Mendrisio - L'Informatore

informatore.ch

Mendrisio - L'Informatore

Mendrisio:

stop alla sosta

dei nomadi

• I nomadi non potranno più

sostare nell’area dei posteggi

della piscina comunale di Mendrisio,

in zona San Martino.

Lunedì scorso, il Municipio ha

deciso di introdurre una moratoria,

vietando di fatto alle

carovane di fermarsi nel Borgo.

L’Esecutivo aveva sempre

autorizzato la sosta in forma

provvisoria - non essendo

l’area attrezzata a tale scopo -

in attesa di una pianifi cazione

a livello cantonale. In questo

senso il capoluogo ha voluto

inviare un preciso segnale alle

autorità cantonali ma anche

agli altri Comuni affi nché si

possa trovare l’auspicata soluzione.

Il provvedimento è stato

adottato a seguito del grave

fatto verifi catosi negli scorsi

giorni, quando ignoti hanno

esploso colpi di arma da fuoco

in direzione dei rom accampati

a Mendrisio.

La scorsa settimana, il consigliere

comunale leghista

Massimiliano Robbiani aveva

presentato un’interrogazione

mirante proprio a vietare la

sosta delle carovane.

• (red.) Prende forma la riqualifi ca della

principale porta di accesso a Mendrisio:

il comparto sul quale sorgerà il previsto

Centro di pronto intervento destinato a

raggruppare sotto un unico tetto corpo

pompieri, polizia e militi della Protezione

civile. La premiazione del concorso di

progettazione ha avuto luogo mercoledì

Quale futuro per il Parco

di Villa Argentina?

Una serata a Canavée

• “Il Parco di Villa Argentina: quale futuro?”. È il tema della

conferenza pubblica promossa dal Comitato Parco di Villa

Argentina in agenda per lunedì prossimo, 23 marzo, alle ore

20.30 nell’aula magna delle scuole Canavée di Mendrisio. Relatori

saranno l’arch. Graziella Zannone Milan e l’architetto Tita

Carloni. L’arch. Zannone Milan sta redigendo un dottorato di

ricerca alla scuola Politecnica Federale di Losanna dedicato all’arch.

Antonio Croci, progettista di Villa Argentina e del Parco.

È inoltre responsabile dell’Atlante dell’architettura contemporanea

e collaboratrice del Laboratorio delle Alpi dell’Università

della Svizzera italiana. L’arch. Carloni, progettista e costruttore

di edifi ci dal 1956, professore presso la Scuola d’architettura di

Ginevra, è professore onorario dell’UNI di Ginevra dal 1991 e

saggista su problemi dell’architettura e del territorio.

Durante la serata saranno analizzate vita e opera dell’arch.

Antonio Croci, Villa Argentina con il suo Parco e lo sviluppo

urbano di Mendrisio. L’incontro intende offrire spunti di rifl essione

su un luogo particolare che, con la petizione lanciata a

inizio mese, si vorrebbe recuperare non solo nella sua memoria

storico-artistica e paesaggistica ma anche nella sua funzione

di Parco. La petizione sta raccogliendo ampio consenso tra la

popolazione.

Settimanale del Mendrisiotto e Basso Ceresio

“Fuoriporta”:

vince Botta

scorso. Vincitore è risultato il progetto

che reca come motto “Fuoriporta”. Il

team di progettazione che ha conquistato

il primo premio è composto dall’architetto

Mario Botta, dall’ingegnere civile Luigi

Brenni, da Elettroconsulenze Solcà di

Mendrisio per quanto concerne la parte di

ingegneria elettronica, dall’ingegnere del

traffi co Mauro Ferrella Falda di Sorengo e

da Tami-Cometta e associati SA per quanto

riguarda ingegneria RVCS e specialisti

antincendio.

L’area in questione è considerata strategica

dal punto di vista urbanistico e come

biglietto da visita per la sua pregiata localizzazione.

Asili sulla Montagna:

raggiunta la soluzione

• Negli scorsi giorni si sono conclusi gli incontri

fra i Municipi di Coldrerio, Besazio e

Mendrisio che hanno portato a trovare una

soluzione per la frequenza dei bambini della

scuola dell’infanzia di Besazio. Dal prossimo

anno scolastico i bambini di Besazio - che

attualmente si spostano fi no a Coldrerio

- frequenteranno la scuola dell’infanzia ad

Arzo. Il Municipio di Besazio aveva sempre

espresso la volontà di garantire la frequenza

dei bambini alla scuola dell’infanzia e alla

scuola elementare, in adeguate strutture nel

territorio della Montagna.

Grazie all’ottima collaborazione avuta con

l’autorità di Coldrerio si è potuto raggiungere

questo obiettivo, auspicato dagli Esecutivi

coinvolti, dalla direzione dell’istituto scolastico,

ma soprattutto dalle oltre 150 persone

che nei mesi scorsi hanno sottoscritto una

petizione.

La certezza la si avrà però solo dopo l’approvazione

da parte dei Consigli comunali

di Coldrerio e Besazio, ma l’ottimismo non

manca.

L’accordo raggiunto permetterà quindi di

mantenere 3 sezioni di scuola dell’infanzia

nella regione della Montagna: due ad Arzo e

una a Meride, scongiurando così la chiusura

della sede di quest’ultima località.

L’autorità cantonale, informata sugli sviluppi

delle contrattazioni, ha preso atto con piacere

della soluzione adottata e sarà pronta

ad avallare la nuova convenzione che verrà

stipulata fra il Comune di Besazio e la Nuova

Mendrisio.

In ottica anche del futuro progetto aggregativo

che, con ogni probabilità, prenderà

avvio nei prossimi mesi, la soluzione trovata

si colloca perfettamente nel disegno

politico/istituzionale che dovrebbe vedere

la luce nel 2012.

I bambini di Tremona, naturalmente, continueranno

a frequentare la scuola dell’infanzia

a Meride.

9 771661 731008 1 2

20 marzo 2009

Anno LXXVII

Numero 12

Fondato nel 1932

da Ernesto Stucchi

G.A. 6900 Lugano 3

Pagina 2

Radiografi a

della socialità

a Balerna

Sopralluogo

sul Monte

Generoso

Consuntivi,

Mendrisio

in utile

Cinema,

l’Iran

a Mendrisio

Pagina 3

Pagina 5

Pagina 9

Pagina 10

HC Chiasso

eliminato

dai play-off

Le elezioni

di Mendrisio

sulle onde radio

• Spazio alle elezioni comunali della nuova

Mendrisio, la settimana prossima, alla

radio RSI. Da lunedì a venerdì le Cronache

della Svizzera italiana (in onda alle

18 su Rete Uno e alla 18.30 sulla Due)

ospiteranno ogni giorno un candidato

delle liste per il Municipio: si inizierà

lunedì 23 con Claudia Crivelli-Barella

dei Verdi, martedì 24 toccherà a Roberto

Moresi per Lega e UDC, mercoledì 25

sarà il turno di Monika Fischer della

lista Insieme a Sinistra, giovedì 26 del

liberale-radicale Samuel Maffi e chiuderà

la sfi lata di candidati per il PPD Matteo

Rossi, venerdì 27 marzo. Sempre venerdì

su Rete 3 dalle 16.40 alle 18 dibattito

conclusivo, al quale parteciperanno Romano

Mastrobattista, Massimiliano Robbiani,

Rossano Bervini, Silvio Pestelacci e

Carlo Croci. Sarà possibile riascoltare sia

le edizioni delle Cronache, sia il dibattito

sul sito www.rsi.ch.

Il progetto riguarda la riqualifi ca del comparto dell’ex cementifi cio nel Parco delle Gole della Breggia

Percorso del cemento: adottata la variante

• (red.) Un passo signifi cativo è

stato compiuto nei giorni scorsi

sulla via del consolidamento

del Percorso del cemento. Il

Consiglio di Stato ha in effetti

adottato la variante del Piano

di utilizzazione cantonale (PUC)

per la riqualifi ca del comparto

dell’ex cementifi cio Saceba nel

Parco delle Gole della Breggia.

Il progetto prevede di procedere

alla riqualifi ca dell’area con la

demolizione di gran parte degli

stabili (il 90%), il riassetto

morfologico del sito, l’apertura

al pubblico di grandi superfi ci

attualmente non accessibili e la

realizzazione, appunto, del Percorso

del cemento quale valore

aggiunto all’offerta didattica del

parco e alla memoria storica di

un’attività industriale importante

per il Cantone.

I tempi, come spiega all’Informatore

Paolo Poggiati della Sezione

dello sviluppo territoriale, coordinatore

del Gruppo di lavoro che

ha curato il progetto, verranno

dettati dal Gran Consiglio che sarà

chiamato a esaminare il Piano

e approvarlo in fase defi nitiva.

L’auspicio di Holcim SA, proprietaria

del sedime e degli stabili, è

quello di avviare i lavori ancora

nel corso di quest’anno. Holcim

si assume circa l’84% dell’invesimento

con una quota di partecipazione

che supera gli 8 milioni

di franchi. L’investimento a carattere

prevalentemente privato

- sottolinea il nostro interlocutore

- avrà rilevanti ricadute pubbliche.

Il sostegno di Ticino Turismo

e dell’Ente turistico del Mendrisiotto

e Basso Ceresio attesta il

valore turistico dell’iniziativa che

- osservano le autorità cantonali

- “contribuirà nell’immediato a far

compiere al comparto un notevole

salto di qualità, anche grazie alla

volontà e al sostegno fi naziario

della proprietaria Holcim SA”.

Il progetto, del resto, è consolidato

sulla base di un ampio

consenso da parte degli enti pubblici

locali e regionali. Il progetto,

ricorda Poggiati, gode anche

dell’appoggio del Fondo nazionale

del paesaggio che premia

le iniziative che si qualifi cano in

maniera positiva.

Anche le reazioni dell’opinione

pubblica sull’opportunità di realizzare

un percorso didattico che

valorizza la memoria di un’attività

industriale importante a livello

ticinese, come ci conferma il

coordinatore del Gruppo di lavoro,

sono in generale di segno positivo.

Molti gruppi, in particolare

durante l’estate scorsa, hanno visitato

l’area cogliendo gli aspetti

principali dell’iniziativa che si va

delineando.

Un’immagine dell’ex cementifi

cio. Il progetto di Percorso

del cemento prevede

l’abbattimento del 90% dei

manufatti.


2 Seconda

20 marzo 2009

• Fiori di Bach,

un aiuto per bimbi

e adolescenti

“I Fiori di Bach, un aiuto per

bambini e adolescenti” è il

tema di una serata che viene

organizzata dall’Assemblea

Genitori dell’Istituto scolastico

di Rancate il 26 marzo dalle

20.30 nell’aula magna delle

Scuole elementari. Relatrice

sarà Danila Cattaneo.

• Tombola

parrocchiale

Questa domenica 22 marzo

alle 14.30 nella sala multiuso

(Pci) del Comune di Meride.

• SFG in assemblea

La Società Ginnastica Sezione

Federale Mendrisio è convocata

per la sua 110.a assemblea

venerdì 27 marzo alle 20.15

nell’aula magna del centro scolastico

Canavee di Mendrisio.

• Dance Night

alla Birraria

Stasera, 20 marzo, Dance Night

con DJ D alla Birraria di

Mendrisio: grandi hit del passato

e nuove infl uenze. Sabato

la Mega Hit Misic Night e domenica

ritmo caliente special.

• Prelievo di sangue

Il 24 marzo dalle 15 alle 19.30

al Mercato coperto verrà effettuata

un’azione di prelievo di

sangue da Croce Rossa e Sezione

locale dei samaritani.

• Il PLR pubblica

“Identità comune”

Fresca di stampa la pubblicazione

del PLR che presenta

obiettivi e candidati della

campagna elettorale in corso

per l’elezione del Municipio e

del Consiglio comunale della

Nuova Mendrisio. In prima

pagina l’impronta di un dito

della mano e l’eloquente titolo

“Identità comune”.

• “Memore”

Il nuovo numero della rivista

del Comune di Mendrisio viene

distribuito gratuitamente

a tutti i fuochi della grande

Mendrisio.

• Prelievo di sangue

Il 25 marzo dalle 16 alle 19.30

nelle palestre comunali di via

Soave (Sala Diego Chiesa).

Sostenute 524 persone dall’istituzione del Servizio sociale nel 2002

Funziona l’antenna sociale a Balerna

• Il rapporto d’attività del

servizio sociale comunale di

Balerna, per l’anno 2008, è

visionabile sul sito internet del

Comune www.balerna.ch (albo

comunale / rapporto attività

del servizio sociale).

Dalla sua creazione, nel febbraio

del 2002, il servizio

sociale comunale di Balerna

- nella persona dell’operatrice

sociale Claire Lecannellier

(laureata in scienze sociali) ha

potuto fornire il proprio supporto

ed aiuto a 524 persone.

I dati del 2008 sono in linea con

quelli degli anni precedenti sia

quantitativamente (75 nuovi

casi trattati) che per tipologia

di utenti e di problematiche.

Le persone che fanno capo

al servizio sociale comunale

sono per lo più nella fascia

d’età lavorativa, dai venti ai

sessant’anni, e per i due terzi

di cittadinanza svizzera.

Un elemento di particolare rilievo

è la modalità con cui gli

utenti si sono avvicinati al servizio

sociale: nei due terzi dei

casi si tratta di autosegnalazioni

da parte dei diretti interessati;

ciò a dimostrare l’elevato

grado di conoscenza e apprezzamento

del servizio stesso.

Le prestazioni fornite vanno

dalla consulenza, informazione

e aiuto nella richiesta di

prestazioni sociali di diverso

tipo, alle valutazioni economi-

Giovani liberali radicali

del Mendrisiotto

pronti a nuove sfi de

• Il Consiglio distrettuale del PLR sottolinea l’importanza di

coinvolgere maggiormente i giovani nell’attività politica. A questo

proposito, negli scorsi giorni si sono riuniti il presidente Marco

Tela e alcuni giovani già attivi nelle sezioni del Mendrisiotto

alfi ne di ricostruire un unico gruppo di Giovani Liberali Radicali

per il distretto. Tra i partecipanti, Vincenzo Crimaldi (presidente

GLR Mendrisio), Giovanni Poloni (consigliere comunale a

Capolago), Mauro Ratti (presidente GLRM uscente), Antonella

Moscaroli (PLR Balerna), Marzio Grassi (consigliere comunale a

Balerna) e Mattia Bellini (consigliere comunale a Balerna).

Il gruppo si propone di affrontare i temi della politica liberale

da prospettive nuove e più vicine alla realtà dei giovani. Cene,

aperitivi, dibattiti e incontri saranno alla base del nuovo modo

di comunicare tra il PLR Mendrisiotto e i suoi tanti giovani. Gli

interessati potranno pertanto partecipare liberamente alle varie

attività proposte e avvicinarsi alla realtà politica del Mendrisiotto.

Appartenenza al PLR

senza “etichette”

• “Tra le notizie diffuse circa la

posizione dell’ala liberale all’interno

del PLRT, ho potuto constatare

che il mio nome è stato associato

ai deputati che hanno fi rmato la

lettera all’indirizzo del Presidente

Merlini e che erano presenti alla

riunione al Monte Ceneri. Desidero

segnalare che non ho mai,

ripeto mai, fi rmato nessuna lettera

e soprattutto non ho partecipato a

nessuna riunione”. Si esprime in

questi termini il deputato in Gran

Consiglio di Mendrisio Claudio

Bordogna (nella foto) precisando

di fare parte a tutti gli effetti del

Partito liberale-radicale ticinese

e di muoversi con autonomia di

pensiero e indipendenza che si

manifesta attraverso prese di posi-

zione e decisioni nell’interesse della

comunità e non di un’ala politica o

dell’altra.

Per quanto mi concerne - ribadisce

- sono i temi a dover determinare le

decisioni e non certo l’appartenenza

a un’area di pensiero etichettabile

a priori con destra o sinistra.

La complessità delle problematiche

da affrontare - continua - non può

essere trattata assumendo una

posizione predefi nita, ma richiede

di volta in volta un’analisi indipendente.

Mi sembra inoltre - conclude Bordogna

- che in una situazione economica

così diffi cile, “impiegare

energie in queste beghe interne vada

contro gli interessi della comunità

e danneggi allo stesso tempo

che o pianifi cazioni fi nanziare;

dal seguito di sostegno e accompagnamento

per problemi

economici, sociali o relazionali

all’indirizzo verso altre

istituzioni o servizi della rete

sociale, presenti sul territorio.

Di particolare rilievo l’impegno

(19 casi) posto nell’attuazione

di misure attive di

inserimento di benefi ciari di

prestazioni assistenziali, misure

che tendono al reinserimento

nel mondo del lavoro.

Nel 2008 sono inoltre stati

erogati oltre 53’000 franchi in

aiuti economici, dai fondi comunali

e di enti di solidarietà.

Nuovi, per rapporto agli anni

precedenti, sono invece stati

La Scuola

di Commercio

si presenta

• L’Uffi cio regionale dell’Orientamento

Scolastico e Professionale di Mendrisio

organizza una serata informativa

sulla Scuola Cantonale di Commercio

di Bellinzona giovedì 26 marzo alle

ore 20.30 nell’aula magna delle scuole

Canavée di Mendrisio. Relatore

sarà il direttore dell’Istituto Cantonale

di Economia e Commercio prof. Giacomo

Zanini insieme ad alcuni suoi

collaboratori. L’incontro è destinato in

particolare agli allievi di III e IV media

del distretto e ai loro genitori che

potranno ottenere informazioni anche

sulla Scuola Superiore Alberghiera e e

del Turismo e sulla Scuola Superiore

di Informatica di Gestione.

l’insieme del partito e la forza dei

loro rappresentanti nel contesto

cantonale”. Bordogna riafferma la

piena fi ducia nel presidente Giovanni

Merlini, nei consiglieri di

Stato del PLR Gabriele Gendotti e

Laura Sadis e nel capogruppo in

Gran Consiglio Christian Vitta.

gli interventi volti a ripristinare

la copertura assicurativa

di cassa malati. La situazione

in questo ambito è nota a

livello cantonale e federale

e soprattutto lì dovrà essere

trovata la soluzione al problema.

Ciò nonostante anche il

Comune di Balerna, pur con

le sue limitate risorse, intende

approfondire la tematica e

svolgere un ruolo quantomeno

di sostegno e consulenza

per i propri cittadini che si

trovassero in tale situazione.

In conclusione non si può

che riaffermare la bontà della

scelta, a suo tempo fatta, nell’istituire

il servizio sociale comunale.

Un’antenna sul terri-

Giornata

della bicicletta

a Coldrerio

• Il 21 marzo è la giornata della

bicicletta, sinonimo di sostenibilità,

libertà di movimento e

benessere. Grazie alla collaborazione

con il Municipio di Coldrerio,

la popolazione può far

controllare e sistemare i piccoli

difetti della propria due-ruote

dal ciclista del paese, il “Wildhorses

Byke Shop”. Appuntamento

in Piazza Mola dalle 15

alle 19 per sbizzarrirsi sulla bici e

godere il primo giorno di primavera!

Inoltre, col contributo della

Banca Raiffeisen di Coldrerio, gli

abitanti potranno acquistare una

bici elettrica vantaggiosa.

Settimanale del Mendrisiotto

e Basso Ceresio

Fondato da Ernesto Stucchi

nel 1932

Direttore: Fausta Ferretti

In redazione: Fausta Ferretti

Alfredo Carcano

Paola Zappa-Silini

Anna Piffaretti

Redazione, amministrazione:

Tipografia Stucchi SA

Via Nobili Bosia 11

6850 Mendrisio

Tel. 091 646.11.53/54

Fax 091 646.66.40

informatore@tipostucchi.ch

C.C.P. 69-5337-1

Termine di consegna:

martedì alle ore 16.00

Prezzi abbonamento:

Svizzera: annuale Fr. 49.—

Estero: annuale Fr. 88.—

Numero separato: Fr. 1.30

Stampa: Società editrice CdT SA,

Muzzano

torio, di consulenza, sostegno

e accompagnamento nella rete

di protezione sociale esistente,

quanto mai importante in un

periodo di crisi economica

quale si prospetta il 2009.

Dicastero attività sociali

Comune di Balerna

Giancarlo Gerosa, Municipale

Ricordiamo che l’operatrice sociale

è raggiungibile al numero

tel. 091 695 11 66 e presente

nell’uffi cio a Palazzo Comunale

tutti i giorni dalle 08 alle 12

e dalle 14 alle 16.30, tranne il

giovedì pomeriggio.

Giornata

del verde

a Castello

• Il Comune di Castel San

Pietro organizza sabato 28

marzo la Giornata del verde

pulito. Scopo della giornata

è la pulizia delle aree verdi

del territorio comunale (boschi,

prati, sentieri, riali) da

qualsiasi tipo di rifi uto non

vegetale. Abbinata al pomeriggio

di pulizia ci sarà “La

caccia alla bottiglia di PET”.

Il ritrovo è fi ssato alle 13.15

al centro scolastico. I lavori

termineranno attorno alle

16.30. I partecipanti possono

annunciarsi telefonicamente

allo 091 646 15 62.

Pro Generoso Ovest

in assemblea

giovedì a Melano

• L’Associazione Pro Generoso Ovest - associazione privata per lo

sviluppo della zona Bissone - Maroggia - Melano - Rovio - Arogno

- Capolago - convoca l’assemblea annuale per giovedì 26 marzo

alle ore 20.15 nella sala riunioni al pianoterra della casa comunale

di Melano. Tra le trattande all’ordine del giorno fi gurano la

relazione sull’attività svolta nel 2008 e le indicazioni future, oltre

che le nomine statutarie. Nella seconda parte della serata, a partire

dalle 21, si terrà il consueto momento informativo che ha lo

scopo di fare conoscere meglio aspetti di varia natura legati alla

regione: turismo, ambiente, cultura... Durante la serata di giovedì

prossimo è previsto in particolare un incontro con il prof. Alfi o

Martinelli, docente delle scuole superiori del Cantone e appassionato

di archeologia. Martinelli parlerà dell’epoca medioevale

nella nostra regione e in particolare si soffermerà sull’insediamento

al Castello di Tremona, oggetto di una campagna di scavi, di

ricerche e pubblicazioni.

L’Associazione ricorda inoltre che è sempre possibile partecipare

alle giornate di ripristino dei sentieri. È suffi ciente contattare i

numeri telefonici: 091 648 27 06 - 091 648 14 78 - 079 298 10

23.

Per le inserzioni rivolgersi a:

Publicitas Chiasso

Piazza indipendenza

Tel. 091 695.11.00

Fax 091 695.11.04

chiasso@publicitas.ch

Oppure ad una delle nostre

sedi Publicitas in Ticino

Prezzi:

Annunci

(larg. 27 mm) cts. 70/mm

Offerte di lavoro cts. 72/mm

Domande di lavoro cts. 55/mm

Cartomanzia, astrologia

e affini (NO EROTICI) cts. 80/mm

Immobiliari cts. 72/mm

Annunci in appendice

al testo min 289x30 mm

max 289x120 mm cts. 120/mm

Réclame

(larg. 44 mm) cts. 190/mm

Necrologi e smarriti

(larg. 44 mm) cts. 175/mm

Piccola pubblicità

(min. 20 parole) cts 120/parola

I prezzi non comprendono l'IVA


Cronaca

20 marzo 2009

Per trovare una soluzione alla vecchia pineta che minaccia la linea

Sopralluogo sul Generoso

• (p.z.) Un sopralluogo sul

Monte Generoso è previsto

la prossima settimana.

Vi parteciperanno alcuni

rappresentanti del Dipartimento

del territorio, la

Fondazione Monte Generoso

ed il capo-forestale.

Si tratta di trovare una soluzione

affi nché in futuro

non capitino più disastri

come quello avvenuto lo

scorso 7 febbraio quando

una trentina di abeti ha

ceduto sotto il peso della

neve ghiacciata abbattendosi

sulla linea del trenino

blu e arancione. Stiamo

parlando della zona della

pineta situata ad un’altezza

di 1’600 metri. Si pensa

ad un arretramento della

linea degli alberi come

quella in uso per legge ai

bordi delle strade nazionali.

“I lavori per ripristinare la linea

vengono a costare mezzo milione

di franchi - spiega il direttore

della Ferrovia Monte Generoso

SA, Marco Bronzini (nella

foto), lasciandointendere

che

la questione

verrà affrontata

anche

dal profi lo

dell’assicurazione.

“Il

sopralluogo

dei prossimi

giorni non

è stato fi ssato per stabilire le responsabilità

di quanto accaduto,

quanto piuttosto per trovare una

soluzione. Come Ferrovia non

possiamo correre il rischio che

altri alberi si abbattano sulla

linea, magari addirittura quando

è in esercizio”.

Quale è stato esattamente

il problema?

Il fatto è che la pineta che ha

in parte ceduto è stata piantata

all’inizio del Novecento quale

protezione anti-valanghe. Non

si tratta di un bosco naturale.

Sono ad oggi alberi molto alti

(30 metri e oltre). Per di più,

il terreno sottostante è zona

carsica e presenta roccia pochi

centimetri sotto il livello della

terra. La neve accumulata sugli

alberi e ghiacciata ha prodotto

poi la caduta degli abeti che

hanno divelto pali, distrutto fi li

e strappato altro materiale. È

stata una specie di valanga! Il

lavoro per ripristinare la linea è

stato complesso fra montaggio

dei nuovi pezzi (per sostituire

alcuni dei quali abbiamo dovuto

ricorrere al trasporto in elicottero),

senza contare lo sgombero

della neve con la fresa in nostra

Un’immagine dei lavori in corso sulla linea. Sotto, gli abeti crollati sotto il peso della neve.

dotazione. Procedevamo con una

velocità di 2 metri all’ora.

Ci parli della soluzione

della linea di arretramento

degli abeti...

È la proposta che stiamo attualmente

discutendo. E cioè realizzare

una linea di arretramento

in maniera che se cade un albero

non va a danneggiare la linea.

Questo sistema è previsto per

legge lungo le autostrade.

Far quadrare i bilanci della

Ferrovia è sempre stata

un’impresa. E quest’anno la

natura non vi ha dato una

mano. Il futuro del trenino

è comunque garantito?

Gli investimenti dell’Opera umanitaria Dr. G. Maggi in Camerun

Le nuove sfi de di Mada

• Nuovissimi apparecchi di laboratorio

per combattere le malattie killer

dell’estremo Nord del Cameroun

(malaria, tubercolosi, Aids) e la

costruzione di una nuova cisterna

per la conservazione dell’acqua sono

gli ultimi investimenti effettuati

dall’Opera Umanitaria dottor Maggi

all’Ospedale di Mada, fondato dal

medico di Caneggio nel 1975. Due

interventi di segno differente ma di

eguale importanza: tecnologicamente

avanzato il primo, strutturale il secondo.

