Testi inediti di antiche rime volgari

booksnow1.scholarsportal.info

Testi inediti di antiche rime volgari

(41 a) FRATE GUITTON DARESSO.

ORa parrà seo sanerò cantare, eseo

narro qnanto ualer già soglio, poi chedel

tntto amor fnglie disuoglio. epin che cosa

mai forte mispare. Cha omo tenuto sag-

gio andò contare, che tronare non sa

nenaler punto, ma che digiunto dauerita

mipare. Se lo pensare alo parlare senbra.

chentutte parte oue distringe amore,

reggie follore inloco disauere. Donque

corno ualere. nepiacere pò diguiza alcuna

flore, poi dal fattore degni ualor[e] di-

senbra. ealcontraro degni mainerà sen-

bra.

Machi cantare uole eualer bene, in-

suo legno nochier diritto pone. eoiTato

saucr mette aitimene, dio fa sua stella

More magazines by this user
Similar magazines