neospora caninum - Ordinevetverona.it

ordinevetverona.it

neospora caninum - Ordinevetverona.it

Ciò nonostante, un titolo IFAT negativo per N. caninum nei fluidi fetale non

esclude la possibilità d’infezione, ed un titolo positivo non dimostra che

questa infezione fosse l’effettiva causa di aborto.

Il test IFAT (specificità: 97%; sensibilità: 97%; Wapenaar et al., 2007), si è

comunque dimostrato un esame affidabile ed accurato e sicuramente, rispetto

al test ELISA, ha una maggiore specificità: IFAT infatti viene molto spesso

utilizzato come test di riferimento per la valutazione dell’affidabilità di altri

test sierologici (golden test).

2. ELISA

Il test ELISA può essere utilizzato nella valutazione dello status sierologico

della mandria, oltre che nelle indagini di routine nei casi individuali di aborto.

A differenza di IFAT, gli antigeni utilizzati in ELISA possono essere diversi:

tachizoiti interi; antigene crudo di tachizoiti sonificati; antigeni di superficie,

ad esempio una proteina immunodominante di 65 kDa (p65) esposta sulla

superficie dei tachizoiti di Neospora caninum.

L’esame viene preparato ponendo l’antigene di Neospora caninum sul fondo

di particolari pozzetti; viene aggiunto il siero in esame e quindi, in un secondo

tempo, gli anticorpi anti-IgG di bovino (isotipo IgG1), coniugati con un

enzima perossidasi. Successivamente viene aggiunto il substrato per l’enzima

(perossido di idrogeno) coniugato al cromogeno (tetrametilbenzidine) e si

lascia incubare per circa 20 minuti.

- 79 -

More magazines by this user
Similar magazines