Perché solo la costante disponibilità

d’acqua e di energia elettrica

(garantita dai generatori di corrente

e dai pannelli solari) possono assicurare

il corretto funzionamento di una

L’apertura

rinviata

al 28 marzo

• Il 26 marzo verranno conclusi

i lavori. Il giorno seguente

servirà per compiere i collaudi

e poi - con certezza - la stagione

estiva della Ferrovia Monte

Generoso inizierà il 28 marzo

prossimo, con una settimana

di ritardo rispetto a quanto

era previsto inizialmente.

In queste ultime settimane di

bel tempo, i lavori di ripristino

della linea hanno conosciuto

una buona accelerazione. E la

ferrovia del trenino annuncia

che ogni venerdì ci sarà menu

a base di pesce e ogni sabato

sera “Serata Ticinese”.

struttura ospedaliera che appare come

un avamposto di “modernità” in

un contesto di secolare arretratezza.

Di qui la preoccupazione di garantire

al personale sanitario, ai pazienti e ai

familiari che li seguono in ospedale,

livelli di approvvigionamento idrico

adeguati ai crescenti bisogni di una

struttura sanitaria che conta 110 letti,

un pronto soccorso sempre colmo,

un reparto di chirurgia fortemente

sollecitato come del resto i servizi di

pediatria, maternità, radiologia, ecografi

a, oftalmologia, igiene dentale e

farmacia. Gianalberto Balliana, presidente

dell’Opera, con la collaborazione

di tutti gli addetti ai servizi di

manutenzione, ha costruito, in meno

Pagina 4

Elezioni,

appuntamenti

e opinioni

di quindici giorni e con mezzi tecnici

limitati, una cisterna in cemento

capace di custodire 27-28 mila litri

d’acqua. Con questo intervento di

struttura la disponibilità d’acqua

giornaliera è stimabile in 36–37mila

litri, una garanzia certa per il futuro.

Nel giro di qualche mese infatti

sarà ultimato un nuovo reparto di

medicina di ventidue stanze che

amplierà ulteriormente la ricettività

della struttura sanitaria.

Queste iniziative si collocano all’interno

del piano triennale (2009–

2011) di sostegno e potenziamento

dell’ospedale di Mada che prevede

un impegno fi nanziario di 500 mila

franchi svizzeri. In particolare il po-

Ligornetto,

Pagina 6

Detective

Pagina 8

il Municipio dell’ambiente

guarda avanti a Balerna

tenziamento del laboratorio d’analisi

è fondamentale in vista della realizzazione

di un centro di riferimento

per la lotta contro le tre piaghe

della regione: la malaria, l’AIDS e la

tubercolosi. Sono stati installati due

microscopi a fl uorescenza e un computer

CyFlow: i primi consentono la

diagnosi ultrarapida della malaria,

della tubercolosi e di altre parassitosi

mentre il secondo consente di

monitorare, con conseguente adattamento

delle cure, l’evolversi dell’

AIDS nei pazienti adulti e bambini.

La corretta messa in funzione delle

nuove apparecchiature e l’addestramento

del personale locale sono

state curate direttamente da Annet-

A mio modo di vedere, il futuro

del trenino è sicuro. La Migros

acquistò questa Ferrovia nel ‘41 e

attualmente il 100% delle azioni

della nostra SA è in mano alla

Federazione Cooperative Migros.

Storicamente, questa ferrovia è

sempre stata defi citaria, fi n da

quando esiste ossia dal 1890

ma quel che conta per noi oggi è

“Dall’aggregazione

ci aspettiamo molto”

• Cosa vi aspettate dall’aggregazione di Capolago alla

Nuova Mendrisio?

“Molto ma non in termini di soldi - replica senza esitazione il direttore

della Ferrovia Monte Generoso, Marco Bronzini - Non che

Capolago non ci sostenesse, anzi. Ma ovviamente la nuova città potrà

offrire soprattutto una diversa forza contrattuale (penso ad esempio a

problemi da risolvere come l’approdo a Capolago di un solo battello).

E penso anche ad una maggior collaborazione, a delle sinergie che potranno

nascere e qui faccio anche riferimento all’ipotesi della centrale

di riscaldamento a legna a Mendrisio”.

• Apertura estesa a tutto il mese di novembre

e introduzione dell’orario cadenzato:

La stagione imminente verrà estesa anche a tutto il mese di novembre.

Poi il trenino andrà in pausa fi no al 6 gennaio per poi riprendere

in marzo. Inoltre, dalle 9.15 alle 16.15 senza pausa pranzo, il

trenino viaggerà ogni ora ad orario cadenzato e anche questa è una

novità annunciata dalla direzione. Segnaliamo inoltre che alla Bellavista

è prevista un’offerta potenziata: da quest’anno si potranno

consumare anche alcuni piatti caldi. Inoltre, ogni prima domenica

del mese, in Vetta, si potrà gustare un pranzo di stagione.

te Zuber per molti anni tecnica di

laboratorio all’Ospedale Civico e da

un esperto della Partec Afrique Centrale,

azienda tedesca specializzata

nella costruzione di apparecchiature

biomediche per il Terzo Mondo,

presso la quale sono stati acquistate

3

riuscire a dimostrare alla nostra

Federazione che questa azienda

ha un potenziale di sviluppo.

Quindi progettate degli investimenti?

Sono alla testa della Ferrovia

Monte Generoso SA dal 2005 e

in questi anni uno degli obiettivi

prioritari è stato quello di portare

la ferrovia ad una situazione

di risanamento fi nanziario per

poi poter concretizzare serenamente

degli investimenti.

A cosa pensate in particolar

modo?

Le locomotive hanno 25 anni e

malgrado una manutenzione costante

e accurata, si imporrà in

futuro una loro sostituzione così

come il ricambio del materiale

rotabile. Calcolando che sono

necessari 3 anni per mettere in

cantiere un simile intervento

(molto materiale va realizzato

su misura), siamo consapevoli

che questo è un tema da prendere

molto seriamente. Un’altra

priorità concerne la Vetta. La

struttura ha oltre 40 anni ed i

costi di manutenzione aumentano

di anno in anno. Bisogna

considerare che è stata concepita

negli anni Sessanta e oggi

ad esempio non risulta più in

regola con le norme in vigore

dal profi lo energetico.

le nuove strumentazioni.

Il rafforzamento strutturale e tecnologico

dell’ospedale di Mada è

come sempre legato alla generosità

dei ticinesi che da oltre quarant’anni

sostengono l’Opera umanitaria

dottor Maggi.


4

Elezioni Nuova Mendrisio 20 marzo 2009

Prendendo esempio da Coldrerio, si potranno ridurre o dimezzare le luci emanate inutilmente

Lampadine di troppo, questione di dettaglio?

• Qualche lampadina di troppo, una questione di dettaglio?

In questi tempi di campagna elettorale sono in molti a discutere

di visioni sul futuro, di strategie a lungo o lunghissimo termine.

Con questo breve contributo voglio affrontare una questione, forse

non centrale, ma che mi sembra possa riguardare il benessere dei

cittadini tramite la percezione della bellezza del paesaggio notturno.

Parliamo quindi di inquinamento luminoso. Nottetempo si vedono

talune sgargianti ed eccessive illuminazioni che creano ferite (talvolta

rosse!) nel paesaggio notturno, tali addirittura da offuscare le

illuminazioni delle nostre belle chiese, patrimonio culturale e della

tradizione di tutti noi o tali semplicemente da impedire ad oltranza

un sano buio. Tenuto conto delle aggregazioni che hanno portato

alla Nuova Mendrisio, che è ormai una stupenda realtà, taluni edifi

ci, con i loro eccessivi impianti di illuminazione, perturbano la

bella vista a Mendrisio, ai quartieri di Salorino, Somazzo, Rancate

Confusione di colori

nella campagna elettorale

• Alcuni cittadini della nuova Mendrisio sono

preoccupati per la piega che sta prendendo la

campagna elettorale per la nomina del Municipio

e del Consiglio comunale della nuova

città. Il motivo? Ci sono segni di grande confusione

nell’uso dei colori. Stiamo ai fatti. Il

partito Socialista (sotto la denominazione di

“Insieme a sinistra”) ha stampato in rosso,

secondo la tradizione, il suo primo “Foglio informativo”:

era tuttavia un rosso leggermente

più pallido di quello a cui siamo abituati. Se

non che il “Foglio informativo numero 2” dello

stesso partito ha sorpreso tutti per il fatto

di essere stampato in verde: gli specialisti

assicurano che non si tratta di un tentativo di

falciare l’erba sotto i piedi al partito dei Verdi,

che ha deciso di marciare da solo. Anche il

partito Liberale-Radicale ha fatto una scelta

cromatica poco abituale: nei suoi volantini

infatti trova un certo spazio il colore azzurro,

notoriamente fi n qui poco apprezzato nelle

• Per quanto possa sembrare ovvio,

chiedere ad una ragazza di vent’anni

quale sono una rifl essione, un parere,

sulla grande Mendrisio, è certamente

diverso che porre la stessa

domanda a un anziano. Perché col

tempo sono cambiate le percezioni,

le sensazioni e soprattutto sono

aumentate a dismisura le possibilità

in un mondo dinamico sempre in

movimento.

In sostanza, dare il consenso alla

nascita della grande Mendrisio ha

voluto dire unire al comune più

grande, Mendrisio appunto, altri

piccoli paesi che ne distavano tante

volte meno di dieci chilometri. Di

fatto, unire sulla carta quello che era

già un’unità unica dal punto di vista

almeno territoriale. Sorvolando con

un aereo la zona, da qualche decina

d’anni appariva diffi cile indicare con

precisione dove iniziasse Mendrisio

e dove terminasse Rancate, dove

Arzo si distingueva da Besazio. Una

sola, grande macchia, e se opera

e risultato dell’ingrandirsi del più

grande borgo o dei centri più piccoli

poco importa. Nei miei vent’anni

sempre così ho visto la regione, e

potrebbe pure parere diffi cile crede-

Riqualifi care

la zona

Valera

• Domenica scorsa più di 100

persone hanno partecipato alla

passeggiata organizzata da Insieme

a Sinistra nella zona Valera

lungo il corso del Laveggio.

A guidare il gruppo il biologo

Ottorino Pedrazzini e Rolando

Zuccolo dell’Associazione Amici

del Parco della Montagna che

hanno illustrato come il fi ume

Laveggio e i suoi meandri costituiscono

un ambiente straordinario

e un paesaggio fl uviale

unico nel Ticino per la sua fl ora

e la sua fauna. Si è discusso con

i presenti sul recupero totale

della zona onde evitare che si

trasformi in un grande svincolo

sue fi le: nell’invito per il comizio al Mercato

coperto, sono stampati in azzurro perfi no

i nomi dei personaggi di spicco che onoreranno

la serata. L’ipotesi che si tratti di una

mano tesa ai tradizionali avversari del PPD

è decisamente smentita da tutti. I Popolari

Democratici del resto avrebbero anzi il diritto

di insorgere come di fronte ad una invasione

di campo... cromatico: è però più probabile

che non lo facciano, perché, pur non avendo

abbandonato l’azzurro nelle bandiere, negli

stampati lo vanno sempre più sostituendo

con il colore arancione, in omaggio ad una

decisione presa dal partito a livello nazionale.

A questo punto, resta da vedere quale colore

sceglierà la Lega per qualifi carsi in questa

campagna. Ma c’è chi dice che il problema

non è molto importante: sulle pubblicazioni

della Lega infatti, i cittadini sono già abituati

a leggerne di tutti i colori.

Lettera fi rmata

e Tremona. Non si dimentichi Besazio che con tutta probabilità farà

parte della nuova città a partire dal 2012.

In ottica aggregativa (sempre nello scenario auspicabile per il

2012), si può allora prendere spunto dall’illuminante, mi si consenta

il gioco di parole, Ordinanza del Comune di Coldrerio che vuole

giustamente contenere le immissioni luminose eccessive. Tale strumento

legislativo, elencando scrupolosamente tutte le basi legali a

livello federale su cui poggia - la Legge sulla protezione della natura

e del paesaggio, la Legge sulla protezione dell’ambiente, la Legge

sulla caccia e la protezione dei mammiferi e degli uccelli selvatici,

nonché la Legge sulla pianifi cazione del territorio, l’Ordinanza sulla

segnaletica stradale e le raccomandazioni dell’Uffi cio federale dell’ambiente

- prevede segnatamente l’obbligo di autorizzazione in

caso di impianti particolarmente luminosi, nonché l’obbligo generalizzato,

salvo deroghe per casi particolari, di spegnere luci ed insegne

pubblicitarie tra le 24 e le 6 di mattina. I contravventori a tali

obblighi sono addirittura passibili di una multa sino a fr. 1’000.-.

Tali strumenti legislativi non possono certo essere tacciati di facili

ecologismi, né tanto meno di costituire un inaccettabile attacco alla

libertà di industria e commercio.

Queste norme si ancorano semplicemente in un po’ di buon senso,

sempre più latitante nelle nostre vite. In effetti basterebbe semplicemente

ridurre, dimezzare l’intensità della luce emanata inutilmente.

Ed anche spegnere di notte tutte le luci accese per nessuno, con

conseguente risparmio energetico. Sarebbe poi suffi ciente concedere

deroghe puntuali, ad esempio per insegne contenute, accese tutta

la notte in caso di esercizi aperti 24 ore su 24.

In fondo ci vuole poco per migliorare la qualità di vita di tutti. Vedremo

cosa saprà fare la Nuova Mendrisio!

Avv. Luca Maghetti,

candidato PLR al Municipio della Nuova Mendrisio

Oltre 400 partecipanti al comizio con Pelli e Merlini

Il PLR al Mercato Coperto

• Di solito nelle manifestazioni politiche

si ha la tendenza ad aumentare a

dismisura, a soli fi ni propagandistici il

numero dei presenti, ma questa volta

per il comizio conclusivo del PLRT di

Mendrisio e Comuni aggregati non ce

ne è stato assolutamente bisogno. Si

attendevano al massimo 400 persone

e ne sono giunte al Mercato Coperto

ben 448. La sala era infatti gremita,

ci si passi un termine sportivo, in ogni

ordine di posti: simpatizzanti, dirigenti,

candidate e candidati, rappresentanti

anche degli altri Comuni, come il sindaco

di Chiasso Moreno Colombo e

signora, il membro dell’Esecutivo chiassese

Stefano Camponovo, il presidente

della sezione di Chiasso Mariano Musso,

il sindaco di Coldrerio e deputato

in Gran Consiglio Corrado Solcà. Tutti

hanno portato la loro solidarietà ai libe-

rali mendrisiensi per questa importante

sfi da politica. Il presidente nazionale

Fulvio Pelli ha fatto un’attenta e interessante

analisi della situazione politico-economica.

Interessante e vibrante

anche l’intervento di Giovanni Merlini,

presidente cantonale che ha affrontato

con grande apertura di pensiero

e senza mezzi termini la situazione

interna al partito dicendosi sicuro che

la discussione, il confronto serio e leale

su problemi concreti è sempre stato al

centro di un partito aperto e dinamico

come quello liberale.

La cronaca della serata: dopo il saluto

del presidente distrettuale Marco Tela,

ha preso la parola il presidente sezionale

Massimiliano Bordogna al quale

ha fatto seguito il discorso del vicesindaco

Claudio Nauer che lascia l’Esecutivo,

ma che metterà a disposizione

Meglio quartiere vivo che paese morto

re che una volta ciascuno faceva per

sé, distanziato dagli altri, orgoglioso,

arroccato e chiuso.

Già, una volta. Una volta era diverso,

una volta la percezione di paese era

più forte, un segno distintivo. Seppur

vicini, i paesini erano indipendenti,

abituati a fare ognuno per sé, senza

cooperare e aiutarsi, senza la fi losofi a

dell’”io faccio questo che tu fai quello

e poi ci scambiamo”, ciascuno con la

propria manciata di case e i propri

cognomi tipici. Bastava sapere come

qualcuno si chiamasse per sapere

esattamente da dove venisse, con chi

fosse imparentato, che cosa facesse.

Ogni nucleo abitato era di fatto una

manciata di famiglie, ripiegate su

sé stesse, spesso legate fra loro per

sangue e per interesse, che guardava

con occhio sospettoso lo “straniero”,

ovvero chi era nato a quindici chilometri

di distanza. Una volta, essere

di Mendrisio era diverso che essere

di Rancate, e pare paradossale pensare,

a pochi giorni da un voto che

ha aperto le frontiere commerciali a

autostradale con relativi capannoni.

Lo scempio avvenuto nella

zona S. Martino non deve ripetersi

nella zona Valera e per questo

Insieme a Sinistra ha voluto sensibilizzare

i cittadini proponendo

un recupero totale della zona per

trasformarla in parco naturale a

economia agricola partendo dal-

Romania e Bulgaria, che ai tempi esisteva

per ciascuno la realtà dove era

nato e cresciuto, e basta, al massimo

con rispetto e un pizzico di mistero

si parlava dell’Italia o della lontana

America dove molti corregionali

erano emigrati in cerca di fortuna.

Strano, quasi irreale solo immaginarlo,

in un’epoca in cui basta prendere

un aereo e in meno di un giorno si è

dall’altra parte del mondo.

Col tempo, lentamente, nel mondo

si è capito che voler essere autosuffi

cienti al cento per cento spesso non

paga, che quasi sempre è meglio

specializzarsi e concentrarsi solo su

qualcosa da far bene piuttosto che su

una miriade di cose da fare male, che

scambiarsi prodotti col vicino era solo

positivo in termini di guadagno, produttività

e qualità, e le reti di cooperazioni

si sono fatte sempre più fi tte.

Seguendo il proprio corso, anche la

regione del Mendrisiotto l’ha capito,

ed è così che l’ho conosciuta io, una

zona dove è naturale prendere l’automobile

ed andare a fare la spesa nel

la riqualifi ca paesaggistica del

fi ume Laveggio quale area di

svago, in collaborazione con le

associazioni presenti sul territorio

in particolare l’Associazione

Amici del Parco della Montagna

e Nosuperstrada di Stabio.

Insieme a Sinistra

paese vicino, dove sovente Mendrisio

è diventato un punto di riferimento

per chi vive nei dintorni. Pensare a

realtà distaccate fra loro è quanto di

più distante ci sia dalla mia esperienza,

e dunque scegliere di unire anche

sulla carta ciò che di fatto ho sempre

visto unito nei fatti è stato un passo

breve e automatico. Vien da sorridere

magari a sentir gli anziani parlare di

paesini diventati quartieri, di antiche

rivalità e divisioni spazzate grossolanamente

via, quando il riferimento è

su scala mondiale. Non si parla forse

di Europa unita, di un unico grande

continente che commercia e si aiuta

per far fronte al potere del colosso

Stati Uniti? Ci si sta rendendo conto

che la teoria degli scambi che una

volta veniva vista solamente in un

contesto regionale ora può essere

applicata con il medesimo successo in

uno spazio dal respiro più ampio, e si

sta tendendo ad ingrandirsi, ad unirsi

col vicino, dimenticando differenze

che una volta parevano insormontabili.

L’aiuto reciproco, in campo

commerciale, produttivo, economico,

ma anche turistico, culturale, sociale

sta arricchendo il mondo, sta aprendo

le menti a nuovi orizzonti e a nuove

realtà, sta creando un mondo dinamico

e sempre in movimento, dove si

parla di città e si pensa a New York o

San Paolo, Roma o Londra, dove con

un clic si è a Singapore piuttosto che

a Sidney.

Piccolo e solo non va più di moda,

si è capito che difendersi dall’altro è

inutile perché l’altro non ti farà solo

del male ma potrà portarti benefi ci.

Se il mondo va così, mantenere tanti

piccoli comuni che fi eramente lottano

da soli non ha senso. Perché fi ngere

di voler essere diversi da chi sta a

pochi chilometri quando il Facebook

di turno avvicina a chi vive dall’altra

parte del globo? Magari può avere

senso per chi quelle realtà distaccate

e distinte le ha vissute, ma non certo

per chi come me ha vent’anni e vede

che, con i colossi che dominano ormai

il mondo e sono pronti a fagocitare

quanto possibile al loro passaggio, re-

Comizi sezionali

dei liberali-radicali

• L’attività del Partito liberaleradicale,

in vista delle votazioni

del prossimo 5 aprile, prosegue

con tutta una serie di comizi

sezionali. Si inizierà comenica

22 marzo, presso la palestra-sala

multiuso di Genestrerio, con

un comizio seguito da un pranzo

a base di polenta e brasato;

per informazioni telefonare ad

Alberto Conconi allo 091 647

10 27. Appuntamento con la

sezione di Rancate, lunedì 23

marzo, presso l’antica Osteria,

dove è previsto un comizio con

cena; prenotazioni a Samuel

Maffi allo 076 589 66 44. Venerdì

27 marzo sarà la volta

della sezione di Capolago che

terrà la propria serata presso il

ristorante Unione di Riva San

Vitale; prenotazioni al presidente

Alberto Valli allo 079

423 77 00.

L’ultimo appuntamento elettorale

avrà luogo la sera di

lunedì 30 marzo nella sala

della Musica di Tremona dove

le sezioni di Arzo e Tremona

organizzeranno una cena a

base di polenta e “lüganiga”;

per informazioni telefonare

ai presidenti sezionali Angelo

Fumagalli allo 079 409 96 04

o Edoardo Latini (079 621 79

37).

la sua esperienza presentandosi quale

candidato per il Consiglio comunale.

È poi stata la volta delle dichiarazioni

dei sette candidati al Municipio: Paola

Conconi, municipale di Genestrerio,

Samuel Maffi rappresentante dell’attivissimo

movimento giovanile, Luca

Maghetti già procuratore pubblico,

Silvio Pestelacci municipale uscente

di Mendrisio, Rolando Peternier anche

lui nell’Esecutivo mendrisiense da più

legislature, l’economista Claudia Von

Fellenberg, il presidente della sezione

di Capolago Alberto Valli. In ogni

intervento i presenti hanno potuto

notare la preparazione e la forte motivazione

espressa dai candidati, pronti

a lavorare per il bene comune della

nuova Mendrisio. Dopo l’intervento dei

candidati al Municipio sono sfi lati i 60

candidati al Consiglio comunale.

stare piccoli serve solo ad indebolire

e a isolare. La grande Mendrisio, ora

appena nata però di fatto da anni in

attesa di essere partorita, è una logica

conseguenza della visione di un

mondo in continuo cambiamento,

creata per non restare degli insignifi

canti puntini che nessuno vede e

per diventare un puntino un po’ più

grande e forte.

Il territorio è ricco di risorse, ma lavorando

ciascuno per conto proprio

valorizzarle è diffi cile se non impossibile.

Mettersi al tavolo tutti insieme,

studiare un piano per esaltare

le caratteristiche di ciascuno per il

bene di tutti è il primo obiettivo. Per

creare nuove opportunità, per fare in

modo che i giovani come me siano

invogliati a dare qualcosa a questa

regione in cui sono nati. È per noi,

per chi ha la nostra età, che l’aggregazione

si rivela importante, per

mutare la nostra visione e magari i

nostri obiettivi. Fuggire all’estero,

lontano, in Inghilterra, America, a

New York, a Londra, a Parigi, dopo

gli studi e per completarli, è una

tendenza cui molti adolescenti e

post adolescenti si adeguano. Nei

sogni non trova molto posto il locale,

il piccolo. Le tecnologie, il sapere

chiedono di essere utilizzati su ampia

scala e non limitati. Costruire un

nuovo comune un po’ più grande,

un po’ più forte, perché l’unione fa

la forza, lo potrà di certo rendere

più attraente, più ricco di stimoli

e nuove possibilità, nuovi studi e

nuovi sbocchi professionali per noi

giovani. La grande Mendrisio ha il

compito di offrire maggiori risorse

e di insegnare ai ventenni di oggi

che talvolta per trovare ciò che si

cerca non bisogna andare lontano,

per farci riscoprire il territorio in cui

siamo nati. Per permettere questo, e

di conseguenza impedire alla nostra

regione di divenire un luogo senza

idee, senza mordente e sempre più

anziani, servono spinte dinamiche,

cooperazione, unione, serve la

grande Mendrisio. Meglio essere un

quartiere vivo che un paese morto.

Paola Bernasconi,

candidata n. 6

al Consiglio Comunale

per Insieme a Sinistra


20 marzo 2009

Immunologia,

10° Simposio

all’OBV

• L’Ospedale della Beata

Vergine di Mendrisio

ospiterà mercoledì

prossimo, 25 marzo, il

10° Simposio ticinese

d’immunologia clinica.

Questo meeting scientifico

è diventato ormai un

appuntamento regolare

per un centinaio di medici

ticinesi e per alcuni

della vicina Italia.

Un incontro, giunto quest’anno

a un significativo

traguardo, al quale prendono

parte anche i medici

di famiglia per approfondire

una disciplina complessa

ma affascinante e in

continua evoluzione come

l’immunologia clinica.

Moderatore del corso

che si aprirà alle ore 14

all’Auditorio OBV sarà il

primario di medicina dr.

Brenno Balestra affiancato

dal dr. J. P. Lantin. “Caso

Quiz” sarà il primo tema

con il dr. Balestra. Il dr.

J. M. Dayer di Ginevra

interverrà su “Que faut-il

savoir des Biologiques en

pratique?”. Alle 15, il dr.

A. Cerny di Lugano presenterà

un caso clinico.

Dopo la pausa, i lavori

riprenderanno alle 15. Il

dr. C. Salvarani di Reggio

Emilio parlerà di Arterite

temporale, mentre il dr.

G. Vanini di Lugano presenterà

un caso clinico. Il

pomeriggio si concluderà

con la soluzione del “Caso

Quiz” e la discussione.

• Assemblea

del Palio

La 26.a assemblea del Palio di

Mendrisio avrà luogo giovedì

prossimo, 26 marzo, alle ore

20.15 nel Salone Rita Maggi.

All’ordine del giorno il rapporto

presidenziale e fi nanziario

sull’attività 2008, la nomina

del presidente e del comitato

attività 2009 e il programma

delle manifestazioni.

• Pane, olive e vino

La libreria Dal Libraio di Mendrisio

ospita una lettura di

poesie di Gianni Bolis estratte

da “Cei de prida” e da “Canti

Plebei”. L’appuntamento è in

agenda per domani, sabato 21

marzo, alle ore 16.30. Interverrà

l’autore.

• (red.) Allo scadere della legislatura e a pochi

giorni ormai dalla nascita del Nuovo Comune,

il Municipio di Mendrisio ha pubblicato gli

ultimi bilanci consuntivi 2008. Conti che presentano

un totale di uscite di 40’613’462.54

ed entrate per 41’898’555.60. Pertanto il

consuntivo presenta un avanzo d’esercizio di

1 milione e 285’094 franchi, considerato un

moltiplicatore d’imposta del 70%.

