Determinazione n. 24/07 - Inran

inran.it

Determinazione n. 24/07 - Inran

Istituto Nazionale

di Ricerca per gli Alimenti

e la Nutrizione

Roma, 6 marzo 2007

Via Ardeatina, 546 - 00178 Roma

Tel. +39 06 51494.1 Fax +39 06 51494550

www.inran.it

partita IVA 02120811001 codice fiscale 80074550585

DETERMINAZIONE N. 24

IL DIRETTORE GENERALE

VISTO il D.Lgs. n. 454 del 29 ottobre 1999 che ha trasformato l’Istituto Nazionale

della Nutrizione di cui alla legge 6 marzo 1958 n. 199 in Istituto Nazionale di Ricerca per

gli Alimenti e la Nutrizione;

VISTI gli artt. 11, 14, 16 e 17 del D.Lgs. n. 454/1999;

VISTO il D.P.R. n. 97/2003 “Regolamento concernente l’amministrazione e la

contabilità degli Enti Pubblici di cui alla legge 20.3.1975 n. 70” ed in particolare

l’ordinamento finanziario e contabile degli Enti suddetti;

VISTO lo Statuto approvato con D.M. 21.5.2004 e pubblicato in G.U. n. 138 del

15.6.2004 ed il Regolamento di organizzazione e funzionamento dell’INRAN approvato

con D.M. n. 885 del 14.10.2004 pubblicato in G.U. n. 270 del 17.11.2004;

VISTA la delibera del Consiglio di Amministrazione n. 40 del 14.12.2004

concernente provvedimenti in materia amministrativo-contrattuale e di funzionamento

dell’INRAN per la quale il MiPAF, con nota prot. 90110 del 3.3.2005, ha comunicato di

non avere osservazioni in merito;

VISTA la delibera del Consiglio di Amministrazione n. 16 del 21.09.2005 con la

quale il Dr. Giovanni Monastra è stato nominato Direttore Generale dell’INRAN, con

effetto dal 1° ottobre 2005;

VISTO il D.Lgs. n. 163 del 12 aprile 2006 “Codice dei contratti pubblici relativi a

lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE;

VISTA la delibera pres. n. 55 del 20.4.2005 con la quale si istituiva l’Albo

Fornitori e la procedura per l’iscrizione all’albo stesso per l’espletamento delle procedure

relative agli appalti di servizi, forniture e lavori;

VISTA la determinazione del Direttore Generale n. 29 del 14.3.2006 con la quale si

nominava apposita Commissione esaminatrice delle domande di iscrizione al suindicato

Albo;

CONSIDERATA che è in fase di espletamento le conversione della procedura di

registrazione Albo Fornitori dell’Ente via Web e la gestione di un database interno;

RITENUTO quindi utile, a fronte delle riunioni di lavoro tra gli esperti della

materia e sulla base delle considerazioni emerse, apportare alcune modifiche semplificative

ed in alcuni casi necessarie della procedura di che trattasi al fine di un opportuno

aggiornamento della procedura anche in osservanza della nuova normativa sugli appalti

pubblici di cui sopra;

RITENUTO che la materia di che trattasi, in ossequio della distinzione tra attività

di indirizzo ed attività di gestione, sia di competenza di quest’ultima;


Istituto Nazionale

di Ricerca per gli Alimenti

e la Nutrizione

Via Ardeatina, 546 - 00178 Roma

Tel. +39 06 51494.1 Fax +39 06 51494550

www.inran.it

partita IVA 02120811001 codice fiscale 80074550585

pag. 2

CONDIVISA l’opportunità di dare pubblicità per estratto e con cadenza triennale,

presso l’Albo Pretorio del Comune di Roma una volta avviato il programma informatico di

che trattasi oltre alla consueta pubblicazione sul sito internet dell’Ente;

SENTITO il funzionario responsabile della procedura suindicata e la commissione

di cui sopra;

DETERMINA

Art. 1

Albo fornitori

Per le considerazioni ed i motivi di cui in premessa, le modalità di iscrizione

all’Albo dei Fornitori di beni e dei prestatori di servizi dell’INRAN sono aggiornate qui di

seguito:

- Sezione I: Fornitori di beni

- Sezione II: Prestatori di Servizi ivi compresi i servizi di progettazione e direzione

dei lavori.

Nell’ambito di ogni Sezione l’Albo è suddiviso in categorie merceologiche ed in

categorie di servizi.

