neospora caninum - Ordinevetverona.it

ordinevetverona.it

neospora caninum - Ordinevetverona.it

È stata inoltre ipotizzata l’eventualità della trasmissione di Neospora caninum

per via genitale. Un’equipe madrilena (Serrano et al., 2006) ha contaminato,

in via sperimentale alcune giovenche, inseminandole con sperma addizionato

con 1x10 7 tachizoiti. Le manze hanno subito una sieroconversione e la

presenza del parassita è stata dimostrata (il DNA di Neospora caninum è stato

riscontrato nel loro sangue).

Tuttavia, quando il DNA di N. caninum è stato quantificato nello sperma di

tori naturalmente infettati, questi stessi ricercatori hanno ritrovato solo

l’equivalente di 5-10 parassiti per millimetro di sperma (Caetano da Silva et

al., 2004; Ferre et al., 2005; Ortega-Mora et al., 2003).

Inoltre, non si conosce ancora del tutto il destino del parassita in caso di

congelamento dello sperma, anche se è molto probabile che perda

completamente la virulenza (Canada et al., 2006).

- 51 -

More magazines by this user
Similar magazines