29.05.2013 Views

Bleiburg - Werner Berg Museum

Bleiburg - Werner Berg Museum

Bleiburg - Werner Berg Museum

SHOW MORE
SHOW LESS

You also want an ePaper? Increase the reach of your titles

YUMPU automatically turns print PDFs into web optimized ePapers that Google loves.

Prezzi d’ingresso alla Mostra Europa 2009

OrariO d’aPErtura: tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 18

St. Paul Bleiburg Biglietto

combinato

Adulti € 10,50 € 7,80 € 14,50

Ragazzi (dai 6 ai 16 anni) € 5,00 € 3,50 € 7,00

Bambini (sotto i 6 anni)

Scolari e studenti, militari

gratuito gratuito gratuito

di leva e operatori del

servizio civile, apprendisti,

€ 7,50 € 4,50 € 9,50

disabili, comitive di anziani

Biglietto famiglia € 23,00 € 19,00 € 34,00

Anziani € 8,50 € 6,00 € 12,00

Classi scolastiche (a persona) € 4,00 € 2,50 € 5,00

Comitive (minimo 10 persone,

a persona)

€ 8,50 € 6,00 € 12,00

Ingresso libero con la Kärnten Card

Riduzione del 20% per soci dell’Ö1 Club e del Raiffeisen Club

Eventticket ÖBB (riduzione fino al 60%, informazioni sul sito event.oebb.at)

Visite guidate per comitive su prenotazione; audioguide (tedesco, inglese,

sloveno, italiano)

Assenza di barriere architettoniche

BENEdiKtiNEr StiFt St. PauL

Hauptstraße 1, 9470 St. Paul

T +43 4357 20 19 0

www.europaausstellung.at

Arrivo in automobile a St. Paul:

Attraverso l’autostrada A2 Südautobahn – fra

Graz e Klagenfurt, uscita St. Andrä (Exit 264)

ca. 6 min.

Monaco di Baviera

I

Salisburgo

WErNEr BErG MuSEuM

10. Oktober-Platz 4, 9150 Bleiburg

T +43 4235 21 10 DW 27 oder 14

www.wernerberg.museum

Arrivo in automobile a Bleiburg:

Attraverso l’autostrada A2 Südautobahn – fra

Graz e Klagenfurt, uscita Griffen (Exit 273)

ca. 14 min.

Praga

Vienna

Graz

Villaco

St. Andrä

Griffen

Klagenfurt

Bleiburg

St. Paul

Budapest

www.rubikon.at

Bleiburg

La forza dell’immagine

Visioni del divino

alla “forza della parola” si contrappone la “forza

dell’immagine” nel Werner Berg Museum di Bleiburg,

dove il visitatore apprende in che modo grandi artisti

austriaci del XX secolo sono riusciti a rappresentare nei

loro quadri visioni della divinità e della trascendenza.

Kolo MOSER, VENUS in the grotto

1914 , © Leopold Museum, Vienna

Anton Kolig, Entschwebung

(‘Levitazione’), ca. 1923

auto-flagellatori eretici

di un’antica tradizione

iconografica e concettuale

barocco-cattolica

che supera i confini.

Come, gli artisti, hanno

vissuto – ognuno singolarmente

– la divinità?

L’arco degli oltre 50 artisti

selezionati spazia da albin

Egger-Lienz, alfred Kubin, Egon

Schiele ed Oskar Kokoschka, a

anton Kolig, Herbert Boeckl,

Max Weiler e arnulf rainer,

fino a Hermann Nitsch e Hubert

Schmalix.

Sorprendente è l’enorme pluralità

delle posizioni. Ma è proprio

questa molteplicità di singole

voci una particolare caratteristica

dell’Europa unita, nella quale

l’esclusività di un’immagine

unica del divino nello scontro fra

religioni non è più necessaria.

Fra le posizioni rappresentate

figurano molteplici – assolutamente

non solo cristiani

– simboli di fede personale, ma

anche fantastici visionari ed

Werner Berg, Davanti alla resurrezione, 1965

© Werner Berg Museum

Hubert Schmalix, Alphaomega large IV, 1994

© Collezione Essl Privatstiftung

Klosterneuburg / Vienna

© Thilo Beu

È questa la domanda

centrale della mostra.

Particolare considerazione

assume in quest’ambito

l’opera di Werner Berg

abitualmente ospitata nel

museo. il nuovo giardino

scultoreo raccoglie inoltre

per la prima volta alcuni

capolavori della scultura

contemporanea.

Festa della danza

2009, “dipende

da noi”

Basandosi sui testi del poeta

Jura Soyfer, l’autore Christof Klimke ha composto una pièce, che andrà

in scena in prima assoluta il 6 agosto per la regia di Johann Kresnik.

Per la prima volta sarà

dunque possibile offrire al

coreografo di fama mondiale

Johann Kresnik una

piattaforma adeguata per

la presentazione del suo

lavoro nella propria patria

carinziana. La musica per

la pièce è stata scritta dal

compositore e musicista jazz

Karlheinz Miklin.

Piazza Europa

L’Europaplatz intorno alla chiesa parrocchiale gotica e il

giardino delle religioni mondiali come “luogo d’incontro e

d’intrattenimento” rappresentano un’ulteriore attrazione della

sezione ambientata a Bleiburg della Mostra Europa 2009.

L’Europa festeggia a Bleiburg

Musica folk europea in forma tradizionale e contemporanea, arte di

strada, specialità gastronomiche da tutt’Europa e molto altro ancora

costituiscono lo scenario della Festa dell’Europa il 1° maggio, l’11

luglio, l’8 agosto, il 23 agosto e il 18 ottobre: una festa per tutta la

famiglia!

