le Associazioni - Comune di Cislago

comunedicislago.it

le Associazioni - Comune di Cislago

CON CISLAGO

Faccia a Faccia

IL VOLONTARIATO

RUBRICA

Pare difficile dare una definizione esaustiva del volontariato, volerlo restringere in poche parole sembrerebbe

mortificarne la sua grandezza ed importanza. Certo è che il volontariato rappresenta uno dei valori più alti di

carità nella nostra società e costituisce uno dei principali sostegni della società civile. Pensiamo a quante associazioni,

con i loro volontari, permettono il mantenimento di tanti servizi e la diffusione di sani principi e valori.

Nell’associazionismo, nel mutualismo, negli enti religiosi, culturali, educativi, di soccorso, nella cooperazione

sociale, nello sport, l’opera del volontariato e del volontario è presente e determinante per la sopravvivenza di

molti settori. Secondo una recente indagine dell’IREF, il numero complessivo di persone che si impegnano nel

volontariato nel nostro Paese, è di circa 6000000. Un dato destinato a crescere, perché il fabbisogno è in continua

evoluzione ed è insito nell’uomo (anche se spesso ci viene da pensare al contrario), l’attenzione verso tanti

settori che articolano il tessuto sociale. Un importante opera di sensibilizzazione e sostentamento deve essere

svolta dalle Istituzioni, perché le caratteristiche di gratuità, di vicinanza alle persone, di non-attesa della restituzione,

rendono il volontariato una risorsa fondamentale. “La nostra società poggia le sue basi nel volontariato”

ha ricordato il Presidente Ciampi, “agli uomini e alle istituzioni, il compito di promuovere quei valori che ne

animano la partecipazione”.

In questo consueto appuntamento con il “faccia a faccia”, esaminiamo le opinioni dei Gruppi Consiliari sull’interessante

argomento.

1

Secondo

2

Volontariato

3

voi perché, proprio nei nostri giorni, la società ha così bisogno di volontariato?

e istituzioni: quale dovrebbe essere secondo voi il tipo di rapporto tra

queste due realta’?

Parliamo ora di Cislago: quali, secondo voi, i settori dove piu’ urgente è il bisogno di

volontariato?

Il volontariato evidentemente non è una scoperta dei nostri tempi. E’ nato insieme all’uomo; da quando

cioè quest’ultimo è stato costretto a fare i conti con i problemi, con le difficoltà non sempre superabili con

le proprie forze. Lo stato di necessità e la consapevolezza della propria e dell’altrui debolezza hanno

indetto l’uomo a donare o a ricevere. E’ altrettanto innegabile, però, che la globalizzazione, il progresso

frenetico, la comunicazione sempre più invadente e penetrante, la profonda mutazione della composizione

della nostra società hanno contribuito a rendere più evidenti e palpabili le sacche dei bisogni e gli strati

della società sempre più in affanno.

Grazie anche alle lezioni impartiteci dalla storia, è andata definitivamente in soffitta quella concezione

ideologica (statalista e assolutista) della società, dove lo Statopiovra-padrone tutto doveva risolvere, a tutto

doveva provvedere, di tutto doveva occuparsi. Sono pertanto aumentati gli spazi e le potenzialità per fare

volontariato; essere il supporto e il completamento dell’iniziativa pubblica, sostituendosi magari ad essa in

alcuni casi. Il volontariato è una cultura tesa a valorizzare il ruolo della persona, in contrapposizione a

un’altra cultura, quella che enfatizza l’individualismo e che esaspera le diversità di qualsiasi genere. E più

saranno incisive l’opera e la presenza del volontariato, più le istituzioni saranno obbligate a puntare sulla

cultura di accettazione dell’altro, a privilegiare una società che tenga insieme le persone. Persone viste non

come soggetti economici e unità produttive.

Cislago, senza tema di smentita, è sicuramente un paese dove è forte il senso del volontariato. Dallo sport

alla cultura, dall’assistenza al tempo libero, dalle emergenze ai bisogni, numerose sono le Associazioni,

ognuna nel proprio ambito di competenza, che si adoperano per rispondere alle esigenze dei cittadini. Ma

non basta, purtroppo. Aumentano gli anziani in difficoltà, i bambini da educare e salvaguardare, le persone

bisognose di affetto e di cure. Diminuiscono di contro le risorse e le disponibilità, non solo finanziarie, da

investire sull’essere umano.

Il Capogruppo - Con Cislago

Carlo Partenzi

CISLAGO - N. 10 LUGLIO 2004

7

More magazines by this user
Similar magazines