Gli indicatori del clima in Italia - SCIA

scia.sinanet.apat.it

Gli indicatori del clima in Italia - SCIA

6. UMIDITÀ RELATIVA

I valori di umidità relativa media annuale del 2011 sono compresi tra 56.7% della stazione di Cogne

(AO, 1788 m s.l.m.), appartenente alla rete regionale della Valle d’Aosta, e 83.5% della stazione di

Messina della rete agrometeorologica della regione Sicilia (fig. 6.1 e tab. 3).

Con riferimento alle diverse aree climatiche i valori mediamente più bassi si registrano nell’area del

Versante Ligure e Alto Tirreno (fig. 6.2), con una mediana di 66.7%.

Nel 2011 l’umidità relativa in Italia è stata complessivamente inferiore alla media climatologica 1961-

1990, con un’anomalia annuale di circa -3% nell’Italia Settentrionale, -2% al Centro e -1% al Sud e

sulle Isole (fig. 6.3). I mesi relativamente più secchi sono stati aprile, maggio, agosto, settembre ed

ottobre; l’anomalia media mensile più bassa è stata registrata al Nord nel mese di maggio (-12%

circa), mentre la più alta è stata registrata al Centro nel mese di gennaio (+5% circa).

Nella figura 6.4 è rappresentata la serie annuale dell’anomalia media di umidità relativa in Italia,

ottenuta elaborando i dati di 33 stazioni, che soddisfano a requisiti di completezza e continuità delle

serie nel periodo 1961-2011. Il 2011 risulta essere il terzo anno dell’intera serie con umidità relativa

media più bassa (-1.84%), dopo il 1973 (-1.85%) e il 2003 (-3.88%). E’ interessante notare che il 2010

era stato, al contrario, il terzo anno dell’intera serie con umidità relativa più alta.

82

Similar magazines