La filosofia greca

booksnow2.scholarsportal.info

La filosofia greca

X. IL NEO-PLATONISMO 179

consideriamo. E impossibile concepire una vita che

si svolga con un indirizzo meramente lineare e pa-

rabolico senza mai ricongiungersi ai momenti iniziali

Bel suo processo. La vita è eminentemente pensiero,

cioè riflessione; e se pure la traiettoria adeguata alla

vita di un singolo popolo è la parabola, questa tut-

tavia si complica di movimenti e rivoluzioni secon-

di) rie, che ne rallentano la tendenza finale. È incon-

ce pi bile che la Grecia classica abbia consegnato

all'ellenismo un ricco patrimonio di valori soltanto

per dissiparlo; anzi, per il fatto stesso che i valori

non si tramandano che nella creazione di nuovi

valori, è lecito presumere che l'ellenismo abbia in

se un carattere positivo, che formi la sua vera ori-

ginalità.

Qualche considerazione su questo carattere ci vien

suggerita dal significato stesso di quella riflessione,

di quel ripiegamento in cui consistono la vita e il

pensiero. Il pensiero greco nell'ellenismo si riflette

sopra se medesimo; in esso la vita nuova sorge appunto

da questa riflessione: dall'erudizione la nuova

filosofia, dalla rielaborazione dei miti la nuova re-

ligione. E sta qui ancora il tratto differenziale tra

i valori dell'età classica e quelli dell'ellenismo, che

nel contenuto tendono a identificarsi così compiuta-

mente. Come nell'età matura dell'individuo, la rifles-

sione sul passato, quando è riflessione viva, creatrice,

ringiovanisce lo spirito, ma non così tuttavia da ri-

dargli l'antica immediatezza di vita, bensì facendolo

assorgere a una giovinezza nuova, tutta ideale e

consapevole; così pure nell'ellenismo rivive l'aurea

gioventù della Grecia, ma senza la primitiva spon-

taneità, che è trasfigurata e idealizzata nel ricordo. In

questa opera di risurrezione, i momenti nuovi di vita

emergono con fatica, oltre e malgrado le intenzioni

More magazines by this user
Similar magazines