DI STEFAno – FILoSoFI E GIuRISTI SoCIALI - Sindacato Libero ...

slsi.it

DI STEFAno – FILoSoFI E GIuRISTI SoCIALI - Sindacato Libero ...

CAPITOLO XI

UGO SPIRITO

La formazione di ugo Spirito (1896-1979), come tutti

sanno, aveva radici giuridico-economiche considerata l’atmosfera

imperante dei suoi anni giovanili; clima che aveva,

da una parte, contribuito a ricondurre l’attenzione degli

studiosi e dell’opinione pubblica in genere, sull’importanza

dell’esperienza tangibile «i fatti hanno la testa dura»

diceva un positivista ma, dall’altra, era anche incorso nell’errore

di adeguare troppo la cultura del tempo con le sue

precettistiche e i suoi agnosticismi non meno esiziali delle

speculazioni precedenti, segnatamente l’idealismo. Sicché,

salvaguardata l’esigenza del concreto dall’imperativo categorico

di Aristide Gabelli secondo cui «senza passare pei

fatti particolari che ne spiegano la genesi» era impossibile

elevarsi all’idea generale e, di conseguenza, impostare un

sano sapere scientifico, questa filosofia positivistica era rimasta

svilita a causa della mancanza di una visione del

mondo in grado di elevarsi ai genuini valori dello spirito.

In tale clima di salutare «filosofia positiva», che pure era

servita a riportare la scienza alla più rigorosa aderenza empirica

anche per effetto del momento storico e della temperie

culturale successivi al raggiungimento dell’unità nazionale,

mosse i primi passi ugo Spirito. E li mosse con un en-

More magazines by this user
Similar magazines