DI STEFAno – FILoSoFI E GIuRISTI SoCIALI - Sindacato Libero ...

slsi.it

DI STEFAno – FILoSoFI E GIuRISTI SoCIALI - Sindacato Libero ...

32 LIno DI STEFAno FILoSoFI E GIuRISTI SoCIALI

nessioni universali ha per oggetto la realtà che ci sta di

fronte e nella quale agiamo, Max Weber passa all’analisi

del famoso concetto di ‘avalutatività’ della scienza sociologica

secondo cui quest’ultima non può pronunziare giudizi

di valore per il semplice motivo che «è priva di senso una

trattazione ‘oggettiva’ dei processi culturali, per la quale

debba valere come scopo ideale del lavoro scientifico la riduzione

di ciò che è empirico a ‘leggi’.

Ciò non significa, evidentemente, che le leggi o le astrazioni

scientifiche non abbiano alcun valore nell’economia

del lavoro dello studioso o che le connessioni causali dei

fenomeni ai quali si attribuisce un senso culturale universale

non siano anch’esse degne di essere conosciute. Significa,

per converso, che la sociologia, evitando di formulare

generalizzazioni empiriche insufficienti, per altro, a cogliere

l’essenza del fatto sociale come tale si limita semplicemente

a definire la teoria del ‘tipo ideale’ che nella

formulazione datane dal pensatore tedesco consiste nell’esplicitazione

precisa del «carattere specifico di certi fenomeni

culturali».

Il ‘tipo ideale’, in parole povere, non è altro che un modello

di cui lo scienziato si serve per rendere più comprensibile

il fenomeno empirico diversamente inesplicabile per

lo studioso legato agli schemi astratti dei metafisici procedimenti.

Questa la ragione per cui, secondo Weber, la

scienza sociale è una disciplina comprendente, tale il motivo

per cui la sociologia deve limitarsi «alla conoscenza di

un fenomeno storico», cioè di un fenomeno fornito di significato

nel suo carattere specifico, la seguente, la ragione,

infine, per la quale in Max Weber, a detta sempre di Karl

More magazines by this user
Similar magazines