Importante il gettito d’imposta valutato in oltre

20 milioni di franchi: 12,6 provenienti da

persone fi siche e 6,4 da persone giuridiche. I

principali oneri di gestione corrente riguardano il

contributo al fi nanziamento delle case anziani, il

Servizio d’assistenza e cura a domicilio e i Servizi

d’appoggio, oltre al contributo al Cantone per

casse malati e l’aiuto complementare AVS. C’è

poi la compensazione intercomunale e il Fondo

Mendrisio

Avanzo d’esercizio di 1,2 milioni per gli ultimi bilanci del Comune

Consuntivi di segno positivo

Gli sportivi

del Borgo

agli onori

• Sportivi agli onori a Mendrisio.

Lunedì sera si è svolta

la cerimonia di premiazione

nell’ambito del tradizionale

appuntamento “Riuniti nello

sport” organizzato dal Dicastero

sport e tempo libero,

diretto da Rolando Peternier.

All’incontro svoltosi al Mercato

Coperto sono intervenuti il

calciatore Mauro Lustrinelli,

l’allenatore Vladimir Petkovic

e le marciatrici Marie e Laura

Polli.

I premi per meriti speciali sono

stati attribuiti a Stefano Mariani,

istruttore di salvataggio e

di sub nella Società svizzera di

di livellamento per il quale Mendrisio sborsa oltre

un milione e mezzo di franchi. E ancora il servizio

raccolta rifi uti, l’eliminazione acque luride, gli

interessi passivi lordi e interessi remuneratori e

l’aiuto complementare comunale che ammonta

a 459 mila fr.

I principali introiti extra fi scali sono dati dalle

imposte alla fonte (oltre 3 milioni di franchi),

reddito dalla sostanza e contributo del Casinò

che assomma a un milione e mezzo di franchi.

Ci sono poi le tasse per canalizzazioni, la raccolta

di rifi uti e le imposte suppletorie e le multe

tributarie.

Tracciando un paragone con gli anni precedenti,

le spese per il personale, così come quelle per beni

e servizi hanno subito un aumento costante.

Al capitolo investimenti, spiccano i 2 miloni

impiegati per il restauro del complesso San

Giovanni. Per l’acquisto e la sistemazione dell’ex

salvataggio e Giovanni Medici,

responsabile tecnico del settore

giovanile del FC Mendrisio/

Stabio. Diciassette sono stati i

Foft sono inseriti 756 mila franchi. Le principali

entrate per investimenti concernono il contributo

del Casinò - 2,8 milioni - i contributi di costruzione

per impianti di depurazione e il sussidio

cantonale per il complesso S. Giovanni (205 mila

franchi). Il totale di uscite per investimenti è pari

a 8 milioni e mezzo di franchi, il totale di entrate

sfi ora i 4.

Per l’anno 2008, l’autofi nanziamento si cifra in

4,3 milioni di franchi. Il grado di autofi nanziamento

è giudicato buono, mentre suffi ciente è la

capacità di autofi nanziamento. Il capitale proprio

del Comune di Mendrisio è pari a oltre 13 milioni

di franchi: dal 2004 l’ascesa è costante.

Rispetto al 2007 il debito pubblico è leggermente

aumentato andando ad assestarsi a quota 18

milioni e 262 mila franchi (si è comunque nella

media). Il debito pubblico pro capite è stimato in

2’619 franchi.

premiati per risultati agonistici

di valore nazionale.

Sacra Rappresentazione questa sera nella chiesa dei Cappuccini

Il “nostro” Francesco

• Il Gruppo Sacre Rappresentazioni della

Chiesa e Comunità del Sacro Cuore di Bellinzona,

la Compagnia Oneiros e la Cantoria

di Giubiasco presentano questa sera, venerdì

20 marzo, nella chiesa di San Francesco (o

dei Cappuccini) di Mendrisio alle ore 20.30

una replica della Sacra Rappresentazione Il

“nostro” Francesco incentrata sulla vita del

Santo d’Assisi. La Sacra Rappresentazione è

un genere teatrale dalle origni antichissime.

Una Sacra Rappresentazione tratta temi di

natura religiosa con due obiettivi: divulgare

e spiegare testi e tematiche sacri (attingendo

alle fonti bibliche, alle vite dei santi, ecc.) e

coinvolgere l’assemblea in una rappresentazione

che, prima ancora che teatrale, è

rituale.

Il “nostro” Francesco riprende queste modali-

La settimana bianca dello Sci Club Mendrisio

L’eco di Sedrun

• Successo di partecipazione

quest’anno per la settimana

bianca organizzata dallo Sci

Club Mendrisio a Sedrun. Dopo

tanti anni in quel di Samedan,

una ristrutturazione della Casa

Lazzarini ha imposto al comitato

la scelta di una nuova meta.

Scelta più che azzeccata! L’Usteria

Planatsch, direttamente sulle

piste della Gotthard-Oberalp

Arena, ha ospitato e soddisfatto

i 76 partecipanti, per la maggior

parte ragazzi e ragazze. Oltre alla

novità della sede, da segnalare la

rinnovata presenza del Foyer Casa

di Pictor.

Ma ecco, dal resoconto di Camilla

e Barbara, la descrizione della

bella vacanza passata in compagnia

nella Surselva.

Un’altra settimana sciistica si è

conclusa!

Siamo partiti di domenica, sem-

pre alla stessa ora ma con una

destinazione diversa; invece della

consueta Samedan (che ormai

ci ospitava da anni), siamo giunti

nel paesino di Sedrun. Dato che

la casa in cui abbiamo soggiornato

(Casa Planatsch) è immersa

nelle piste, abbiamo dovuto

inforcare gli sci e far portare le

valigie al gatto delle nevi. Ad accoglierci

una nebbia e un leggero

nevischio che è persistito per due

giorni interi. Gli ultimi tre giorni

il tempo è stato più clemente permettendoci

di sciare su piste battute.

In generale la settimana si

è svolta senza problemi anche se

qualche guastafeste c’è sempre…

Per passare le serate c’erano

diverse proposte: fi lm, tombola,

quiz, slittata (dobbiamo ancora

capire dove sono rimasti Silvio e

Thomas), T-shirt painting,… Una

sera gli sciatori si sono convertiti

tà: l’assemblea è infatti invitata a partecipare

con canti e preghiere, mentre una voce narrante

unisce le scene che ritraggono i punti

principali della “lieta avventura” di questo

grande della storia che fu defi nito Pellegrino

dell’Assoluto. Come dice il titolo, la Rappresentazione

è una “personale” interpretazione

della biografi a di Francesco, perché pur rappresentando

fatti avvenuti ottocento anni fa,

vuole leggerli e vederli come fatti attuali. La

biografi a di Francesco, ieri come oggi mette

a confronto vicende di giovani che sono in

lotta con i genitori e che - attraverso crisi

esistenziali - passano al servizio di Dio e del

prossimo, vicende di uomini e donne entusiasmati

da una personalità spiritualmente

ricca che non mancano neppure nell’attuale

società. La Sacra Rappresentazione è rivolta

in detectives per risolvere un caso

di omicidio e i monitori hanno

scoperto l’attore che è in loro.

Quest’anno abbiamo detto addio

ai panini del mezzogiorno, potevamo

mangiare comodamente

al caldo nella casa. Lo chef ci

deliziava con pietanze squisite.

Abbiamo addirittura gustato una

fondue al formaggio.

Alla fi ne dei cinque giorni, però,

la stanchezza si faceva sentire,

colpa “anche” della scomodità

dei letti: cuscini troppo bassi e

coperte troppo corte, che non

permettevano un bel riposo rigenerante.

Non ci siamo dispiaciuti

troppo, quindi, di tornare dopo

una settimana di divertimento in

compagnia di ragazzi e monitori.

Per lo Sci Club la stagione continua,

l’inclemenza meteo di

dicembre e gennaio ha costretto

a tutti, ma un invito speciale i promotori lo rivolgono ai

giovani che portano nel cuore – magari in modo sopito

– desideri di cose migliori.

Il foltissimo numero dei partecipanti alla settimana bianca di carnevale.

il comitato a rinviare due uscite,

che saranno recuperate sabato 14

e 28 marzo. Nel fi ne settimana di

San Giuseppe gli adulti trascorreranno

2 giorni in Valtellina.

La cena sociale, alla quale siete

5

•Elezione

dell’Uffi cio patriziale

di Salorino

Lunedì 9 marzo sono scaduti

i termini per la presentazione

delle liste per il rinnovo

degli uffi ci patriziali. Per il

patriziato di Salorino è stata

presentata una sola lista e

quindi l’elezione si è svolta in

forma tacita. In sostituzione

del sig. Vincenzo Ponti, che ha

dato le dimissioni dalla carica

di membro dopo ben 6 legislature,

si è messo a disposizione

il sig. Brunello Ponti. L’Uffi cio

patriziale di Salorino, per il

quadriennio 2009-2013, risulta

quindi così composto: presidente

Ettore Brenni, membri

Natale Cremonini, Brunello

Ponti, Maria Ponti Casabianca

e Ezio Spinedi.

• Qigong marziale

Nella palestra OSC, corso di

Qigong marziale al giovedì

dal 26 marzo per 5 lezioni. Si

tratta di tecniche semistatiche

e respiratorie per potenziare

il corpo e incanalare l’energia

in punti prefi ssi del corpo.

Tel. 079 312 83 06. E-mail:

page54@hotmail.com

• Ballo liscio

Domani, sabato 21 marzo,

ballo liscio con Roberto Ullo e

la sua orchestra dalle 21 al Bar

Quadrifoglio.

• Fiori d’arancio

Sabato 21 marzo nella Chiesa

di San Giovanni, il nostro concittadino

Fabio Croci si unirà

in matrimonio con Alessandra

Gianoni di Bellinzona. Ai due

giovani sposi giungano i più

fervidi auguri per una lunga e

felice vita coniugale.

I colleghi del comitato

d’organizzazione

Processioni storiche

• Sinistra Mendrisio

e Salorino

Organizza una cena al Ristorante

Liceo a Mendrisio per

venerdì 27 marzo alle 19. Il

prezzo della cena (tutto compreso)

è di 30 franchi, per le

prenotazioni telefonare a Luciano

Garobbio allo 091. 646

37 69 oppure al Ristorante Liceo

allo 091. 646 20 22 entro

mercoledì 25 marzo. Alla cena

saranno presenti le candidate e

i candidati al Municipio.

• Corso soccorritori

Lo organizza la locale Sezione

Samaritani il 27 e 28 marzo.

Iscrizioni allo 079 638 21 75

(ore serali).

attesi numerosi, avrà luogo

sabato 25 aprile nella Sala

Multiuso di Coldrerio.


6 Distretto

20 marzo 2009

• Centro diurno

Organizza una visita alla fi era

Eurochocolate a Lugano venerdì

27 marzo. Ritrovo alle 13.30

al posteggio a lago. Iscrizioni

entro il 23 marzo allo 091 648

13 06. A inizio aprile, inoltre,

una persona sarà a disposizione

presso l’uffi cio del servizio

sociale per la compilazione

delle dichiarazioni d’imposta.

• Azioni ecologiche

Il Municipio di Riva S. Vitale

propone offerte mirate a ridurre

il consumo di acqua potabile

ed energia elettrica nelle abitazioni.

Da lunedì 23 marzo,

presso la Cancelleria comunale,

i dispositivi “aquaclic” saranno

venduti a 10 fr.; le lampadine

a risparmio energetico a 3 fr.

I residenti potranno acquistare

al massimo 2 pezzi di ciascuno

per nucleo famigliare.

• Consiglio comunale

La seduta è convocata per

lunedì 23 marzo alle 20. All’ordine

del giorno la nomina

dell’Uffi cio presidenziale, la

presentazione dei conti consuntivi

dell’Azienda comunale

Acqua potabile e dell’Amministrazione

comunale per l’anno

2008. Sul tavolo inoltre il

messaggio municipale per l’approvazione

della convenzione

che disciplina le relazioni fra

il Comune e la Parrocchia di

Genestrerio.

• Sabato 14 marzo, nella spettacolare

cornice della palestra

delle scuole medie di Stabio,

si é svolta l’annuale gara sociale

della locale Federale di

Ginnastica, giunta alla sua

decima edizione.

Erano presenti, all’importante

manifestazione, tutte le

ginnaste e i ginnasti facenti

parte di 6 categorie ginniche

dell’attrezzistica. In totale si

sono alternati nelle diverse

specialità 85 baldi ginnasti

e balde ginnaste a conferma

dell’ottimo movimento giovanile

in seno alla società.

Le competizioni sono iniziate

con la categoria dei più piccoli

(C1) e sono poi proseguite

nell’intero arco della giornata,

per concludersi, con un’inattesa

e spettacolare fi nale, con la

premiazione alle 16.30.

Come detto, la fi nale per aggiudicarsi

il Memorial Paolo

Caverzasio è stata davvero

intensa e appassionante, gli

8 ginnasti che avevano realizzato

le migliori note nelle

Aggregazioni e polemiche: il Municipio supera l’impasse

Ligornetto, si guarda avanti

• L’Esecutivo di Ligornetto guarda

avanti. La compagine municipale,

con una nota diffusa martedì

scorso, ha puntualizzato di

avere superato la situazione di

impasse creatasi con la lettera

inviata dal sindaco Marco Pina

alle autorità del Borgo allo

scopo di sondare il terreno sul

tema delle aggregazioni comunali.

Il collegio ha ritenuto di

fare propria questa esperienza

per discutere le modalità più

opportune e salvaguardare con

impegno comune - si fa sapere -

lo spirito di collegialità all’interno

dell’Esecutivo, composto da

cinque nuovi municipali e due

uscenti con sensibilità diverse

ma tutte da rispettare.

L’iniziativa del sindaco - del

quale è stata riconosciuta la

buona fede - non ha soddisfatto

l’intero Municipio. È stato infatti

ribadito che l’argomento-fusione

non poteva essere trattato come

una semplice procedura amministrativa.

Il sindaco ha convenuto

che in questa precisa situazione

avrebbe dovuto rendere noto ai

colleghi l’intenzione di inoltrare

il testo interlocutorio al Munici-

Recital di trombone e piano

a Casa Houck

di Riva San Vitale

• Casa Houck a Riva San Vitale ospiterà un nuovo appuntamento

nell’ambito della rassegna “Giovaninarte” domenica 22 marzo alle

ore 17. Mirko Musco (trombone) e Marco Giliberti (pianoforte) animeranno

un recital basato su un ricco programma. Il concerto si aprirà

su Pièce in mi bémol mineur di J. G. Ropartz; quindi Danze argentine

op. 2 di A. Ginestra e Carmenaria di J.M. Defaye e G. Bizet. Nella

seconda parte verranno interpretati i brani Burlesque di J. Trombey,

Thoughts of love di A. Pryor e Rapsody in blue di G. Gershwin.

pio di Mendrisio.

L’Esecutivo di Ligornetto è ancora

in attesa di una risposta di

chiarimento da parte della Sezione

Enti Locali; la compagine

municipale ha altresì deciso di

guardare avanti impegnandosi a

“salvaguardare il principio della

collegialità e ripristinare l’indispensabile

clima di reciproca

fi ducia; questo nel rispetto della

legalità, del confronto delle idee

e dell’interesse comune”. Siamo

infatti consapevoli del fatto

- annotano i municipali - che

la cittadinanza si attende un

Municipio particolarmente attento

e impegnato ad affrontare

i numerosi temi a favore della

comunità.

Quanto al tema aggregativo, il

Municipio ha preso atto della

disponibilità di Mendrisio a

riprendere il dialogo: “in virtù

di tale risposta - rilevano infi ne i

municipali - discuteremo quanto

prima l’argomento con l’impegno

a tenere tempestivamente

informata la cittadinanza sugli

sviluppi in merito all’elaborazione

di un eventuale progetto di

aggregazione”.

Mondiali di ciclismo:

un corso di fotogiornalismo

con gli allievi di Mendrisio

• Lunedì prossimo, alle scuole comunali di Mendrisio, prenderà il

via il corso di fotogiornalismo rivolto a 12 alunni della classe quarta.

Il corso si inserisce nell’ambito delle attività organizzate dalle

scuole in occasione dei Mondiali di ciclismo: gli allievi parteciperanno

all’evento sportivo in qualità di piccoli fotografi “uffi ciali”.

Gli scatti saranno inseriti nel libro commemorativo. In occasione

della prima lezione, i bambini avranno la possibilità di conoscere

la giovane ciclista Jessica Übelhart.

Gara sociale della SFG Stabio e Memorial Paolo Caverzasio

loro specialità, si sono affrontati

ad una competizione ad

Podi e ginnasti

eliminazione diretta. Nella

fi nale si sono incontrate, per la

prima volta in assoluto 2 giovanissime

ginnaste, di diversa

Il gruppo di Nordik walking della Valle di Muggio sperimenta...

Un giorno in montagna

• Da tempo noi donne del

gruppo di Nordik Walking della

Valle di Muggio avevamo programmato

un’uscita di mezza

giornata sopra Medeglia, con

gli sci di fondo. Era una sorta

di punto d’arrivo o di premio

per tutti i mercoledì mattina

trascorsi in allegria a percorrere

con scarpe comode e bastoni da

walking la fi tta e bellissima rete

di sentieri della Valle. Abbiamo

iniziato a settembre, non appena

l’apertura delle scuole ci ha

concesso alcune ore di libertà.

E ci siamo trovate, sorprese e

divertite, in una ventina. Tutte

donne sportive: temprate dallo

scarrozzare fi gli e spesa su e giù

dalle strette strade della Valle di

Muggio. Di mercoledì in mercoledì,

col bello e col brutto tempo,

la passione per questa per

noi nuova disciplina, nonostante

l’ostracismo più o meno aperto

dei nostri famigliari: le risatine

dei nostri fi gli e gli sguardi di

rassegnata accondiscendenza

dei nostri mariti, non ha fatto

che crescere. Tanto che molte

di noi hanno preso o ripreso il

gusto delle camminate in montagna:

lanciandosi, chi lungo gli

irti sentieri del Generoso, chi su

quelli selvaggi del Bisbino, chi

verso quelli più dolci del San

Giorgio. Temprate, quindi, da

tutto questo allenamento, ci siamo

presentate all’appuntamento

con Luigi Nonella, che gentilmente

si è messo a disposizione

per arginare e convogliare il

nostro entusiasmo sugli stretti e

per quasi tutte noi, sconosciuti,

attrezzi della specialità nordica.

La giornata era stupenda. L’Alpe

dei Tigli che si apre come un

anfi teatro naturale tra le mon-

tagne che la circondano a 360

gradi, è un incanto. Grazie al

materiale portato da Luigi, in

quattro e quattr’otto ci trasformiamo

(almeno esteriormente)

in professioniste di fondo: e

con sci, bastoni, e comodissimi

scarponcini iniziamo a muovere

i nostri primi, timidi e scoordinati

“passi” sulla pista ad anello

di questo straordinario stadio

bianco. Apprendiamo che gli sci

si usano non già per camminare,

ma per pattinare sulla neve.

E un po’ alla volta con ai piedi

questi pattini lunghi un metro e

sessanta circa, ci familiarizziamo

con la tecnica dello skating.

Insieme, ma ciascuna col suo

ritmo, iniziamo a macinare giri,

sotto l’occhio attento (e suppongo

anche divertito) di Luigi

Nonella. Cadiamo. Ci rialziamo.

Proviamo nuovi passi. Ridiamo e

ricadiamo. Dopo un’oretta i primi

rudimenti della tecnica sono

acquisiti. E la fatica iniziale si

trasforma in piacere. Piacere di

muoversi in armonia col proprio

corpo in questo contesto così

diverso. Di sentire il sole caldo

sul viso. Di poter condividere

qualcosa senza bisogno di molte

parole. Da come ci muoviamo

con gli sci ai piedi, capiamo di

non esserci solo divertite in questi

ultimi mesi facendo walking,

ma di esserci davvero allenate,

in maniera soft, piacevole e in

allegria, senza quasi accorgercene.

E mentre il sole sta ormai per calare

dietro le alte cime, ci troviamo

a chiedere, come pensavamo

solo i nostri fi gli fossero capaci,

a Luigi Nonella di poter fare ancora

un giro. Solo ancora uno e

poi ancora l’ultimissimo…

categoria, ma della medesima

età (1996), la C3 per Valsangiacomo

Tatiana e la C4 per

Sanguin Chiara.

Alla fi ne, e solo per uno scarto

di 15 decimi, si é aggiudicata

il Memorial Paolo Caverzasio la

ginnasta della categoria superiore

Sanguin Chiara, che una

volta ancora ha dimostrato le

sue doti ginniche già evidenziate

a livello cantonale.

Le vincitrici delle varie categorie

femminili sono così risultate:

C1 Frasca Marta; C2 Beretta

Sofi a; C3 Binaghi Rachele; C4

Sanguin Chiara; C5 Schmid

Athina; C6 Arrigoni Sveva;

mentre per i maschietti: C1

Della Santa Gael; C2 Bajardo

Andrea; C3 Luppi Alessandro;

C4 Realini Elia e per fi nire C6

Tettamanti Francesco.

Insomma, è stata un’esperienza

di quelle che regalano gioia a

lungo. Un pomeriggio perfetto.

Sospeso tra il cielo e la neve.

Sono arrivata sull’Alpe dei Tigli

che avevo quasi cinquant’anni.

Ne sono venuta via che me ne

sentivo una quarantina! E questo

senza né botulino né bisturi!

• Buon compleanno

I migliori

auguri

ad Alfredo

Fieni

che il

21 marzo compie 80 anni.

I famigliari

• Duplice ricorrenza

Cara

piccola

Zoë

Virg

i -

nia,

sono

convinta

che cinque anni fa, una

domenica mattina di marzo,

l’anima di tuo nonno Armin M.

Fasnacht si sia incrociata, durante

la sua ascesa, con la tua

che discendeva. T’abbiamo accolta

con tanta gioia e tenerezza

il primo giorno di primavera

a New York city. Domani, sabato

21 marzo, non vediamo l’ora

di vederti “bofare” intrepida e

fi era, come lo era tuo nonno,

sulla tua quinta candelina qui

a Riad. Buon compleanno,

Zoë, you are truly a special

girl, we love you!

Nonna Alexa, Mami Manuela,

Daddy Roy e le tue sorelle

Lani Carina e Noa Aurora

Domenica 22 marzo prossimo,

in quel di Bellinzona, si svolgeranno

le qualifi cazioni alla

Coppa Ticino attrezzistica cat.

Giovanili del Sottoceneri, con

i risultati ottenuti nella gara

sociale, ci si aspetta un’ulteriore

conferma dei nostri

giovani atleti.

Da queste pagine, la SFG Stabio

vuole ringraziare tutte le

persone che si sono adoperate

nell’organizzazione e del successo

di questa manifestazione,

tutti i monitori per la loro

disponibilità e pazienza nel

seguire i giovani atleti e tutto

il pubblico venuto a sostenere

il nostro sodalizio sportivo.

I numeri estratti della lotteria

sono: 1° premio nr. 95 arancio,

2° premio nr. 92 bianco,

3° premio nr. 241 verde, 4°

premio nr. 290 verde.

Chi fosse in possesso di uno

di questi numeri é pregato di

prendere contatto con Diego

al nr. 076 566 88 78.

“E il giorno dopo”…vi chiederete?

Distrutte dalla fatica e

dal mal di muscoli? Neppure

per idea. Pronte e in forma per

riprendere a scorrazzare fi gli e

spesa su e giù dalle strette strade

della Valle di Muggio.

Una partecipante


20 marzo 2009

Chiasso e dintorni

Ricetta anti-crisi - Il Legislativo di Chiasso vota all’unanimità i preventivi 2009

La riqualifi ca continui senza indugi

• (red.) Tagliare senza danneggiare.

Questa la ricetta del

sindaco di Chiasso Moreno

Colombo per affrontare il

non facile momento di crisi.

Il Comune deve continuare a

essere propositivo, l’elemento

propulsivo per l’economia del

Basso Mendrisiotto: il Municipio

ha fatto proprie le considerazioni

della Commissione

della gestione espresse a commento

dei preventivi 2009,

“piatto forte” della seduta del

Consiglio comunale di lunedì

scorso. I conti - approvati

all’unanimità - presentano

un disavanzo di 1,5 milioni

di franchi, una diminuzione

del fabbisogno pari al 4% e

investimenti lordi per 5,8 milioni.

Il Comune - ha ribadito

Colombo - deve rimanere un

soggetto propositivo alfine di

attirare persone fisiche e giuridiche.

Gli sforzi di Chiasso per

portare avanti la riqualifica

cittadina - ha rilevato il consigliere

comunale Daniele Godenzi

(PLR) rappresentano la

strategia vincente. Di più, Rodolfo

Pantani (Lega) ha esortato

il Municipio a pianificare

gli investimenti, “per ingranare

la ripresa e perché in questo

momento è conveniente”. Sia

Pantani che il capogruppo

PPD Davide Lurati hanno

commentato positivamente gli

sforzi compiuti nell’ambito del

Dicastero cultura a favore di

un contenimento dei costi. Dai

banchi della Sinistra Daniele

Canova ha invitato l’Esecutivo

a prestare attenzione a coloro

che, a causa della crisi, hanno

perso il lavoro.

Una banca dati territoriale

Fra le misure anti-crisi messe

in cantiere, spicca la rea-

Zona Mezzana

saltano

tre patenti

• Diciassette volte la Polizia

comunale di Chiasso è

dovuta intervenire per litigi

vari scoppiati lo scorso mese

di febbraio. Le cifre del

bollettino indicano inoltre

che sono state tre le patenti

di guida revocate a Balerna

in via San Gottardo. Fra

questi casi, anche un automobilista

colto alla velocità

di 86 chilometri orari su un

limite di 50. Su 2800 veicoli

controllati in febbraio dai

radar, 325 sono stati multati

per eccesso di velocità. Si è

registrato un bilancio positivo

relativo al Carnevale

Nebiopoli in quanto le forze

dell’ordine non sono dovute

intervenire per incidenti o

disordini importanti.

Dibattito

sul trasporto

• La fondazione Pellegrini

Canevascini e il Centro Filippo

Buonarroti invitano la

popolazione al dibattito dal

titolo “Trasporto pubblico

bene comune. Che fare?”,

che si terrà giovedì 26

marzo alle 20 e 30 nell’Aula

magna delle scuole comunali

di Chiasso. Il tema della

conferenza girerà intorno

agli sguardi tra il recente

passato e le strategie ferroviarie

per il futuro, e interverranno:

Gabriele Rossi,

Gianni Frizzo, Christian

Marazzi, Salvatore Bordonaro,

Emiliano de Montis e

Gilberto Lupo.

lizzazione di una banca dati

territoriale che sarà presentata

ufficialmente a fine mese. Allo

studio figura anche il progetto

“Marketing Chiasso” come

ha ricordato Colombo, sottolineando

l’importanza delle

collaborazioni istituite con i

Comuni vicini.

