Testi inediti di antiche rime volgari

booksnow1.scholarsportal.info

Testi inediti di antiche rime volgari

206

perde per] amorte trista, equeste ito di

quanto tempo iodo.

LXXXII.

MONTE ANDREA.

Ai lasso dolorozo più nonposso. ce-

lar necourirel mortai dolore, liaffanni

lipenser canno colore, dilor uertu me-

data inciascun menbro. Lalma elcor ne

conprizo emosso, solun punto nonposso

me retrarne, tantel souercchio conuene

mostrarne, inmia canson poi nonson ciò

cheo senbro. Isuariato son dognialtro

corpo, for dinatura son dognanimale.

essolo amore macondutto attale. chen

sua propia natura tuttor resta, ilmio

affetto edami dato uesta. dise uedere

ormai chentesser pò.

Poi si comprezo ma chemenenasce.

ouonor tutto uà [le] midisuaro. louo-

leruue laggio fior non cape. Chidir

uolesse amor di chete pasce, rispondo

didolor dimartiri daffanno dipensieri

edisospiri. tennemin foco cona(l)rdente

More magazines by this user
Similar magazines