L’iscrizione all’Albo dei Fornitori di beni e dei prestatori di servizi consente la

partecipazione alle procedure per l’acquisizione di servizi e forniture nonché alle

procedure di effettuazione delle spese in economia aventi i medesimi fini e comunque nei

limiti del D.Lgs. n. 163 del 12.4.2006 e ss.mm.ii.

Art 2

Requisiti di iscrizione

Per l’iscrizione all’albo fornitori dell’INRAN i soggetti interessati dovranno essere

in possesso dei seguenti requisiti:

1. non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione, di amministrazione controllata o

di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente e non avere in

corso un procedimento per la dichiarazione di una delle suddette situazioni e di non

versare in stato di sospensione dell’attività commerciale;

2. non essere destinatari di alcuna sentenza di condanna passata in giudicato, ovvero

di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell’art. 444 del codice di procedura

penale, per qualsiasi reato che incida sulla moralità professionale o per delitti

finanziari;

3. non aver commesso, nell’esercizio della propria attività professionale, un errore

grave, accertato con qualsiasi mezzo di prova;

4. essere in regola con gli obblighi relativi al pagamento dei contributi previdenziali

ed assistenziali a favore dei lavoratori;

5. essere in regola con gli obblighi relativi al pagamento delle imposte e delle tasse;

6. non essersi resi gravemente colpevoli di false dichiarazioni nel fornire informazioni

richieste per la partecipazione alle procedure di gare;


Istituto Nazionale

di Ricerca per gli Alimenti

e la Nutrizione

Via Ardeatina, 546 - 00178 Roma

Tel. +39 06 51494.1 Fax +39 06 51494550

www.inran.it

partita IVA 02120811001 codice fiscale 80074550585

pag. 3

7. non essere destinatari di sentenza di condanna per responsabilità amministrativa,

comportante il divieto di contrattare con la pubblica amministrazione ai sensi del

D.Lgs. n. 231 dell’8.6.2001;

8. essere iscritti nel Registro delle Imprese tenuto dalla C.C.I.A.A. per oggetto sociale

adeguato alla categoria merceologica o di servizio per la quale si chiede

l’iscrizione;

9. essere in regola con le norme che disciplinano i piani individuali di emersione del

lavoro sommerso, di cui alla Legge n. 383 del 18.10.2001;

10. essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili, di cui

alla Legge n. 68 del 12.03.1999;

11. non trovarsi nelle cause ostative di cui alla Legge n. 575 del 31.5.1965 (antimafia);

I professionisti, oltre ai suindicati requisiti se pertinenti, dovranno:

1. essere iscritti all’Albo/Ordine/Collegio dei professionisti;

2. essere iscritti nell’elenco tenuto presso il Ministero dell’Interno per la progettazione

antincendio di cui alla Legge n. 818 del 7.12.1984, istituito con D.M. del

25.3.1985;

3. possedere i requisiti di cui all’art. 53 del D.P.R. n. 554 del 21.12.1999 previsti per

le società di ingegneria (per la sezione professionisti).

Art. 3

Adempimenti per l’iscrizione

I soggetti interessati dovranno far pervenire all’INRAN, Via Ardeatina n. 546,

00178 Roma, le domande di iscrizione in plico chiuso recante l’indicazione del mittente e

la dicitura “Richiesta di iscrizione Albo Fornitori”. Nel suindicato plico dovrà essere

inserita la seguente documentazione:

a. domanda di iscrizione contenente le dichiarazioni suindicate prodotta utilizzando

esclusivamente gli appositi modelli (all. 1, 2 e 3) disponibili presso l’Unità AA.GG ed

Amm.vi oppure sul sito internet www.inran.it/gare, interamente compilata in ogni sua

parte, pena il rigetto della stessa e sottoscritta dal legale rappresentante della ditta. Non

saranno accettate istanze redatte su modelli non conformi a quelli suindicati;

b. certificato C.C.I.A.A., anche in copia, rilasciato ai sensi del D.P.R. n. 252 del 3.6.1998

(antimafia) in data non anteriore a tre mesi, attestante l’attività specifica dell’impresa

ed il nome delle persone legalmente autorizzate a rappresentarla o impegnarla;

c. fotocopia di un documento valido di riconoscimento del legale rappresentante. Per i

singoli professionisti, per i professionisti associati di cui alla legge n. 1815 del 23

novembre 1939, per le società di professionisti (esclusivamente società di persone e

società cooperative), per le società di ingegneria e per i raggruppamenti temporanei

costituiti dai predetti soggetti, la domanda dovrà, inoltre, contenere il curriculum

formativo-professionale.