AlpTransit:

una risposta regionale

La collaborazione tra gli enti locali

si palesa anche in rapporto

a un grande progetto a carattere

nazionale: AlpTransit. Il Basso

Mendrisiotto – ha anticipato

il sindaco – intende presentare

una risposta congiunta nell’ambito

della consultazione che si è

aperta sulla scelta dei tracciati

a sud di Lugano. Rispetto ai

trasporti ferroviari, l’Esecutivo

di Chiasso si sta muovendo anche

in altre direzioni, come ha

ricordato il municipale Fabio

Bianchi: contatti sono stati allacciati

con la società BLS Cargo

e con Cisalpino allo scopo

di portare nella città di confine

la manutenzione dei convogli.

Il Municipio ha chiesto, nell’ambito

delle trattative, la presenza

costante del Cantone. Le

FFS, infine, presenteranno uno

scenario di sviluppo a partire

dal 2010 e Chiasso non vuole

farsi cogliere impreparato.

Dallo stadio alla piscina

Non ci possiamo permettere il

lusso di uno stadio che viene

utilizzato una volta ogni quindici

giorni. Così si è espresso

Moreno Colombo nell’ambito di

una risposta data al consigliere

Daniele Canova precisando

che il Municipio ha chiesto al

FC Chiasso che lo stadio venga

messo a disposizione con

maggiore frequenza del settore

allievi. Il sindaco ha fatto il

punto anche sul progetto di copertura

della piscina comunale

rispondendo a una sollecitazione

di Otto Stephani (US-I Verdi).

Tre sono le opposizioni interposte

alla realizzazione del

progetto che faranno slittare

l’inizio dei lavori perlomeno al

mese di settembre; l’Esecutivo

chiassese caldeggia un incontro

di conciliazione. È ipotizzabile

che il Cantone imponga uno

spostamento degli spogliatoi in

zona S3. Ad ogni modo, il Consiglio

comunale verrà di nuovo

coinvolto.

Sventato furto

al primo piano

• Un episodio inatteso ha movimentato per alcuni minuti

la seduta consiliare di lunedì sera. Poco dopo le 21.30, un

uomo, entrando dall’ingresso principale, è salito nei locali al

primo piano di Palazzo comunale. Il 30.enne della regione,

in stato di evidente ebbrezza, è stato tuttavia fermato grazie

alla prontezza dell’usciere comunale Eros De Berti che

ha chiesto l’intervento di una pattuglia della polizia che ha

preso “in consegna” l’intruso.

Una casa

per le rondini

• L’Associazione Acqua e Miele di

Balerna ha organizzato un laboratorio

di costruzione di nidi artifi

ciali per rondini e balestrucci.

A questo scopo è alla ricerca di

persone disposte a collocare nidi

sotto il proprio tetto o i propri

portici.

Acqua e Miele mette a disposizione

gratuitamente i nidi e aiuterà

tutti coloro che li vorranno

posare.

Questa azione - spiegano i pro-

Vittoria

scopistica

della Nebbia

• Domenica 8 marzo la Società

Scopistica Nebbia di Chiasso ha

organizzato una gara cantonale

obbligatoria di scopa. La gara,

con la partecipazione di una

cinquantina di coppie provenienti

da tutto il Cantone, si è

disputata nella vecchia palestra

comunale di via Vela.

Ottima, come sempre, l’organizzazione

fi rmata dalla quasi

cinquantenne società scopistica.

Considerato poi che la data

coincideva con la “giornata

della donna”, i promotori hanno

donato a tutte le rappresentanti

femminili un elegante rametto

di mimosa.

A completare poi la soddisfazione

degli organizzatori, la

vittoria della gara è andata alla

coppia Nebbia Luigi Cereghetti

- Germano Todeschini che in fi -

nale hanno avuto la meglio sulla

motori - si rende necessaria

a causa delle diffi coltà che

sempre più incontrano questi

uccelli migratori nel nostro

ambiente.

Gli interessati potranno annunciarsi

ai seguenti numeri

telefonici: 079 444 23 37 e 079

717 13 15.

Nella foto, il laboratorio di

costruzione dei nidi per le

rondini.

coppia E. Frattini - C. Ravera della

Settebello di Mendrisio.

Terza classifi cata a pari merito

una coppia tutta femminile

formata da Giovanna Molteni e

Rosangela Stoppa di Novazzano

e la coppia Camponovo-Camponovo

del Malcantone.

Il momento della premiazio-

Quartiere Soldini

in dirittura d’arrivo

A che punto siamo con il progetto

di riqualifica del Quartiere

Soldini? Alla domanda

formulata da Otto Stephani ha

risposto Fabio Bianchi rilevando

che le autorità dispongono

di un progetto sul quale poter

ragionare. “Siamo in dirittura

d’arrivo”: il Municipio prenderà

posizione nelle prossime

settimane.

Crematorio: autorizzato

il diritto di superficie

Il Legislativo chiassese ha

approvato all’unanimità l’autorizzazione

di un diritto di

superficie finalizzato alla costruzione

di un centro di cremazione

all’interno del cimitero.

È stata accolta la richiesta

della Commissione della gestione

di mettere a concorso il

diritto di superficie e stabilire

un importo d’indennizzo minimo

come base di partenza

per i partecipanti al bando di

concorso. Rodolfo Pantani ha

ne (da sin.): la segretaria

cantonale Christine Brignoni,

Germano Todeschini, E.

Frattini, il presidente della

Nebbia Giovanni Medici, C.

Ravera, Luigi Cereghetti, il

segretario canonale Carlito

Fasoletti e il CT della Nebbia

Bruno Grandi.

chiesto che venga inserito sul

capitolato affinché sia chiaro

a tutti. Il PPD Davide Lurati

ha osservato che “dobbiamo

lavorare da subito e cogliere

al volo le occasioni che si

presentano al nostro Comune

in qualità di “fornitore” di

servizi per l’intera area del

Mendrisiotto”.

Videosorveglianza

in Casa Giardino

Con 39 voti favorevoli e un

solo contrario, i consiglieri

comunali hanno accolto

anche il credito di 430 mila

franchi per il risanamento del

tetto piano e l’ampliamento

dell’impianto di videosorveglianza

presso la Casa Giardino.

Messaggio, questo, che

ha segnato l’unico momento

di tensione della serata di

lunedì con uno scambio di

battute tra il municipale Luigi

Rigamonti e il consigliere Rodolfo

Pantani che ha lanciato

un epiteto poco urbano verso

l’Esecutivo.

Le “civette”

dei Matiröö

a Chiasso

• Vecchi sogni ritrovati in un

solaio... Parla di questo, con

humor e ironia, con nostalgia,

con poesia e saggezza popolare

la commedia “Tre civette

sul comò” - scritta e diretta da

Gianni Delorenzi - che i Matiröö

di Vacallo porteranno in

scena domenica 22 marzo alle

15 al Cinema Teatro di Chiasso.

Si tratta di un’iniziativa del

centro diurno del Comune in

collaborazione con il Dicastero

cultura. Lo spettacolo sarà offerto

alle persone anziane e ai

portatori di handicap. Si tratta

di un atto unico di grande

effetto. La pièce è stata scelta

per rappresentare il Ticino al

Festival Internazionale di Marche-en-Famenne

in Belgio il

prossimo agosto. Prenotazioni

allo 091 682 57 24 e 076 441

74 72.

7

• Raccolta abiti usati

Nel corso del 2008, nei container

gialli di CONTEX a

Chiasso sono state smaltite in

tutto 6.19 tonnellate di indumenti

e scarpe usati. La quota

del ricavato di utilità pubblica

risultante dalla campagna che

ammonta a 619 fr. viene versata

a favore di Procap, Associazione

Svizzera degli Invalidi

+ Terre des hommes. CONTEX

AG e le organizzazioni sostenute

ringraziano la popolazione

per l’attiva utilizzazione di

questa possibilità di riciclaggio

molto opportuna sia dal punto

di vista ecologico sia da quello

sociale.

• Tessere

da rinnovare

Le tessere di riconoscimento

che danno diritto di accesso alla

piscina comunale e alla pista

del ghiaccio a prezzo ridotto

sono scadute e devono essere

rinnovate. Il rinnovo può avvenire

da subito presentandosi

agli sportelli dell’Uffi cio tecnico

comunale lunedì, martedì,

giovedì e venerdì dalle 13.45

alle 16.45 o mercoledì dalle

13.45 alle 17.15. Il rinnovo

può anche essere effettuato

presso la cassa della piscina

da lunedì 27 aprile dalle 9.30

alle 17 (esclusi sabato e giorni

festivi). Gli abbonamenti magnetici

possono essere rilasciati

unicamente previo rinnovo

della tessera. Le iscrizioni per

l’assegnazione delle cabine

presso la piscina comunale

dovranno essere inoltrate in

forma scritta al Dicastero

Sport fi no al 15 aprile. Per informazioni

telefonare allo 091

695 09 11.

• Incontro

con la primavera

a Ponte Chiasso

Domenica 22 marzo, il circolo

ricreativo di Ponte Chiasso organizza

alle 10.30 la S. Messa

in Parrocchia in onore di tutti i

papà, celebrata da Don Carlo.

Alle 11.30, sul sagrato della

Chiesa si terrà un rinfresco

offerto a tutti dall’associazione

Naja in congedo. Alle 15.15, il

circolo, con sede di via S. Felice

3, organizza la tombola a scopo

benefi co con in palio premi

gastronomici e casalinghi, e in

omaggio a tutti i partecipanti

saranno offerti i tortellini di

San Giuseppe.

• ATTE, pranzo

di primavera

Il Gruppo ATTE di Chiasso organizza

sabato 4 aprile il Pranzo

di Primavera al ristorante

Möwenpick di Chiasso. Ritrovo

sul posto alle ore 12. Iscrizioni

entro lunedì 30 marzo al Centro

ATTE o a F. Raimondi (tel.

091/683.81.10).

• Laurie Anderson:

cambiamento di data

Il concerto “Burning Leaves - A

Retrospecive Songs and Stories”

di Laurie Anderson previsto al

Cinema Teatro di il 12 maggio,

sarà anticipato a lunedì 11 maggio

alle 20.30.

• Civica Filarmonica

in assemblea

La 25.ma assemblea ordinaria

annuale è convocata martedì

24 marzo alle 20.30 nella sala

del Consiglio comunale presso

la Casa comunale di Morbio

Inferiore. L’ordine del giorno

prevede le approvazioni dei

rapporti di attività del presidente,

della commissione tecnica,

della Scuola allievi e del

rendiconto fi nanziario, nonché

le nomine statutarie.


8 Distretto

20 marzo 2009

Concorso nazionale dedicato al riciclaggio di batterie: premiata la V di Balerna

Giovani detective dell’ambiente

• Detective specializzati in

batterie. Sono gli allievi della

5.a delle Scuole elementari di

Balerna che hanno ricevuto il

premio principale INOBAT del

valore di 6’000 franchi. Il distintivo

per prestazioni speciali

è stato attribuito lunedì scorso

agli alunni delle maestre Daniela

Pedroni e Cristina Merlo che

hanno partecipato al concorso

nazionale dedicato al riciclaggio

delle batterie indetto da INOBAT

(Organizzazione di interesse per

lo smaltimento delle batterie).

Nell’ambito del concorso, migliaia

di piccoli detective hanno

battuto le località svizzere per investigare

sul comportamento dei

• Monitori sport

per anziani

Sono aperte le iscrizioni alla

formazione di monitori e

monitrici di sport per anziani

organizzata da Pro Senectute

per chi desidera condurre

gruppi di persone “over 60”

nelle discipine di ginnastica in

palestra e acqua-fi tness. La formazione

prevede 3 giornate di

corso base e 4 di corso specializzazione.

Iscrizioni entro fi ne

marzo allo 091 912 17 17.

• Soggiorni al mare

per “over 60”

Pro Senectute organizza

soggiorni al mare per “over

60” ad Alassio e Laigueglia

(19-29 maggio), Marina di

Pietrasanta (3-13 giugno e 1-

14 settembre), Torre Pedrera

di Rimini (4-15 giugno e 25

agosto-5 settembre), Lido di

Savio (7-20 giugno), Gatteo

Mare (19-29 luglio), Pinarella

di Cervia (6-19 settembre).

Informazioni e iscrizioni allo

091 912 17 17.

• Tombola

di primavera

Sabato 21 marzo alle 20.30 al

Bar Lido si terrà la tombola,

organizzata dalla Benefi ca di

Capolago. Il ricavato sarà devoluto

per opere benefi che.

• Camminate

in compagnia

Il Gruppo sportivo Rancate e lo

Sci Club Mendrisio comunicano

che a partire da mercoledì

1° aprile alle 19 riprenderanno

le camminate. Il ritrovo è fi ssato

presso il parcheggio del

centro scolastico di Rancate.

L’attività è accessibile a tutti;

si svolgerà solo in caso di bel

tempo. Per informazioni rivolgersi

a Jolanda Bernasconi

(079 382 82 44).

• Lavaggio auto

Domani, sabato 21 marzo, dalle

10 alle 16.30, l’Associazione

Monitori e Animatori Colonie

di Mendrisio sarà presente sul

piazzale delle AIM per lavare

i veicoli. Il contributo raccolto

andrà a favore dei progetti di

animazione e delle colonie

dell’associazione.

• Mostra astronomica

La mostra uffi ciale per l’anno

dell’astronomia denominata

FETTU è esposta fi no a venerdì

27 marzo nell’atrio del Liceo di

Mendrisio. Si può visitare da

lunedì a venerdì adlle 8 alle 18.

Visite guidate il 26 marzo dalle

17.30 alle 19.

a

cittadini in materia di riciclaggio

e alla ricerca delle batterie che

non riescono a raggiungere il

luogo di raccolta. Sono state

700 le classi partecipanti, 10 in

Ticino, di cui 6 hanno portato a

termine il progetto. La classe di

Balerna è stata una delle cinque

che ha ottenuto il premio principale

consegnato alla presenza di

Paolo Selldorf e Mara Bolognini

dell’Azienda cantonale rifi uti. La

somma ricevuta verrà impiegata

per l’organizzazione di uscite

con fi nalità didattiche.

I ragazzi si sono impegnati a

sondare l’opinione di parenti,

conoscenti e non sul tema del

riciclaggio delle batterie; do-

mande sono state rivolte anche

a negozianti e professionisti del

settore. Oltre alle interviste e

all’impiego di moduli didattici,

le classi partecipanti hanno dimostrato

anche molta creatività

con giochi e iniziative riguardanti

il tema “smaltimento delle

batterie”.

L’Azienda cantonale rifi uti è presente

nelle scuole con proposte

d’animazione sulla tematica dei

rifi uti. Le attività proposte sono

diverse e variano a seconda del

destinatario.

La premiazione della classe Va

delle maestre Daniela Pedroni e

Cristina Merlo.

L’impegno a tutto campo del Consiglio di Fondazione

S. Giorgio: attività coordinate

• Sviluppare un lavoro coordinato

all’insegna della collaborazione.

Questo l’obiettivo che

intende perseguire la Fondazione

per il Monte San Giorgio, istituita

nell’estate dello scorso anno.

A tale proposito, è stata decisa

la programmazione a breve di

una serie di incontri con il Dipartimento

del territorio, il Museo

cantonale di storia naturale di

Lugano, l’Uffi cio natura e paesaggio,

la ditta Rossi Marmi di Arzo,

il Patriziato di Arzo, il Municipio

di Mendrisio, i sindaci dei Comuni

italiani del San Giorgio, i nuovi

proprietari dell’Hotel Serpiano, le

Terme di Stabio e la Fondazione

Parco delle Gole della Breggia.

In occasione di una recente

riunione, inoltre, il Consiglio di

Fondazione ha incontrato il responsabile

del progetto “Castello

di Tremona”, Alfi o Martinelli, per

conoscere il lavoro che sta portando

avanti l’ARAM (Associazione

ricerche archeologiche). L’importante

sito archeologico - pure non

essendo legato a UNESCO - è uno

tra gli elementi più importanti nel

panorama dell’offerta culturale

che l’area può offrire ai visitato-

ri. Il Consiglio di Fondazione ha

deciso di sensibilizzare il Cantone

a proposito delle diffi coltà attuali

che il progetto sta vivendo per

quanto concerne la pianifi cazione

dei lavori di scavo e di restauro

previsti.

La prima missione del Consiglio

di Fondazione e del Comune di

Meride rimane il progetto del Museo

del Monte San Giorgio, i cui

piani sono stati pubblicati nelle

scorse settimane e hanno raccolto

il plauso della STAN. Il lavoro

della Fondazione è supportato

da Markus Felber che siede nella

Commissione UNESCO nazionale

in qualità di Site Manager per il

Monte San Giorgio. Nel Consiglio

di Fondazione siedono il presidente

Pascal Cattaneo (Comune

di Meride), la vice presidente

Nadia Fontana Lupi (Mendrisiotto

Turismo), Francesca Gemnetti

(Commissione Unesco), Tita

Bernasconi (Comune di Brusino

Arsizio), Fausto Medici (Comune

di Riva San Vitale), Silvano

Gaffuri e Pietro Rusconi (in

rappresentanza dei Comuni della

Montagna che appartengono alla

cosiddetta “fascia tampone”).

La nevicata forse più abbondante degli ultimi cinque secoli

• Dalla metà di novembre scorso

la neve è caduta in abbondanza

in tutto il Ticino e nel Grigioni

Italiano sollevando dispute, mugugni,

discussioni a livello cantonale

e regionale. Intere vallate

sono da tempo ormai sepolte

sotto la coltre nevosa di questo

pazzo inverno che non vuole sottomettersi

alla legge inesorabile,

secondo i saggi, del cambiamento

epocale del tempo.

Si può ben dire, senza alcuna

smentita, che settimanalmente,

dalla metà di novembre 2008 a

metà febbraio 2009, la neve, il

nevischio, la nebbia e tutti gli

accessori che la natura invernale

metteva a disposizione molti anni

fa, ai tempi della mia fanciullezza,

sono stati liberati dal letargo

e rimessi in libertà. In Leventina,

nella valle di Blenio, in Calanca,

nell’alto Moesano, in Bregaglia e

nel Poschiavino la giostra delle

nevicate balla il valzer quasi settimanale

favorendo gli sciatori

e gli escursionisti di un giorno

e quelli incalliti e sollevando

rabbia e stizza in chi la neve

deve sopportare come il nemico

numero uno da affrontare spesso

con armi impari. A me fanno

impressione le foto pubblicate

sui nostri quotidiani e settimanali

e specialmente i comignoli

incappucciati talmente in modo

magico che sembrano teste di

cuochi che ostentano bianchi,

altissimi cappelli che pencolano

e danno l’impressione di scivolare

presto sotto l’irruenza della

quantità di neve che cade senza

temere nulla. Questo invermo

delle nevicate impressionanti

sono cadute in Leventina, nell’alta

valle di Blenio, portando il

loro carico a raggiungere ottanta

centimetri e anche un metro di

altezza durante una sola notte.

Per caso in quel periodo ho

consultato, per una ricerca, i

libri dei matrimoni della par-

Nel lontano 1679

rocchia di Viggiù per cercare di

trovare una data importante. Si

tratta di libri tradotti dal latino

in italiano dall’amico carissimo

e indimenticabile, signor Giovan

Battista Franzi, Gibi, per gli intimi,

il quale, una trentina di anni fa,

ha trascorso il suo tempo libero

studiando a fondo la storia del

suo villaggio che è sul confi ne, a

due chilometri al massimo dagli

abitati di Stabio, Ligornetto ed

Arzo, un paese dove l’arte sculto-

rea è di casa, dove i mastri lapicidi

e architetti hanno lasciato tracce

profonde della loro arte in tutta la

Lombardia, il Piemonte, il Veneto

e Roma eterna.

L’amico Gibi nella copertina del

suo libro dei matrimoni dal 1603

al 1706 ha scritto per tutti i suoi

amici “Nella traduzione, riordino

e coordinamento degli elementi

emersi in questi libri ho mantenuto

stile e impostazione usati nei libri

dei battezzati. Ho corredato il testo

di tabelle e diagrammi che riassumono

ed evidenziano meglio l’andamento

dei matrimoni in questo

periodo. Dedico questa mia ricerca

allo sviluppo del “Centro ricerche

Storiche Viggiutesi”.

A me Gibi ha donato il testo

fotocopiato che contiene, oltre

all’elenco dei matrimoni, notizie

riguardanti fatti accaduti, notizie

varie attinenti la vita del vicinissimo

borgo antico di Valceresio.

Ed ecco la notizia strabiliante per

tutti noi che viviamo nel periodo

a cavallo tra il ventesimo e il ventunesimo

secolo.

1679. 14 gennaio. FRANCESCO di

Antonio Galli con ANGELA MARIA

di Carlo Rizza .

Testimoni: Antonio Mazzoni , sa-

grestano e Carlo Antonio Giudici.

NOTA. 23 gennaio 1679 - tanta

abbondanza di neve è caduta dal

cielo da ieri lunedì fi no a mezzogiorno

di oggi martedì 24 che

misurata passa i tre braccia e

che a ricordo degli uomini più

vecchi non è accaduto nei nostri

paesi; onde sequestrato ogni

uno in caso fi n di necessità (...)

le strade a forza di braccia per

molti giorni non per venire alla

chiesa (perché anche dai tetti fu

gettata quella ieri caduta per

pericolo di maggiore rovina) ma

per prevedere ancora ai propri

bisogni dentro e fuori della zona

(…) facendosi con suono di

campana e pubblico ordine di

tutta la comunità. Oh com’ è mi-

serabile la vita dell’ Homo: Dio

voglia dunque che tale nevicata

non sia un avviso di maggior

castigo, o almeno una sola per

(…) chiamate a pensieri e alla

Grazia”.

NOTA - La neve caduta quest’anno

in abbondanza straordinaria

durò tanto in quanto

tutti i luoghi della Comunità

di Viggiù sino al principio di

maggio; (…).

( La nota è stata depennata)”

Il Curato di Viggiù era Don Mammete

Agapito Fontana (dal giugno

1661 al dicembre 1687)

Il bello di tutta la faccenda sta

nel computo dell’altezza della

neve raggiunta in due giorni di

tempesta nevosa: tre braccia

corrispondono a circa 180 centimetri.

Si è poco lontani dai

due metri.

Questo fatto è strabiliante e ci

ammonisce, se fosse il caso, che

al di là delle scarse nevicate

epocali di cui tanto si discute

oggi, una o due volte per secolo

abbondantissime cadute di neve

vengono a scompigliare le carte.

Alla scarsa dovizia di innevamento

dovuta al surriscaldamento

terrestre succedono ancora

fenomeni naturali costanti che

ogni tanto – una o due volte per

secolo - vengono a scompigliare

le carte e a mettere in costante

discussione ipotesi azzardate o

diffi cilmente spiegabili, oggi.

Sarebbe importante a questo proposito

se qualcuno continuasse

questa mia ricerca consultando

gli archivi, patriziale, comunale

e parrocchiale per venire a conoscenza

di fatti simili accaduti

anche da noi nel Mendrisiotto il

23-24 gennaio 1679.

Giovanni Piffaretti

• Aperitivo Vigor

Domenica 22 marzo dalle ore

11 presso l’Oratorio parrocchiale

di Ligornetto, la Società

atletica Vigor offrirà un aperitivo

a tutta la popolazione per

festeggiare la partecipazione

di Irene Pusterla ai campionati

europei indoor tenutisi a

Torino.

• Controllo pressione

La Sezione Samaritani di Castel

San Pietro organizza la

misurazione della pressione

giovedì 26 marzo dalle 9.15

alle 11 presso il Municipio.

• Fiori di Bach

Il Centro Alchemilla organizza

un corso con Laura Neri,

naturopata e formatrice autorizzata

del Centro Bach Internazionale.

Il corso si svolgerà

domenica 22 e 29 marzo. Per

informazioni, telefonare allo

091 683 50 28.

• Gita a Roma

L’Unione ex allievi don Bosco-

Maroggia con la partecipazione

delle parrocchie di Bissone,

Maroggia e Melano organizza

una gita culturale a Roma dal

27 aprile al 1° maggio. Il prezzo

è di 600 fr. per persona. Il

numero dei partecipanti è

limitato a 40-45 persone. Gli

interessati possono richiedere

prospetto e polizza di versamento

telefonando ad Alberto

Cremonini a Melano allo 091

630 52 16 dal 23 marzo oppure

a Carlo Vassalli a Riva San

Vitale allo 079 37 34 330.

• Tombola

parrocchiale

Domenica 22 marzo alle ore

14.30 nella Sala Multiuso del

Comune di Meride.

• Seminario

alle terme

Sabato e domenica 28 e 29

marzo, alle terme di Stabio, si

terrà un seminario con formula

week-end sulla comunicazione

energetica integrata, ideato e

condotto dalla Dr.ssa Rossella

Panigatti. Le iscrizioni sono ancora

aperte e per informazioni

ed iscrizioni, contattare Rosie

allo 079. 506 50 71. Venerdì

27, alle 18.30 alla Libreria al

Ponte di Mendrisio la Dr.ssa

terrà invece una conferenza.

• Centro diurno

Lunedì 23 marzo, lavori manuali

dalle 14 alle 17. Per

martedì 24 è prevista la visita

alla mostra “I futuristi” al Museo

d’arte di Lugano. Partenza

alle ore 10.30 dal Piazzale del

Municipio. Al centro diurno,

gioco delle carte dalle 14 alle

17. Mercoledì 25 il centro

sarà aperto dalle 14 alle 17.

Giovedì 26, corso d’inglese al

mattino e lavori manuali dalle

14 alle 17. Venerdì 27, tombola

ATES dalle 14 alle 17.

• Per i 60 anni

di Armando

Caru fradel, aügüri! Tanti giurnat

da suu, quel tant che basta

par sta viscur, pensà ai bei

rop e i dì saran prufümaa da

serenità, valur e felicità. Anca

si i öcc i ma sbarlüscian, che

bell pudé dit… insoma ta vöri

tantu ben.

La tua surela e famiglia


Cultura

I nostri gioielli riflettono

la gioia e l'espressione

della vostra personalità

e sono per sempre

nauen

l'orafo di Mendrisio

da oltre 30 anni

20 marzo 2009

Quattro pellicole di un altro mondo

L’Iran a Mendrisio

• È cominciato mercoledì 18

marzo, con la proiezione “Bashù,

il piccolo straniero”, la rassegna

del cinema iraniano al Multisala

Teatro di Mendrisio.

