31.05.2013 Views

La selezione del paziente proctologico - Centro Francesco Redi

La selezione del paziente proctologico - Centro Francesco Redi

La selezione del paziente proctologico - Centro Francesco Redi

SHOW MORE
SHOW LESS

Create successful ePaper yourself

Turn your PDF publications into a flip-book with our unique Google optimized e-Paper software.

<strong>La</strong> <strong>selezione</strong> <strong>del</strong> <strong>paziente</strong><br />

<strong>proctologico</strong><br />

Dott. Claudio Elbetti<br />

Dir.Med. I Liv. U.O. Chirurgia Generale<br />

Ambulatorio Proctologico<br />

Presso Sezione di Endoscopia Digestiva<br />

Osp.S.Donato di Arezzo


avviene di solito dopo un periodo più o<br />

meno lungo di<br />

Vergogna<br />

Paura <strong>del</strong>la visita<br />

Visita proctologica<br />

“FAI DA TE”<br />

Sintomi riferiti a emorroidi e paura <strong>del</strong>l’eventuale<br />

intervento chirurgico<br />

Paura di malattie incurabili


Prolasso Emorroidario


Condilomatosi


Prolasso Totale


Trombosi emorroidaria in via di<br />

risoluzione spontanea


<strong>La</strong> visita proctologica<br />

avviene più raramente alla comparsa dei<br />

sintomi<br />

Forte dolore<br />

Grande paura<br />

Si rivolgono al Medico Curante


Crisi emorroidaria acuta con<br />

edema


Ragade anale acuta


Come capire se un <strong>paziente</strong> può avere un<br />

problema <strong>proctologico</strong> e non lo dice


Questionario Anamnestico<br />

1- Ha dolore/fastidio anale, rettale,<br />

sacrale?<br />

2- Ha prurito/fastidio<br />

anale?<br />

3- Ha avuto perdite ematiche, sierose,<br />

mucose o purulente<br />

dall’ano?<br />

4- Soffre di stipsi? (intesa come assenza<br />

di stimolo alla defecazione o<br />

difficoltosa espulsione <strong>del</strong>le feci)<br />

5- Soffre di perdite involontarie di feci e/o<br />

gas dall’ano?


