*.V *

bore.usp.br

*.V *

- 298 -

Wirsung fece incidere in rame questo dotto e dedicò la sua scoverta

alla Germania, sua patria (1). R. de Graaf, Kerkring, Munnicks, etc,

hanno detto che egli era morto vittima dell'invidia che la sua scoperta

avea inspirata. Ma Haller respinge quest'asserzione come favolosa,

e Morgagni, che avea insegnato con tanto splendore l'anatomia

a Padova, ne ha fatto completamente giustizia, consultando gli

atti degli archivii della città, i quali attestano che : « Wirsungio

fu assassinato, il 22 agosto 1(U3, sulla soglia della sua abita-

- zione, al momento che conversava con alcuni suoi concittadini,

« da un certo Dalmata chiamato Oambier, che gli aveva giurato un

odio particolare per un motivo del tutto estraneo alla scienza {'2).

Il dotto accessorio è stato osservato dai primi anatomici che vollero

verificare o riesaminare la scoverta di Wirsung. Così Vesling

fa già notare che il dotto escretore del pancreas è alcune volte doppio,

duple.v intérdum in homine occurrit. Aggiunge che questi due

dotti non hanno la stessa lunghezza, e che ,T. Rhadius ha osservato

un esempio di questa duplicità. R. de Graaf (3) e Winslow (4). un

po' più tardi, hanno anche riconosciuto che il canale pancreatico era

ora semplice ed ora doppio.

Ma il secondo dotto del pancreas appena era stato visto dagli autori

precedenti. Santorini pel primo, nel 177 5, lo descrisse in tutte

le sue particolarità, con una esattezza che lascia niente a desiderare,

e lo lece inoltre disegnare in una buonissima figura (5). Fu il primo

anche ad annunziare che questo dotto e costante, che comunica

sempre con quello di Wirsung che appartiene esclusivamente alla

testa del pancreas, che si apre al disopra del precedente, all'apice

di un piccolo tubercolo, e si può insufflare insulllando questo, ecc.

Malgrado l'esattezza di questa descrizione, malgrado la figura che

l'accompagna, malgrado il gran nome di quest' autore, questo con*

dotto fu bentosto dimenticato. Gli anatomici della fine del secolo XVili

e dalla prima metà del secolo XIX non fecero che riprodurre le asserzioni

di R. de draaf e di Winslow, presso a poco negli stessi

termini.

.Nel 1850 comparvero le ricerche di Ci. Bernard, che ricordò quelle

del Santorini. Da questo momento l'esistenza del condotto accessorio

non ha potuta più e.sser contrastata, si è avuto il torto solamente

di moltiplicare troppo le varietà, che possono prodursi nella dispo­

ti) C, Wir«ung, Figura dm tua ruja.nlani rum untiti pi icibns suis rauntlil

noi dir in pane obs-rr, Padova DÌ43. Questa iu-isione e e IromumantC iar«.

(2) Mo.j_ra

More magazines by this user
Similar magazines