incontri muSica Sagre/feSte natura

s a b a t o 3

La repubbLica dei bambini

dai 6 anni in poi, ore 21

Teatro al Parco - Tel. 0521 992044

marco Sforza

e L’orcheStrina Separè

ore 21, Teatro del Tempo, Tel. 0521 386553

antigone

Di Sofocle, Regia di Antonio Zanoletti

ore 21, Teatro del Cerchio, Tel. 335 490376

mamma ce n’è due SoLe

Con barbara Quattrini, Debora Caprioglio

ore 20,45, Nuovo Teatro Pezzani

Tel. 0521 200241

intercity

ore 22.30, Giovane Italia, Tel. 0521 230298

IN PROVINCIA

ciaSpoLe ai Laghi di Sud-oveSt

dalle 10, Rifugio Lagdei

Tel. 338 4406874 / 0521 889353.

La corazzata potemkin

è una cagata pazzeSca

Recital di Paolo Villaggio - ore 22,30

Fuori Orario, Taneto di Gattatico

Tel. 0522 671970

d o m e n i c a 4

avanti c’è poSto:

900 e avanguardie

“Il secolo lungo”, ore 11, Camera di San Paolo

Tel. 0521 031170

mamma ce n’è due SoLe

Con barbara Quattrini, Debora Caprioglio

ore 16, Nuovo Teatro Pezzani

Tel. 0521 200241

antigone

Di Sofocle, Regia di Antonio Zanoletti

ore 21, Teatro del Cerchio, Tel. 335 490376

IN PROVINCIA

ciaSpoLe ai Laghi di Sud-oveSt

per tutti i principianti, dalle 10, Rifugio Lagdei

Tel. 338 4406874 / 0521 889353

eSpreSSioniSmo, cubiSmo,

futuriSmo, aStrattiSmo

I contributi progettuali delle avanguardie

storiche (prima parte)

ore 17, Rocca di Sala Baganza

Tel. 0521 331342

l u n e d ì 5

kant, La feLicità e iL dovere

Lezione di Ferruccio Andolfi

ore 18, Cinema Astra - www.laginestra.unipr.it

m a r t e d ì 6

the ideS of march

Regia di George Clooney

(film in inglese con sottotitoli in italiano)

ore 18.30 e 21.15, Cinema D’Azeglio

Tel. 0521 281138

m e r c o l d ì 7

donne immaginate

Viste attraverso l’enigma dell’arte

ore 21, Facoltà Economia, Tel. 0521 034054

teatro

guruLime

ore 22.30, Giovane Italia, Tel. 0521 230298

IN PROVINCIA

aSSedio aLLa toga. un magiStrato

tra mafia, poLitica e Stato

Cena incontro con Nino Di Matteo

e Loris Mazzetti - dalle 20

Fuori Orario, Taneto di Gattatico

Tel. 0522 671970

aLma

con Paolo Fresu e Omar Sosa

ore 21, Teatro Comunale di Casalmaggiore

Tel. 0375 284422 / 284490

paroLe Sporche

Il razzismo nei media e dentro di noi”

ore 21, Centro Polivalente Pasolini, Monticelli

Tel. 0521 687728

g i o v e d ì 8

LaSyLphide e Le SiLfidi itaLiane

deLL’800

“Parlare (di) musica”

