*.V *

bore.usp.br

*.V *

— VO.'i

di0. rente, in una parola, offre tanta maggior tendenza a divenir sinuoso

per quanto si allontana dippiù dalla sua origine. Questa tendenza

si trova al più alto grado nel digiuno e nell' ileo. Il canale

che essi costituiscono è eminentemente flessuoso in tutta la sua estensione.

Per farsi una giusta idea del numero delle sue flessuosità, basta

rammentare che questo tubo, iungo 8 metri circa, si trova situato

nello stretto spazio che separa la seconda vertebra lombare

dalla fossa iliaca destra, e la cui estensione varia da 12 a lo centimetri.

Allontanandosi dall'arteria mesenterica superiore, al li\ello della

quale si continua con la porzione orizzontale del duodeno, il canale

fermato dalla continuità del digiuno e dell'ileo si diritre in alto, iu

avanti ed a sinistra, poi forma una curva semicircolare per portarsi

in avanti ed a destra, e continuando a descrivere molte curve

simili, passando così da destra a sinistra e da sinistra a destra.

giunge, discendendo cosi a poco a poco, nella parte interna della

fossa iliaca destra, ove si raddrizza per divenir trasversale e si apre

perpendicolarmente o un poco obliquamente nel cieco.

Lo pieghe che formano il digiuno e l'ileo hanno ricevuto il nome

di circonvoluzioni. Ognuna di queste si può paragonare ad una

ansa, la cui concavità guarda a sinistra o a destra per la maggior

parte, in alto o in basso per altre ed indietro per alcune altre.

Ksse non offrono del resto niente di fìsso nella loro direzione, potendo

una circonvoluzione, la cui concavità è rivolta a sinistra, trasformarsi

istantaneamente in una circonvoluzione la cui concavità si dirivre a

destra.

Considerate nei loro rapporti col mesentero . tutte le circonvoluzioni

presentano un margine posteriore o aderente, leggermente concavo,

un margine anteriore libero, più o meno convesso, e due facce

laterali per le quali si pongono a mutuo contatto.

HAI*I'OKTI. — Le circonvoluzioni dell' intestino tenue sono coverte

dal grande epiploon, che le separa dalla parete anteriore dell'addome.

Le più basse entrano in contatto immediato con questa parete.

Indietro si trovano in rapporto: sulla linea mediana, con l'aorta

«' la vena cava inferiore, da cui le separa il mesentere : a destra.

col colon ascendente e col cieco ; a sinistra col colon discendente

«• coir S iliaca, che coprono ora in parte solamente, ora interamente.

In alto corrispondono al mesocolon trasverso ed all'arco del colon

che |e separano dallo stomaco, dal duodeno e dal pancreas.

In basso ed al livello dell'epigastrio, si immergono nella escava­

/

rne del bacino, per applicarsi sulla vescica e sul rei lo nell'uomo,

nulla vescicu, sull'utero e sul retto nella donna.- In basso e da ciascun

lato poggiano sull'angolo rientrante che forma la regione iliaca con

More magazines by this user
Similar magazines