prove di VANNI GALGANI Nonostante gli interni ... - Arya Yachts

aryayachts.com

prove di VANNI GALGANI Nonostante gli interni ... - Arya Yachts

Infine, tutti gli elementi di arredo hanno intelaiature in composito e

costituiscono parte integrante della struttura.

Progetto

Quindi un prototipo da regata, direte voi: e invece no, perché poi, dentro,

l’aspetto è quello di un cruiser moderno, disegnato con uno stile

sobrio e contemporaneo, ma dotato di arredi completi e finiture di

buona qualità. Del prototipo non ha nemmeno il comportamento: il

dislocamento medio e i quasi 3.000 chili concentrati nel bulbo consentono

un disegno della carena ben allungato (il baglio è di soli 3,65

metri) e piuttosto magro al galleggiamento; ne risulta una barca morbida

e particolarmente equilibrata, quindi confortevole e facile da portare,

anche se, per ottenere il 100 per cento delle prestazioni, ci vogliono

La nostra prova si è svolta nelle storiche acque di Venezia

mani esperte e un’attenta messa a punto; ma vi possiamo garantire che,

al timone, è piacevole e per niente nervosa. Certo è che le regate, a qualsiasi

livello, saranno il naturale campo di utilizzo di questo veloce sloop;

lo dimostrano le attrezzature di serie, ovvero albero e boma in carbonio

ottimamente realizzati dalla King e fitting di coperta più che completo

della Harken. Lo dimostra anche l’attenta ricerca sulle appendici, in particolare

per il bulbo, fatta dal progettista. Ci ha detto Marco Lostuzzi:

«Le analisi di fluidodinamica ci hanno portato a realizzare un siluro

lungo ben 290 centimetri, che dà un ottimo rendimento con velocità

sopra i 6 nodi. Infatti, questa conformazione offre una minor resistenza

di forma a fronte di una maggior resistenza di attrito, quest’ultima meno

influente con l’aumentare della velocità. D’altronde, le velocità medie di

FOTO BERTOLIN

MAGGIO 08 FARE VELA 115

More magazines by this user
Similar magazines