*.V *

bore.usp.br

*.V *

- 477 _

rfjniiti, o almeno non si compongono che di segmenti sparsi, come si

può osservare sopra un polmone dissecato sott'acqua o iniettato con

gelatina. Più tardi, il tessuto cellulare che circonda questi segmenti

hi condensa e li unisce più solidamente; sono allora un poco meno

apparenti, di poi si confondono per una parte del loro contorno, e

poiché la loro fusione per via di aderenze, diviene sempre più completa,

non si distinguono che imperfettamente nell'adulto. Nel vecchio.

anche i lobuli si saldano in alcuni punti. I progressi dell'età tendono

cosi a realizzare una struttura analoga a quella che ci offrono alcuni

mammiferi, il cane, ad esempio, nel quale non si osserva traccia alcuna

•li lobuli, giacché questi, benché reali, si trovano saldati tra di loro.

I'AKKTI DEL URONCO INTRALOUL LARE.— Entrando imi lobulo, questo

bronco conserva tutt'i suoi caratteri primitivi. Resta perfettamente

cilindrico, al pari di tutte le sue divisioni. Le sue pareti sono lisce

e levigate come quelle ilei bronco estra-lobulare che lo precede.

Quando sopra un lobulo antecedentemente insulllato e disseccato si fa

un taglio parallelo all'asse del bronco, in modo da trasformare questo

in gronda, non si vede alla sua superficie alcuna sporgenza, alcun

sello, né la più piccola ineguaglianza ; la punta di un ago messa su

questa gronda scorre conio su di una lamina di cristallo. Se si esaminano

le divisioni di set.ond'ordine e le seguenti, e facile di coniature

che esse offrono lo stesso aspetto. In presenza di questo fatto,

come spiegare l'opinione diametralmente opposta di alcuni autori, che

ammettono sulle pareti del bronco intralobulare innumerevoli setti

che circoscrivono gli alveoli e che impartiscono alla sua superficie

esterna una forma sporgente tf Molto probabilmente questi autori hanno

osservato lobuli la cui insuillazione era difettosa: imperocché la sul'i-ilirie

esterna del bronco intralobulare è in effetti tanto più liscia

per quanto è slata più dilatata, tanto più ineguale per (pianto le

Mie pareti sono più retratte ; queste apparenze di setti e di alveoli

sono dunque il risultato di una deformazione poiché non si

m< strano sui lobuli iniettati o insufllati.

Tal'è l'aspetto sotto il quale si presentano le tre, quattro o cinque

prime divisioni del bronco intralobulare. Quest'aspetto non è più

In stesso per le ultime, per quelle cioè che si aprono nei lobuli primitivi.

Sulle loro pareti si distinguono setti ed alveoli, ma allo stato

n.i « ente, che divengono più sensibili a misura che si va verso Pendala

dei lobuli.

#!e ultime ramificazioni bronchiali non comunicano con un solo

•- < olo primitivo ; ciascuna comunica con tutù i lobuli primitivi

C li circondano, giacché gli uni si aprono sulle sue pareli e gli

al'il alla sua eslr mità terminale Le pareti di queste rainitica/.ioni

ultime sono quindi civettate da orifizii inegualmente ripartiti. Quan-

"ì" due lobuli sono molto vicini l'uno all'altro si aprono spesso

More magazines by this user
Similar magazines