Quattro appuntamenti rivolti a

quattro autori iraniani, apparentemente

scelti a caso e senza

fi lo conduttore, ma che hanno

in comune solo la possibilità di

rielaborare la realtà di un paese

come l’Iran. Infatti il cinema iraniano,

tra il ‘47 e il 60’ conosce

un momento d’oro, con una casa

cinematografi ca importante e un

cinema industriale, le sue dive famose,

i generi di intrattenimento e

un sistema organizzativo pari soltanto

a quello egiziano e indiano e

con il suo festival, il Motafavet. In

seguito alla rivoluzione islamica

del ‘79 la cinematografi a iraniana,

già ridotta dalla polizia segreta e

degli integralisti, crolla. Nel paese

vengono chiusi numerosi cinematografi

e molti cineasti vengono

licenziati, censurati, imprigionati

o addirittura costretti all’esilio.

L’ambiente rinasce solo 5 anni più

tardi con Khatami, ministro della

cultura e poi presidente della

Repubblica e autorità religiosa

di grandi vedute. Infatti, proprio

lui investe soldi nella cultura,

Swiss-

Jewelery-

Craftwork.

Internat. Dipl. CH - 6850 Mendrisio TI

Gemmologist Via Nobili Bosia 3

Tel. 091 646 88 78

Fax 091 646 31 16

inauen@orafo.ch

Per ulteriori informazioni visitare il sito www.cinemendrisiotto.org

fi nanzia scuole di cinema e affi da

a una società la progettazione e la

promozione del cinema iraniano

all’estero. Nel 1987 il fi lm Dov’è la

casa del mio amico? viene premiato

al Festival di Locarno e lo lancia a

livello internazionale. Da allora lo

stile iraniano, lento ed espressivo,

severo e affascinante, portatore

di un’eccezionale ricchezza visiva

e di quell’elaborazione sofi sticata

dell’immagine tipica della cultura

Concerti Mosaico con Musica nel Mendrisiotto

Donne irresistibili

• Doppio appuntamento questo fi ne settimana per

tutti gli appassionati di musica e non solo, nell’ambito

della XXXI stagione dell’associazione Musica nel

Mendrisiotto.

Sabato 21 marzo, ore 20.30, al Cinema Teatro di Chiasso

ci sarà la rara occasione di vedere alcuni cortometraggi

dei primi anni del secolo scorso musicati dal vivo da

Eunice Martins, pianista tedesca specializzata in questo

particolare genere musicale. Donne irresistibili, questo il

titolo della rassegna, felicemente inaugurata la scorsa

stagione, che continua dunque il suo breve excursus

con l’intento di indagare il contributo dato dalle donne

all’arte e all’industria cinematografi ca ripercorrendo, in

particolare, un capitolo misconosciuto della storia del

cinema al femminile, ovvero il cinema comico. Questa

volta, ancora grazie alla preziosa collaborazione della

studiosa e storica del cinema Mariann Lewinsky, si avrà

modo di deliziarsi con un programma in cui protagoniste

sono le attrici comiche che popolarono gli schermi euro-

Chiassoteatro

presenta “h.g”

• Il secondo appuntamento

della stagione Chiassoteatro,

organizzato dall’uffi cio

Cultura di Chiasso, si terrà

mercoledì 25 marzo alle

20.30 con lo spettacolo h.g,

personaggi nell’immaginario.

Un progetto di Cristina Galbiati

e Ilija Luginbühl con la

co-produzione di Trickster

Teatro/Senza confi ni. La

compagnia di Novazzano torna

a debuttare con una nuova

produzione sulle fi abe. H.g.

nasce come lettura e rilettura

della fi aba di Hänsel e Gretel

e si sviluppa come un’installazione

dove teatro e arti visive

si fondono. Articolato da 9

differenti spazi dove ognuno

di questi è un mondo a sé, tra

reale e immaginario e vuol

essere un’esperienza estetica

e al contempo sensoriale.

Per le prenotazioni e l’acquisto

dei biglietti visitare il sito

www.ticketcorner.com, oppure

recarsi alla Cassa Cinema

Teatro, aperta dal mercoledì

al sabato dalle 17 alle 19.30.

Per maggiori informazioni

visitare il sito

www.chiassocultura.ch

pei degli anni Dieci, soffermandosi in particolare sulla

produzione francese ed inglese. Al centro della scena vi

saranno alcune fi gure di tante comiche per lo più dimenticate,

che all’epoca portarono una ventata rinfrescante,

di formidabile modernità, nel repertorio stantio degli

stereotipi di genere ereditate dalla cultura ottocentesca.

Oggi è diffi cile cogliere appieno la portata rivoluzionaria

di questi fi lm, ma bisogna ricordare che all’epoca non

esisteva ancora il diritto di voto per le donne.

Gli strumenti a fi ato saranno invece i protagonisti del secondo

appuntamento della fortunata rassegna Mosaico,

domenica 22 marzo, ore 17.00, all’Osteria Teatro Unione

di Riva San Vitale. In un ambiente da caffé concerto,

impreziosito dalla scenografi a allestita da Paolo Calanchini,

verranno proposte alcune pagine particolarmente

suggestive del repertorio francese tra fi ne ottocento e

metà novecento quali le Sept danses d’après le ballet Les

malheurs de Sophie di Jean Françaix, la cui scrittura si

contraddistingue per un classicismo charmant, una scrit-

Storia d’un fi ato

per bambini

a Morbio Sopra

• La sala multiuso di Morbio

Superiore (stabile Municipio)

ospiterà domenica 22 marzo

alle ore 15 lo spettacolo per

bambini “Storia tutta d’un

fi ato” dell’Associazione Culturale

Albero Blu di Lecco. Lo

spettacolo ha vinto il Premio

Otello Sarzi a “I Teatri del

Mondo 2006” e il Festival

“L’AltroFestival 2006” di Lugano.

La rappresentazione

è dedicata in particolare ai

bambini dai 5 agli 11 anni

con inizio alle 15. L’entrata è

gratuita; al termine è prevista

una piccola merenda. La manifestazione

è patrocinata dal

Comune di Caneggio con la

collaborazione dell’Oratorio

interparrocchiale dei bambini

della Valle di Muggio e del

Gruppo Ricreativo di Morbio

Superiore.

persiana, ha conquistato i maggiori

festival e i più famosi critici

in tutto il mondo. Oggi questa cinematografi

a è in pieno fermento

e, a dispetto della condizione

di sottomissione della donna, si

stanno producendo opere interessanti

regolarmente presentate

nei festival internazionali

di Berlino, Venezia, Locarno, in

particolare nei festival di Nantes

e di Cannes, proprio perchè la

Francia co-fi nanzia tutte le opere

più a “rischio” e quelle artisticamente

degne di attenzione. Per

sfuggire al controllo della censura,

i registi iraniani sono costretti

a narrare la realtà che li circonda

in modo simbolico e metaforico,

spesso attraverso lo sguardo dei

bambini, in fi lm che accostano la

lezione del neorealismo alla scelta

di attori non professionisti.

Al Multisala Teatro di Mendrisio

sempre alle 20.45, il 25 marzo

verrà proiettato “Anche le tartarughe

volano”, il 1 aprile il fi lm

“Offside” e l’8 aprile la pellicola

“Fireworks Wednesday”. Per concludere

la rassegna iraniana, il 9

aprile alle 20 il grotto Vallera di

Genestrerio organizza una Cena

iraniana. Per le prenotazioni

chiamare lo 091 647 18 91.

tura raffi nata e un’eleganza innata, restando lontano dai

combattimenti delle avanguardie artistiche e preferendo

scrivere una musica che potesse anche «far piacere».

Piacere dal sapore esotico, in pieno gusto francese début

de siècle, è quello che viene invece espresso dalla Suite

Persane di André Caplet – compositore oggi forse poco

frequentato ma che fu, fra le altre cose, amico e stretto

collaboratore di Debussy. Se Françaix e Caplet possono

La primavera

di Confronti

a Stabio

• Con l’imminente uscita del

primo numero del nuovo mensile

Confronti, ai Bagni di Stabio,

sabato 21 marzo dalle 17

ci sarà una serata di incontri,

cinema, documentari, musica,

food, wine& good people. Fino

alle 19, gli interventi, saranno

incentrati sui cambiamenti, di

questi ultimi cinquant’anni, di

fare e di guardare la televisione.

Dalle 19 alle 20.30 un

ricco buffet accompagnato dal

gruppo folk improvvisato Duo

Greenwood. Dalle 20.30 alle

22.30 ci sarà la proiezione di

T.I. Corral: quando i cowboy

siamo noi “Storia di Confi ne”,

di Bruno Soldini. La chiusura

della serata è prevista alle 02,

e fi no a quell’ora suoneranno i

the Pussy Waemers e i The Boffalora

Stompers Djs. L’entrata è

libera.

Riva San Vitale: Filarmonica

sempre sotto pressione... ma

con un occhio al nuovo look

• Da tempo nell’aria rivense gira

l’idea di vestire la banda comunale

con un nuovo abito. Infatti l’attuale

uniforme, datata 1978, è obsoleta

e “l’idea” per un rinnovo sta diventando

realtà. La recente assemblea

tenutasi alla sala patriziale ha dato

il via libera per la nuova uniforme

da inaugurare per il concerto di

gala del prossimo 5 dicembre.

Durante la serata si è discussa pure

l’attività dell’anno passato illustrata

da una carrellata tecnica per i 6

concerti tenuti in paese e i 2 fuori

giurisdizione, oltre agli abituali servizi

civili e religiosi. La parte fi nanziaria

ha riscontrato una leggera

maggior uscita e ancora una volta

si è potuto costatare che senza il

sostegno fi nanziario derivante dalle

Feste al lago la nostra banda non

potrebbe proporre il repertorio e la

qualità attuale. Quindi organizzare

questa manifestazione è d’obbligo.

Serate estive di musica e ballo in

riva al lago, tramandate dal 1930,

con specialità alla griglia apprezzate

da affezionati che giungono da

più parti per gustarne la prelibatezza.

Dal lato artistico il complesso

rivierasco, da 32 anni diretto

da Antonio Rezzonico, con i suoi

musicanti sta preparando con diligenza

il repertorio musicale della

prima parte 2009. E non a caso nel

pomeriggio della scorsa domenica

nell’atrio della scuola media, tutti i

sessanta componenti la fi larmonica

Ul codice

dal Davinci

a Novazzano

• Il Municipio di Novazzano

organizza due serate ricreative

con la Compagnia teatrale

dialettale i Ginèstri tabacch

e üga di Genestrerio. La

nuova commedia in due atti

di Riccardo Spirli, dal titolo

“Ul codice dal Davinci” è

in programma venerdì 27 e

domenica 29 marzo.

Sono ancora disponibili i

biglietti d’entrata (al prezzo

di 5 franchi) per la rappresentazione

di domenica alle

17, e sono in vendita alla

cancelleria comunale di Novazzano.

Sono assicurate,

risate dall’inizio alla fi ne

della commedia e colpi di

scena. Questa storia pazzesca

toglierà il respiro allo

spettatore incollandolo alla

poltroncina.

Info su www.teatrogtu.ch

I materiali

nell’epoca

medioevale

9

hanno potuto conoscere e raffi nare

lo studio dei brani scelti per poi

terminare con una simpatica e

collettiva agape famigliare. Perciò

già nel pomeriggio della domenica

delle Palme si potrà salutare

la primavera ascoltando quanto

preparato. Nel programma 2009

oltre all’innovazione dell’uniforme

ci sarà la partecipazione alla festa

cantonale delle musiche di Lugano

il 31 maggio. Per l’occasione la

fi larmonica rivense porterà al Palacongressi

le “Danze polovesiane “

da il Principe Igor di A. Borodin.

Sabato 9 maggio è previsto un

incontro musicale a Saltrio, ospite

di quel Corpo Bandistico e ci sarà

altro modo per ascoltare brani impegnativi.

Poi a Riva, altro concerto

per la sera di giovedi 28 maggio.

La prima parte dell’anno artistico si

concluderà a Capolago il 7 giugno

con il consueto concerto alla Residenza

Cò de Lago. E nel calendario

non tralasciamo le tre processioni

che da anni vengono accompagnate

e apprezzate dai nostalgici

tradizionalisti.

Guardando al futuro, il Presidente

del sodalizio Nicolao Ferrari, pur

con un occhio preoccupato per il

momento economico poco allettante,

è fi ducioso affi nché l’oneroso

impegno assunto unitamente

ai suoi collaboratori per il nuovo

abito possa giungere in porto con

dignità.

essere defi niti fi gli di un gusto

melodico precisamente francese,

il loro progenitore non può che

essere Charles Gounod. Operista

più che ogni altra cosa, Gounod

ha segnato la melodia francese

in un senso di sobria eleganza,

contraddistinguendola per una

purezza salutarmente lontana da

effetti esuberanti e facili. Sua la

Petite Sinfonie per dieci fi ati proposta.

Tutti membri stabili dell’Orchestra

della Svizzera italiana gli

interpreti, i fl autisti Bruno Grossi

e Alfred Rutz, Federico Cicoria e

Marco Schiavon all’oboe, i clarinettisti

Paolo Beltramini e Corrado

Giuffredi, Alberto Biano e Vincent

Godel al fagotto e infi ne i cornisti

Georges Alvarez e Zora Slokar. Il concerto, introdotto

da Claude Hauri, sarà seguito da una degustazione di

vini offerta dall’Azienda Agricola Davide Cadenazzi di

Corteglia. È consigliata la prenotazione per chi volesse

cenare presso l’Osteria Teatro Unione dopo il concerto.

Replica il giorno seguente alle 20.30 al Grand Café al

Porto di Lugano.

• Nuova conferenza dell’Associazione

Ricerche Archeologiche del

Mendrisiotto (ARAM). Questa

volta, il dottor Marco Tamborini

affronterà il tema delle strutture

materiali da due angolazioni

differenti, sia attraverso le fonti

scritte già note, sia attraverso

un’analisi dei manufatti ancor

oggi esistenti di quel periodo,

cercando di individuare alcune

caratteristiche tipologiche del

variegato panorama fortifi catorio

dell’epoca medioevale.

L’incontro si svolgerà nell’Aula

magna della SPAI di Mendrisio

alle 20.30 di martedì 24

marzo. Durante la precedente

conferenza - svoltasi lo scorso

12 febbraio - lo stesso relatore

aveva analizzato il quadro storico

e le vicende formative delle

fortifi cazioni in area lombarda

nei secoli X-XIII.


Sport

SC Herisau-HC Chiasso: 6-4

(2-2, 2-1, 2-1)

Marcatori: 2’11 Pestoni; 6’12

Gähler; 12’30 Schmid; 18’09

Medici; 23’13 Floritont; 27’18

Schmid; 35’05 Eisenring; 42’31

Pestoni; 46’02 e 53’00 Foritont.

• Dopo la bella rimonta del

Chiasso in gara 3 e 4, “la bella”

si è conclusa col successo per 6-4

dell’Herisau e l’eliminazione dei

rossoblu, ai quali non è riuscito

il miracolo di violare per la seconda

volta la pista appenzellese

e raggiungere così il Seewen

in fi nale per l’ascesa in Prima

Divisione.

All’HCC, comunque, va l’applauso

per aver reso veramente

diffi cile la vita ai padroni di casa,

i quali hanno dovuto sudare le

proverbiali “sette camice” per

aver ragione dei rossoblu che si

sono arresi praticamente solo negli

ultimi dieci minuti quando il

clima in pista è diventato incandescente,

anche per la manifesta

incapacità arbitrale di tenere le

redini dell’incontro.

Ma vediamo cos’è successo in

Appenzello. Come si suol dire:

20 marzo 2009

Dopo una bella rimonta i rossoblu battuti dall’Herisau

L’HC Chiasso eliminato!

Una foto emblematica.... l’incolpevole portiere del Chiasso a terra, così come tutta la sua squadra!

pronti, via e il Chiasso è già in

vantaggio col giovane Inti Pestoni

che fi nalizza un’azione d’attacco

ben orchestrata da Francesco Bizzozero

e capitan Larghi. Ma l’Herisau

non ci sta. Come già a Chiasso

impone un ritmo forsennato che

questa volta produce quasi subito

i suoi frutti. Al 6’, infatti Gähler fi rma

il pareggio. La posta in palio è

alta e pure il nervosismo in pista.

Ne fa le spese l’appenzellese Hofer

Il direttore sportivo spera di vedere tanti tifosi al Comunale

Il Chiasso viaggia in vetta

• (EL) Il Chiasso è rientrato

da Sciaffusa con 3

punti pesanti (doppietta

di Magnetti, nella foto, al

3’ e al 50’, gol renano di

Moser al 71’) che lo issano

al primo posto in classifi ca.

Infatti il Rapperswil-Jona è

stato brillantemente tenuto

in scacco dal Biasca, 0-0. E

allora iniziamo il commento

settimanale (più breve del solito

per questioni di spazio) con la battuta

dell’allenatore dei rivieraschi Arno Rossini:

“Spero che il signor Marotta offra

da bere a tutti!”. Marotta, per la verità,

ha ricevuto anche un SMS da parte

del direttore sportivo Marcello Censi

che metteva in risalto il “favore” fatto

ai chiassesi. “Siete voi che dovete ringraziarci

– ha replicato scherzosamente

– per avere fatto fuori un vostro avver-

sario diretto (appunto, l’SV

Sciaffusa, ndr)”. Anche

domenica è stata una giornata

di “messaggini” per

l’attuale numero uno del

Chiasso. “A un certo punto,

quando ho visto che

il Bellinzona vinceva 6-2,

ho chiesto al mio amico

Marco (il direttore generale

dell’ACB Degennaro,

ndr), se stessero giocando a tennis o a

calcio…”. Venendo al Chiasso primo in

classifi ca, Marotta non nasconde la sua

soddisfazione: “Sono contento, è ovvio.

Stiamo raccogliendo i frutti del lavoro

d’équipe che è stato fatto in questi mesi.

È tuttavia prematuro sventolare questi

risultati in quanto ci mancano ancora le

fi nali che ci daranno poi la certezza per

la promozione. Da quello che ho visto,

penso che saremo protagonisti fi no in

fondo. Tante volte però arrivano anche

delle delusioni: sia che saliamo in Challenge

League o che restiamo in Prima

Lega, dobbiamo già oggi lavorare per il

futuro: è importante non farci trovare

impreparati, anche perché il lasso di

tempo tra le fi nali e l’inizio di campionato

è brevissimo”.

Intanto domani (calcio d’avvio alle

14.30) al Comunale arriva la U21 del

Winterthur: “A Sciaffusa abbiamo giocato

su un campo che sicuramente non

si addice alle nostre qualità tecniche: ho

tuttavia visto molto bene Quaresima.

Inoltre domani potremo contare anche

su Di Zenzo. Preciso che in proiezione

spareggi stiamo guardando di fare

un altro intervento sul mercato…”. A

Chiasso si sta davvero lavorando con

grande entusiasmo: “Speriamo che il

pubblico si faccia vedere e sentire di

più allo stadio!”- conclude Marotta.

Ecco il Master a squadre

• È in pieno svolgimento, da martedì sera, il “Master

a Squadre” organizzato dalla SB Cercera di

Rancate. Si sono già consumate parecchie partite

dei gironi preliminari. Le formazioni che non sono

ancora entrate in gioco lo faranno stasera. Si

gioca su tutte le corsie del Mendrisiotto, del Basso

Ceresio, su su fi no a Lugano. Nel pomeriggio di

domani, le sfi de diventeranno calde, da “dentro

o fuori”. Chi perde uscirà; chi vince si qualifi cherà

per i gironi fi nali di domenica.

Il Master è il bel torneo della più genuina tradizione

popolare del gioco delle bocce. L’abilità individuale

del protagonista viene messa a disposizione della

squadra secondo una ponderazione effettuata dai responsabili

tecnici delle formazioni che ambiscono al

podio. Altri Club partecipano per onorare la maglia,

per cementare l’amicizia, per creare il gruppo.

Ogni squadra partecipa con sei giocatori. Nelle fasi

eliminatorie, uno di loro gioca nella disciplina individuale

cercando di raggiungere i 12 punti prima dell’avversario.

Poi subentrano due altri compagni nella

Pagina 12

Basket,

prova d’orgoglio

della SAV

Il torneo bocciofi lo è organizzato dalla Cercera

specialità coppia fi nché una delle due formazioni raggiunge

i 24 punti. Gli altri tre entrano sulle corsie per

la specialità terna fi no al raggiungimento, dell’una o

dell’altra formazione, dei 36 punti. Se una squadra

è in ritardo dopo il singolo o la coppia può sperare

di rimediare in terna. E di solito i tecnici schierano i

migliori a disposizione solo nella terza fase.

I gironi della domenica sono differenti. In sostanza

le sedici squadre che si sono guadagnate il diritto

di disputare le fi nali giocano tre tornei distinti nelle

tre specialità. Ogni protagonista riceve dei punti a

dipendenza del suo piazzamento. Vince il Club che

raggiungerà il punteggio migliore.

Le formazioni iscritte sono 78, per un totale di quasi

500 giocatori. Un vero e proprio esercito. Interessante

anche l’indotto. Lo scorso anno vinse la San Gottardo

di Chiasso che, ovviamente, annoveriamo ancora tra

le favorite. Quest’anno dovrà vedersela con la Società

Bocciofi la 84 e con le tradizionali avversarie come

la Stella di Locarno, la Maglio e la Sfera di Lugano,

qualche Club della vicina Repubblica (ne sono iscritti

una quindicina) e con altri possibili outsider.

Tennistavolo,

Riva corsaro

a Ginevra!

che viene allontanato dagli arbitri

dopo le vivaci proteste per una

penalità infl ittagli. Sulla panca

dei puniti, per un check irregolare,

fi nisce anche il chiassese Edoardo

Raimondi, e l’Herisau non si lascia

Intanto sabato scorso si è giocato il primo turno del

campionato Svizzero a Squadre. Le formazioni della

nostra regione si sono comportate egregiamente.

Nella categoria A la San Gottardo ha superato, 2 a

0, la Cercera nel primo derby dell’anno. La SB 84

ha battuto la Stella di Locarno, 3 a 1, nel big-match

della giornata. Nella Categoria B Riva San Vitale ha

regolato la SB Grancia (2 a 0) e la Campionese si è

imposta sulla incompleta Centrale (4 a 0).

sfuggire l’occasione per portarsi in

vantaggio a soli 5 secondi dall’inizio

della penalità. Ma anche il

Chiasso si dimostra più astuto nel

power play e riagguanta la parità

a meno di due minuti dal suono

della prima sirena con Nicola

Medici che fi nalizza un’azione

impostata da Martin Wörndli ed

Edoardo Raimondi. Nelle prime

battute della ripresa i padroni

di casa si riportano in vantaggio

questa volta con Floritont e quattro

minuti dopo replicano con

Schmid in situazione di power

play. L’Herisau, a questo punto,

sembra galvanizzato ma a rimettere

in gioco il Chiasso ci pensa

Eisenring che trova il gol del 3-4 a

cinque minuti dal secondo riposo.

Su questo risultato inizia l’ultimo

intenso periodo di gioco che si

apre col pareggio del Chiasso messo

a segno ancora da Inti Pestoni.

Nell’azione Sebastiano Guidotti si

prende 10 minuti disciplinari e al

46’ l’Herisau torna in vantaggio

ancora con Floritont che si ripete

al 53’ col punto che spegne i sogni

del Chiasso. Intanto aumenta

la tensione. Edoardo Raimondi

viene punito con 10 minuti disciplinari

e la partita fi nisce qui per-

10

ché ciò che segue non è hockey,

ma la dimostrazione di quanto

accade spesso in II Divisione.

Infatti negli ultimi sette minuti

il Chiasso riesce a conquistare

statistiche degne di una squarda

“killer”: 4 esplusi (Christian Cetti,

Francesco Bizzozero, Nicola

Medici e Luca Danesi), nonché

una doppia penalità disciplinare

a Fabrice Eisenring. Chiunque

non conoscesse l’HC Chiasso

potrebbe pensare a chissà quale

“banda di teppisti” travestiti da

giocatori di hockey... In realtà i

due pesi e le due misure adottate

dagli arbitri hanno reso “assurdi”

gli ultimi istanti di gioco di una

bella stagione! Alla fi ne l’Herisau

va dunque in fi nale dove, piuttosto

malconcio, lo attende un

agguerrito Seewen.

Al Chiasso va un grande applauso

per quello che ha saputo offrire

in questa lunga stagione (con

l’eccezione degli ultimi minuti di

questo incontro poiché, anche se

le decisioni sono avverse e molto,

ma molto opinabili, bisogna

saper mantenere la calma) e

un arrivederci al prossimo campionato.

(l.cl.)

In seconda lega il Balerna

supera il Mendrisio/Stabio 2

• In 2a Lega vincono le formazioni di Francesco

Ardemagni e Canio Stanco. Con Damiano

Meroni il Morbio è invece sempre fermo a

quota 17 mentre Paolo Saba non riesce a far

decollare il Mendrisio/Stabio 2 che in quindici

partite ha rimediato ben 12 sconfi tte.

(FZ) Una rete di Kleimann è stata decisiva: il

Morbio, che aveva messo fuori dalla coppa il

Canobbio (battuto in casa dal pericolante Vedeggio),

non riesce ad aumentare il suo bottino

di punti: 17 con Giussani alla fi ne dell’andata,

17 con Meroni dopo due giornate nel girone di

ritorno. Un solo gol (com’era successo una settimana

fa con il Gordola), incassato al 40’, gli

è stato fatale nel derby con il Castello. Peccato

perché Pignataro, allo scadere del primo tempo,

aveva colpito i legni della porta difesa da Bianchi.

Bisognerà ora che Sandrinelli e compagni si

guardino bene alle spalle: tutte le squadre che li

seguono in classifi ca (a parte il Mendrisio/Stabio

2) hanno raccolto punti: uno a testa Taverne

e Ascona, addirittura tre Vedeggio e Verscio!

Pagina 13 Pagina 14

Miglietta,

il gusto del calcio

a 50 anni

Bene invece il Balerna che grazie alle tre reti

di Croci-Torti, Galasso e Pasini ha vinto in

scioltezza al Montalbano (rete dell’onore dei

mendrisiensi di Pietra su calcio di rigore). La

posizione in classifi ca della seconda squadra sta

diventando molto critica. Tirapelle, che aveva

compiuto un “miracolo” due anni fa, era presente

al campo: “Il risultato di 1-3 è un po’ bugiardo:

il Mendrisio/Stabio 2 come gioco e occasioni da

rete è stato superiore, il Balerna più cinico: su 3-4

palle gol, tre le ha realizzate mentre i nostri su 4-5

sono andati in gol solo una volta. La situazione

è molto diffi cile, invito tuttavia i ragazzi a non

arrendersi perché ci sono ancora 11 partite e può

succedere di tutto”. Domenica si giocheranno

Balerna-Taverne e Castello-Solduno alle 14.30.

