*.V *

bore.usp.br

*.V *

- 296 -

l'orifizio aperto al suo apice. Sostituendo al mercurio un liquido solidificabile,

si potranno seguire i due dotti escretori e studiarne la

disposizione.

L'estrema facilità con la quale il liquido iniettato nel dotto coledoco

passa in tutto l'apparecchio escretore del pancreas non ha solamente

il vantaggio di facilitarne lo studio, ma dimostra inoltre :

1° che la bile, giunta nell'ampolla di Vater, potrebbe introdursi nel

dotto di Wirsungio : e difatti essa vi è stata trovata una volta da

CI. Bernard ; 2° che i due dotti escretori del pancreas comunicano

molto largamente tra loro, e che, se il principale si oblitera in vicinanza

del suo sbocco, l'accessorio potrebbe supplirlo. £

C. - Varietà., struttura, storia dei dotti escretori

del pancreas.

a. VARIETÀ.—1 dotti escretori del pancreas non presentano sempre

la disposizione indicata. La loro origine, il loro cammino e sopratutto

il loro modo di terminazione variano alcune volte. Benché queste

varietà non sieno né così numerose né così frequenti come alcuni

hanno pensato, meritano però di essere indicate.

l.° La disposizione normale si può in qualche modo invertire:

il dotto principale, in altri termini, in luogo di trovarsi situato al

disotto dell'accessorio, diviene superiore a questo, che prendendo

il suo posto sbocca nell'ampolla di Vater. Questa varietà è estremamente

rara. Io non ne conosco che due esempii ben autentici ;

uno osservato da CI. Bernard (1), l'altro appartiene a Moyse, che

l'ha fatto disegnare nella sua tesi pubblicata nel 1852 (2).

2.° 11 dotto principale, in luogo di sboccare nell'ampolla di Vater,

può aprirsi direttamente sulla mucosa, senza avere alcun rapporto

col dotto biliare. Quasi tutti gli autori indicano ed ammettono

questa varietà. Io però debbo dire che essa non mi pare certamente

dimostrata. Santorini non ne parla. Vernueil, che ha studiata

con cura la disposizione di questi due dotti escretori sopra una ventina

di pancreas, nemmeno l'ha osservata. Sopra sedici pancreas, che

ho esaminato mettendomi nelle migliori condizioni per evitare ogni

errore, non l'ho constatata nemmeno una volta. Ammettendo adunque

che esista si deve considerare come estremamente rara.

3." Possono esistere due dotti eguali e paralleli, che comunicano

tra loro per mezzo di un'anastomosi trasversale. Per realizzare

questa varietà, basta che una branca, più o meno lunga, emanata

dal collo e dalla parte corrispondente del corpo del pancreas,

si getti nel dotto accessorio, in vicinanza della sua origine; que-

(1) CI. Bernard, Me moire sur le pancreas, 1856, p. 10, pi. 1 e l fig. 2

C-) Movie, Elude historique et critique sur le pancreas, 1852, p 24, fig. 1

More magazines by this user
Similar magazines