*.V *

bore.usp.br

*.V *

- 826 -

modo che vediamo un vegetale impiantarsi sopra un altro vegetale e

vivere a spese di questo una vita propria, così vediamo nel legato

delle glandoìe impiantarsi sopra una glandola, per vivervi anche di

una vita speciale ed indipendente, vale a dire per segregare un liquido

essenzialmente differente da quello che segrega la glandola

madre.

Queste glandoìe si mostrano su tutta l'estensione dei dotti biliari

da che questi offrono 0 mm ,05 di diametro sino all'origine del

canale coledoco, sul quale non se ne trova più alcuna traccia, e si

osservano non solamente sulle divisioni di questi dotti, ma su tutte

le anastomosi che li uniscono. ,

Sui dotti e sulle anastomosi il cui calibro non eccede O m,u ,or>, •

si presentano allo stato di semplici ut ricoli irregolarmente aggruppati

che si aprono nella cavità di questi , ora direttamente ora

per mezzo di un canalino più o meno stretto. — Su quelli di un

calibro un po' maggiore si veggono restringersi dippiù al livello

liK USI. —.|,».i vi...,i/.«« titi ,lolfi hiliari ,-iste mi ...» ingrandimento di 1S din metri.

1,1. I »a I.ranca del dotto epatico, |, cui superfìcie è .piasi ingrani.mie ricoveri:, ilull»piandole

a {trafittolo «de* si apro,,,, ,„.||a sua cavità. -2. I :n ramo «li « nello dolio «merlo

anche da gondole .-, grappolo, ma più pi.-,..,|.. : ,„„ illuminale -:i;i,:i. Uau.otli btlii.n.

ai quali »

More magazines by this user
Similar magazines