ore 18, Casa della Musica, Tel. 0521 031170

vinicio capoSSeLa & tom WaitS

“Ascolti d’autore” con Ugo Cattabiani

ore 18, Tana dell’Orso, Biblioteca Civica

Tel. 0521 031025

La voce umana

regia Walter Le Moli, con Mascia Musy

ore 21, Teatro Due, Tel. 0521 230242

madama bovary

Regia di Marco Bianchini

ore 21, Teatro Europa, Tel. 0521 243377

IN PROVINCIA

Senza tacchi

con Franca Tragni e Chiara Rubes

ore 21, Teatro di Felino, Tel. 0521 335949

venerdì 9

La voce umana

regia Walter Le Moli, con Mascia Musy

ore 21, Teatro Due, Tel. 0521 230242

L’uomo deL deStino

di George Bernard Shaw, dir. Gigi Dall’Aglio

ore 21, Teatro Due, Tel. 0521 230242

m+a

Rassegna I Sing The Body Electric

ore 22.30, Giovane Italia, Tel. 0521 230298

IN PROVINCIA

terrybiLmente divagante

con Teresa Mannino

ore 21, Teatro Nuovo di Salsomaggiore

Tel. 0524 580211 / 338 8581343

La vergogna e La fortuna

incontro con Bianca Stancanellii

ore 21, Centro Polivalente di Monticelli

Tel. 0521 687710

Storia di tecLa

di e con Franca Tragni

ore 21, Teatro Moruzzi di Noceto

Tel. 389 9690904 info@nocetoinscena.it

aSiLo repubLic

Tributo a Vasco Rossi

ore 22,30, Fuori Orario, Taneto di Gattatico

Tel. 0522 671970


s a b a t o 10

giro d’itaLiaLand

con Maurizio Crozza, ore 21

Palacassa, Fiere di Parma, Tel. 0521 706214

La voce umana

regia Walter Le Moli, con Mascia Musy

ore 21, Teatro Due, Tel. 0521 230242

parigi (ovvero L’uLtimo inverno

di amadeo modigLiani)

Di e con Patrizio Dall’Argine

ore 21.15 - Teatro Europa, Tel. 0521 243377

L’uomo deL deStino

di George Bernard Shaw

direzione Gigi Dall’Aglio

ore 21, Teatro Due, Tel. 0521 230242

traSmettiamo da una caSa

d’argentina

Con Alessandro Nidi e Marco Caronna

ore 21, Teatro del Tempo, Tel. 0521 386553

antigone

Di Sofocle, Regia di Antonio Zanoletti

ore 21, Teatro del Cerchio, Tel. 335 490376

veriLy So

ore 22.30, Giovane Italia, Tel. 0521 230298

IN PROVINCIA

ciaSpoLando... neL bianco

ciaspolata al tramonto

pomeriggio, Rifugio Lagdei, Tel. 347 5267602

coro deL teatro rego di parma

Direzione Maestro Martino Faggiani

ore 21.15, Nuovo Teatro di Soragna

Tel. 0524 598922

mozart e iL fortepiano

ore 17,30, Rocca sanvitale di Sala Baganza

Tel. Tel 0521 331342/ 43

La rivincita deL caLzino Spaiato

pensieri di una mamma post-moderna

ore 21, Teatro Moruzzi di Noceto

Tel. 389 9690904 info@nocetoinscena.it

riff raff

Tributo agli AC/DC

ore 22.30, Fuori Orario, Taneto di Gattatico

Tel. 0522 6719708

d o m e n i c a 11

una beLLa piega

Messa in piega gratuita a tutte le signore,

mercatino “Salute&Bellezza”

DJ set tutto al femminile

tutto il giorno, Piazza Ghiaia, Tel. 0521 251848

feSta in quartiere pabLo

tutto il giorno, Piazzale Pablo, Viale Piacenza

Tel. 0521 251848

L’uomo deL deStino

di George Bernard Shaw, dir. Gigi Dall’Aglio

ore 16, Teatro Due, Tel. 0521 230242

magonchigLia racconta

Spettacolo comico d’attore e muppets

ore 16, Barilla Center - www.barillacenter.it

aperitivo aLLa caSa deLLa muSica

Divertimenti e fantasie dalla tradizione

ottocentesca dell’opera da salotto

Musiche di Sarasate, Verdi, Pasculli,

Aandersson, Milhaud

ore 11, Casa della Musica, Tel. 0521 031170

Stagione concertiStica

Julian Rachlin violino, Itamar Golan pianoforte

Musiche di Beethoven, Brahms, Penderecki

Ciclo Beethoven

ore 20.30, Teatro Regio, Tel. 0521 039399

antigone

Di Sofocle, Regia di Antonio Zanoletti

ore 21, Teatro del Cerchio, Tel. 335 490376

IN PROVINCIA

ciaSpoLando... neL bianco

escursione con le ciaspole

Rifugio Lagdei - Tel. 347 5267602

mercatino deLL’antiquariato

9-19, Salsomaggiore Terme

Tel. 0524 580111

iL gatto con gLi StivaLi

di Charles Perrault

ore 15.30, Teatro Tanzi di Felegara

Tel. 0525 422727 / 422722

pinocchio cuoco neLLa tenda

di mangiafuoco

spettacolo per bambini

ore 16.45, Teatro Aurora di Langhirano

Tel. 0521 351352

eSpreSSioniSmo, cubiSmo,

futuriSmo, aStrattiSmo

I contributi progettuali delle avanguardie

storiche (seconda parte)

