*.V *

bore.usp.br

*.V *

— 557 —

quelito,cioè a dire al disopra dell'apice del viscere, che esso oltrepassa

pia o meno, e che si allontana allora dai muscoli retti dell'addome,

in modo che si forma tra questi e la vescica un ancrolo a seno superiore.

A. - Superficie esterna, rapporti della vescica.

per meglio precisare i rapporti della superficie esterna della verica,

possiamo dividerla con IJoyer in sei regioni:

1 REGIONE ANTERIORE. — Meno estesa della posteriore, è limitata

inferiormente da fasci fibrosi attraversati da vene voluminose e

«IcHcriiti dalla maggior parte degli autori sotto il nome di legamenti

anteriori della vescica. Mostreremo più innanzi che questi fasci

considerati anche come una dipendenza dell' aponevrosi pelvica supcriore

si continuano con le fibre muscolari longitudinali della

vescica con una delle loro estremità si attaccano con l'altra al

4 ulte , e che non rappresentano in conseguenza né una semplice

lamella aponevrotica, né legamenti , ma veri tendini. — Superiormente

è limitata da quella parte del peritoneo che dalle pareti dell'addome

si porta sulla Vescica. L' intervallo compreso tra questi due

limiti varia secondo che la vescica è vuota moderatamente dilata

#i. od in uno stato ili dilatazione considerevole.

Quando ó vuota, la vescica si (deva appena sino al disi retto >u-

V«'riore. La sua parete anteriore si trova in rapporto nella linea m«*-

«li.iiii con la sinlisi e col corpo d«*i pubi, da ciascun lato con l'apolli

irosi che copro il muscolo otturatore interno. Un tessuto cellutau'e

molto allentato l'unisce a tutto queste parti.

Quando A mediocremente dilatata, oltrepassa la sinfisi pubica, ma

di 1 o 2 centimetri solamente. La parte più alta della sua regione

Anteriore comincia a portarsi in dietro sollevando il peritoneo, che

ti biacca dalla parete addominale per applicarsi su ili essH. La parie

superiore della sua regione posteriore sormonta un poco l'apice del

»

HWerc inclinandosi in avanti. L'uraco si piega ad angolo acuto, ed

peritoneo curvandosi aneli esso, forma un fondo cieco poco proniinalo

la cui concavità guarda in alto.

T Quando giunge alla sua maggiore amplia/ione, cioè a dire quando

* dilatata al punto da colmare tutta l'è scavazione del bacino, la sua

Itegli me anteriore si eleva al disopra dei pubi ad un altezza che v a-

•li da .'. a I centimetri ; nell'elevaisi continua a portarsi indietro

ed H Mille vare il peritoneo, che la ricopre in una maggiore esteu-

•Éoiie. I.a posteriore, che si eleva più io alto ancora e che conti-

Ma anche ad inclinarsi in avanti, sembra prolungarla; riunita a que-

•t*. costituisce con la parete addominale un ai»troie a seno Miperio-

•• I «I peritone.., rivestendo i due lati di questo angolo, forma un

forni., eiett», lauto più profondo per quanti» la dilatazione della ve-

More magazines by this user
Similar magazines