Vedeggio-Morbio è in programma alle 15.00,

Sementina-Mendrisio/Stabio 2 alle 15.15.

Nel Playoff di Terza, il Rancate di Alippi, vincitore

sul Vallemaggia (2-1), è al comando a parità

del Drina Faido (12 punti). Bene pure il Coldrerio

che ha superato il Cademario 2-1.

Nel Campionato regionale individuale di categoria B,

infi ne, Paolo Gadoni si è imposto come da pronostico

e vola verso la categoria superiore. Vola ancora, con

lui, anche la SB 84 che in questo scorcio di stagione

va di successo in successo.

Nella foto la formazione della San Gottardo di

Chiasso, vincitrice del Master a squadre 2008.


20 marzo 2009

• La 69.ma, bella, avvincente

edizione del Giro del Mendrisiotto,

patrocinato dalla Chicco

d’Oro, Adaxys, Swissloos, AIL e

Comune di Mendrisio, l’ha vinta

un lituano, della Cervélo fi glio

d’arte: la mamma è stata infatti

campionessa del mondo. Si tratta

del 24enne Ignatas Konovalovas,

che si è dunque imposto

sulle strade del Mendrisiotto.

Quanto alla forza espressa dalla

Cervélo, un dato spiega tutto:

nel tentativo decisivo di 19

corridori, ben sette uomini vestivano

la nera divisa della formazione

elvetico-canadese. Per

cambiare la storia di una corsa

già scritta, ha cercato di attaccare,

proprio all’ultimo giro, il

colombiano Chavez. Ripreso

Chavez è partito Konovalovas. I

Cervélo hanno fatto catenaccio,

cosi che Konovalovas, passista

eccelso, che molto probabilmente

ai mondiali di Mendrisio sarà

al via della gara contro il tempo,

ha vinto (seconda vittoria da

professionista), con 6 secondi

sul velocista italiano Daniele

Callegarin che a sua volta ha

superato l’ungherese Kusztor,

decimo lo svizzero Andreas

Dietziker vincitore dell’edizione

2007. 17esimo Nazareno Rossi,

ma il suo piazzamento non deve

trarre in inganno. Il ticinese della

Diquigiovanni, inserito nella

selezione svizzera, è stato fra

i protagonisti della gara, dapprima

dal quarto al sesto giro,

quando era rimasto al comando

con altri quattro corridori, poi

al decimo giro, entrando nel

gruppo dei 19 che ha deciso la

gara. Purtroppo, proprio nella

salita di Novazzano, al momen-

Sport 11

Tanti giovani colorano la 69.ma edizione del Giro del Mendrisiotto

Il lituano Konovalovas vince in solitaria

to della “bagarre”, i crampi non

gli hanno permesso di giungere

con i primissimi, Rossi ritornerà

alle gare in occasione della Coppi

e Bartali. Ottima impressione ha

suscitato Fabio Anelli, il corridore

del VC Mendrisio, che, dopo un

anno di inattività, ha concluso al

33esimo posto, nel gruppo principale,

cosi come i suoi compagni

di squadra Trafelet e Guggisberg,

nella seconda parte del gruppo,

con i mendrisiensi Sardo, Anza-

lone e Beney.

Per quanto concerne le altre

gare, fra gli juniores l’hanno fatta

da padrone gli italiani che, con

un dominio quasi irritante, hanno

bloccato qualsiasi altro tentativo.

Il risultato fi nale è che troviamo

ben otto corridori italiani fra i

primi 10. Si è imposto Francesco

Sedaboni del GS fratelli Giorgi,

che ha dedicato la vittoria

al suo direttore sportivo Luca

Gelfi , recentemente scomparso.

Qui accanto

Ignatas Konovalovas

mentre

taglia vittorioso

il traguardo.

Sotto Flavio

Beretta mentre

intervista il

vincitore e il 2°

classifi cato, Daniele

Callegarin.

A destra, sopra il

podio degli U17,

che vede al 1°

posto lo sloveno

Visd Jejcic e sotto

il podio degli

U19. Sul gradino

più alto l’italiano

Francesco Sedaboni.

Sedaboni, in volata, ha superato

il suo compagno di fuga Mattia

Viganò, al terzo posto, primo del

gruppo, si è classifi cato un altro

italiano, Ivan Belotti. Altra vittoria

straniera fra gli esordienti:

con un attacco già al primo giro,

lo sloveno Visd Jejcic si è imposto

con mezzo minuto sull’austriaco

Patrick Jaeger, al terzo posto si

è piazzato il vincitore della gara

di sabato a Brissago, Tom Bohli.

È stato invece assai sfortunato

Ha fi rmato un contratto in zona... Cesarini con la Diquigiovanni-Androni Giocattoli

Bertogliati taglia felice il traguardo

• (EL) Rubens Bertogliati si aggirava nelle scorse

settimane con l’espressione malinconica. Era venuto

a trovarsi in una brutta situazione. L’H2O, alla quale

si era aggregato per questa stagione, si è rivelata,

sin dall’inizio, una “squadra fantasma”. Tant’è che

dopo il campus effettuato a St. Raphael è scomparsa

nel nulla! Aveva capito che la sua era una posizione

scomoda: in quella squadra aveva più da perdere che

da guadagnare! Comprensibile la sua inquietudine (e

quella dei suoi nuovi compagni). D’altra parte non

c’era neanche il tempo di stare a rimuginare: in quei

giorni infatti era importante impegnarsi scrupolasamente

(anche sul piano mentale) per la stagione che

andava a iniziare. “Ho attraversato un momentaccio

– ammette un felicissimo Rubens Bertogliati – in

quanto le prospettive che avevo all’orizzonte erano

praticamente nulle. Mi è anche balenata l’idea di

smettere l’attività: la situazione economica non è

facile per il ciclismo, il discorso è però più generale.

Adesso per fortuna è tutto passato!”. È grazie a Renzo

Bordogna e a Gianni Savio se Rubens ha improvvisamente

ritrovato il sorriso. La sua condizione psicologica

ha subito logicamente un grande mutamento negli

scorsi giorni: lunedi della scorsa settimana lo abbiamo

incontrato proprio mentre stava fi rmando il contratto

con la Serramenti Diquigiovanni-Androni Giocattoli:

“Sono subito corso a dare la bellissima notizia a

Claudia, mia moglie. Era contentissima: questa fi rma

sarà anche per lei una bella motivazione a seguirmi

in corsa”. Le amarezze che si è portato dentro, il suo

grido di dolore - di certezze ce n’erano davvero poche

– saranno per lui un ulteriore impulso, vista l’attenzione

che gli è stata riservata da Renzo Bordogna:

“Mi sono impegnato moltissimo in questa operazione:

il mio obiettivo è sempre stato quello di avere

in squadra il maggior numero possibile di corridori

ticinesi (Bertogliati viene ad aggiungersi a Nazareno

Rossi, ndr). Era spiacevolissimo il fatto che Rubens

non trovasse una squadra: io vivo il ciclismo con il

cuore, lo so che non si dovrebbe… Sono comunque

lietissimo di avere messo sotto contratto un secondo

ticinese: è un corridore che lotta e che potrà dare ancora

parecchio. Quest’anno organizziamo un grande

avvenimento sportivo: sì, lo “scossone” è venuto proprio

da lì!”. Bertogliati, a tutte queste attenzioni da

il mendrisiense Daniele Bossi,

coinvolto in una brutta caduta

negli ultimi cento metri di gara.

Bossi, che avrebbe ottenuto

un altro signifi cativo risultato,

avrebbe poi tagliato a piedi il

traguardo al 15esimo posto. È

andata ancor peggio all’altro

corridore caduto, lo sloveno

Majersic, che ha dovuto essere

ricoverato all’Ospedale della

Beata Vergine per gli accertamenti

del caso.

Il patron della Serramenti Diquigiovanni-Androni Giocattoli punta su Rebellin e Bertogliati

La sfi da: essere protagonisti ai Mondiali

• (EL) Come Bordogna, Gianni

Savio è un grande appassionato

uomo di ciclismo. Non a caso

sono stati protagonisti, un anno

fa, di un “gemellaggio”. “Frutto

– avevamo scritto – di un’amicizia

ultra ventennale e di una professionalità

e serietà che entrambi

hanno sempre saputo dimostrare

nel frenetico mondo del ciclismo:

non è un caso che Bordogna

anche in questa occasione abbia

avuto un occhio di riguardo per

tre suoi “pupilli”: il ticinese Nazareno

Rossi, il vallesano Beuchat

e il lombardo Trafi cante, tutti già

alle sue dipendenze nella LPR”. E

quest’anno se ne è aggiunto, ben

possiamo dirlo, un quarto: Rubens

Bertogliati!

Gianni Savio spiega che cosa lo

ha indotto a mettere sotto contratto

Rubens:

Il promotore di questa operazione

è stato Renzo Bordogna, presiden-

te onorario della nostra squadra.

Quando me ne ha parlato, gli

ho risposto con interesse perché

ritengo che il corridore abbia un

talento probabilmente inespresso

per tanti motivi. Insieme, abbiamo

esaminato la situazione: ne

abbiamo naturalmente parlato

con i nostri sponsor arrivando

alla conclusione di fargli fi rmare

un contratto. Bertogliati è un

corrdore che vogliamo rilanciare:

l’ho visto molto bene: “tirato”

– per usare un termine ciclistico

– segno evidente di un’accurata

preparazione invernale: contiamo

di averlo protagonista. È nei nostri

intenti, sia mio che di Marco Bellini

con il quale dirigo la squadra,

schierarlo al Giro d’Italia se, come

speriamo e pensiamo, Rubens si

manterrà in condizioni ottimali.

Non è più un giovanissimo, tuttavia

ha ancora buone carte da

scoprire:

Ha detto bene, Bertogliati non è

più giovanissimo ma non è neppure

vecchio… Si trova in quell’età

in cui potrebbe raggiungere una

maturità psico-fi sica che negli

sport di fondo come il ciclismo si

ottiene appunto un po’ più in là

nel tempo che non in altre discipline.

Credo quindi che in questo

momento Bertogliati sia al momento

giusto della sua carriera.

Rubens farà coppia con un altro

ticinese, Nazareno Rossi:

Rossi ha caratteristiche diverse, ha

infatti operato una sua scelta precisa:

è soprattutto un lavoratore.

Noi abbiamo vinto il Gran Premio

Insubria, da Como a Lugano, grazie

al talento di Francesco Ginanni,

al suo spunto veloce, e grazie

al carisma di Davide Rebellin che

ha saputo “pilotare” benissimo

Francesco nella volata fi nale. Bisogna

però mettere in vetrina anche

l’ottimo lavoro che Nazareno ha

svolto con i compagni di squadra:

un artefi ce della vittoria di Ginan-

ni è proprio stato il ticinese!

Un inizio di stagione pimpante:

Possiamo parlare di un raccolto

senz’altro superiore alle nostre già

ottimistiche previsioni. Pensavamo

di iniziare bene, avevamo messo in

preventivo una o due tappe al Tour

di San Luis (in Argentina, ndr),

come in realtà è stato, puntando

inoltre nuovamente sul Giro della

Malesia, dove siamo sempre stati

protagonisti. Però non avevamo

sicuramente preventivato 15

vittorie. Stiamo effettivamente

attraversando un periodo magico:

speriamo continui…

Giro d’Italia?

Per noi è l’obiettivo massimo della

stagione: lo stiamo preparando

bene. Abbiamo dei corridori che

si presenteranno molto motivati

e determinati: Gilberto Simoni,

Davide Rebellin, Alessandro Bertolini

(un grande talento rilanciato

proprio da Savio che spera ora di

fare altrettanto con Rubens Berto-

gliati, ndr), Michele Scarponi. Non

tuttavia Ginanni perché è giovane

e lo vogliamo fare crescere gradualmente.

Speriamo per contro

di presentare Bertogliati.

Qual è il vostro atout?

Una nostra caratteristica è quella

di scoprire i giovani e lanciarli tra i

professionisti. Ne abbiamo scoperti

tanti, ottenendo brillanti risultati.

D’altra parte miriamo a rilanciare

corridori che le presunte grandi

formazioni hanno completamente

dimenticato. Il mio augurio è che

Rubens possa rinverdire le orme

di Alessandro che oggi fi gura tra i

protagonisti: tre anni fa era venuto

pure lui a trovarsi senza contratto

in inizio di stagione…

Chiudiamo con i Mondiali:

Bé, giochiamo a carte scoperte…

Contiamo di essere protagonisti a

Mendrisio: con Rubens Bertogliati

e con Davide Rebellin. Credo che

il percorso si addica in modo particolare

a Davide.

Mendrisio/Stabio

cerca un bomber

I momo non hanno trovato il

gol contro il GC2. Mercoledì

hanno recuperato (il giornale

è andato in macchina a partita

non ancora giocata) la

gara dell’Esp con il Baden,

domani saranno di scena a

San Gallo per affrontare la

U21 locale. Gigi Tirapelle

è preoccupato: “Fatichiamo

a trovare la via della rete,

purtroppo ci manca un attaccante

di peso: ho sempre

sperato che arrivasse ma...

Per fortuna posso recuperare

Elia e Lombardi. In settimana

ho però perso un altro buon

elemento: si tratta di Massimo

Sidari che ci ha lasciati

per motivi professionali”.

• Scuola calcio

Mendrisio - Stabio

Tutti i bambini dai 6 agli 8

che vogliono intraprendere

questo sport, si possono recare

ai campi sportivi e parlare

ai responsabili presenti. A

Stabio, al campo Montalbano,

il mercoledì pomeriggio

dalle 13.30 alle 14.45 mentre

a Mendrisio, al centro

sportivo Adorna, il sabato

mattino dalle 10 alle 11.30.

Per informazioni contattare il

responsabile della scuola calcio,

Fulvio Moretto al numero

di telefono 079. 221. 50. 65.

• Rugby, le partite

Sabato 21 marzo, al campo

di Tesserete (vicino al centro

sportivo Capriasca e Val Colla),

alle 13.30 ci sarà il derby

tra RC Lugano 2 e il RC Ticino

per la lega nazionale

C. Alle 15.00 il RC Lugano

affronterà il RC La Chauxde-Fonds

per il campionato

di LNB.

• Skater Hockey

Club Flyers

Capolago

Il Club conta su 3 squadre

del Settore giovanile iscritte

ai campionati ticinesi: una

squadra Femminile, la Prima

e la Seconda squadra

(Attivi). La società è stata

fondata nel 1985. Lo Skater

è come l’Hockey su ghiaccio

ma praticato su pattini Inline.

Gli allenamenti sono già iniziati

e i ragazzi (dai 7 anni in

su) che sono interessati a praticare

questo sport possono

recarsi alla pista di Capolago

e mettersi in contatto con il

presidente Paolo Felappi o il

vice Michele Fontana. La stagione

2009 a Capolago inizia

con queste partite:

sabato 21 marzo alle 14

Capolago Flyers - La Tour

Juniori - Coppa CH; ore 17

Capolago Flyers - Rangers

Attivi II - Coppa CH. Sabato

28 marzo ore 15 Capolago

Flyers - Zofi ngen Juniory

e infi ne domenica 29 marzo

alle 16 Capolago Flyers - Langnau

Attivi II.

parte di un grande uomo di ciclismo come Bordogna,

ha risposto con parole semplici: “Quello che è stato

detto di me all’Albergo Stazione (dove è avvenuta la

fi rma del contratto, ndr) mi colpisce molto. Entrare a

fare parte di una squadra come la Serramenti Diquigiovanni-Androni

Giocattoli è davvero qualche cosa

di straordinario, per di più nell’anno dei Mondiali di

Mendrisio. L’anno scorso a Varese ritengo di avere fatto

una bellissima corsa: spero di ripetermi!”.

Nazareno Rossi, l’altro ticinese sotto contratto, approfi

tta dell’arrivo di Bertogliati per testimoniare il

suo stato d’animo: Anch’io sono molto riconoscente

a Renzo Bordogna (gli faranno un monumento nel

Borgo?, ndr) per le attenzioni che manifesta nei riguardi

di noi ticinesi. Non potete immaginare quanto

sia piacevole lavorare in questa squadra: l’ambiente è

eccezionale, il clima tranquillo e sereno. Adesso poi

che siamo in due, ci sentiamo ancora più forti!”. Rubens

con il pensiero viaggia naturalmente alla stessa

velocità di Nazareno: “Oggi ho capito quanto certi

valori, purtroppo trascurati da molti, siano ancora

importanti nella vita”.


12 Sport

20 marzo 2009

Basket/ I vacallesi, dopo una stagione sempre al vertice, stanno attraversando un periodo diffi cile

La SAV soffre a Losanna ma torna al successo

Losanna - SAV: 59 - 64

(15-20/ 39-31/ 52-54)

• È stata una vittoria tutta d’orgoglio

quella ottenuta dalla SAV alla

Vallé de la Jeunesse di Losanna.

Solo nei minuti fi nali i gialloverdi

sono riusciti a riacciuffare e

sorpassare i padroni di casa che

a lungo hanno cullato il sogno

di battere la capolista, reduce da

due sconfi tte consecutive. Punteggio

fi nale 64-59, con i vodesi che

pagavano a caro prezzo le imprecisioni

e il netto calo fi sico contro

un avversario che ritroveranno

(probabilmente) nella prima serie

di play-off.

Sabato è apparso chiaro e palese

a tutti, se mai ce ne fosse ancora

bisogno, che il Vacallo sta attraversando

un periodo di indubbie

diffi coltà: il gioco è funzionato

solo a tratti (anche a Losanna è

successa la stessa cosa) e, inoltre,

cominciano a farsi sentire le fatiche

di un campionato che ha visto

la SAV sempre al vertice. Le fasi

iniziali del match, comunque, avevano

visto gli ospiti avanti per 6-0

dopo 3’ (due volte Smiljanic da

tre) e 25-23 al 13’. A quel punto

per il Vacallo calava letteralmente

la notte in pieno giorno, con i

padroni di casa che prendevano

in mano la conduzione del gioco

e spedivano Lukovic e compagni

sotto di addirittura 16 punti. Il

duo Polyblank-Brown sprizzava

energia da tutti i pori, con il primo

a risultare praticamente immarcabile

e il secondo abilissimo nel

recuperare palloni e convertirli

in punti. La situazione sfuggiva di

mano ai momò, che si bloccavano

a 31 marcature per quasi 10 minuti,

statistica, quest’ultima, quasi

umiliante. Dall’altra parte l’ottava

forza del campionato, continuava

a sciorinare gioco, grazie anche ai

punti messi a segno da Freeman.

Quando nulla sembrava far presagire

una rimonta, il Losanna si

inceppava e, piano piano, ciò che

sembrava improbabile cominciava

a materializzarsi. L’orgoglio e la

voglia di uscire dalla “mini-crisi”

da parte della squadra di Pastore,

permetteva il realizzarsi di una

piccola impresa, con protagonista

Mihajlovic, fi no ad allora rimasto

nell’ombra: era proprio il centro a





mettere a segno la tripla del sorpasso

(57-59), mentre il più costante

nelle fi la della Sav, Nikola Dacevic,

fi rmava i punti fi nali. Così a fi ne gara

Rodrigo Pastore: “La gara poteva

fi nire in maniera diversa, per come

si era messa e per il fatto che una

nostra sconfi tta non avrebbe infl uito

sulla nostra classifi ca. I ragazzi

però, ancora una volta, hanno dato

il 100% e avete visto come è andata

a fi nire”.

Hanno giocato: Lukovic 0, Smiljanic

16, Schneidermann 12, Dacevic

19, Mihajlovic 6, Crnogorac 3,

Gibson 9, Raga 0

PULCINI 2000

Ulteriore bella prestazione dei

pulcini 2000, impegnati sabato 14

marzo nel doppio turno a Castione.

Contro l’Arbedo-Sementina, i primi

due tempi sono di marca giallo-verde,

poi i padroni di casa rientrano

nel terzo quarto fi no a -1 (15-14),

ma nell’ultimo quarto, giocato con

una difesa asfi ssiante e veloci contropiedi,

la SAV aumenta il divario

e chiude sul risultato di 25 a 16.

In apparenza proibitiva, la seconda

partita contro i “giganti” dell’Arbedo

si è invece dimostrata tiratissima

e per nulla scontata. Sotto di 4 nel

Il vostro falegname di fiducia



– ARMADI, MOBILI, CUCINE SU MISURA

Tutti lavori eseguiti

– PORTE INTERNE - D'ENTRATA - TAGLIAFUOCO OMOLOGATE

con garanzia di qualità

– FINESTRE DA RINNOVO ISOLAZIONE OTTIMALE: RISPARMIO ENERGETICO GARANTITO

A.S.F.M.S.

– GELOSIE IN ALLUMINIO TERMOLACCATO

– SERVIZIO RIPARAZIONI: MANUTENZIONE STABILI – SERRATURE ANTIFURTO – ROLLADEN - LAMATURA PAVIMENTI – VETRI ROTTI

– LETTI e MATERASSI

bico










6850 MENDRISIO Tel. 091 646 24 48 www.treantenne.ch

primo quarto (10-6) e con gioco

pari nel secondo (5-4), i vacallesi

giocano in modo entusiasmante il

terzo tempo e se lo aggiudicano per

8 a 4! Si riparte quindi all’ultimo

tempo sul 19 a 18 per Arbedo, che

sfrutta la stanchezza degli ospiti a

causa del doppio impegno consecutivo,

e s’impone per 29 a 24.

Hanno giocato: M. Augugliaro;

Solcà (0 contro Sementina e 6

contro Arbedo); Beretta (6/4);

Keller (4-0); Medolago (5/6);

Giambrone (4/2); Neri (0/2);

Gotti; Driutti (4/2); Scarcelli

(0/2); Cavadini (2/0).

PULCINI 1999

SAM 1 – SAV: 57 – 34

Bellinzona 1 – SAV: 32 – 31

(0 – 20 a tavolino)

Hanno giocato: Francesco 9 contro

SAM/5 contro Bellinzona,

Melissa, Maddalena 6/0, Roman

0/2, Marco 2, Mark 8/14, Lorenzo

0/2, Gabriele 4/4, Simone 2/0,

Giorgio 3/4.

Due le partite giocate dai Pulcini

’99 in trasferta a Massagno.

Tre mesi fa i Pulcini persero 64

– 9 contro la SAM 1… Partendo da

questa considerazione, non si può

TRE ANTENNE

NUOVA AUTO SA

che parlare di grandi miglioramenti,

soprattutto in attacco. In difesa

invece bisognerà ancora lavorare

parecchio.

Nella seconda partita i vacallesi,

vincitori a tavolino per insuffi ciente

numero di giocatori del Bellinzona,

ma sconfi tti sul campo, hanno condotto

nel punteggio dal secondo

quarto, salvo farsi raggiungere e

superare nei secondi fi nali. Peccato,

si sono viste buone trame in attacco,

ma la circolazione di palla deve

migliorare! Prossimo turno: sabato

28 marzo a Muralto.

PROPAGANDA 97

SAV – Bellinzona: 34-60

Partita impegnativa quella di sabato,

nella quale la SAV, a dir poco

decimata, è comunque riuscita a

presentarsi all’appuntamento. L’avvio,

problematico, ha evidenziato

alcune lacune nel gioco collettivo,

qualche palla persa di troppo ha

favorito il contropiede avversario

creando un gap che via via ha segnato

l’incontro.

SCOLARI 1

SAV - Mendrisio: 86 - 40

La partita ha messo in luce gli ulteriori

accorgimenti tecnico/tattici

affrontati nel corso delle ultime

settimane di lavoro, in vista delle

fi nal four, i coaches hanno pianifi -

cato il fi nale di stagione con diverse

amichevoli e sedute di fondamentali

individuali, alternate con allenamenti

atletici col preparatore,

insomma un mese di gran lavoro

per arrivare carichi a fi ne aprile.

Ecco dunque che le partite d’approccio

della regular season diventano

importanti per defi nire

dove occorre intervenire; quella

di venerdì ha dato il segnale di

riscossa da parte di alcuni giocatori

che erano un po’ in ritardo

di condizione e che ora possono

aggiungersi alla lista di quelli che

dovranno alternarsi in campo per

contribuire al raggiungimento di

un buon risultato.

CADETTI

SAM - SAV: 82 - 81

Che partita!! Massagno inizia l’incontro

in modo molto aggressivo

sia in difesa sia in attacco, portandosi

in vantaggio 11-2. Coach Stich

è così costretto a chiamare un timeout

per spiegare ai ragazzi che, nonostante

i precedenti diano favoriti

i momo, la partita è ancora tutta da

giocare. La squadra reagisce bene

e termina il primo quarto sotto di

soli due punti. Il secondo quarto

però inizia come il precedente, con

Borrelli limitato dai falli e il coach

costretto a lasciare in panchina

Iocchi per un infortunio.

I luganesi intanto incalzano e trovano

in Murati il gran mattatore

dell’incontro (44 i suoi punti con

uscita prematura per crampi!).

Per contro la SAV trova in Ale

Ferrari qualche spiraglio (per lui

la miglior partita della stagione!!)

per rimanere attaccato all’avversario

fi no alla fi ne, quando due

palloni persi consegnano il match

alla SAM.

Hanno giocato: Rizza, Vega 1,

Ferrari 25, Sandrinelli 4, Bibba

11, Mora, Iocchi 9, Fridel 2, Borrelli

27, Heittmann 2

JUNIOR

Mendrisio - SAV: 60-89

La SAV orfana di parecchi effettivi

(Esposito, Ponti, Cremaschi, Iocchi

Autolonni Sagl 6600 Locarno Tel. 091 751 13 53

Castelli & Perucchi SA 6944 Cureglia Tel. 091 966 66 11

Di Ascenzo SA 6710 Biasca Tel. 091 862 35 81

Tarcisio Pasta SA 6828 Balerna Tel. 091 695 85 00

Zampetti SA 6915 Pambio Noranco Tel. 091 994 57 42

MAX MOBILI sagl - Via Stazione 19 - 6828 Balerna - Tel. 091 683 40 07 - Fax 091 682 41 48

e Veglio) deve spremere energie

da tutti i suoi effettivi per avere

ragione di un combattivo Mendrisio.

Dopo un primo tempo equilibrato

che vede la SAV faticare

contro la zona di Mendrisio esce

il marchio di fabbrica (leggasi

contropiede) che riesce ad aprire

gli spazi per l’attacco gialloverde.

