Testi inediti di antiche rime volgari

booksnow1.scholarsportal.info

Testi inediti di antiche rime volgari

125

Non per rafrion ma per maluagia

uzansa. soura ledonne aprezo hom sin-

«jncria. ponendolen dispregio enuillania.

ciò chasse cortezia pone orransa. {69 h)

Aiche uillan giudieio eolie fallace, cliad-

deo earagione ellom tenuto, operonne

statuto, sicome donna a guardar defal-

lire, etanto auante quanto epio sire,

emaggiormente assaggia oppenione. adonque

auemo aueder per ragione, qùal

più seguarda quel blasmar men face.

Enbola robba aucide arde [o] de-

sface. pergiura enganna trade o falsa

tanto, donna quantom non già maquazi

santo. elMto so uerclie quel dom fal-

lacie. Charnal talento elloro duu podere,

alqual donna sauen meglio contende,

esel già lo sorprende, perche lei nesia

porto prego opregio. machil porgie in-

fallir dobrai dispregio, equal remito e

quel chesetenesse. suna pi agente donna

elrichedesse. comom fa lei de quanto

el sau[a]lere.

Giulio cezar non peno tenpo tanto,

netanto mize tuttol suo ualore. acon-

quistar delmondo esser signore, talor

non faccia indonna [hom] altretanto.

More magazines by this user
Similar magazines