4 - Associazione Provinciale Allevatori Sondrio

apasondrio.it

4 - Associazione Provinciale Allevatori Sondrio

6

agrivaltellina libri genealogici

I numeri che caratterizzano la mostra di Livigno

sono un chiaro segnale d’eccellenza

per una manifestazione che vede ogni anno

confermare l’interesse di allevatori e tecnici

del settore.

Ben 419 capi presenti in mostra, valutati

nell’occasione dall’ispettore di razza Bruna

Alcide Patelli, che esprime: “la diffi coltà di

valutare a Livigno è legata si al cospicuo numero

di capi ma, anche al raggiungimento di

una uniformità nei soggetti che obbliga ad una

attenzione particolare nella stesura delle classifi

che di merito”.

Il raggiungimento dell’uniformità, è per principio

uno degli obiettivi della selezione genetica

nei bovini. Su una buona base genetica si può

lavorare per raggiungere le eccellenze e questo

sarà sicuramente un ulteriore traguardo

che gli allevatori di Livigno sapranno raggiungere

nei prossimi anni.

Campionessa assoluta della mostra la Bovina

Gor Prel LORENA dell’azienda La Fattoria

dei Flli Cusini.

Vice campionessa la Bovina Wiesl di Silvestri

Giorgio.

4 a mostra

interprovinciale del

cavallo Avelignese

Samolaco 29/10/2007

Domenica 28 ottobre p.v., a SOMAGGIA di

SAMOLACO si terrà l’annuale Mostra Interprovinciale

del Cavallo Avelignese, mentre sabato

27 è in programma la rassegna di punteggiatura

delle puledre di 30 Mesi.

SABATO 27 OTTOBRE

ore 13,00 CAMPOFIERA

Somaggia SAMOLACO

Punteggiature Puledre 30 Mesi

DOMENICA 28 OTTOBRE

MOSTRA INTERPROVINCIALE

CAVALLO AVELIGNESE

Programma Mostra

ore 07,30 - 09,15

Arrivo e sistemazione animali

09,15 - 09,30

Benedizione della Manifestazione

09,30 - 12,00

Valutazioni categorie

come da Regolamento Uffi ciale

12,00 - 12,30

Sfi lata degli attacchi Hafl inger

12,30 - 14,00

Pranzo

14,00 - 15,00

Concorso Ippico “6° Trofeo Federico Cerasa”

– Categoria Principianti fi no a12 anni;

– Categoria Senior oltre 12 anni;

Il percorso gara sarà visionabile dalla domenica

mattina.

Sono ammesse sia le monte Western che Inglese,

purché con gli abbigliamenti idonei.

15,00

Premiazioni.

Mostra Livigno

21 settembre 2007

SERVIZIO DI GIAN MARIO TRAMANZOLI

SETT / OTT 07 visitateci sul sito www.apasondrio.it e www.ctcb.it

AREA APA LIBRI GENEALOGICI

CLASSIFICHE MOSTRA LIVIGNO 21.09.2007

class. Vitelle fi no 8 mesi class. MANZE 30-36 MESI

1° SILVESTRI GIORGIO 1° RODIGARI MARCO

2° CANTONI MATTEO 2° LA FATTORIA

class. Vitelle 8-12 mesi class. VACCHE FINO 3 ANNI

1° LA FATTORIA 1° SILVESTRI GIORGIO

2° SILVESTRI GIORGIO 2° ALPE MINE

class. MANZETTE 12-18 MESI class. VACCHE 3-5 ANNI

1° RODIGARI MARCO 1° SILVESTRI GIORGIO

2° ALPE MINE 2° SILVESTRI GIORGIO

class. MANZETTE 18- 24 mesi class. VACCHE OLTRE 5 ANNI

1° LA FATTORIA 1° LA FATTORIA

2° SILVESTRI GIORGIO 2° SILVESTRI GIORGIO

class. MANZE 24-30 MESI class. VACCHE ASCIUTTA

1° RODIGARI MARCO 1° SILVESTRI GIOVBATTISTA

2° SILVESTRI GIORGIO 2° SILVESTRI GIORGIO

CATEGORIA OLTRE 1500 KG PROT MIGLIOR MAMMELLA: SILVESTRI GIORGIO

1 ALPE MINE

2 LA FATTORIA

Comunicato congiunto A.P.A. - C.T.C.B.

in tema di alpeggi

Nello scorso mese di luglio, i presidenti dell’A.P.A. Plinio Vanini e del C.T.C.B. Maurizio

Quadrio hanno diffuso un comunicato stampa di condivisione delle richieste avanzate

alle istituzioni delle ACLI della provincia, in favore degli alpeggiatori sempre più alle prese

con una situazione diffi cile capace di scoraggiare la stessa prosecuzione dell’attività agricola

in alta quota, con grave danno per il ricco patrimonio ambientale e storico Culturale.

Comunicato Stampa

Bene hanno fatto le ACLI di Sondrio a sollevare il

tema del futuro degli alpeggi. L’Associazione provinciale

Allevatori e il consorzio tutela bitto e casera

– C.T.C.B. ne condividono la preoccupazione e da

sempre sono in prima linea nel sostenerne il valore

strategico, sia per i contenuti di salvaguardia del

territorio che per la valenza turistico – economica

che gli stessi rappresentano.

La produzione del formaggio Bitto estesa a tutto il

territorio della provincia di Sondrio, è stato il primo

“progetto di sistema agricolo locale” che ha dato

importanti risultati, sia economici che di contenimento

della tendenza all’abbandono.

Nel condividere la proposta di destinare parte dei

fondi del demanio idrico al sostegno dell’attività di

alpeggio, l’APA di Sondrio e il C.T.C.B. sottolineano

la necessità contestuale di un più ampio piano socio-economico

che persegua i seguenti obiettivi:

1. inserimento della tipicità ed originalità degli alpeggi

di valtellina nella stesura del nuovo piano

regionale di sviluppo rurale (anni 2007-2013)

con azioni di sostegno all’attività legate alla produzione

del formaggio Bitto.

2. ripresa degli investimenti infrastrutturali da de-

stinare, attraverso una rigorosa individuazione

delle aree più vocate, per l’accessibilità agli

alpeggi, i locali di lavorazione del latte e stagionatura

in quota dei formaggi, l’elettrifi cazione e

l’acquedottistica.

3. formazione degli operatori caseari per il miglioramento

della qualità dei formaggi.

4. sostegno alle azioni di marketing poste in essere

dal consorzio di tutela C.T.C.B.

5. maggiore integrazione con le attività turistichericettive

tradizionali.

Come A.P.A. e C.T.C.B oltre a preoccuparci dell’aspetto

socio-economico dell’attività in essere, al

fi ne di salvaguardare e trasferire alle future generazioni

un patrimonio originale come l’attività d’alpeggio,

prestiamo, attraverso un qualifi cato servizio

di assistenza tecnica, cura e attenzione alle

trasformazioni casearie, alle esigenze degli animali

alpeggiati, sia nei riguardi del loro benessere che

del soddisfacimento delle esigenze alimentari.

Azioni partecipate da altri soggetti che aspirano

a sviluppare e consolidare un sistema “Valtellina”,

possono incidere positivamente sul mantenimento

di una attività così unica e peculiare tanto da arricchire

l’offerta turistica, per le valenze ambientali,

culinarie e tradizionali che rappresenta.

More magazines by this user
Similar magazines