Testi inediti di antiche rime volgari

booksnow1.scholarsportal.info

Testi inediti di antiche rime volgari

213

riprezo nesono. nonuoi necheo nedomando

perdono, maprego cui lipiace

faccia menda, seo ragione seuol midifenda.

clieo pur diro poii cor non mida

posa.

Ora uodico dicernir louero. corno

tezoro edellom corona, ecom per lui

ciascun siparagona. inuisio ein uertu

corno proseda. Qualome di riccore ben-

altero. trouasi amici parenti seruisiali.

asuo piacere sono tali equali, quanto

nesian uoler pur chedei cheda. Sedei

nona auarisia emizerta. onor loguida

edise liberta, nominansa bona di lui fa

frutto, seuol delpregio esignore intutto,

reggendo se consenno econmizura. Que-

sta sentensa e del tutto nostra, chete-

zoro edellomo dritta mostra, edancor

più chassai uisi ricuopre. quante innomo

sono uertudiosopre. ano riccor fin

chericcor lidura.

Nongia poglii madico cheson molti,

ebano boce diposseder richessa. esono

auari pien di cupi(86c)dessa. mizeri

pigri eneltutto scarsi. Quelli cotali da-

liben son tolti, lor cose parno lor nel-

tutto streme, nonpote frutto bono auer

More magazines by this user
Similar magazines