*.V *

bore.usp.br

*.V *

- :V>4

e delle glandoìe tubulari; donde il carattere tanto eccezionale e l'estrema

complicazione che presenta nella sua struttura.

Dalla rete intralobulare partono i canalini sopralobulari, dapprima

Vii!. s:i>. Un metti soy,ra-loliitlari dei dotti hilittri e della vena porta.

{Fegato del porco. Ingrandimento 1*0 diametri).

1,1,1,1. Lobuli di cui una porzione è stata staccata 2,2,2,2.2. Intervalli ohe separano questi

lobuli.-a. Lobulo intero.-4.4. Rametti sopra lobulari della vena porta, i quali, ni numero

d. s a IU p r ogni lobulo, som. iniettati con una soluzione ili di pmittKi gromma colui colmala ala in nero.—_ nero.ri.fi,

Kiinr.ett. sopra-lobulari dei dotti biliari; si vede che questi rametti biliari acp.mi|>l

(/nano i rametti venosi, da cui differiscono mollo pel loro calibro, ma ehi' egtia^lionn press

a poco pel numero; per meglio distinguerli dalle divisioni venose, sono stati iniettati co

una •>"luzione di gomma colorata in bianco.

indipendenti, ma che dopo un corto cammino si uniscono negli spazi!

interlobulai i a quelli dei lobuli adiacenti. Dalla riunione di due o ili

parecchi risulta un rametto, che non tarda ad unirsi esso stesso ad

un rametto simile per formare un ramo. Intorno a questi condotti ititerlobulari

si veggono nettamente comparire le prime tracce dilla

capsula di Glisson. Ai rami succedono branche successivamente cresi

enti in volume ed infine un tronco unico. Segue da questo modo

di riunione che le radicette emanate da uno stesso lobulo non si gettano

mai nello stesso dotto interlobulare, ma in cinque, sei od otto

dotti differenti, o, ciò che è lo stesso, che le ultime divisioni dì uno

stesso dotto biliare si spandono sempre su parecchi lobuli nel tempo"

stesso ; modo di distribuzione che ricorda queliti della vena porta,

come vedremo più innanzi.

Nel loro cammino i rametti biliari, al pari dei rami e di tutte bbranche

che loro fanno seguito, contraggono i più intimi rapporti,

non solamente con la vena porta, ma anche con l'arteria epatica. Su

More magazines by this user
Similar magazines