L’INRAN si riserva di verificare la veridicità di quanto dichiarato dalle Imprese e

dai professionisti.


Istituto Nazionale

di Ricerca per gli Alimenti

e la Nutrizione

Via Ardeatina, 546 - 00178 Roma

Tel. +39 06 51494.1 Fax +39 06 51494550

www.inran.it

partita IVA 02120811001 codice fiscale 80074550585

Art. 4

Accertamento idoneità e formazione albo

pag. 4

La commissione indicata in premessa, nominata con apposita determinazione del Direttore

Generale, sulla base della documentazione prodotta dalla ditta aspirante all’iscrizione,

verificherà la sussistenza dei requisiti richiesti.

Qualora la domanda sia incompleta, la medesima commissione provvederà a

richiedere una integrazione indicando la documentazione e le informazioni mancanti e i

termini resteranno sospesi.

La domanda sarà inserita nell’albo nel momento in cui le incompletezze o le

irregolarità verranno sanate.

Art. 5

Aggiornamento dell’Albo

Entro il 20 dicembre di ogni triennio (20.12.2009 per il triennio 2007/2009, etc)

successivo a quello dell’iscrizione, le Imprese iscritte dovranno presentare, pena la

cancellazione dall’Albo, una richiesta di conferma della iscrizione, corredata da una

autocertificazione attestante il perdurare del possesso dei requisiti precedentemente

dichiarati o eventuali altre integrazioni;

Art. 6

Cancellazione dall’albo

La cancellazione della Impresa e dei professionisti dall’Albo avverrà

automaticamente nei casi seguenti:

- allo scadere del triennio (fine 2009, etc.) solare, qualora non pervenga nel termine

previsto la richiesta di conferma di iscrizione;

- qualora non permangano i requisiti dichiarati in sede di iscrizione;

- nel caso in cui le Imprese o i professionisti invitati non presentino per due volte

offerta o presentino offerte per le quali l’Amministrazione rilevi gravi anomalie;

- qualora l’attività per la quale si chiede l’iscrizione non risulti fra quelle indicate nel

certificato di iscrizione alla C.C.I.A.A.;

- qualora non si è in grado di dimostrare quanto attestato con la dichiarazione di

responsabilità;

Il provvedimento di cancellazione dall’Albo dei fornitori di beni e dei prestatori di

servizi potrà essere altresì adottato su motivata proposta degli Uffici competenti. Della

cancellazione dall’Albo verrà data comunicazione all’Impresa interessata.

L’Amministrazione si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di accettare la

richiesta di reiscrizione delle Imprese cancellate.


Istituto Nazionale

di Ricerca per gli Alimenti

e la Nutrizione

pgr

Via Ardeatina, 546 - 00178 Roma

Tel. +39 06 51494.1 Fax +39 06 51494550

www.inran.it

partita IVA 02120811001 codice fiscale 80074550585

Art. 7

Trattamento dati personali

pag. 5

Ai sensi del D.Lgs. 196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali) e

ss.mm.ii. i dati personali dei quali l’INRAN verrà in possesso per l’istituzione e la gestione

dell’Albo fornitori saranno raccolti ed utilizzati dalla struttura responsabile nel pieno

rispetto della normativa vigente.

Art. 8

Discrezionalità dell'Amministrazione

Resta ferma la facoltà dell’Amministrazione dell’INRAN, in casi particolari e

motivati o in assenza o carenza di iscrizioni per una specifica categoria o per una maggiore

concorrenza, di invitare o interpellare anche altre Imprese, Ditte, Professionisti ritenuti

idonei, oltre quelli iscritti nell’albo per la categoria pertinente.

L’Amministrazione si riserva altresì, a suo insindacabile giudizio e nell’eventualità

di un numero elevato di iscrizioni per una determinata categoria, di adottare il criterio della

rotazione individuando non più di 10 ditte per gara.

E’ facoltà dell’amministrazione ricorrere alla trattativa diretta secondo quanto

stabilito dai regolamenti e dalla normativa vigente

Art. 9

Pubblicità

L’Albo dei fornitori dell’INRAN è resa pubblico attraverso la pubblicazione sul

sito internet dell’Ente e, con cadenza triennale, per estratto all’Albo Pretorio del Comune

di Roma e su un quotidiano a diffusione nazionale.

Il Direttore Generale

(dott. Giovanni Monastra)

More magazines by this user
Similar magazines