ore 17, Rocca di Sala Baganza

Tel. 0521 331342

a Servizio

ore 17, Teatro di Fontanellato

Tel. 327 4089399

maninbLù - giovanna dazzi

ore 18.30, Bar Mercury Felino

l u n e d ì 12

kierkaard, La ricerca deLLa vita

autentica

Lezione di Alberto Siclari

ore 18, Cinema Astra - www.laginestra.unipr.it

IN PROVINCIA

giardino itaLiano

Incontro lezione - ore 21

Sala Auditorium, Collecchio, Tel. 347 9144095

m a r t e d ì 13

hugo

Regia di Martin Scorsese

(film in inglese con sottotitoli in italiano)

ore 18.30 e 21.15, Cinema D’Azeglio

Tel. 0521 281138

L’uomo deL deStino

di George Bernard Shaw, dir. Gigi Dall’Aglio

ore 21, Teatro Due, Tel. 0521 230242

IN PROVINCIA

La cena dei cretini

con Gaspare & Zuzzurro

ore 21, Teatro Giuseppe Verdi di Busseto

Tel. 0524 92487

mercoledì 14

trio di parma

“I concerti della Casa della Musica”“

Musiche di Debussy, Ravel, Martin

ore 20.30, Casa della Musica

Tel. 0521 031170

L’agenda di marzo

L’uomo deL deStino

di George Bernard Shaw, dir. Gigi Dall’Aglio

ore 21, Teatro Due, Tel. 0521 230242

IN PROVINCIA

gL’innamorati

di Carlo Goldoni

con Isa Barzizza, Selvaggia Quattrini,

Stefano Artissunch

ore 21, Teatro Magnani di Fidenza

Tel. 0524 522044

io e te

Cena incontro con Niccolò Ammaniti

dalle 20, Fuori Orario, Taneto di Gattatico

Tel. 0522 671970

g i o v e d ì 15

La danza e L’arte deL

rinaScimento

“Parlare (di) musica”

ore 18, Casa della Musica, Tel. 0521 031170

L’uomo deL deStino

di George Bernard Shaw

direzione Gigi Dall’Aglio

ore 21, Teatro Due, Tel. 0521 230242

cavaLLi

Regia di Michele Rho

ore 21.15 , Cinema Edison, Tel. 0521 964803

IN PROVINCIA

non ti pago!

Di Edoardo De Filippo

ore 21, Teatro Vittoria di Viadana

Tel. 0375 7821913

ma come fa a far tutto?

con Sarah Jessica Parker

ore 20.30 , Cinema Amoretti, Basilicanova

venerdì 16

infactory / due paSSi Sono

Osservazione Nuovi Talenti, dalle 21

Teatro al Parco - Tel. 0521 992044

L’uomo deL deStino

di George Bernard Shaw

direzione Gigi Dall’Aglio

ore 21, Teatro Due, Tel. 0521 230242

IN PROVINCIA

papa chango e djSet

ceSko&puccia

tributo a Manu Chao e Après la Classe

ore 22.30, Fuori Orario, Taneto di Gattatico

Tel. 0522 671970

ciriLò aL non mandriLo

commedia brillante dialettale

Compagnia El ravisi

ore 20.45, Teatro Baratta di Medesanoe

Tel. 0525 422727 - 422722

iL teatro degLi oppreSSi

ore 21, Centro Polivalente Pasolini, Monticelli

Tel. 0521 687728

s a b a t o 17

feSta deL papà

Mercatino tematico e tante attività da svolgere

in accoppiata padre/figlio: dalla gara di dama

gigante alla sfida dei rigori

pomeriggio, Piazza Ghiaia Tel. 0521 251848

dom

11

lun

12

mar

13

mer

14

gio

15

ven

16

sab

17

dom

18

IL MESE MAGAZINE marzo 2012 [75]


L’agenda di marzo

lun

19

mar

20

mer

21

gio

22

ven

23

sab

24

dom

25

lun

26

[76] marzo 2012 IL MESE MAGAZINE

cinema incontri muSica Sagre/fiere natura

L’uomo deL deStino

di George Bernard Shaw, dir. Gigi Dall’Aglio

ore 21, Teatro Due, Tel. 0521 230242

charLot aL pianoforte - iL moneLLo

sonorizzazione al pianoforte di Rocco De Rosa

ore 21, Teatro del Tempo Tel. 0521 386553

Lettera ventidue

ore 22.30, Giovane Italia, Tel. 0521 230298

jazz Week

ore 22, Caffè dei Marchesi, Tel. 349 2702523

IN PROVINCIA

SteLLe e vin bruLè

Osservazione delle stelle guidata

ore 19.30, cena, Rifugio Lagdei

Tel. 0521 889353 - 333 244305

fiera deL cioccoLato

Mostra mercato

tutto il giorno, Salsomaggiore Terme

Tel. 0524 580111

aSpettando niL

ore 21.15, Teatro di Fontanellato

Tel. 327 4089399

matteo macchioni

D’altro canto “Opera prima”