Come si seleziona un <strong>paziente</strong><br />

proctolologico


Ha dolore/fastidio anale, rettale,<br />

sacrale?<br />

• Le patologie proctologiche hanno tutte un<br />

dolore/fastidio quindi dopo un primo<br />

approfondimento anamnestico sulle<br />

caratteristiche <strong>del</strong> disturbo e un esame obiettivo<br />

può essere utile una visita proctologica<br />

ESCLUDERE UN FECALOMA


Ha prurito/fastidio anale?<br />

• Puo’ essere notturno<br />

• Associato anche a prurito genitale<br />

• Accompagnato da secrezioni<br />

• Associato a neoformazioni<br />

• Associato ad eritema<br />

• Ecc…<br />

Il compito <strong>del</strong> proctologo è di verificare se<br />

una patologia ano-rettale puo’ essere la<br />

causa <strong>del</strong> prurito e fornire eventuale terapia<br />

medica e comportamentale


Ha avuto perdite ematiche, sierose,<br />

mucose o purulente dall’ano?<br />

• Se il sintomo è presente è utile una visita<br />

proctologica<br />

• Se il sintomo perdite ematiche, sierose, mucose<br />

è pregresso può essere più utile una<br />

colonscopia<br />

• Le perdite purulente siano esse presenti o<br />

pregresse necessitano di visita proctologica


1) COME VA DI<br />

INTESTINO:<br />

Soffre di Stipsi<br />

• In genere chi si<br />

reputa stitico parla<br />

volentieri <strong>del</strong> suo<br />

problema se invitato a<br />

farlo<br />

• Far specificare<br />

quante defecazioni<br />

giornaliere e la<br />

consistenza <strong>del</strong>le feci


2) USA QUALCHE<br />

TERAPIA PER<br />

ANDARE MEGLIO DI<br />

INTESTINO<br />

(fibre, purganti, lassativi,<br />

clisteri,..):<br />

Soffre di Stipsi<br />

• Aiuta a capire la<br />

reale entità <strong>del</strong><br />

disturbo<br />

• Se i farmaci sono<br />

frutto <strong>del</strong> “fai da te”<br />

o <strong>del</strong> consiglio di un<br />

medico


3) DEVE SPINGERE<br />

MOLTO PER<br />

ANDARE DI<br />

INTESTINO<br />

4) LE SEMBRA DI NON<br />

AVERE EVACUATO<br />

COMPLETAMENTE<br />

Soffre di Stipsi<br />

• Si cerca di capire se la<br />

stipsi ha anche una<br />

componente distale.<br />

• I pazienti spesso si<br />

riferiscono stitici anche<br />

se defecano<br />

giornalmente, ma con<br />

grande sforzo!!!<br />

• Attenzione al Tenesmo<br />

post-defecatorio


a)HA LA SENSAZIONE DI<br />

AVERE UN “TAPPO”?<br />

b)HA LA SENSAZIONE CHE LE<br />

FECI VADANO VERSO LA<br />

VAGINA ANZICHE’<br />

USCIRE?<br />

c)ESEGUE QUALCHE<br />

MANOVRA PER AIUTARSI A<br />

DEFECARE?<br />

d) HA LE FECI MOLTO DURE<br />

DEVE SPINGERE<br />

• Esaminano la<br />

defecazione ostruita:<br />

Prolasso mucoso<br />

Rettocele<br />

Anismo<br />

Feci dure<br />

altro


Soffre di perdite involontarie<br />

• 5) TRATTIENE BENE<br />

LE FECI<br />

SOLIDE?<br />

• 6) TRATTIENE BENE LA<br />

DIARREA?<br />

• 7) TRATTIENE BENE<br />

L’”ARIA”?<br />

• Si cerca di portare alla<br />

luce un disagio che il<br />

<strong>paziente</strong> non riferisce<br />

spontaneamente, ma<br />

risulta difficile da un<br />

semplice colloquio<br />

capirne la reale entità<br />

Escludere un fecaloma


Come tranquillizzare il <strong>paziente</strong> che<br />

deve eseguire una<br />

visita proctologica<br />

o che deve essere sottoposto a<br />

intervento chirurgico <strong>proctologico</strong>


VISITA<br />

• Non è quasi mai dolorosa<br />

• In caso di patologia dolorosa non è quasi<br />

mai necessaria una anoscopia o una visita<br />

particolarmente indaginosa<br />

• <strong>La</strong> ragade è diagnosticata all’ispezione<br />

• Strumenti di diametro < 2 cm


VISITA<br />

Posizione di Sims<br />

Posizione ginecologica<br />

(in caso di patologie uro-ginecologiche associate o<br />

sospette)


Ragade<br />

Sfinterotomia interna laterale con<br />

asportazione o meno <strong>del</strong>la ragade<br />

Sfinterotomia interna posteriore con<br />

asportazione <strong>del</strong>la ragade<br />

• Si eseguono in DH in AL o sedoanalgesia<br />

• Il dolore postoperatorio è quasi sempre<br />

scarso o comunque inferiore al dolore<br />

<strong>del</strong>la ragade


Emorroidi e Prolassi Mucosi<br />

• Emorroidectomia<br />

sec. Milligan Morgan<br />

Dolore maggiore rispetto alle altre metodiche controllabile con<br />

adeguata copertura analgesica (elastomero o cateterino<br />

peridurale)<br />

Si riserva a casi di:<br />

- emorroidi di IV grado<br />

- Singolo gavocciolo emorroidario prolassante (poco dolore)


Emorroidi e Prolassi Mucosi<br />

• Emorroidopessi con<br />

stapler sec. Longo<br />

•Nessuna ferita esterna<br />

•Miglior ripresa e minor dolore postoperatorio


• Dearterializzazione<br />

emorroidaria sotto<br />

guida doppler THD<br />

Emorroidi<br />

Quasi assente il dolore<br />

Intervento poco invasivo<br />

Emorroidi sanguinanti di II-III grado<br />

Sempre più ampie indicazioni


Fistole e ascessi<br />

• Il dolore è proporzionale all’entità <strong>del</strong>l’ascesso<br />

e quindi <strong>del</strong>la ferita chirurgica<br />

• Non si usa più fare medicazioni dolorose<br />

• Sufficienti lavaggi con acqua e sapone<br />

• È sufficiente controllare come procede la<br />

guarigione dopo 7-15 e 30 gg<br />

• Il “SETONE” si usa raramente


Cisti Pilonidali<br />

• Escissione solamente <strong>del</strong>la cisti associando<br />

ove necessario fistolectomia<br />

• Metodo Chiuso, Semichiuso o Aperto<br />

• Day Surgery in Anestesia locale<br />

• Piccole cicatrici circa 4 cm<br />

• Medicazioni necessarie solo i primi 7-10 gg<br />

• <strong>La</strong>vaggi e autogestione in caso di metodo<br />

aperto o semichiuso


• Intervento per via<br />

transvaginale con o<br />

senza protesi<br />

Rettocele<br />

•Non doloroso sufficienti 3 gg di ricovero


• Intervento per via<br />

transrettale<br />

Rettocele<br />

•Doloroso come emorroidopessi con stapler con<br />

tenesmo più accentuato


Prolasso rettale<br />

• Esistono molti interventi e ogni volta<br />

bisogna scegliere quello che offre più<br />

garanzie di successo


Incontinenza<br />

• Gli interventi devono essere adattati al tipo<br />

di incontinenza <strong>del</strong> <strong>paziente</strong><br />

• Iniezioni di agenti di massa<br />

• Plastica degli sfinteri<br />

• Graciloplastiche<br />

• Neurostimolazione sacrale<br />

• Ecc……..


Conclusioni<br />

• <strong>La</strong> proctologia moderna è profondamente<br />

diversa dal passato quando era <strong>del</strong>egata<br />

al chirurgo più inesperto e lunghe degenze<br />

e dolore erano la regola<br />

• Oggi grazie a nuove tecniche, alla<br />

tecnologia e a una maggior attenzione<br />

verso il <strong>paziente</strong> l’intervento <strong>proctologico</strong><br />

viene spesso eseguito in Day Surgery con<br />

tempi di recupero <strong>del</strong>le proprie attività<br />

molto minori


Conclusioni<br />

Molti sintomi sono comuni a malattie benigne e<br />

maligne<br />

È importante quindi non diagnosticare ogni<br />

disturbo come EMORROIDI e trattarlo<br />

precocemente e in modo corretto

Hooray! Your file is uploaded and ready to be published.

Saved successfully!

Ooh no, something went wrong!