La filosofia greca

booksnow2.scholarsportal.info

La filosofia greca

204 LA FILOSOFIA GRECA

la stessa lotta che la nazione giudaica intraprese

centro di esso, per salvare la propria autonomia

spirituale.

I momenti culminanti di quella lotta appartengono

al 2° secolo a. C, quando lo spirito nazionale del

giudaismo s'incarna nelle forti personalità dei Mac-

cabei. Il pericolo ellenistico investiva* tutti gli aspetti

della vita del popolo ebraico: con la preponderanza

politica, la Siria ellenizzata mirava a conquistare la

supremazia spirituale e religiosa sulla Palestina. ÀI

tempo di Antioco, IV Epifane la persecuzione del

giudaismo più ribelle alle influenze ellenistiche rag-'

giunge il suo apice, e genera per contraccolpo la

reazione nazionale, che trionfa a poco a poco con le

anni dei figliuoli di Mattatia, Giuda, Gionata, Simone,

il quale ultimo compie l'opera iniziata dagli

eroici fratelli, e fonda la dinastia autonoma e na-

zionale degli Asmonei.

Ma i Macabei, paghi della riconquistata autonomia

politica, furon essi i primi ad accogliere la civiltà

ellenistica, consci che lo stretto particolarismo reli-

gioso del loro popolo (rappresentato dalla setta degli

Asidei e dei loro continuatori, i Farisei), contrastando

con ogni esplicazione mondana di attività, menava

involontariamente all'asservimento politico. Donde

la letta col fariseismo, assai acuta sotto il regno di

Alessandro Janneo, e il grande favore accordato

dalla dinastia alla setta antagonistica dei Sadducei,

una sorta di aristocrazia clericale, scevra dallo stretto

legalismo farisaico e favorevole all'ellenismo.

L'influenza della filosofia greca sul pensiero giu-

daico consiste precipuamente in ciò, che le rigorose

formulazioni concettuali della teologia greca spingono

il giudaismo a determinare e precisare le ipo-

stasi divine che o-ià s ; venivano

formando in virtù

More magazines by this user
Similar magazines