ore 21, Teatro Nuovo di Salsomaggiore

Tel. 0524 580211 / 338 8581343

d o m e n i c a 18

feSta deL papà

Mercatino tematico e tante attività da svolgere

in accoppiata padre/figlio: dalla gara di dama

gigante alla sfida dei rigori

tutto il giorno, Piazza Ghiaia, Tel. 0521 251848

feSta di San giuSeppe

tutto il giorno, Via D’Azeglio, Via Imbriani e

Piazzale dell’Annunziata, Tel. 0521 251848

L’uomo deL deStino

di George Bernard Shaw

direzione Gigi Dall’Aglio

ore 16, Teatro Due, Tel. 0521 230242

bibi

Spettacolo di clownerie

ore 16, Barilla Center - www.barillacenter.it

IN PROVINCIA

fiera deL cioccoLato

Mostra mercato

tutto il giorno, Salsomaggiore Terme

Tel. 0524 580111

iL primo dopoguerra in itaLia,

francia, germania e unione Sovietica

Ricerca artistica e istanze ideologiche

ore 17, Rocca di Sala Baganza

Tel. 0521 331342

rocco roSignoLi - diego baruffini

ore 18.30, Bar Mercury Felino

arté enSembLe: medea

ore 21, Teatro Moruzzi di Noceto

Tel. 389 9690904 info@nocetoinscena.it.

l u n e d ì 19

nietzSche e La morte di dio

Lezione di Alberto Meschieri

ore 18, Cinema Astra - www.laginestra.unipr.it

teatro

IN PROVINCIA

giardino franceSe

Incontro lezione

ore 21, Sala Auditorium, Collecchio

Tel. 347 9144095

m a r t e d ì 20

the iron Lady

Regia di Phyllida Lloyd

(film in inglese con sottotitoli in italiano)

ore 18.30 e 21.15 , Cinema D’Azeglio

Tel. 0521 281138

mercoledì 21

honour

di Joanna Murray-Smith

con Paola Pitagora e Roberto Alpi

ore 21, Teatro Magnani di Fidenza

Tel. 0524 522044

g i o v e d ì 22

La Sagra deLLa primavera, da

nijinSkij a pina bauSch

joSè SaSporteS

“Parlare (di) musica”, ore 18, Casa della Musica

Tel. 0521 031170

bruce SpringSteen e aLtri

rockerS

“Ascolti d’autore” con Alberto Padovani

ore 18, Tana dell’Orso, Biblioteca Civica

Tel. 0521 031025

venerdì 23

18 miLa giorni – iL pitone

di Andrea Bajani, regia di Alfonso Santagata

ore 21, Teatro Due, Tel. 0521 230242

mangia come fiLm

cena incontro con Francesco Barilli, Francesco

Campanini, Luca Magri e Flavio Kampah

ore 21, Antica Hostaria Le Tre Ville

Tel. 0521 272524

boxeur the coeur

ore 22.30, Giovane Italia, Tel. 0521 230298

IN PROVINCIA

incontro con eraLdo baLdini

ore 21, Centro Polivalente di Monticelli

Tel. 0521 687710

SneakerS / eaSy cure

tributo Depeche Mode e Cure

ore 22.30, Fuori Orario, Taneto di Gattatico

Tel. 0522 671970

s a b a t o 24

aScoLtare, Leggere, Scrivere

100 anni ddi Biblioteche comunali

Incontri, letture, cena sociale

Tel. 0521 031013/ 031020/ 031026

18 miLa giorni – iL pitone

di Andrea Bajani, regia di Alfonso Santagata

ore 21, Teatro Due, Tel. 0521 230242

La Stanza deLLa foLLia

Da Enrico IV di Pirandello

ore 16, Teatro del Cerchio, Tel. 335 490376

iL vecchio e iL mare

poesia e musica con Alessandro Nidi

e Mascia Foschi, ore 21, Teatro del Tempo

Tel. 0521 386553


RM e uno dei MaRchi leadeR nel settoRe

delle Macchine peR l'iRRigazione,

opeRante a livello Mondiale.

