SAN LUIGI SCROSOPPI - Suore della Provvidenza

suoredellaprovvidenza.it

SAN LUIGI SCROSOPPI - Suore della Provvidenza

L’imperatore visita caserme, scuole, ospedali, mentre

l’imperatrice visita conventi ed istituti femminili.

In tale occasione, l’imperatrice Elisabetta Eugenia,

visita la Casa delle Derelitte e, a conoscenza dell’intenzione

di aprire una nuova opera per le sordomute,

s’impegna a dare aiuto.

Concretamente le sordomute avranno una loro casa,

solo qualche anno dopo.

Padre Luigi acquista la casa con corte ed orto di proprietà

delle Nobili Dimesse, confinante con l’allora

Casa del Provvedimento (oggi luogo della comunità

S. Giuseppe). Il Cappellano delle Dimesse era don

Fantoni che certamente ha fatto da intermediario.

Per quasi una decina d’anni padre Luigi impiega

personale specializzato estraneo alla Congregazione,

perché fra le suore non c’erano persone preparate

allo scopo.

Solo più tardi manda presso le Suore Canossiane di

Venezia, due suore: Suor Costanza Murero e Suor Saveria

Pascolatti, per acquisire il diploma di abilitazione.

Ma l’opera, che fra l’altro, sembrava essere di nessun

interesse presso le Istituzioni, fu chiusa nel 1872.

Dopo la chiusura dell’istituto delle sordomute, la

casa venne usata come scuola di lavoro aperta alle

giovani esterne.

Dal 1867 al 1879, dopo la confisca dei beni dei Padri

Filippini, padre Luigi con il fratello don Giovanni

Battista, vivrà presso l’Opera delle sordomute e,

dopo la morte del fratello, alloggerà nella Casa delle

Derelitte.

21

More magazines by this user
Similar magazines