La filosofia greca

booksnow2.scholarsportal.info

La filosofia greca

44 LA FILOSOFIA GRECA

cosi anche qui. in quella dell'organismo, nell'idea

dell'atto, della forma, v'è il principio di uno spiegamento

e di una graduazione organica. La potenzia-

lità del corpo a vivere, a formarsi, per la presenza

in esso del principio vitale e formante, è l'impulso

automotore di uno sviluppo avente come sua meta

la forma perfetta dell'organicità. Nell'ordine empirico

di questo spiegamento, noi osserviamo il mani-

festarsi già nei più bassi stadi della gerarchia degli

organismi — nelle piante — della prima forma vitale,

la vegetazione; poscia, negli animali, aggiungersi a

questa anche la sensibilità; in ultimo, nell'uomo sol-

tanto, la ragione. Ma nell'ordine di natura, vale il

punto di vista opposto: ciò ciré più perfetto precede

per dignità, per natura, ciò eh' è meno perfetto, e,

preesistendo, in qualche modo ideale, in esso, dà

l'impulso al suo svolgimento. L'anima umana è, in

fondo, la ragione prima e ultima dell'universale ani-

mazione; e allo studio di essa Aristotile pertanto

chiede la spiegazione degli stadi anche inferiori del

processo organico.

In questo studio, vi sono spunti di grande chia-

rezza; altri invece d'insondabile oscurità. Vegeta-

zione, sensibilità, intelligenza, distribuite nella serie

gerarchica degli organismi, sono tutte presenti nell'uomo.

Qual è il loro rapporto? Sono esse tre anime

o tre parti separate di un'unica anima? Aristotile

nega recisamente la tripartizione formulata dalla

filosofia platonica. Se l'anima è per sua natura par-

tita, clic cosa la terrà unita? Non già il corpo, perchè,

al contrario, è l'anima che tiene'unito il corpo (').

E unita intanto essa è, perchè tale ha coscienza di

essere: l'anima tutta pensa, sente, vive.

(1) De Anima, i, :">, -111 b

More magazines by this user
Similar magazines