RM ha costRuito il pRopRio successo

lavoRando ininteRRottaMente dal

1952, ottenendo la pRopRia leadeRship

gRazie alla tecnologia più avanzata,

a una gaMMa coMpletissiMa,

all'affidabilita delle pRestazioni delle

Macchine pRodotte e gRazie a una

squadRa di uoMini a vostRo seRvizio!

RM S.p.A.

Via provinciale 41

Loc. S. Quirico

43010 Trecasali (PR)

Tel. 0521872321

Fax. 0521874027

www.rmirrigation.com

info@rmirrigation.com


L’agenda di marzo

mar

27

mer

28

gio

29

ven

30

sab

31

dom

1

lun

2

mar

3

houSe of aLL

ore 22,30, Giovane Italia, Tel. 0521 230298

IN PROVINCIA

ciaSpoLe deLL’equinozio a Lagdei

10.30-16.30, “Ciaspole avventura a Lagdei”

17-19.15, “Ciaspole al tramonto”

21-24, “Ciaspole in notturna”

Rifugio Lagdei

Tel. 0521 889353 – 338 4406874

iL ponte dei Spaori

Mostra mercato di prodotti tipici

tutto il giorno, San Secondo Parmense

Tel. 0521 873214

gigi d’agoStino

ore 22.30, Fuori Orario, Taneto di Gattatico

Tel. 0522 671970

iL rigoLetto

ore 17.30, Rocca sanvitale di Sala Baganza

Tel. Tel 0521 331342/ 43

La bottega deL caffè

di Carlo Goldoni, regia di Antonio Zavatteri

ore 21, Teatro Comunale di Casalmaggiore

Tel. 0375 284422 / 284490

d o m e n i c a 25

aperitivo aLLa caSa deLLa muSica

Bernard Galais Messico, Argentina e Brasile

Offenbach, Barcarole/ Tocchi, Ritratto di

Haendel/ Lecuona, Malaguena/ Cajkovskij, Lo

schiaccianoci/ Rodgers, Sound of music

Saint-Saens, The Swan

ore 11, Casa della Musica

Tel. 0521 031170

La piazza deLLe favoLe

Crudelia Demon, Mago Merlino, Cappuccetto

Rosso, la strega Grimilde, Robin Hood...e c’è

anche il “Mercatino dei Balocchi”

tutto il giorno, Piazza Ghiaia

Tel. 0522 494148

i viaggi deLLe bambine

ore 16.30, Teatro Europa, Tel. 0521 243377

un anatroccoLo in cucina

Spettacolo comico senza parole

ore 16, Barilla Center - www.barillacenter.it

IN PROVINCIA

ciaSpoLe deLL’equinozio a Lagdei

10-15,30, Rifugio Lagdei

Tel. 0521 889353 - 338 4406874

race StracoLorno 2012

Gara podistica

Ritrovo ore 8.30, piazza Garibaldi di Colorno

Tel. 347 4483207

formaggio e compagnia

Fiera del Parmigiano Reggiano e altre specialità

tutto il giorno, Collecchio, Tel. 0521 301261

iL ponte dei Spaori

Mostra mercato di prodotti tipici

tutto il giorno, San Secondo Parmense

Tel. 0521 873214

jojo & moLLy

spettacolo per bambini

ore 16.45, Teatro Aurora di Langhirano

Tel. 0521 351352

maria tereSa Lonetti

ugo cattabiani

ore 18.30, Bar Mercury Felino

l u n e d ì 26

[78] marzo 2012 IL MESE MAGAZINE

cinema incontri muSica Sagre/fiere natura

marx e i paradoSSi deLLa

modernità

Lezione di Stefano Petrucciani

ore 18, Cinema Astra - www.laginestra.unipr.it

i concerti deLLa caSa deLLa muSica

Musiche di Debussy, ore 20.30

Casa della Musica, Tel. 0521 031170

téte a téte

Con Veronica Pivetti e Alessandro Nidi

ore 21, Teatro al Parco, Tel. 0521 992044

IN PROVINCIA

giardino ingLeSe

Incontro lezione

ore 21, Sala Auditorium, Collecchio

Tel. 347 9144095

m a r t e d ì 27

taLe madre, taLe figLia

di Laura Forti, ore 21, Teatro Due

Tel. 0521 230242

the deScendantS

Regia di Alexander Payne (film in inglese)

