La filosofia greca

booksnow2.scholarsportal.info

La filosofia greca

176 LA FILOSOFIA GRECA

alle conquiste della scienza, per abbandonarsi all'opi-

nione comune, alle testimonianze immediate dell'espe-

rienza. Quella filosofìa che era nata e si era svolta

per organizzare e correggere la mera empiria dell'uomo

incolto e comune, è per l'appunto ciò che

bisogna togliere di mezzo, per ritrovare nell'intatto

patrimonio dell' ignoranza il criterio pratico della

condotta della vita. A questo titolo, Sesto avrebbe

potuto vantarsi di essere il più fortunato scolarca

che mai ci sia stato, se a un così tacile successo

non si fosse egli stesso per primo sottratto con uno

studio assiduo e paziente delle altrui filosofie, anche

al solo scopo di criticarle.

Il suo agnosticismo ha un notevole significato

anche per il pensiero religioso. Egli critica e nega

i domini delle teologie, ma uon l'assunzione imme-

diata del divino, che si dà nella comune esperienza

religiosa. Egli accredita così, in forza dello stesso

scetticismo, quella religiosità popolare che traboccava

già dagli angusti limiti dell'intellettualismo greco e

cominciava a crearsi una forma mentale appropriata.

More magazines by this user
Similar magazines