Testi inediti di antiche rime volgari

booksnow1.scholarsportal.info

Testi inediti di antiche rime volgari

xeni.

{90d) RANUCCIO.

237

Ladoloroza ernia grane doglensa.

conuen cheo dican canto, cornai tri Io-

piacere elallegressa. Distringendomi ac-

cio lamia uoglensa. auegna me sia pian-

to, corno maprezo lasso incor fermessa.

Elacliiaressa dicio esenbiansa. cheo mi-

somizi intero insignoraggio. fermo a-

uendo coraggio, daltera donna diseriiir

dinatura. Vsolo unora nemai feci fal-

lansa. poi per piacer mistrinsi insuo

seruaggio. imdo greue dannaggio. elicmi

disdegna edapena su altura.

Perfetto insignoria mimizi seruo.

Senne uoler congiunto, aun dizio ilsuo

pregio seruendo. Econseruendo ciò comor

conseruo. dogni penser digiunto,

sonon ciò seruo entera uogla auendo.

Edattendendo ne inparte diletto, ilqual

per lor piacere imaginai. eperchemi-

fermai. sotto sua signoria interamente.

More magazines by this user
Similar magazines