ore 18.30 e 21.15 , Cinema D’Azeglio

Tel. 0521 281138

La ragione e iL Sentimento

Liberamente ispirato al romanzo di Jane Austen

ore 20.45, Nuovo Teatro Pezzani

Tel. 0521 200241

mercoledì 28

taLe madre, taLe figLia

di Laura Forti, ore 21, Teatro Due

Tel. 0521 230242

La ragione e iL Sentimento

Liberamente ispirato al romanzo di Jane Austen

ore 20.45, Nuovo Teatro Pezzani

Tel. 0521 200241

iL ciro & the LoverS

ore 22.30, Giovane Italia, Tel. 0521 230298

IN PROVINCIA

piercamiLLo davigo

le canzoni di ieri e di oggi

ore 22.30, Fuori Orario, Taneto di Gattatico

Tel. 0522 671970

g i o v e d ì 29

Stagione concertiStica

Mischa Maisky violoncello

Musiche di Johann Sebastian Bach

ore 20.30, Teatro Regio, Tel. 0521 039399

taLe madre, taLe figLia

di Laura Forti, ore 21, Teatro Due

Tel. 0521 230242

La ragione e iL Sentimento

da Jane Austen, ore 20.45

Nuovo Teatro Pezzani, Tel. 0521 200241

IN PROVINCIA

cin ci Là!

Regia di Silvia Felisetti, ore 21

Teatro Vittoria di Viadana, Tel. 0375 7821913

venerdì 30

iL Signor di pourceaugnac

“Farsa minore da Molière”

A seguire degustazione di vino, ore 21

Teatro al Parco - Tel. 0521 992044

teatro

taLe madre, taLe figLia

di Laura Forti, ore 21, Teatro Due

Tel. 0521 230242

La ragione e iL Sentimento

Liberamente ispirato al romanzo di Jane Austen

ore 20.45, Nuovo Teatro Pezzani

Tel. 0521 200241

IN PROVINCIA

hamburger - Storia di un pugiLe

con Roberto Galano

ore 20.45, Centro culturale Battisti di Langhirano

Tel. 0521 30111

achtung babieS

tributo agli U2

ore 22.30, Fuori Orario, Taneto di Gattatico

Tel. 0522 671970

s a b a t o 31

iL peSce d’apriLe

Giocolieri, trampoli, il gioco dell’oca gigante, lo

spettacolo “Due matti e il baule”...e il Mercatino

del Solito e dell’Insolito

pomeriggio, Piazza Ghiaia, Tel. 0521 251848

La ragione e iL Sentimento

Liberamente ispirato al romanzo di Jane Austen

ore 20.45, Nuovo Teatro Pezzani

Tel. 0521 200241

tango a LaS nubeS

Con Cesare Chiacchiaretta, Giampaolo Bandini e

Erich Oskar Huetter

ore 21, Teatro al Parco, Tel. 0521 992044

taLe madre, taLe figLia

di Laura Forti, ore 21, Teatro Due

Tel. 0521 230242

cLaSSica d’autore

con i TerraNatia, ore 21, Teatro del Tempo

Tel. 0521 386553

L’iStruttoria

di Peter Weiss, ore 21, Teatro Due, Tel. 0521 230242

grimon

ore 22.30, Giovane Italia, Tel. 0521 230298

bra

cover di Elvis, Brian Adams, Gianna Nannini,

Roberto Vecchioni, Bon Jovi, Patti Smith, Lucio

Battisti, Ligabue, Vasco Rossi

ore 22.30, Tosco, ex Salamini

Tel. 0521 481821

IN PROVINCIA

iL tramonto deLL’inverno

ore 16.30, Passeggiata al tramonto

ore 19.30, cena a lume di candela

ore 21, osservazione della luna guidata

Rifugio Lagdei - Tel. 389 5519311

per la cena tel. 0521 889353 - 333 2443053

La traviata

Musica di Giuseppe Verdi

Direttore d’Orchestra Giulia Manicardi

ore 21, Teatro Nuovo di Salsomaggiore

Tel. 0524 580211 / 338 8581343

Le gobbe di parigi

con la compagnia dialettale Quelli di Noveglia

l’incasso sarà devoluto all’Asamsii

ore 20.45, Teatro Tanzi di Felegara

Tel. 0525 422727 - 422722

come correre SuLL’acqua

Teatro-forum sul tema delle paure

ore 21, Centro Polivalente Pasolini, Monticelli

Tel. 0521 687728


Via Notari, 19 Collecchio (PR)

Tel. 0521 806307 - Cell. 335 348492

Lavori agricoli conto terzi

Autospurghi

Manutenzione aree verdi

Movimento terra

More magazines by this user
Similar magazines