Il Vacallo riesce anche a trovare

continuità offensiva (nonostante

il precoce infortunio alla caviglia

di Kovac) grazie ad una straordinaria

prova balistica di Michele

Summerer che fi nisce con 33

punti (e 44 di valutazione con

13/19 dal campo). Ottimo pure il

contributo dei cadetti Heitmann,

Ferrari, Bibba e Fridel.

Hanno giocato: Bibba 8, Summerer

M. 33, Hatch 17, Kovac

8, Corda 6, Garruti 7, Ferrari 2,

Fridel 3, Heitmann 2, Davies 3.

SENIOR

Arbedo – Sav: 81 – 69

Una partita dai due volti! Ottimo

primo tempo della SAV grazie ad

un grosso lavoro difensivo e ottime

percentuali al tiro che portano

anche a un + 13. A metà tempo

il punteggio si attesta sul 41-32

per la SAV.

Tutto il contrario nei secondi due

quarti. All’inizio del terzo periodo

i padroni di casa iniziano a

imperversare e i momo vanno

in confusione subendo canestri e

rimbalzi.

Nel quarto quarto le percentuali

dei giocatori della SAV migliorano

nel tentativo di ricucire lo

scarto ma la partita termina a

– 12 sull’81-69.

Migliori marcatori: A.Barattolo

con 23 punti e D.Russo con 21.

Hanno giocato: Zanotta 7,

Bordogna, Bianchi G. 5, Vitelli,

Albini 6, Soldini 3, Russo 21,

Bianchi R. 4, Barattolo A. 23,

Mombelli.

Nell’immagine coach Pastore

sembra fare gli scongiuri

mentre dà indicazioni a Martin

Mihajlovic, il cui apporto

alla partita risulterà poi determinante.


20 marzo 2009

Tennistavolo, grandissima vittoria contro il Veyrier

Riva corsaro a Ginevra

• Nell’impegnativa doppia

trasferta che ha contraddistinto

il terzo ed il quarto

turno dei play-off/play-out

LNA/LNB il Riva ha fi nalmente

assaporato il dolce

gusto della vittoria. E lo

ha fatto alla grande, imponendosi

a Ginevra contro il

Veyrier per 6-1! Si tratta del

primo successo rivense nei

play-off per la Serie A, non

solo di quest’anno.

Era infatti da ben tre stagioni

che il Riva aspettava questo

momento; è arrivato proprio

sabato scorso ed in modo forse

un pochino inatteso. Una

super-prestazione di squadra

che ha quasi dell’incredibile. I

ginevrini erano infatti dati per

favoriti, in virtù dei loro due

forti giocatori stranieri provenienti

dalla vicina Francia:

Baranek (A20) e Baudrillard

(A19), che hanno giocato

assieme ad un altro quotato

pongista francese, Santomauro

(A16), preferito per l’occasione

a Rouzinov (pure A16).

Nel Riva spettacolare Piero

Dossi, che ha dapprima superato

l’A20 Baranek disputando

la partita della sua vita, ed in

seguito pure l’A19 Baudrillard!

Denisa Zancaner non ha voluto

esser da meno ed ha avuto la

meglio sia su Baudrillard sia

su Santomauro. Buona pure

la prova di Filippo Nick, che

inizialmente ha sconfi tto Santomauro

per poi cedere a Baudrillard

il punto della bandiera

per i ginevrini.

Grandiosa pure la prestazione

del doppio rivense che, vittorioso,

ha chiuso brillantemente

la partita. Da notare che ben 5

dei 7 incontri disputati si sono

conclusi al quinto e decisivo

set!

Un match dunque al cardiopalma

che ha avuto un esito molto

positivo per i rivensi, capaci

di mantenere il sangue freddo

necessario nei momenti topici

per poi approfi ttarne.

Discorso diverso invece per

la partita di domenica pomeriggio

a Wil (S. Gallo), dove

il Riva è stato seccamente

sconfi tto dai locali per 6-0.

Concesso il turn-over a Piero

Dossi, v’è stato (fi nalmente) il

debutto di Daniele Wyss, che

ha giocato con Filippo Nick e

Denisa Zancaner.

I rivensi hanno fatto quanto

potevano ma non sono riusciti

ad impensierire molto i

fortissimi sangallesi. Wyss ha

opposto una buona restistenza

al forte svedese Elofsson (preso

dal Wil appositamente per

questi play-off….ah il regolamento!),

ma infi ne ha dovuto

cedere.

Un Nick molto nervoso ha

perso di pochissimo al quinto

set contro il quotato Wegmann

(A16 come lui), mentre l’excampione

svizzero assoluto

Christian Hotz non ha lasciato

scampo alla Zancaner infl iggendole

un secco 3-0. Nick ha

poi cercato invano di rifarsi su

Elofsson, ma il gioco sicuro del

compatto svedese non glielo

ha permesso. Anche Wyss, con

il suo gioco atipico, ha soltanto

inizialmente impensierito

Hotz, che ha avuto la meglio.

Con la sconfi tta agli spareggi

del quinto set subita dalla Zancaner

ad opera di Wegmann, la

frittata per i rivensi era fatta.

Peccato per il Riva: non meritava

certo una sconfi tta così

severa in termini numerici.

Il risultato lo penalizza oltre

i suoi reali demeriti. Zancaner,

Nick e Wyss hanno dato

tutto quanto potevano e non

possono certo essere rimproverati.

Dopo la vittoria di

Ginevra i rivensi erano invero

mentalmente un po’ svuotati.

Pazienza, c’è l’ultimo doppio

turno casalingo che ancora li

attende nel prossimo weekend

(21-22 marzo, sempre alle

ore 17.00 alla palestra comunale

di Riva), con avversari il

Rapid Lucerna e di nuovo il

Veyrier, contro il quale si gioca

in pratica il titolo di campione

svizzero di Lega Nazionale B.

E allora… forza Riva!!!

Sport 13

Ancora uno sterile pareggio

per il Mendrisio/Stabio

Nella foto

FCMS - Grasshopper U21: 0 - 0

FCMS: Cocchi, Santoni, Pellizzari,

Rota, Gaffuri, Ruggeri

(63’ Arnaboldi), Tuz (73’ Sidari),

Batlak, Cerini, De Mendonca

(63’ Agnero), Reclari

• Su di un terreno duro come

il cemento il FCMS affronta la

sua prima uscita primaverile

davanti al pubblico amico in

modo troppo placido: gli uomini

di Tirapelle controllano

la partita senza però esser

capaci di imporsi fi sicamente

e mentalmente. Ne esce un

pareggio che non può certo

accontentare la formazione

del presidente Valtulini.

La cronaca: la gara inizia in

sordina, con le contendenti che

sembrano da subito gradire “il

piccolo trotto”. Bisogna allora

aspettare il 13’ per veder accendersi

un barlume di azione

offensiva: De Mendonca calcia

una punizione sulla testa di

Ruggeri la cui capocciata fi nisce

abbondantemente alta. Passano

5’ e gli ospiti, a chiusura di una

veloce triangolazione, presentano

D’Angelo solo sulla linea dei

5 metri: tiro dello zurighese e

Cocchi che riesce miracolosamente

a respingere con il corpo.

Alla mezz’ora ecco fi nalmente

uno dei migliori gesti tecnici della

gara: perfetta pennellata con

Terminata la regular season, Riva Basket ai play off contro Troistorrents

LNA, ora si fa sul serio!

Hélios - Canti Riva: 66–64

(20-22 / 44-32 / 51–50)

Hanno giocato: V. Augugliaro

3, Bordoli ne, Broggini 2,

Fassora, Knight 22, Jakab 6,

Mazzocchi 9, Oberc 8, Quagli,

Smith 12, Sioli 2.

• La regular season è terminata.

L’ultimo impegno del Canti Riva

Basket ha inaspettatamente

prodotto la dodicesima sconfi tta

in stagione, contro le sei dello

scorso anno, che, di fatto, non

muta le carte in tavola per gli

imminenti playoff. La squadra di

Corno ha intrapreso la trasferta

con la mente già rivolta alla fase

fi nale, di conseguenza non si è

Morbio Volley

ora alle fi nali

Grande soddisfazione per il settore giovanile del

Morbio Volley ancora una volta protagonista. La

squadra femminile della gategoria Under 12 allenata

da Ombretta Cimetti si è classifi cata al primo

posto alle fi nali cantonali e disputerà le fi nali

svizzere il 25 e 26 aprile a Ginevra contendendo

il titolo alle migliori compagini Svizzere.

voluto forzare più di tanto per

non incorrere in infortuni che a

questo punto potrebbero pesare

oltre misura. Nessun dramma

quindi, le ragazze sono state

ruotate con regolarità e hanno

potuto affi nare qualche dettaglio

sugli schemi di gioco che saranno

utilizzati, con la speranza che

questa squadra riesca nuovamente

a sorprendere tutti. Da questa

fi ne settimana, spazio quindi alla

fase fi nale che mette in palio il

titolo. Neuchâtel e Sierre partono

chiaramente con i favori del

pronostico e non si vede chi al

momento possa intralciare la loro

strada verso la fi nalissima. Lo

scorso anno però a far la differenza

è stata pure la condizione atle-

tica che per certe squadre andate

a mille per tutta la stagione può

subire un contraccolpo proprio

sul più bello. Alle altre non resta

che approfi ttarne!

Questi gli accoppiamenti dei

quarti di fi nale che si giocheranno

al meglio delle tre partite:

Neuchâtel-Pully; Sierre-Hélios;

Troistorrents-Canti Riva; Nyon-

Friborgo

Gli scontri diretti in stagione tra

il Riva e le vallesane sono a vantaggio

delle avversarie di turno

(56-71 / 76-70 / 64-79), ma siamo

certi che la sfi da sarà molto

equilibrata. Gara 1, come detto,

si giocherà tra sabato e domenica

(Riva domenica), mentre gara 2

è in programma tra mercoledì e

giovedì, giorno in cui scenderanno

in campo le ragazze momo.

L’impegno è in programma alle

20.30 al Palapenz di Chiasso.

UNDER 15

Vedeggio - Riva Basket: 71-44

(14-12 / 29-20 / 46-28)

Hanno giocato: Beretta 2, Doninelli

2, Grandi 7, Manfré 8,

Pezzotti 2, Sassi 14, K.Sucic 5,

Untersee 4.

Priva di diverse giocatrici, la

compagine delle Scolare è andata

incontro ad una sconfi tta

subendo l’aggressività (in tutti i

sensi) del Vedeggio. A parte un

Ecco i campioni sociali

• Sabato 7 marzo si è svolta la gara sociale

che ha visto al cancelletto di partenza

46 partecipanti suddivisi in 10 categorie.

Le avverse condizioni meteo, dettate da

un fortissimo vento, hanno costretto gli

organizzatori a spostare la gara da S.

Bernardino a Splügen, dove i partecipanti

si sono cimentati con uno slalom

gigante alla portata di tutti. Alle 15.30

si è poi proceduto alla premiazione dei

campioni sociali.

Cat. Mini OG (2003-2002-2001)

1° Elia Bernasconi, 57.53; 2° Phee Pagani,

1.02.21; 3° Nong Pagani, 1.03.37.

Cat. OG1 ragazze (2000-1999-98-97)

1a Tullia Binaghi, 47.78; 2a Elisa Ortelli,

1.01.86.

Cat. OG1 ragazzi (2000-1999-98-97)

1° Fabio Di Muro, tempo 59.59; 2° Matteo

Mecatti, 1.04.42; 3° Filippo Mecatti,

1.15.30.

Cat. OG2 ragazze (1996-95-94) + Jrs

1a Camilla Romerio, 43.76; 2a Francesca

Romerio, 45.55; 3a Sofi a Lurati, 46.31.

Cat. OG2 ragazzi (1996-95-94)

1° Silvio Fraschini, 40.91; 2° Matteo

Spreafi co, 43.59; 3° Thomas Ponti,

43.69.

Cat. Snow Board

1° Nicola Lazzaretti, 54.85; 2° Nelson

Cordoba, 55.07; 3° Theo Bernardi, 56

25.

Categoria Donne Sci

1a Flavia Frey, 45.03; 2a Elisabeth

Bernasconi, 47.29; 3a

Roberta Pagani 50.88.

Cat. Uomini Sci

1° Roberto Di Muro, 38.27; 2°

Jean-Claude Binaghi, 39.27;

3° Fabio Pagani, 41.69.

Monitrici Sci

1a Daniela Balzaretti, 41.26;

2a Giulia Fraschini, 43.37; 3a

Marie Louise Baracchi, 48.12.

Monitori Sci

1° Flavio Baracchi 35.84; 2°

Sandro Ponti, 36.89; Fabio

Fraschini, 38.95.

Un ulteriore riconoscimento

è toccato al miglior tempo

OG sci (Silvio Fraschini), al

miglior tempo OG snow board

(Nicola Lazzaretti) e al miglior

tempo assoluto (Flavio Barac-

l’esterno di Tuz a liberare Ruggeri,

il quale si invola verso la porta

avversaria e lascia partire un tiro

incrociato che termina a lato di

un niente. Allo scadere della frazione

è ancora De Mendonca che

serve una punzione sulla testa di

Ruggeri ma la traiettoria è troppo

centrale e si conclude comodamente

tra le braccia di Deana.

La ripresa si apre con Gaffuri che

pesca bene Batlak ma la conclusione

dell’avanti momo fi nisce a

lato. Sul capovolgimento di fronte

è D’Angelo che lascia partire

un tiro che rimbalza insidiosamente

davanti a Cocchi il quale

riesce però a smanacciare la sfera

in angolo. La gara si trascina poi

senza episodi di rilievo sino al 37’

quando Arnaboldi serve lungo e

preciso per Agnero che aggancia

in corsa e si invola verso la porta

ospite, entra in area e spara un

sostanziale equilibrio nei primi

10’, il resto dell’incontro ha

evidenziato purtroppo l’incapacità

di reazione delle rivensi. Gli

errori commessi e le scarse percentuali

al tiro, hanno poi contribuito

al defi nitivo tracollo. Da

censura il comportamento ostile

dello staff tecnico avversario che

più volte ha messo pressione alla

chi). A tutti i partecipanti è stata donata

una medaglia ricordo.

Nella foto da sin: Nicola Lazzaretti,

Flavio Baracchi e Silvio Fraschini.

d’archivio, il

mendrisiostabiense

Isacco Tuz,

autore di

un’ottima

azione alla

mezz’ora del

primo tempo,

che purtroppo,

però, non

ha potuto

concludersi

in rete

tiro secco ma troppo angolato

che fi nisce fuori. Due minuti più

tardi si sviluppa quella che è certamente

la più pregevole azione

della partita: una combinazione

in velocità permette a Batlak di

liberare Sidari in area; il giovane

attaccante non ci pensa due

volte e calcia a colpo sicuro: il

portiere zurighese è battuto ma

la palla colpisce incredibilmente

la base del palo. È la più ghiotta

occasione del Mendrisio-Stabio

che nei minuti fi nali cerca ancora

- ma inutilmente - di impensierire

la difesa dei ragazzi

di Murat Yakin.

L’incontro si conclude dunque

ancora con un pareggio che va

stretto all’undici mendrisiostabiense,

ma d’altronde per vincere

occorre proprio fare qualcosa

di più!

[CT]

debole coppia arbitrale. Questo

risultato sarà decisivo ai fi ni

della classifi ca fi nale, poiché

le due squadre probabilmente

termineranno al terzo posto a

pari merito, ma l’ampia vittoria

darà il vantaggio alle luganesi.

Il prossimo 27 marzo il Riva

affronterà il Bellinzona al Liceo

di Mendrisio.

La gara del sodalizio mendrisiense a Splügen Sara Gaffuri

primeggia

a Montreux

• (RF) Il 7 e l’8 marzo, si è tenuto

a Montreux il sesto meeting

“Lémanique”. L’importante

gara in vasca lunga è stata un

test importante in vista dei

campionati svizzeri. Alla manifestazione

hanno partecipato

per la NUM tre ondine, ottenendo

risultati lusinghieri fra

cui la vittoria di Sara Gaffuri

nei 200 delfi no, che dovrebbe

portarla in fi nale agli assoluti.

Nei 400 stile la compagna Matilde

Frigerio ha conquistato il

bronzo. Silvia Walker ha pure

provato le sue gare nel dorso

nuotando tempi normali.

Ieri sono iniziati i Campionati

Svizzeri invernali assoluti, che

si svolgono su 4 giorni fi no a

domenica a Oerlikon. Per la

NUM, oltre alle citate Sara

Gaffuri, Matilde Frigerio e

Silvia Walker, ci sono i giovani

Lucia Chiesa, Carlo Rezzonico

e Filippo Maria Inches reduci

dalle soddisfazioni ottenute ai

recenti giovanili di Savosa.


14 Sport

20 marzo 2009

A tu per tu con un grande sportivo alla guida della seconda squadra del Mendrisio-Stabio

Miglietta, il gusto del calcio a 50 anni...

• (EL) Sportivo vero, Raffaele

Miglietta si è buttato nella conduzione

della seconda squadra

con grande impegno. Questo,

ad essere sinceri, non rappresenta

sicuramente una novità in

quanto si è sempre attivato, già

quando era a Stabio, in modo

molto professionale dedicando

alla società gran parte del suo

tempo libero. “Anche mia moglie,

la signora Giovanna, ndr

– dice ridendo – pensa che al

calcio consacro troppo tempo:

però a me va bene così. Sono

sempre giù al campo, faccio un

po’ di tutto: dal giardiniere al

responsabile dei tesseramenti

e seguo naturalmente gli allenamenti

serali”. Miglietta tra

l’altro ha sempre giocato nello

Stabio: ha concluso la carriera

di giocatore a 30 anni. Il profumo

del prato, l’allegria dei

suoi ragazzi, la riconoscenza di

dirigenti e collaboratori sono gli

“ingredienti” che gli hanno permesso,

negli anni, di raccogliere

diverse belle soddisfazioni. È

uno di quei dirigenti che hanno

maturato una buona esperienza

permettendo alle rispettive società

di operare nelle condizioni

migliori. Considera importante

ricreare quel calore e quella

passione che hanno sempre

caratterizzato il calcio momo:

vedrebbe quindi di buon occhio

una fusione tra Mendrisio/Stabio

e Chiasso.

Gli anni trascorsi da giocatore

sono stati belli?

Ho iniziato la mia attività calcistica

a Stabio: sono sempre rimasto

fedele alla società perché vi ho

trovato l’ambiente giusto. Ero

entusiasta già negli Allievi, fi guriamoci

quando sono diventato

capitano della prima squadra.

Tante soddisfazioni?

Bé, ho fatto quasi tutte le promozioni:

dalla Quarta Lega siamo

andati in Seconda con Pepi

Mohorovic (un grande, ndr). Con

gli Allievi ho trascorso un bel periodo

anche da allenatore. Sono

poi stato vice di Fabrizio Vavassori

quando siamo stati promossi in

Prima Lega.

Una vita dedicata allo Stabio:

È proprio così, salvo una breve

parentesi – sempre accanto a

Vavassori - con la Under 21 del

Chiasso. Sono d’altra parte sempre

stato in comitato e quando

è arrivata l’opportunità di fare

giocare i nostri ragazzi in una

categoria interessante come la

Seconda Lega, mi sono preso

volentieri la responsabilità di seguirli.

Il lavoro non manca: iscrizioni,

problemi di campo e altre

problematiche: qualche cosa da

fare c’è sempre!

Purtroppo però quest’anno

mancano i risultati (vedi classifi

ca):

Finora effettivamente la stagione

è andata così così: il fatto è che

siamo partiti in campionato con

una squadra forse troppo giovane.

I ragazzi sono bravi tecnicamente

ma gli manca logicamente

l’esperienza: questo li penalizza

un po’. Nel girone di ritorno possiamo

però contare sul rientro

di Roberto Negri che già l’anno

scorso ci aveva dato un apporto

importante. Anche Marzocchi,

pur non avendo una grandissima

esperienza, visto che è della classe

1988, potrà esserci di aiuto.

Sarebbe spiacevole perdere il

posto in Prima Lega:

Visto che parliamo di ragazzi

provenienti dalle varie Under sarebbe

davvero un peccato perché

le categorie inferiori sono sicuramente

meno stimolanti di una

Seconda Lega. Teniamo inoltre

presente che alcuni giocano già

o fanno comunque parte della

rosa della prima squadra: vedi

Lombardi, Nicola Bernasconi,

Stefano Bianchi, Roncoroni… Per

loro si è trattato di un passaggio

importante.

A guidarli c’è ora un nuovo

allenatore:

Infatti è arrivato al Montalbano

(dove gioca la seconda squadra,

ndr) Paolo Saba. Lo conosco sin

da quando ero responsabile dei

Champion A: ha sempre lavorato

bene nei tre anni in cui è stato

con noi.

Non avrà un compito facile:

Sono d’accordo, tuttavia noi ci

crediamo. Perché i ragazzi sono

Campionato sociale SFG Mendrisio alle palestre Canavee

Splendida domenica in “casa”

• Con il sostegno del nostro

sponsor principale caffè Cerutti

e del Garage Bonfanti,

davanti ad un foltissimo

pubblico di parenti, amici e

sostenitori, domenica scorsa

nelle palestre di Canavee si è

svolta l’annuale giornata sociale

della SFG Mendrisio. In

gara ginnaste e ginnasti delle

sezioni alunne-alunni, attiveattivi

sia nelle discipline della

ginnastica attrezzistica che ritmica

come pure i giovanissimi

del gruppo artistico. Fuori

concorso ma con un’apprezzata

produzione dimostrativa,

la sezione di ginnastica infantile

che si è cimentata con un

percorso ad ostacoli, salti e

capriole eseguito a coppie.

Ricco il programma di presentazioni

suddiviso su due

campi di gara. Dal lato ritmico,

moltissime le ginnaste

iscritte che hanno presentato

i loro esercizi alternando

• Si è svolto nel fi ne settimana

il torneo nazionale

di Rheintal, classico torneo

d’inizio primavera che riunisce

i migliori judoisti della

Svizzera tedesca e qualche

buon esponente romando.

All’edizione di quest’anno

erano presenti pure alcune

prestazioni libere a quelle con

piccolo attrezzo, nell’attrezzi-

formazioni italiane importanti

come l’Akiyama Settimo

e la formazione di Cinisello

guidata da Diego Brambilla.

Il livello era quindi piuttosto

alto.

Nella giornata di sabato Manrico

Frigerio ha conquistato

due podi, nella categoria – 90

kg junior ed elite. Tra gli junior

Manrico ha incontrato al

primo turno il nazionale Orlik

col quale ha combattuto sino

stica invece … ancora nutrito

il gruppo femminile che, con

i compagni del maschile ed ai

piccoli artistici, hanno mo-

di buona qualità e per di più ci

mettono una grande convinzione:

anche quando è nevicato e

bisognava arrangiarsi a correre

magari sull’asfalto, agli allenamenti

erano sempre una ventina.

Inoltre Paolo è un vincente, ha

già trasmesso ai giocatori la giusta

carica.

Qual è la sua impressione sulla

squadra e il mister?

Con Paolo, il nuovo allenatore,

ci siamo capiti subito. Quanto ai

ragazzi, molti studiano ancora: il

loro spirito di “sacrifi cio” non è

dunque così evidente, anche perché

nessuno di loro prende un

franco. Anzi, fi no al 2008 erano

tenuti a pagare la tassa d’iscrizione,

come d’altronde tutti i nostri

strato le loro abilità motorie

ai diversi attrezzi. Sostenuti

dal caloroso pubblico di casa, i

partecipanti hanno dato prova

di quanto appreso in allenamento

esprimendo così il loro

entusiasmo e la loro passione

per la ginnastica. Al termine,

una passerella dei migliori in

ciascuna disciplina ha introdotto

una formula di giudizio nuova

fondata sull’espressione di

un apprezzamento globale ed

istintivo da parte di tre giudici

appartenenti a tre categorie

di appassionati a questo sport

differenti; ossia un presidente,

una monitrice di un settore

di formazione e un genitore.

I risultati, dapprima espressi

con i colori rosso e verde per

un’eliminazione diretta, si sono

poi fi ssati per i ginnasti qualifi

cati con un punteggio da uno

a cinque, corrispondente alla

classifi ca ideale di ogni singolo

arbitro, decretando la vittoria

di Silvia Nauer la quale, in

particolare con l’esercizio alla

cordicella, ha saputo catturare

i favori della giuria e dell’attento

pubblico presente. Un tentativo

innovativo, senza dubbio

migliorabile nella sua applica-

Allievi: quest’anno ci ho messo

io una buona parola…

Che cosa ne pensa di una fusione

tra Mendrisio/Stabio e

Chiasso?

Ho letto la sua intervista al

signor Regazzoni: sono anch’io

favorevole a una fusione perché

effettivamente le forze vanno

sempre più disperdendosi. Inoltre

abbiamo ottimi rapporti con

il Chiasso, e non solo: una simile

operazione può sicuramente dare

ottimi frutti a tutto il calcio

del Mendrisiotto.

Cinquantenne, di professione

impiegato d’uffi cio, Raffaele

Miglietta, è tifoso interista. Il

calcio, lo avrete capito, è la sua

grande passione. Per tenersi in

forma gioca a tennis e durante

la stagione invernale non disdegna

qualche uscita sugli sci: “In

questo modo riesco a levarmi di

dosso lo stress”. Di lui il presidente

Mario Valtulini dice: “Miglietta,

dopo essere stato giocatore,

a Stabio è entrato subito in

comitato e non ha mai lasciato

la società anche da dirigente. Il

suo nome di battesimo è Raffaele

ma noi lo abbiamo sempre

chiamato Gianni in quanto il suo

idolo era Gianni Rivera: da giocatore,

gli assomigliava davvero.

È una persona molto affabile,

che si presta a tutto. Quando ci

vediamo, magari è giù a rigare il

campo, butto là una battura: gli

dico che può ritenersi fortunato

di avere sposato una… santa

donna, la signora Giovanna,

ndr: in effetti al calcio, Raffaele,

anzi Gianni, dedica anima e

corpo. Una persona veramente

di cuore!”.

zione ma che ha comunque

permesso di concludere la

splendida giornata sociale con

esibizioni, tutte e indipendentemente

dalla classifi ca emersa,

di grande pregio. A tutti,

partecipanti e simpatizzanti …

grazie di cuore.

Maurizio Sala

Judo / Buoni risultati dei Do Yu Kay Chiasso al torneo di Rheintal

Due podi per Manrico Frigerio

al termine del tempo regolamentare,

senza tuttavia che

nessuno dei due ottenesse un

vantaggio. Al “golden score”

un tentativo di attacco del

chiassese, terminato al suolo,

è stato considerato punto a

favore dell’avversario. Nella

fi nale per il terzo posto ottimo

l’ippon di te-guruma gli è valso

la meritata medaglia di bronzo.

