*.V *

bore.usp.br

*.V *

- 150 -

riunite in fasci contigui, che nel loro cammino s'inviano reciprocamente

fascetti. mediante i quali si uniscono per costituire una guaina

cilindrica. Esse hanno parecchie origini : la maggior parte nascono

dalla parie mediana della faccia posteriore della cartilagine cricoide

e s'espandono quasi immediatamente a ventaglio per formare all'esofago

una tunica completa. Da questa divergenza, risulta che le ant »rieri,

sottostanti alla trachea, sono verticali sin dal loro punto di partenza,

che le laterali sono dapprima oblique in basso ed indietro, o

che le posteriori, più oblique ancora, abbracciano l'estremità superiore

dell'esofago a mo' d'un'ellissi.

Indipendentemente da queste fibre a direzione raggiante, ve ne sono

altre, poco numerose e molto pallide, che si staccano dalle parti laterali

della cartilagine cricoide e che si portano obliquamente anche

in basso ed indietro, le più alte incrociandosi sulla linea mediana

con quelle del lato opposto. Questi fasci laterali sono in generale poco

sviluppati e tanto trasparenti, che lasciano vedere le fibre circolari

sottostanti, e sembra che lo strato longitudinale non esista immediatamente

al di sotto ilei costrittore inferiore della faringe.—A questi

fasci emanati dalla cartilagine cricoide si aggiunge una linguetta che

proviene dalla parte posteriore del bronco sinistro, e più in basso due

o tre altre molto gracili nate dalla pleura mediastinicu.

Il piano circolare è molto più sottile del precedente, e ne differisce

inoltre per la sua pallidezza. Le fibre che lo compongono non sono

aggruppate in fasci. Santorini avea creduto notare che si avvolgessero

intorno l'esofago a ino' d' una spirale; ma questa opinione, riprodotta

in dillW-onti epoche da parecchi autori, non è fondata sopra

alcun fatto; l'osservazione dimostra invece che rappresentano tanti

anelli paralleli o incrociati sotto un angolo molto acuto.

1 due piani della tunica muscolare del canale esofageo sono formati

da libre striate superiormente, e liscie imi la loro metà inferiore.

Il limite sul quale scompaiono b- pi-ime e cominciano le seconde

presenta del resto alcune varietà secondo gli individui.

IL Strato cellulo fibroso—E più sottile di quello della faringe ina

peiVi molto distinto. La sua faccia esterna non aderisce che debolmente

alla tunica muscolare, la interna è unita al contrario abbastanza

intimamente alla tunica mucosa. Da questa disposizione risulta

: 1° che lo strato celluioso concorre a formare le pieghe longitudinali

che si producono sulle pareti dell'esofago quando quest'organo

si retrae, cioè nello stato di vacuità; _>• che la egualmente parie delle

pieghe circolari che si producono nella parte inferiore di questo canale

>otto l'influenza .Ielle contrazioni della tunica carnosa, pieghe che si

vedono molto bene nei mammiferi, allo sbocco dell'esofago, al momento

,n cui il bolo alimentar.- penetra nello stomaco, e che si sono

potute ossei\ are anche su parecchi ammalati con fistola gastrica.

More magazines by this user
Similar magazines