Dal 26 aprile all’8 novembre 2009


Abbazia di St. Paul

La forza della parola:

Il monachesimo benedettino

nello specchio dell’Europa

Le parole sono pietre miliari nella storia. Possono distruggere

e costruire, commuovere e trasformare, e in esse si

rispecchia il sapere di tante epoche. Sapere è potere!

Così è sempre stato e sempre sarà. Nel romanzo

di umberto Eco “il nome della rosa” questo

mondo dei libri e della conoscenza è al centro

di una vicenda che “vibra nella pelle”.

La Mostra Europa 2009 presso l’Abbazia benedettina

di St. Paul accende nuovamente i riflettori su questa

lotta per la conoscenza e il potere, tentando di rivelarne

tutte le sfaccettature: dal libro più antico dell’Austria

(risalente agli inizi del V secolo), ai manoscritti vietati,

soggetti ad una rigida censura. Si espone dunque oggi

ciò che nel “buio” medioevo era proibito.

L’occulto diventa visibile

Gli incantesimi di Merseburg, due formule magiche

che costituiscono le uniche testimonianze della religiosità

germanico-pagana tramandateci in alto tedesco antico, la

“Storia del riso” di Aristotele, e antiche formule magiche

irlandesi sono tesori da ammirare, così come magnifici codici

Bastone Hartmann, ca. 1130,

Abbazia benedettina di

St. Georgenberg-Fiecht,

Museo dell’Abbazia

provenienti dal Vaticano e importanti scritture

astronomiche segrete. Seguendo le tracce del

monachesimo nello specchio dell’Europa, al

visitatore odierno è concesso vedere quello che in

passato è stato precluso a tante generazioni.

Molto di ciò che ha segnato la nostra storia trova le

proprie origini nel monachesimo. Impressionanti

architetture di un tempo rappresentano ancora

oggi l’affannosa ricerca di Dio come autentiche

professioni di fede materializzatesi nella pietra.

Oltre ai preziosi manufatti dell’arte libraria

europea, degni di nota sono alcuni gioielli

della pittura e dell’artigianato artistico.

Nomi come quelli di Albrecht Dürer,

Peter Paul Rubens, Leonardo Da Vinci

e Anthonis van Dyck sono presenti

accanto a quelli di Ribera, Lucas

Cranach, Kremser Schmidt.

Salterio di Ramsey, XII secolo

Abbazia benedettina di St. Paul

Incantesimi di Merseburg,

Fulda, X secolo,

Biblioteca del Convento

del Duomo di Merseburg

un mondo per stupirsi

Un fantastico mondo si apre ai nostri sensi:

volte possenti, passaggi segreti e saloni sfarzosi

costituiscono lo scenario di una mostra unica

nel suo genere. Quella che nel romanzo di Eco

si erge come opera di fantasia, nell’Abbazia di

St. Paul diventa realtà grazie all’allestimento

architettonico degli spazi interrati.

Un vero eldorado per i bibliofili è la nuova

biblioteca ricavata fra le arcaiche volte al

di sotto degli spazi finora conosciuti del

convento.

Arca del Willibrord, 1040/1070 Emmerich,

Martini, Camera del tesoro

Gandersheimer Evangeliar,

IX secolo, Feste Coburg

I raffinati preziosi d’arte orafa in oro e argento che

arricchiscono l’offerta a beneficio dei visitatori sono

solo una parte degli oltre 1000 pezzi d’esposizione

provenienti da tutta Europa che è possibile ammirare

sulla vastissima superficie espositiva.

La cupola di cristallo

La cupola di cristallo si propone come uno dei punti

salienti della Mostra Europa 2009. La messa in scena

multimediale della Genesi e della vita di San Benedetto

ideata dal produttore di successo Peter Hans

Felzmann di Linz

trasporta i visitatori

nell’incredibile atmosfera

delle segrete

proiettandoli in un’altra era.

Nel “planetarium”, la cupola di

cristallo invita a sognare esaltando

la virtuosità dell’architettura

medievale.

La cupola di cristallo, un luogo per stupire

e per sognare

Giardino barocco e

orto delle

erbe aromatiche

Chi desidera evadere dallo stress della routine

quotidiana può riposare nel giardino storico barocco e

godersi il panorama e la quiete del “paradiso carinziano”

sorseggiando una tazza di caffè nel “Gartenschlössl

Belvedere”. Contro la frenesia del nostro tempo, anche

le erbe aromatiche possono essere un rimedio, magari

quelle dell’orto adiacente o quelle infuse in uno dei tè

offerti nell’erboristeria del convento.

Globo Celeste, XVII secolo

Rubens – Adorazione dei pastori, 1621/1622,

Abbazia benedettina di St. Paul

animazione per i bambini

La Mostra Europa 2009 non ha certo dimenticato i suoi piccoli visitatori.

Guidati dal folletto del convento Muki, all’interno dell’Abbazia

di St. Paul i bambini possono compiere un viaggio d’esplorazione, e

risolvendo un indovinello ritirare una

piccola sorpresa allo shop del museo.

Al Werner Berg Museum i bambini

possono invece dare libero sfogo alla

creatività in uno spazio appositamente

attrezzato per la pittura.

Mentre i più piccoli trovano gioco,

intrattenimento ed animazione

nell’area dedicata ai bambini, gli adulti

passeggiano attraverso la mostra o si

rilassano nel ristorante gustando un calice

di vino prodotto nelle cantine del

convento.

Affresco, S. Vincenzo al Volturno,

ca. 820

L’avventuroso monastero vi aspetta!

Codice Ambrosiano, il libro più antico

dell’Austria, inizio del V secolo, Abbazia benedettina

di St. Paul

Hooray! Your file is uploaded and ready to be published.

Saved successfully!

Ooh no, something went wrong!