Tra gli elite Manrico ha invece

ottenuto un’insperata

medaglia d’argento vincendo

due incontri per ippon e risultando

sconfi tto solamente

da Mirco Kaiser, terzo nelle

fi nali nazionali del 2008.

Paride Maiocchi nei – 66 kg juniores

ha pure effettuato una

buona gara. Due vittorie per

ippon l’hanno portato ai quarti

di fi nale di una categoria in

cui il numero dei combattenti

è sempre particolarmente elevato.

Sconfi tto dal bernese Ittig,

uno dei migliori, Paride è

poi stato ripescato senza però

riuscire ad andare oltre. Trattandosi

della prima competizione

junior, la prestazione può

essere valutata positivamente.

Ha partecipato al torneo anche

Kevin Oliveri il quale, alla sua

prima esperienza nella categoria

cadetti, non è andato oltre il

primo incontro. Il salto di categoria,

soprattutto a quell’età, è

sempre diffi cile. L’importante è

capire la diffi coltà ed insistere

nell’allenamento con la volontà

di progredire sempre.

Nella foto al centro i premiati

della giornata, nella

foto qui sopra, un momento

della gara.

Domenica, nella categoria

scolari, il Do Yu Kai ha ottenuto

un ulteriore medaglia

grazie al giovane Francesco

Zanasi. Francesco ha bissato

la vittoria della scorsa settimana

(torneo di Niederbipp),

dominando nettamente con

quattro ippon la cat. – 50 kg

scolari.

Buona anche la prestazione di

Elia Caverzasio, nei – 40 kg,

giunto 7° dopo avere ottenuto

due belle vittorie.


20 marzo 2009 Di giorno in giorno 15

SEZIONE MENDRISIO

• Domenica 22 marzo la SAT

Mendrisio propone

un'interessante e facile uscita pomeridiana,

meta un tratto dei

sentieri del Parco Regionale Spina

Verde di Como. La partenza

dalla sede é fissata per le ore

13:00 per raggiungere in auto

San Fermo della Battaglia. Da

qui ci si incamminerà in direzione

Monte Croce, Croce di S. Euticchio:

una croce posta su un

pianoro dell'omonimo colle rivolto

verso la parte meridionale

della città di Como e proteso su

un precipizio con magnifica vista.

Si narra che la prima croce

fosse in legno ed esistesse da

tempo memorabile, sostituita

Culto

AAPI OCST

Mendrisiotto

Martedì 7 aprile alle 14.30 si terrà

la celebrazione della Via Crucis

nella Chiesetta di

Sant'Apollonia di Coldrerio. Seguirà

il rito all'esterno, alle cappelle

con le nuove sculture in

bronzo recentemente posate.

Rinfresco offerto all'ortorio parrocchiale.

Posteggi del cimitero

a disposizione. Iscrizione entro

il 1° aprile al nr tel. 091

640.51.11. In caso di cattivo

tempo la cerimonia si terrà nella

chiesetta.

• Corso

soccorritori

allievi

conducenti

Il Servizio Autoambulanza Mendrisiotto

organizza i corsi per

l'ottenimento del certificato necessario

per il conseguimento

della patente di guida.

A scelta i corsi sono organizzati

sull'arco di quattro serate o di

due mezze giornate di sabato.

Per informazioni ed iscrizioni

091 640.51.80 o inviando una

e-mail: info@sam-mend.ch.

Con la SAT Mendrisio alla “Spina verde”

e camminata gastronomica in Leventina.

• Parrocchia

dei S.S. Cosma e Damiano

Venerdì 20 marzo

20.30 Cappuccini: “Il mio Francesco”

Sacra rappresentazione

per i giovani

Sabato 21 marzo

17.30 S. Messa Presenza Sud

18.00 S. Messa Parrocchia

Domenica 22 marzo

IV di Quaresima

08.00 S. Messa Parrocchia

09.00 S. Messa Cappuccini

10.00 S. Messa Presenza Sud

10.30 S. Messa Parrocchia

20.00 S. Messa Parrocchia

Mercoledì 25 marzo

20.15 Presenza Sud: Lectio Divina

• Centro di ascolto

San Damiano

Mendrisio

Mercoledì mattino 09.30-11.00

• Chiesa Evangelica

riformata nel Mendrisiotto

Chiese: Vacallo, via al Colle

Melide, via Carona

Pastore: Giuseppe La Torre,

Via Cantoni 5, Chiasso,

Tel. + Fax 091 682.25.76

Domenica 22 marzo

11.00 Vacallo, past.ra Birke

Horvathmüller, ted.

17.00 Melide, past. L. Di Fortunato, it.

Mercoledì 25 marzo

19.30-20.30 Mendrisio, studio biblico

poi con una in ferro in occasione

del XIX centenario della Crocifissione

di Gesù Cristo nell'anno in

cui venne indetto l'anno Santo; recentemente

restaurata in occasione

della visita del Papa Giovanni

Paolo II nel 1996.

Poi direzione Baita Monte Croce,

Cascine Respaù: un complesso

che sorge a poca distanza dal Castello

di Baradello, le cascine erano

un tempo la dimora della servitù,

circondate da campi coltivati

a gelso e cereali coprivano i fabbisogni

dei castellani.

Seguendo quindi il sentiero degli

alberi raggiungeremo la Torre del

Castello di Baradello (in fase di restauro

al momento e quindi non

ATTE

Gruppo

Mendrisio

Il corso della memoria iniziato

mercoledì 4 marzo continuerà

il 25 marzo/ 01 aprile e 8 aprile

alle 14.30 al Centro diurno.

Relatrice Vera Rizzello.

Venerdì 27 marzo Camminata

(tempo permettendo): La Prella

di Genestrerio - Santa Margherita

di Stabio e ritorno. Bibite

offerte. Trasferta con auto

private. Partenza ore 13.15 dal

Mercato Coperto. Iscrizioni al

Centro.

ATTENZIONE- Da martedì 5 a

giovedì 7 maggio Gita in Toscana

con visita guidata delle città

di Siena, Firenze e San Gimignano.

Costo fr. 440.- per persona

in camera doppia (compreso

vino-acqua e visite guidate)

- supplemento per camera

singola fr. 50.- A San Gimignano

pranzo libero non compreso.

Consigliamo l'assicurazione

per le spese di annullamento fr.

20.- per persona. Per informazioni

telefonare a Maria Pia

(091 646 5793) o al Centro

(091 646 79 64) nei pomeriggi

di apertura, da martedì a giovedì.

• Chiesa Evangelica

visitabile), simbolo del Parco Spina

Verde, considerata dallo scrittore

Giovanni Verga un “faro di

pace” a guardia della città e del

parco stesso.

Una breve pausa, una sosta in

un'accogliente locanda e quindi

riprenderemo la via del ritorno

parzialmente percorrendo altri

sentieri che ci porteranno a toccare

il parco protostorico per arrivare

infine a San Fermo della Battaglia,

nostro punto di partenza,

dopo circa tre ore di escursione.

Informazioni ed iscrizioni telefonando

al capogita Chico Zoppi

tel. 091 646.67.59

Portare un documento per la

frontiera, dislivelli molto contenuti!

Con il nome di Spina Verde si indica

la dorsale collinare a nord-

Classe 1960

Mendrisiotto

e dintorni

Sabato 4 aprile, favolosa serata

party alle Cantine Valsangiacomo

Vini a Mendrisio. Iscrizioni

entro il 28 marzo presso Luisella

(079 263 76 41) oppure Massimo

(079 676 86 50).

Per tutti i vostri stampati rivolgetevi alla

stucchisa

Pentecostale

• ATFA - Associazione

Ticinese Famiglie

ovest di Como , a cavallo del confine

italo-svizzero, culminante

nel Sasso di Cavallasca (618 m.).

Sabato 28 marzo é invece in programma

una gita che abbina la

marcia alla gastronomia.

Partendo dalla sede alle 9:00 si

raggiungerà Madrano (1156 m.)

in Val Leventina. Da qui si salirà

ad Altanca (1390 m.) ove é previsto

il pranzo presso

l'agriturismo Mottini, quindi rientro

su Madrano via Piotta seguendo

il corso del Ticino. Informazioni

ulteriori ed iscrizioni telefonando

al più presto ai capigita

Rita e Guido Codoni tel. 091

647.19.60

Questa uscita era prevista per domenica

29 marzo, ma la si é dovuta

anticipare perché l'agriturismo

era già occupato.

•Gita classe

1950 Mo-Mo

Ricordiamo a tutti i coetanei la

gita annuale dal 21 al 24 maggio.

Meta la città di Bolzano con

visita al Museo Archeologico e

Castel Roncolo. Escursione al

Kaltersee. Iscrizioni e informazioni

al nr tel. 646.12.77 o

646.46.91.

ch- 6850 mendrisio

via nobili bosia 11

tel. 091 646.11.53

fax 091 646.66.40

I Membri del Comitato, i Soci e gli Amici della Società Bocciofila

Centrale di Novazzano sono vicini al Presidente Ivano Lurati

e ai suoi Familiari per la scomparsa del caro Papà

Enrico

Affidatarie

Giovedì 26 marzo

14.00 Mendrisio, Studiengruppe

17.40-18.40 Mendrisio, catechismo

• Centro Cristiano

via San Martino 7

Gesù Cristo è lo stesso ieri,

oggi e in eterno.

Ci riuniamo e v'invitiamo:

Ebrei 13, 8.

Via Daldini 4, 6943 Vezia, CP 40, tel.

091 966.00.91, afta@hotmail.com,

www.afta.info

• SOS Infanzia

Chiasso

Lugano

Bellinzona

091 682.33.33

091 971.88.88

091 826.11.11

Missione popolare

evangelica

Mendrisio, Via al Gas 8

Culto domenicale ore 10.00

Tutti sono cordialmente invitati!

Informazioni e consulenza: tel.

al pastore Urs tel. 091 646,37.92

al pastore Marco tel. 091 646.63.01

EVANGELISCHE STADTMISSION

Gottesdienst: Sonntag 10.00 Uhr

Sie sind herzlich eingeladen!

Auskünfte und Sprechstunden:

Urs Scherrer, pastore 091 646.37.92

M. Zollinger, pastore 091 646.63.01

Servizio di accoglienza bambini

Associazione MANO APERTA

Mendrisio:

• Asilo nido Arca

• Pre e post scuola dell'infanzia

• Sostegno alimentare "con-dividere"

Chiasso:

• Mensa di mezzogiorno per bambini

• Doposcuola del mercoledì pomeriggio

resp. past. M. Zollinger 091 646.63.01

Domenica ore 17.30

Mercoledì ore 20.00

Sabato riunioni giovani ore 20.00

Macchine a disposizione.

Telefonare al 091 683.85.45.

• Preasilo di Mendrisio

Il Bosco dei Cento Acri,

Via Lavizzari

(parco giochi vicino ufficio postale). Mercoledì

e venerdì dalle 9.30 alle 11. Per informazioni

tel. 091 646.14.60 (Sandra)

oppure tel. 091 646.73.22 (Masha). Per

riservazione locali per feste di compleanno

tel. 091 646.82.90 (Dominique) oppure

tel. 091 646.31.64 (Nathalie).

• Congregazione Cristiana

dei Testimoni di Geova

6874 Castel San Pietro,

tel. 091 646.91.61

Conoscete la vostra Bibbia!

Mercoledì ore 19.30

Giovedì ore 19.30

Sabato ore 18.30

Domenica ore 18.00

• AMA

Associazione Mendrisiotto Anziani

SERVIZIO DI TRASPORTO

MENDRISIOTTO E BASSO CERESIO

Cecilia Martinelli

ogni lunedì tel. 091 646.60.07

• Associazione famiglie

diurne del Mendrisiotto

Tel. 091 682.54.78/7

FARMACIA DI TURNO

Sabato 21 marzo

Farmacia Arcobaleno, Chiasso

C.so S. Gottardo 84 tel. 091 690.1.50

Martedì 24 marzo

Farmacia San Gottardo, Chiasso

C.so S. Gottardo 9 tel. 091 682.86.77

Orari

Festivo: 09.00-12.00 e 14.30-20.00

Feriale: fino alle 20.00

Il turno inizia alle ore 08.00

Per casi urgenti e con ricetta medica il

farmacista resta sempre a disposizione

Ognuno dei tre numeri risponde 24 su 24

• CAT

Club alcolisti in trattamento ritrovo

ogni martedì dalle 18.30 alle 20 presso

il Centro diurno in Via Beroldingen

18 a Mendrisio. Per informazioni tel.

091 646.62.26.

Corpo Pompieri Tel. 118

Polizia Cantonale 091 816.43.11

Polizia Comunale 091 640.32.32

SAM Mendrisiotto

Interventi con autoambulanza Tel.144

Ser. med. di picchetto 091 800.18.28

Amministrazione 091 640.51.80

Servizio di picchetto veterinario

per piccoli animali

nel Mendrisiotto

Tel. al veterinario di fiducia o al 1811

• Gruppo Carità

cattolico-evangelico

del Mendrisiotto

• Voce amica

24 ore su 24 tel. 091 646.53.58

del pubblico anche al di fuori di questi

orari, contattando dapprima il

n°. 091 800.18.28 guardia medica.

Associazione svizzera

genitori di bambini epilettici

Via San Giorgio 17, 6830 Chiasso

Raccolta scarpe ed indumenti usati,

puliti e in buono stato.

Immobile Albergo Milano, Via Motta 2, Mendrisio.

Responsabile Silvana Lupi, tel. 091

646.24.07. Apertura giovedì dalle 14 alle 15.

• Medjugorje

Con il numero 091 6467527 si può ascoltare

il Messaggio mensile al telefono

Tel./Fax 091 646.47.43

Dentisti di picchetto

Da sabato 21 a venerdì 27 marzo

Dr. Bächtold Enrico, Mendrisio

Via Lavizzari 21 tel. 091 646.14.54

Orari di servizio:

Sabato, domen. e festivi 09.00-11.00

Lunedì-venerdì 9-12 /14-16

In memoria

Cara sorella Carmen, in questo

triste momento per tutti noi, quale

sorella maggiore, mi sento in

dovere, prima di lasciarti partire

per questo tuo lungo viaggio, di

farti avere queste mie parole piene

di amore ma altresì colme di

dolore. Come ben sai la nostra

gioventù non è stata per niente

facile. Avevi solamente 18 anni

quando i nostri genitori sono venuti

a mancare. Trovandoti sola

hai ricevuto il conforto delle tue

sorelle. Ti ho accolta con me e lì

hai conosciuto l'amore della tua

vita, il tuo sposo Elvezio.

Da questa meravigliosa unione

sono nati i tuoi splendidi figli Lorenza

e Christian cresciuti e corrisposti

da un reciproco amore.

La vita procedeva come tu desideravi,

ma il destino ha voluto

contrariamente riservarti mo-

menti difficoltosi in quanto la

malattia stava insorgendo. Ma

con il tuo carattere forte ti sei

chiusa in te. Non volevi che il

tuo male fosse di peso ai tuoi cari.

Rispettando le tue volontà la

tua amata famiglia ti è stata al

tuo fianco sempre pronta a sostenerti

e infonderti coraggio. Il

tuo caro Elvezio sempre lì fino

all'ultimo giorno a tenderti la

mano. Ora non soffri più, sei lassù

in cielo fra gli angeli. Prega

per la tua famiglia e proteggi tutti

quelli che ti hanno voluto bene.

Prega per questa gente presente

che ha voluto salutarti per

l'ultima volta. Sono sicura che

lassù ad aspettarti ci sarà qualcuno

che tu ben conosci. Salutalo

per me e dalle un bacio. Con

immenso amore.

Per sempre la tua Dolores

Coldrerio, 13 marzo 2009

«La madre ci genera,

soffre nel parto

la madre ti genera in ogni dolore

nel grembo rinasce la storia più nuova

la Vergine nasce con i figli suoi».

Attorniata dai suoi cari è mancata

all’affetto

Carmen

Valsangiacomo

n. Croci

14.03.1945

Lo annunciano con profondo dolore a funerali avvenuti:

il marito ELVEZIO

i figli LORENZA con il marito Fabrizio Tunesi

CHRISTIAN

le sorelle Dolores Ferrara e figli

Arcangela Tagliabue con Enzo e figli

l’affezionata cugina Lea con Luigi

I cugini, i cari amici Daniela e Livia, Marco, Paolo e Sabino

e parenti tutti.

Ringraziamo il dott. Vanni Manzocchi, la fisioterapista Glenda Vannini

e il servizio Hospice.

Eventuali offerte a favore del Foyer La Fonte di Neggio ccp 69-

2955-7.

Centro Coppia e famiglia

Consultorio matrimoniale, consulenza e

mediazione familiare.

Palazzo Pollini,

Vicolo Confalonieri 091 646.04.14.12


immobiliari

Wullschleger Martinenghi Manzini

Gestioni Immobiliari SA

RESIDENZA NUOVO BORGO

Mendrisio

ULTIMO ATTICO

In posizione centrale, vendiamo

ultimo luminoso attico di 4,5 locali

con bella vista aperta.

Terrazzo coperto di 21mq + terrazzo

panoramico sul tetto di 38mq.

Lavanderia privata, posto auto in

autorimessa interna.

Riscaldamento a basso consumo

energetico tramite termopompe.

Finiture personalizzabili.

Tel. 091.973 38 40–www.wmmgroup.ch

NOVAZZANO affitto

monolocale arredato

in posizione centrale.

Informazioni allo 079 829.47.84 o

Scrivere a C.P. 135, Novazzano

Cercasi nel Mendrisiotto

APPARTAMENTI e CASE

in vendita

per nostri clienti

Iscritti all’albo dei fiduciari immobiliari:

sinonimo di garanzia e professionalità!

Tel. 091/924.09.45

www.rptfiduciaria.ch - info@rptfiduciaria.ch

CAPOLAGO affittasi

appartamento 3½ locali

cucina arr. abitabile - terrazze -

TV cavo. Fr. 1280.– + spese.

Tel. 091 648.11.12 - al mattino

da lunedì a venerdì

www.amministrazionegrassi.ch

GRUPPO

INTERFIDA

cerchiamo

Consulenza fiduciaria e aziendale

Consulenza contabile e fiscale

Mediazione e gestione immobiliare

Revisioni e perizie

per soddisfare la nostra clientela seriamente interessata

all’acquisto di proprietà immobiliari

CASE, VILLE, APPARTAMENTI,

TERRENI EDIFICABILI,

STABILI DI REDDITO

Esaminiamo offerte con la massima discrezione e

professionalità. Offriamo consulenze gratuite nella

valutazione/determinazione del valore intrinseco e

di mercato del bene immobile.

Cortesemente contattare Sig.ra Andreani

tel. 091 695 03 04 oppure 079 478 14 75

www.interfida.ch

STUDIO

Luido Bernasconi

CH-6855 STABIO

AFFITTA

appartamenti

Servizio immobiliare

Tel. 091 647 04 04

Per informazioni telefonare

ore 9.30/11.30 - 14.30/17.30

MORBIO INF. Viale Breggia 5 da 3 locali

MORBIO INF. Viale Serfontana 8 da 1-4 1 ⁄2 locali

VACALLO Via Mercole 4 da 3-4 locali

spazi commerciali /uffici / posteggi

STABIO Via Giulia 43 da 40 m 2

e-mail: administrator@bernasconi-bobbia.com

www.bernasconi-bobbia.com

Mendrisio nucleo, cercasi subentrante

appartamento duplex 4½

Ottime finiture, pavimenti marmo e parquet, 2 bagni, vasca idromassaggio Jacuzzi,

soggiorno luminoso con camino, armadi a muro.

Libero dal 01.06.2009 o data da stabilire.

Affitto Fr. 1800.– + spese e parcheggio. Oggetti particolare in zona centrale.

Per informazioni 079 788.59.56.

MENDRISIO zona tranquilla, centrale

e soleggiata a ridosso del nucleo,

con vista sul Mendrisiotto affittasi

- app. 5½ locali

mq 120 - Fr. 1750.– + acc. spese.

- attico 6½ locali

mq 170 - Fr. 2500.– + acc. spese

con cucine arredate abitabili, doppi servizi,

terrazze con tende da sole, lift e lavanderia.

Posteggi interni o esterni disponibili.

Tel. 091 648.11.12 - al mattino

da lunedì a venerdì

www.amministrazionegrassi.ch

ritrovi pubblici

Albergo

Ristorante

Stazione

Mendrisio

Piazzale della Stazione

6850 MENDRISIO

Tel. 091 646.22.44

Fax 091 646.82.27

www.hotelstazionedatoto.ch

e-mail: albergostazione@gmail.com

La 30°

Barca del pesce

dal 21 marzo al 10 maggio

Mezzo astice con pomodori cherry

olio extravergine d’oliva e limone

* * * *

Minestra di cozze e cannellini

* * * *

Involtino di branzino, salmone

e crostacei al passato di pomodoro

e basilico su letto di spinaci

* * * *

Desset

Fr. 65.–

Bellavista

Mte Generoso

ABBIAMO RIAPERTO

Tel. 091 646.25.28

www.baldovana.ch - baldovana@gmail.com

NUOVO STUDIO PILATES


Con Pilates ti sentirai meglio...

ti vedrai meglio...

ed avrai un corpo nuovo...


Si riceve su appuntamento

per info: 076 278.90.18 - Dott.sa Laura Marrazzo

www.personalmentemetodopilates.com

MORBIO INFERIORE

VENDESI

ultime 2 villette

indipendenti con giardino privato.

Architettura moderna, tetto piano,

riscaldamento con termopompa aria-aria.

Inoltre vendesi terreno ca. 650 mq.

con villa da edificarsi.

Per informazioni contattare

lo 091 682.12.39: Sig. Antonio Peloli

preventivi

gratuiti

Affittasi a Corteglia

locale ammobiliato

uso ufficio

+ 1 posto auto.

Fr. 420.– mensili tutto compreso.

Tel. 091 646 84 34

Fax 091 646 78 09

E-mail 105015@ticino.com

AFFITTASI a Stabio, zona Terme,

per il 15 aprile 2009

o data da convenire

app. 4 locali + doppi servizi

Posteggio esterno a disposizione.

Per informazioni

tel. al no. 091 825.37.05

servizio in

tutto il Ticino

Tel. 079 409 98 91

6596 Gordola - 6850 Mendrisio

navaspazzacamino@mysunrise.ch

Bottega della SEDIA

Restauro e

imbottiture di sedie, ecc.

Arredamenti in vero legno

REN - CAPOLAGO

Visitateci! Tel. 091 648.19.82

TRASLOCHI

DEPOSITI - SGOMBERI

✆ 091 647 30 84

CRIVELLI

stucchisa

ch- 6850 mendrisio

tel. 091 646.11.53

la nostra

esperienza

http: // www.puricelli.ch

GAFFURI

PULIZIA

CANALIZZAZIONI

PULIZIA: - Canalizzazioni orizzontali e verticali - Pozzo pompe - Pozzetti - Fosse biologiche

Separatori grassi cucina - Separatori garage - Ispezione con telecamera - Trasporti

6818 MELANO - 6826 RIVA SAN VITALE

Tel. 091 630.55.55 - Fax 091 630.55.56 - Natel 079 / 221.66.77

Servizio riparazioni - Manutenzioni

Chiavi - Tapparelle - Vetri

6830 CHIASSO - Corso S. Gottardo 52

Tel. 091 695.16.66 - E-mail: chiesa-eredi@ticino.com

CHIESA

Crash! Crash!

Impresa di

pittura e

pavimenti

mendrisio - chiasso - rancate

tel. 091 646.19.33

46°

Ferrareccia

Vetrai

La vera professionalità al vostro servizio nel campo degli ELETTRODOMESTICI

elettro

tar

di Alberto Fontana

Piazzetta Borella 2 - MENDRISIO - Tel. 091 646.28.38

Doppia garanzia di VENDITA - Assistenza alberghiera, condomini, privati

RIPARAZIONI con laboratorio proprio, di tutte le marche

Impianti sanitari

Riscaldamenti

Flli Branca sa

Via Vignalunga 5

6850 Mendrisio

Manuservice sagl

Elettrodomestici

vostro

•••••••••••••••••••••••••••••

al servizio

Impianti industriali

Studio tecnico

Tel. 091 646 12 85

Fax 091 646 09 04

Energie alternative

Irrigazione giardini

Membro Associazione

Padronale Svizzera

Lattonieri e Istallatori

VENDITA E ASSISTENZA, RIPARAZIONI

CONSULENZE, TRASFORMAZIONI

di Francesco Angius

Via S. Gottardo 111 6828 BALERNA Tel. 091 690 04 95 Natel 076 335 04 95

CENTER

DRIVE

TEXILIASA Sono arrivate le nuove

collezioni

primavera estate 2009

Siamo aperti

anche la domenica pomeriggio

CHIASSO

Corso S. Gottardo 49

Tel. 091 682.37.15

Amministratore contabile

esegue

dichiarazioni fiscali

al vostro domicilio

Tel. 079 778.85.57

®

Piastrelle

Pavimenti, rivestimenti

pronto intervento per riparazioni urgenti

Chiasso - Balerna Tel. 091 683.22.47

L

L

CORSI SETTIMANALI DI

• SENSIBILIZZAZIONE

• SOCCORRITORI

079 207.18.88

• MOTO / SCOOTER

076 390.11.89

www.centerdrive.ch

piccola

pubblicità

TAXI Bonacina Franco - 7 posti.

Telefono auto Natel 079 620.82.20,

abitazione 091 646.65 41.

PEDICURE CURATIVA AL VOSTRO

DOMICILIO. Donatella Bacilieri, ped.

diplom.Tel. 079 637.30.34.

PIASTRELLISTA in proprio posa

pavimenti e rivestimenti, laminati e

siliconature. Riparazioni e sostituzione

piastrelle. Tel. 076 501.57.41

Roberto.

DICHIARAZIONI D’IMPOSTA, compilo

a prezzo modico. PISCINA

LAGHETTO: cerco. Altezza minima

120 cm 079 283.50.49.

immobiliari

AFFITTASI a Mendrisio, nucleo

storico, particolare appartamento

duplex di 45 m², soggiorno, cucina

abitabile, camera con armadi a

muro, servizio con doccia e cantina.

Disponibile dal 1.4.2009. Per seri

interessati contattare la fiduciaria

FIDAV SA al 091 646.61.71, signora

Luisa.

AFFITTASI in via San Martino 23 a

Mendrisio, dal 1. giugno 2009, appartamento

di 5 locali più servizi. Fr.

1250.– + spese. Interessati tel. 079

730.25.41.

More magazines by this user
Similar magazines